Tag: paranoia

Mar

10

Apr

2018

perdere la palla

Sfogo di Avatar di raptor2601raptor2601 | Categoria: Altro

abbiamo 20 anni di differenza,convissuto 1 anno e ci conosciamo da 2 ci attraiamo l un laltra e anche se ci siamo lasciati un anno fa continuiamo a sentirci e aprovare dei sentimenti molto forti.l ho lasciata io xche mi ha tradito come una.....,l ho perdonata ci ho messo quasi un anno ed ora che l ho ritrovata è una tortura.ci vediamo forse una volta alla settimana lei dice di amarmi ma spegne il telefono per ore e non mi caga quasi mai x messaggio,abitiamo a 70km di distanza x quanto seccante dipendere dal telefono è l unico modo che abbiamo per comunicare.è tornata a vivere dai suoi di sua spontanea volontà,è sparita per mesi e quando è ricomparsa mi ha tradito.dice di essere diversa e di impegnarsi solo non vuole avere un rapporto telefonico perche ci siamo gia passati ed è stressante,non ha tutti i torti ma tutto ha un limite di buon senso credo.è dalle sette di stasera che il suo telefono è irraggiungibile e friggo dentro pensando ogni cosa,sapendo che oggi non sarebbe uscita ne avrebbe fatto nulla di particolare essendo di riposo.dovrebbe essere crollata a nanna il raziocinio mi dice questo,le mie paure tutt altra cose.da innamorati si sta di merda e se perdi la palla per un motivo o per l altro è finita.

Lun

02

Apr

2018

Casino Sentimentale

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Premesso che non so neanche come spiegare tutto questo,ma sto uscendo di testa.Io non dirò mai quanti anni ho ma sappiate che sono sopra i 23(quindi molto piu' o vicino,boh chissa'),sta di fatto che per una serie di vicissitudini spiacevoli che hanno caratterizzato la mia infanzia,sopratutto bullismo,sono ancora vergine,e non ho avuto granchè di esperienze.Quando inizia il corso all'università ho deciso di cambiare rotta ma capirete,vista l'esperienza 0 degli anni prima cosa posso aver ottenuto cercando sempre di migliorarmi questo si anche riuscendoci,ma mai arrivando alla meta desiderata.Ora sono arrivato ad un punto in cui so bene razionalmente di non averne bisogno di una persona affianco,ma al livello fisico e emozionale il mio corpo dice altro,tant'e' che se una ragazza e poco poco carina,di persona tento,biascicando l'approccio ma con risultati mediocri,in realta' anche se non  lo e' piu' di tanto,anche perche' cio' che traspare credo sia proprio questo bisogno e fretta di volere qualcosa,cosa che so essere deleteria,ma e' qualcosa che non controllo in quanto la mente se ne va in pappa e va per i cazzi suoi,e non solo ho sempre l'istinto di approciare e lo faccio,ed e' come se non lo facessi qualcosa mi dice che me ne pentiro' ed e' cosi con tutte quelle che punto e cio' mi mette ansia e mi toglie quello che credo dovrebbe essere il fulcro di tutto,divertirsi e cercare di stare bene.Sono arrivato ad un punto in cui se ci sono film che anche se non e' d'amore(mi fanno schifo),ma c'e una storia d'amore o un attrice appariscente non lo guardo perche' mi genera un senso strano che me lo fanno o buttare o non guardare proprio(guardo sempre le prewiew),oppure se un mio amico per esempio trova la pivella e c'e un uscita assieme io evito di uscirci,non so forse mi fa sentire solo la cosa come un incomodo.La situazione riconosco essere un casino :S

Ven

16

Mar

2018

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Non ho niente da confessare, sono semplicemente incazzata nera.

Perché la rabbia è l'unica cosa che mi rimane dopo 10 anni di convivenza con una persona tossicodipendente.

La mia quotidianità è: lui cerca droga, lui trova droga, finge rimorso, mi accusa di una cosa a sua scelta (ogni giorno è una diversa) appena l'effetto sembra svanire e si ricomincia.

Non ho più niente che la rabbia. 

Gio

30

Mar

2017

Vivo nel terrore che il mio ragazzo mi tradisca

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Non so nemmeno perchè, è una cosa che non mi so spiegare.E'successo anche con i miei ex: più aumenta la confidenza, l'affetto, il sentimento, e più sento la necessità di controllare il malcapitato di turno perchè ho paura che mi tradisca. A volte è sfuggente nei messaggi? Sicuramente avrà un'altra a cui scrivere. Mi nomina una sua cara amica? Ah quindi ci sta facendo un pensierino. Una sera per caso il sesso non va come al solito? Evidentemente non gli piaccio più e pensa ad altre. Sempre cosi. Con il mio attuale ragazzo ho una relazione a distanza, e questo da un lato mi ha aiutata ad adattarmi, a fidarmi di più, ma andando avanti con il tempo i miei timori sorgono comunque e nuovamente, e appena sento qualcosa di strano inizio a mettere il broncio e a non farmi sentire perchè preferisco prendermi del tempo per sbollire piuttosto che fare una scenata immotivata e sembrarae una pazza. Ovviamente questa paranoia costante ha portato molti problemi nelle mie relazioni passate, diventavo soffocante, gelosa, oppressiva, per quanto potessi amare qualcuno non riuscivo a fidarmi. Dato che dalle esperienze qualcosa si impara sempre, ho imparato a tenermi questa gelosia dentro, a non esternarla con il mio fidanzato perchè non voglio rovinare tutto anche questa volta. Ma io sto male, soffro in questi momenti e non so cosa fare. Quando ero piccola è avvenuto un episodio di tradimento tra i miei genitori, ma non penso sia una giustificazione e soprattutto una motivazione così influente

Dom

06

Nov

2016

Paranoia da pelo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Io e il mio ragazzo stiamo insieme da poco tempo, ma siamo già stati in intimità..quindi ha già anche visto come sono messa sotto le mutande. Premetto che soprattutto quando so che devo vederlo mi tengo molto in ordine in fatto di igiene e ceretta. Ho sempre tenuto fatta la ceretta abbastanza sgambata, ma non totale sull'inguine (quanto basta per non far uscire niente dagli slip e il resto lo accorcio..un po' per il dolore, un po' perchè da sola è il massimo che riesco a fare senza farmi male e dall'estetista non ci posso andare per varie ragioni che ora non sto qui a dire e perchè a me tutta depilata non piace)..però oggi mi ha chiesto di depilarmi del tutto. Sono andata totalmente nel pallone perchè ha toccato un nervo decisamente scoperto e cioè che come sono fatta non gli piaccio. Che faccio schifo in generale. Ho un'autostima molto bassa e con lui mi sto sforzando molto per lasciarmi andare (davvero, non mi sono mai impegnata così tanto), ma così..non lo so. Non so davvero cosa fare. Ho paura che se non lo faccio poi mi schiferà ancora di più. Già sono grassa, sta con me per forza per pietà. Dovrei accontentarlo, lo so..ma non vorrei farlo..però se non lo faccio mi sentirò sempre a disagio perchè ormai so che come sono non gli piaccio. Sono caduta in paranoia. E' così dura per me stare con lui perchè non mi sento mai all'altezza della situazione, ma lui non ne vuole sapere di lasciarmi..non accetta nemmeno che lo molli io. Ridicolo come due peli mi mandino tanto nel panico. Scusate per lo sfogo assurdo, capirò gli insulti.

Mer

17

Ago

2016

mamma e papà, se non posso starvi vicino è perchè mi avete costretto!

Sfogo di Avatar di 2palletante2palletante | Categoria: Accidia

esattamente! la mia famiglia è un distastro, genitori separati in casa che usavano i figli per farsi la guerra. mia madre mi faceva sentire colpevole se giocavo con le cuginette se volevo bene a papà o ai miei fratelli, sempre lei e io contro tutto e tutti. quando mi fidanzai mi dava della tr0ia e ha accettato il mio ormai ex solo quando ha capito che lui era controllore come lei: non potevo vere amici non potevo parlare con i colleghi e se sì mi diceva gli argomenti banditi. vestiti banditi in base al taglio, al tessuto, al colore. non potevo fare nulla. quando l' ho lasciato mia madre ha iniziato a controllarmi, mi spiava il cell, mi chiamava e stava zitta per sentire nel rumore di sottofondo dove ero, non potevo essere amica delle mie coinquiline, pretendeva che io non andassi a studiare in biblioteca perchè non dovevo vedere gente e in casa dovevo mettere il cartello alla porta :non entrate, così che le mie coinquiline non mi dessero a parlare. non potevo studiare con una collega. quando l ho fatto (prendendo un esame con 30) mia madre mi ha minacciato che mi avrebbe staccato la testa dal collo perchè questa storia doveva finire. mi ha minacciata di togliermi la casa da fuorisede che tanto a 5 esami dalla laurea in ingegneria a lei non f0tteva un c@zzo se non mi laureavo più. ho chiesto aiuto a mio padre ma ui ha iniziato a inventarsi che per colpa mia si sarebbe separato dalla mglie, che mio fratello a questa notizia ha avuto una crisi epilettica e mia madre stava in una casa vecchia dei miei nonni in campagna con i lumi ad olio. io sono tornata al paese e ho scoperto che era tutto falso, e mio fratello mi ha chiusa in casa insieme ai miei genitori perchè non dovevo mai più lasciare il paese. sono riuscita ad andarmene con la scusa che avrei preparato le cose per il trasloco a casa perchè volevo anche io tornare al paese invece ho trovato una nuova casa studenti. i miei mi danno ancora i soldi dell affitto ma li usano epr dirmi tutti i giorni di tornare al paese. l'altro mio fratello sposato mi ha contattata, l'ho aspettato giorni volevo che almeno lui sapesse dove abito ma non si è fatto vedere e non mi risponde più. mia madre vaneggia che esiste un signore molto più grande di me che mi plagia quando non esiste nessuno!! mi mandava messaggi come se li mandasse a questo eprsonaggio inventato, apostrofandomi con "brutto bastard0" e mio padre invece di portarla da un terapista le dà corda! deliri assurdi! ora i dicono che mamma sta facendo la chemio perchè sono 5 anni che le hanno diagnosticato la leucemia ma due anni fa l'hanno tolta dal registro della chemio perchè i valori andavano bene. infatti lei si fa la tinta con l'ammoniaca, tatuaggio sopracciglia, gel unghie, detergenti aggressivi quindi sul serio non faceva la chemio. mo mi dicono di sì, mentren papà dice di avere problemi allo stomaco deve fare accertamenti. io sto male perchè muoio per i sensi di colpa, sono sola la città è vuota questa casa studenti è vuota mi impegno a studiare per settembre voglio laurearmi al più presto ma sto da cani. erchè io ho semore aiutato i miei, solo io! i miei fratelli mia cognata i miei cugini e zie mai mosso un dito e mo mi sento in colpa perchè non posso tornare a casa, temo che mi chiudano dentro e mi ammazzano di botte, mio fratello mi minacciò dicendo "mo ti porto dal neurologo così faccio dire che non stai bene e poi vediamo come vivi da sola!". quello malato sei tu che segreghi una donna in casa!!! e tua madre che crede che esistano persone inventate e si fa i film mentali e me li fa pagare cari come se i suoi film mentali fossero cose che davvero faccio! faccio una vita di stenti tra panni usati e 20 euro la settimana, manco un caffè alla macchinetta con una collega posso prende. mando avanti una casa con ragazze estranee mentre devo seguire corsi andare ai ricevimenti e prendere una laurea in ingegneria! e  mi volevate chiudere in casa per non farmi studiare non farmi laureare! prendevo 30 e mi minacciavate di picchiarmi! mi sto avvicinando alla laurea e mi volete togliere la casa! con che coraggio dovrei tornare a casa? con il panico di non uscire più? sarei la prima a essere segregata in casa? purtroppo no! eppure sto male perchè mi sento in colpa perchè non sono mai stata di animo cattivo e menefreghista e avrei tanto voluto una famiglia dove ci si vuole bene e dove poter tornare per almeno un abbraccio. invece voi siete tutto ciò da cui devo fuggire!

Mar

16

Ago

2016

i miei mi hanno chiusa in casa e ora non sanno dove vivo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

ho 23 anni sono fuorisede da 4. ho sempre portato ottimi risultati accademici (studio ingegneria) e mai dato problemi di droga alcool ecc. mai andata da un'estetista da un parrucchiere mi vesto con vestiti usati delle bancarelle e mai che vado a ballare. unico lusso una settimana di vacanza ad agosto con i soldi rimborsati delle tasse universitarie. l'anno scorso ho lasciato il mio ex dopo 8 anni e da lì mia madre ha dato di matto. lui mi controllava in tutto, vestiti (colore tessuto lunghezza aderenza e scollatura), con chi parlare e di che cosa parlare, cosa leggere e cosa ascoltare. senza di lui mia madre è diventata il mio controllore: non potevo uscire, mi dava i soldi col contagocce (20 euro settimanali) così che nemmeno un caffè alla macchinetta dell uni potevo prendere con una collega, rimaneva in silenzio al telefono per sentire dai rumori in sottofondo se ero a casa, mi chiamava 5 6 volte di seguito se non rispondevo che stavo lavando i piatti o sistemando la stanza, ecc...

ho studiato con una collega per un esame in comune, ho preso  30, e lei mi ha minacciato di ammazzarmi di botte perchè questa storia deve finire.

poi mi ha minacciato di togliermi la casa vicino all'uni che a lei non f0tteva nulla che non mi laureassi più (a 5 esami dalla laurea), allora ho cercato una nuova casa in cui trasferirmi con la paura che mi venisse a prendere. ho trovato una nuova stanza più economica e ho parlato con mio padre perchè lui e mia madre sono separati in casa. luiinvece di aiutarmi e portare sua moglie da un terapista per le sue paranoie ha iniziato con mille bugie e l'ha assecondata. quindi nemmeno a lui ho riferito il mio nuovo domicilio. ho provato con i miei fratelli ma uno mi ha chiuso in casa quando ritornai a casa dei miei genitori e non voleva farmi più uscire. il giorno dopo sono uscita perchè ho finto di tornare al paese. l'altro mio fratello, sposato, l'ho aspettato per giorni, volevo fargli vedere la nuova casa, ma non si è fatto più vivo. ora sento solo papà per messaggi e ogni giorno mi fa pressioni devo tornare devo dire dove abito. ma io ho paura che mi chiudano dentro che non mi laureo più e ho paura anche perchè mi tormentano per telefonate messaggi non mi vogliono fare vivere

Mer

20

Apr

2016

Il senso di colpa mi divora da ormai troppo tempo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Il punto è che non so neanche se mi possa reputare davvero colpevole o meno

Mer

07

Ott

2015

La Donna dai capelli lunghi e bianchi

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Si aggira sempre verso le 20.00 le 20.15 sotto casa, sempre con quella vestaglia grigia pulita e ordinata, chissà  se abbia un armadio pieno solo di quelle vestaglie... Attraversa la strada e si ferma al cartellone pubblicitario posto accanto alla fermata del bus, io di solito sono li ad osservarla ma, mai come stasera è capitato che si accorgesse di me. Mi fissa per un secondo ed io spaventata indietreggio e torno a fare le mie solite cose. Pensavo che anche stasera se ne stava li ad aspettare l'autobus fissando il vuoto. Dopo qualche minuto mi riaffaccio con un pò d'ansia e noto che non c'è, suona il campanello e lo spavento mi assale, non può essere lei, perchè dovrebbe? La mia porta non ha lo spioncino e non c'è nessuna finestra cosi che possa vedere chi sia. Mi tocca aprire la porta, faccio un lungo respiro e con voce rauca chiedo "chi è?" passano due lunghi secondi... Poi odo la voce di mia sorella dietro la porta.. fiuff, mortacci tua, quanta paranoia.

Ven

05

Giu

2015

Ora collasso davvero...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Ho sempre e solo sbagliato tutto. Anche adesso forse, scrivendo qui sto facendo la cosa sbagliata. Rimane il fatto che sono prigioniero di me stesso. Guardo tutte le risorse che ho come una tigre in gabbia, il problema è che la gabbia sono io... Capitano questi momenti in cui detesti di esistere, in cui non vorresti essere mai nato....eppure non c'è nulla di veramente grave....e allora ti chiedi perchè debba andare tutto storto così all'improvviso?

Io non so chi sono.

Io sono stato felice, posso essere felice, so cosa fare per creare le condizioni per esserlo eppure...eccomi qua, sconfitto ancora una volta, e ogni volta è sempre peggio, ogni volta è un affondo in più verso lo schifo più totale. 

La verità è che sono contento di tutte le puttanate che ho fatto....lo so perfettamente che non mi hanno rovinato la vita....storie d'amore sbagliate, volte in cui non mi sono spinto in avanti fino in fondo, volte in cui mi sono adagiato sugli allori...non me ne frega un cazzo. Anche io ho diritto a essere felice e fiero dei miei giorni sulla terra. Non ho mai chiesto niente a nessuno, non ho mai preteso nulla....eppure riesco sempre a imprigionarmi nel carcere punitivo delle mie lagne...questo è quanto.

forse sembra uno sfogo confuso e incomprensibile, ma sappiate che è stata una giornata veramente di merda.  

Succ » 1 2

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti