Tag: attrazione

Mar

15

Ago

2017

Brutta strada

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono da poco uscita da una relazione di 5 anni e mezzo. Da 1 mese ho cominciato a frequentare delle brutte compagnie e luoghi considerati dai più "di perdizione". Ho conosciuto questo ragazzo, lui 17, io 20. Visino angelico anche se fisicamente è l'opposto di ciò che cerco. Scopro che oltre che essere uno spacciatore fa abuso di droga da diversi anni (e i segni si vedono sul suo giovane corpo martoriato). Nonostante i danni che porta a causa della droga ha comunque un non so che che mi attira parecchio. Mi ha fatto provare alcune droghe sintetiche. Non so come spiegarlo, ma il fatto che lui mi abbia accompagnata nei miei primi "trip" ha creato una sorta di complicità tra di noi. Viviamo a 30km di distanza, ma lui non ha un motorino e a me non lasciano mai la macchina. Ci vediamo solo quando qualche suo amico può accompagnarlo da me o viceversa.

Perché ho scritto tutto ciò? Perché in un mese mi sono innamorata della persona più sbagliata che potessi incontrare. Sono più i contro che i pro, ma ciononostante penso a lui continuamente. 

Ho cominciato a pensare che mi piace soltanto perché mi fa drogare gratuitamente (o meglio, lo ricambio in scopare).

Mi sono pentita?

Può darsi. 

Sab

01

Lug

2017

ho fatto una cavolata col benzinaio

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

cari amici, ebbene si ho fatto una cavolata come al solito trascinata dall'istinnto. per farla breve c'e un ragazzo che da qualche settimana lavora dal benziaio nel quale mi rifornisco, mi guarda in modo inequivocabile, mi fissa, mi spoglia letteralmente con gli occhi ed è davvero molto carino e sexy. questa cosa insomma nn mi ha lasciata indifferente ed è andata avanti per circa  due settimane al che mi sono decisa, dopo l'ennesimo segnale da parte sua, di lasciargli il mio numero. Ieri infatti vado a fare benzina e quando gli do i soldi lui mi prende la mano e mi guarda negli occhi è durato qualche secondo. quando mi ha dato il resto gli ho dato un bigliettino col mio numero che avevo preparato....e ora non chiama ne mi scrive ed io mi sento un'idiota!

Mar

20

Giu

2017

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di MrChurchMrChurch | Categoria: Altro

L'unica cosa che so è che ad un certo punto mi sono perso. Non so esattamente come ho fatto. O quando. Prima non ero cosi. Certo ero molto più testa di minchia allora e non penso che tutti a 21 anni sappiano cosa fare,io sicuramente non sono stato uno di quelli con la risposta in mano.Forse parlo cosi perchè non vedo ancora una via d'uscita. O forse perchè a distanza di anni mi ritrovo nelle stesse situazioni anche non volendolo. Quindi eccomi qua dopo aver accumulato altrettanti fallimenti dopo aver promesso a me stesso di uscirne, senza risparmi, senza garanzie, senza un arte(forse).

In tutto ciò sei apparsa tu. Non so bene che tipo di ragazza sei. Certo, potresti dire "grazie al cazzo" non essendoci MAI trovati a parlare. Pensavo che quest'anno le cose si sarebbero sistemate da sole,un giorno. Mi sbagliavo. Nel frattempo inizio a pentirmene perchè l'unica volta in cui abbiamo parlato ero ubriachissimo e non ricordo neanche cosa ci siamo detti.Fatto sta che tu hai continuato sulla tua strada, ed io sulla mia. Tu a sgambettare in giro per casa,studiare,fare torte e continuare ad essere bella qualsiasi cosa indossavi. Ed io invece a drogarmi,a bere e a leccarmi le ferite. Ho passato tanto ad immaginare le forme della tua biancheria, alle tue forme e insomma a quanto sarebbe favoloso averti.Ho sempre fatto questo tipo pensieri su di te. Non me ne volere, ma mi hai sempre attratto un casino.A parte questo avrei voluto almeno che le cose andassero diversamente tra di noi, ma non si può avere tutto giusto?

Ora non so cosa stia accadendo nella mia testa in questi mesi ma credo di provare più che della semplice attrazione, e mi da fastidio perchè considerata tutta la faccenda,dal fatto che non ti conosco poi cosi bene,dal fatto che sei fidanzata e che io sto in perenne conflitto con il mondo, non so davvero come sia stato possibile.Probabilmente non te ne fregherà niente ma volevo dirti che se ho iniziato a ripulirmi è per cercare di essere un pò più appetibile ai tuoi occhi,insomma un pò più gratificante da guardare.Senza volerlo mi stai dando uno stimolo ad essere migliore e di questo ringrazio. 

So che tutto questo dovrei dirtelo in faccia ma, onestamente ogni volta che ti avvicini provo davvero tanta vergogna e divento un idiota.So che dovrei essere più uomo ma alla fine a conti fatti, sarebbe un gran casino, qualcuno rischia di rimanerci ferito e magari forse è meglio se le cose rimangono cosi come sono.

Per cui a te che sei cosi vicina,ma al tempo stesso cosi lontana,ti auguro il meglio.E che quel meglio coinvolga anche me un giorno. Ci si rivede... spero.

Gio

25

Mag

2017

La tentazione è forte...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Uomo, 32 anni, in una relazione stabile da svariati anni e prossimi alla convivenza.

Tempo fa... circa un paio di anni, apre un negozio vicino a dove lavoro, non affianco ma poco ci manca. Quotidianamente, dopo aver parcheggiato l'auto, passo davanti al negozio ed incrocio lo sguardo della commessa. Non nascondo che mi piace, e spesso cerco il suo sguardo, anche solo per un saluto cordiale. Col tempo capita di incontrarsi nei dintorni, per salire rispettivamente in auto ad esempio. Il classico "la conosco di vista" e ogni volta saluto per educazione. Lei ricambia. Poi un giorno le chiedo come si chiama, insomma ci salutiamo sempre ma non sappiamo nemmeno i nostri nomi. Lei sembra accogliere piacevolmente la mia iniziativa ed oltre a presentarsi segue un breve scambio di battute davanti alle auto.

Dopo qualche giorno mi ferma chiedendomi se avessi piacere di fare due chiacchiere con calma qualche volta. Io le dico di si in prima battuta.

La chiacchierata la facciamo la sera stessa, incontrandosi di nuovo uscendo da lavoro: le dico che sono fidanzato e che nonostante sia lusingato dal suo evidente interesse (che ci sarebbe anche da parte mia e glielo dico) non sono tipo da corna. Lei mi dice che aveva questo dubbio, in quanto percepiva interesse ma non realizzava la mia titubanza nel farmi avanti ed è "contenta" della mia onestà, perchè ha avuto esperienze in cui ha scoperto solo dopo la stessa situazione e si è infuriata. Aggiunge infatti di non volere storie con uomini accompagnati, non è il tipo, pertanto, con un po' di rammarico nel cuore (credo di entrambi) ma fermi nelle nostre scelte, ci salutiamo come sempre, fino al prossimo "incrocio".

Questo è quanto, niente più e niente meno. Il fatto è che non è la prima volta che ricevo avances o chiari segnali di interessamento da qualche ragazza, ed ho sempre declinato, innamorato e rispettoso della mia compagna. Stavolta però è stata più dura del solito ecco... anzi, si può dire che lei è stata la più difficile a cui dire no. Sebbene, anche in caso di una mia "apertura", avrei trovato una sua "chiusura", almeno in base a quanto mi ha detto. Nei giorni scorsi ci ho rimuginato, l'ho persino sognata e nel sogno, non tutto era pudico... 

La rivedo spesso, quotidianamente, istanti fugaci, ma sento che è sempre dura, consapevole delle attenzioni manifestate da una ragazza carina che piace anche a me.

Lo so, forse per la maggior parte delle persone che scrivono qui sono stato un coglione. Io invece, che non mi pento della scelta fatta sia chiaro, spero solo che col tempo questa sensazione di disagio vada a scomparire.

Lun

20

Mar

2017

Prime esperienze e non sapere come fare

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Sono una ragazza di 23 anni e per inciso sono la classica "brava ragazza": diligente, studiosa, testa sulle spalle, mai dato grossi problemi. Cosa che mi ha sempre contraddistinto è che non ho MAI avuto un fidanzato, né alcun genere di esperienza in questo campo. E la verità è che la cosa mi è sempre pesata parecchio.. mi sono sempre sentita la classica sfigata, la santarellina, quella che nessuno mai vorrà. Non sono la classica fotomodella, ma non sono neanche così brutta da giustificare questa situazione, per cui inutile dire che non mi sono mai data pace.

Tutto è iniziato qualche settimana fa, quando ho iniziato un nuovo lavoro. In particolare un giorno  quando mi sono trovata a lavorare  per la prima volta con un collega, che comunque avevo già conosciuto. Durante la giornata c'è sempre stata un po' di alchimia e di attrazione reciproca ed inutile dire che mi ha fatto pensare parecchio. Finché è finita che siamo usciti insieme alla sera a bere qualcosa e la cosa si è prottratta, fino a che lui ha iniziato a baciarmi e andare un po' oltre...

Io ho perso completamente la ragione e questa situazione mi ha talmente preso da farmi cedere e ricambiare.. praticamente ho masturbato un ragazzo per la prima volta.

Io ovviamente ero molto consapevole: lui ci sa fare e inutile dire che ne ha avuto tante ed il suo scopo era giusto "una botta e via". E anche a me va bene, perché comunque non è la cosa che cerco.. dall'altra parte non riesco a non farmi castelli in aria, anche perché e stata la prima volta che provavo sensazioni simili.

Il punto è che mi è piaciuto, mi ha svegliato una voglia che non riesco a controllare. Come ovvio lui non si è più fatto sentire, anzi gli ho scritto io alludendo che mi piacerebbe ripetere la cosa.

Ora non so che fare... da una parte so benissimo che è il solito tipo da sesso occasionale e che di me non gli importa... dall'altra mi dico che mi va comunque bene, mal che vada è esperienza e il mio corpo proprio ne ha voglia.

Al contempo c'è la paura di essere rifiutata.. non avendolo mai fatto prima, non so neanche come sia andata, sicuramente ne avrà avute di megliio.

Se invece ci rivediamo, non so come procedere e non penso si accontenterebbe dei preliminari stavolta.. ma sprecare la mia prima volta così me ne pentirei (oltre all'imbarazzo di ammettere che sono vergine). 

Lo so, sono complicata.  

Sab

25

Feb

2017

Ho bisogno di liberarmi di questo peso

Sfogo di Avatar di KatiaVonKatiaVon | Categoria: Lussuria

Ciao a tutti. Sono una ragazza di 22 anni e, quando ne avevo 17, ho avuto una brevissima relazione con un uomo più grande di me di 13 anni. Le cose fra noi sono finite per ben fondati motivi che preferisco non citare in questa sede, ma sappiate che non è finita per infedeltà. Ci siamo stati ambedue malissimo, ma la separazione era assolutamente necessaria. Io non ho mai smesso di pensare a lui in tutti questi anni, anche se a 18 mi sono fidanzata con il ragazzo con cui tuttora sto. Lui pure si è fidanzato e ora convive da due anni, ma so da fonti certe che va dicendo di amarmi ancora e di amarmi molto più di quanto non ami la compagna. L'ho sempre considerato l'amore della mia vita, l'uomo che amerò sempre, ed è sempre stato il mio primo pensiero al mattino e l'ultimo alla sera. Mi sono sempre chiesta come stesse, cosa facesse, se fosse felice. Per i primi due anni di lontananza non ci siamo più sentiti se non sporadicamente e telegraficamente, dopodichè ci siamo rivisti per la prima volta nel giugno 2014 e lì abbiamo tradito per la prima volta i nostri partner, baciandoci per ore. Nel 2015 non ci siamo mai visti, mentre nel 2016 abbiamo ripreso a sentirci con grandissima regolarità, in particolare abbiamo passato un mese e mezzo a sentirci ogni giorno da mane a sera. In queste chat parlavano del più e del meno, scherzavamo, ma spesso si trasformavano in chat altamente erotiche, e diventavano vero e proprio sexting. Ci siamo chiamati e masturbati al telefono varie volte l'anno scorso, e lui si chiudeva nel bagno per non essere scoperto dalla compagna. Io impazzisco di desiderio se penso a lui, è una chimica che non ho mai sentito con nessun'altro, non riesco a resistergli. Nel settembre 2016, l'ho rivisto in un parco, e lui mi teneva la mano come se fossimo fidanzati, abbiamo pomiciato contro gli alberi come due piccioncini, e in questa occasione mi ha invitato a casa sua il giorno seguente. Il giorno seguente questo sesso virtuale è diventato qualcosa di reale, perchè a casa sua abbiamo fatto sesso orale. Voglio specificare che in questa occasione lui non aveva alcuna intenzione di fare l'amore con me, e d'altro canto neanche io. Mi disse però che ero stata dolcissima e tenerissima, e che non lo avrebbe mai dimenticato - questo è uno dei tanti motivi per cui credevo che lì ci saremmo fermati. A gennaio 2017 mi ha invitato nuovamente a casa sua. Memore della volta precedente e del fatto che mi ero sentita molto in colpa, avrei scommesso che non ci saremmo neanche baciati. Invece come al solito ci siamo baciati, ci siamo provocati, e questa volta lui ha chiesto di fare l'amore con me. Mi ha detto che ci aveva pensato a lungo e che era giunto alla conclusione che, se dopo tanti anni ancora ci cerchiamo in questo modo, è giusto così. Abbiamo quindi fatto l'amore, lui mi ha detto che era bellissimo, che io avevo degli occhi meravigliosi, e che non lo avrebbe mai dimenticato. Io ho vissuto questa esperienza come in trance, ne sono uscita molto confusa, e la sera stessa gli ho scritto che era stato solo un grandissimo errore. Lui ha ribadito che non condivideva la mia opinione, ma che la rispettava. Da allora il suo modo di cercarmi si è fatto strano per un mesetto, dopo due o tre messaggi spariva nel nulla, mi cercava con pretesti stupidi e non faceva alcun riferimento a quanto accaduto. Nei giorni scorsi mi ha cercato durante un viaggio di lavoro, ed era di nuovo passionale, e a me questa cosa fa andare fuori di testa. Ieri sera, per dire, gli ho mandato una faccina, e lui mi ha risposto: "Vieni sotto le coperte con me?". Vi scrivo perché mi sento una merda verso il mio ragazzo, ma mi sento anche divisa a metà, l'altro mi manca, mi masturbo spesso pensando a lui, lo desidero tantissimo, e pur sentendomi sporchissima per quello che è successo vorrei che succedesse di nuovo. Da allora non ho più fatto l'amore col mio ragazzo, cioè da due mesi, usando varie scuse. Come evolverà questa situazione, secondo voi? Mi scuso se non sono stata molto sintetica, volevo darvi una panoramica degli antecedenti e di come, alla fine, il nostro rapporto sia degenerato nell'ultimo anno.

Dom

15

Gen

2017

Solo attrazione fisica?

Sfogo di Avatar di Mirianat97Mirianat97 | Categoria: Altro

Salve a tutti, è la prima volta che scrivo qui e vorrei sfogarmi sulla situazione che sto passando e che probabilmente non è così seria ma siccome è un sito per sfogarmi ne parlerlò comunque. Ho vent'anni e provo dei sentimenti per un ragazzo di un anno più grande di me da quasi un anno, sono stata con lui per sei mesi fino ad un mese fa quando abbiamo deciso di chiudere la nostra storia, per vari motivi, e da allora abbiamo continuato a sentirci dopo due/tre settimane di silenzio e ci siamo visti ieri sera dopo non esserci visti per un mese e cosa è successo? Che abbiamo fatto sesso, e non riesco a vederla come una cosa sbagliata, lo abbiamo fatto persino la sera in cui ci siamo lasciati. Qui arrivo al titolo del mio sfogo, io provo qualcosa per lui, lui non come avrebbe dovuto, ma continuiamo ad avere questa sorta di storia in cui non appena ci vediamo scatta qualcosa e non riusciamo a trattenerci quindi facciamo sesso. Io non sono pronta a lasciarlo andare e non lo sto tenendo stretto a me facendoci sesso perché come lui vuole me io voglio lui, in fin dei conti non ho fatto atro che pensare a questo per un mese e ora mi sento bene. Il punto è che ho il presentimento che questa situazione andrà avanti per un bel po' e non so se riuscirei a lasciarlo andare nel momento in cui potrei trovare un'altra persona. A nessuno è mai capitato?

Lun

12

Dic

2016

IL GINECOLOGO

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Mi rivolgo alle donne e alla ragazze. Vi è mai capitato di sentirvi attratte dal vostro ginecologo? Io il mio lo adoro. E' un uomo di sessant'anni ma se li porta benissimo. Ne dimostra dieci di meno. E' un uomo molto attraente; è dolce, simpatico e gentile con me e con tutte le sue pazienti. So benissimo che non potrebbe mai succedere niente tra di noi anche perchè potrebbe essere mio padre e anche quasi mio nonno. Però qualche fantasia me l'ha suscitata. Ovviamente durante le visite non mi sento minimamente eccitata (le donne sanno che rottura di coglioni è la visita ginecologica). Però ha qualcosa che mi attrae di lui. Mi ispira sicurezza e fiducia e non nego che a volte ho desiderato che fosse il mio uomo. Ho provato persino gelosia nel sapere che alcune ragazze che conosco vanno da lui per le visite. E' assurdo! Mi sento una squilibrata! Ma come si fa ad essere gelose del ginecologo?? Poi se lo incontro per caso per strada e ci salutiamo lo vedo solo come un medico e mi passano le fantasie per un pò, anche perchè mi sembra una cosa sporca e mi pare di mancargli di rispetto pensando a lui in quel modo. Lui è un ottimo medico ed è estremamente professionale e io non farei mai niente perchè lo rispetto troppo. Però mi chiedo: ma un ginecologo può accorgersi che una paziente è attratta da lui? Spero di no. Altrimenti cambio ginecologo

Gio

24

Nov

2016

Razionalità vs Cupidigia

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Mi sono presa tutta la fottuta pioggia della fottutissima Torino e tu non c'eri. C'erano 3 incidenti in tangenziale per arrivare fino a quel  centro commerciale dove mi avevano detto avresti lavorato stasera.  Non é colpa tua, non avevi la minima idea che io avessi intenzione di presentarmi lì come se si trattasse di una semplice casualità.  Giusto per vederti, per sentire il tuo profumo quando mi dai quei due bacetti per salutarmi. È quel momento magico nel quale ti respiro ad occhi chiusi e ti accarezzo il fianco. Peccato duri solo un istante, tu nemmeno immagini forse quanto quella carezza voglia dire 'stringimi'.

Giorni interi a complottare, a cercare una scappatoia per vederti fuori da quel dannatissimo ristorante in cui nemmeno volendo riuscirei anche solo a sfiorarti...con tutti gli occhi che abbiamo addosso potrebbe sembrare fuori luogo anche una parola in più. 

Mi sono sentita stupida quando sono arrivata e non ti ho visto dietro quella vetrina. Il tuo viso, raggio di sole, era l'unica cosa che   scorgere dopo tutta quella pioggia fredda, quel tuo sguardo sempre gioioso che scala il cuore.

Ho messo il rossetto più bello ed ho cercato di essere carina, ho pensato tutto il pomeriggio ad un qualcosa che,  alla fine,  non è successo. Mi sarei accontentata soltanto di vederti sorridere, non volevo altro. Sorridere per me. 

Non è mia abitudine comportarmi così,  fare queste improvvisate da ragazzina ma non avevo altro modo per provare a parlarti e dirti che da quando ti vidi 4 anni fa, non mi sei mai uscito dalla testa. Sei stato sempre un dolce pensiero con il quale coccolarmi ma poi mi sono fidanzata e da 3 anni a questa parte ci siamo visti solo nel ristorante ed ormai ti vedevo come un 'suo' collega ed essendo innamorata di lui mai mi sarei permessa di ferirlo. Però è innegabile. Mi smuovi qualcosa di profondo, di intenso. Quella sera quando siamo andati in quel locale l'estate scorsa insieme agli altri vostri colleghi non riuscivo a toglierti gli occhi di dosso. Buona parte della serata è passata stando vicina a te che, imperterrito,  cercavi di farmi ballare e di coinvolgermi ed io ridevo come una matta perché non so ballare. Ogni contatto con te bastava a mandarmi a fuoco le guance e mi sentivo una bambina. Ero felice e avrei voluto che non finisse mai.

Poi ho saputo che sei sposato e che hai un bellissimo bimbo,  altro motivo per il quale razionalmente non mi permetterei qualcosa in più nei tuoi confronti. Lo so che adori il sesso e che sei pieno di donne ma io ho ancora troppo rispetto di certe s

 

per arrogarmi il diritto di mettermi in mezzo e calpestare i sentimenti degli altri. Io non voglio ferire le persone.

Mi basta solo quel dolce pensiero e sapere che anche tu in un angolino del tuo cuore riservi un posticino per me. Sono contenta così. 

Ho solo 19 anni e tutto il tempo del mondo per provare sentimenti,  per fare esperienze varie dopo questa storia che ormai mi opprime il cuore da 3 anni, diventata una prigione invece che un amore puro. 

Nonostante tutto ho ben chiaro cosa NON voglio essere... ed una sfascia famiglie è tra queste cose. Volevo solo che sapessi che io ci sono per te, se mai avessi bisogno. E mi chiederò sempre quanti brividi potrei provare al contatto delle tue labbra con la mia pelle. Però sono forte e... va bene così. Capita sempre la sbandata no? Basta essere forti e far prevalere il buonsenso alla cupidigia. Ce la faccio. Per quanto lussuriosa io possa essere ho troppo rispetto,  vi prego ditemi che non sono rimasta solo io come ultima cretina nel mondo che ancora si fa questi scrupoli. 

Lun

27

Giu

2016

Confusione totale

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Qualche sera fa sono stata a una festa sulla spiaggia.  Sabbia,  caldo,  ero vestita adeguatamente e ho conosciuto un uomo,  sportivo, affascinante. Lui é interessato a me.  Sono impegnata e non mi sono presa il diritto di approfondire,  ma so dove trovarlo,  mi ha detto dove lavora, mi ha chiesto di andarlo a trovareper un aperitivo,  una tentazione continua.  E io continuo a desiderarlo da quando l'ho visto.  Mi chiedo se vale la pena..  Mi chiedo se é più eccitante il pensiero di lui in un contesto clandestino oppure se la realtà sarebbe all'altazza delle aspettative..  Mi chiedo se potrei accettarmi sapendo di essere una traditrice.. Mi chiedo quale diritto ho io di tradire e quale diritto ha il mio compagno di pretendere fedeltà... Mi chiedo anche se io sarei all'altezza,  fidanzata da tanti anni,  ormai un po' arruginita nel flirt, così insicura di me e del mio corpo..  Mi chiedo se sarebbe piacevole fare i conti con le mie insicurezze ad ogni centimetro di pelle che scopro davanti a un'altro e penso quanto sarebbe bello scoprire la sua pelle centimetro per centimetro... 

Succ » 1 2 3 4 5 6 7 8

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti