Tag: aiuto

Dom

18

Giu

2017

Non sopporto più il cane del mio ragazzo.... e anche il mio ragazzo...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

 

Premessa: abito in un bilocale di 25mq e da un anno convivo con il mio ragazzo, che più volte ha espresso il desiderio di avere un cane e gli ho chiesto più volte di aspettare di cambiare casa per poter scegliere un'abitazione più grande per noi e con un giardino per la bestiola. Da aprile devo convivere con un cane di grossa taglia che il mio ragazzo ha deciso di prendere (l'occasione di una vita, continua a dire), ma lui non essendo mai a casa a causa del suo lavoro, devo guardare io il cane, addestrarlo e impartigli tutta l'educazione necessaria, senza contare tutte le spese annesse alla cura dell'animale e al suo mantenimento e addestramento, della casa, spese personali di necessittà, bollette e affitto. In tutto questo mi ritrovo da sola e aggiungo tutto quanto concerne l'ordine, la pulizia e il mantenimento di una vita di coppia e in casa. Ah si... lavoro anche a tempo pieno. Insomma, un bel delirio.... 

Ecco, fatta questa premessa, spero non mi giudichiate. Io NON odio gli animali, anzi, sono fermamente convinta che essi siano creature bellissime e intelligentissime, ma la situazione che sto vivendo mi sta facendo mal sopportare la presenza di un cane in casa mia. Vero è che la colpa non è del cane, ne sono consapevole, lui fa ciò che la Natura gli ha dato da fare, il cane. Doveva essere il padrone, il mio ragazzo, a dover pensare prima di prendere la bestia e portarla a casa. Purtroppo, però, non essendoci mai l'uomo a casa e dovendomi occupare io del quadrupede per il 90% del tempo, comincio a non sopportarlo più. E' un animale troppo grande per uno spazio troppo piccolo, i vicini di casa, con i quali prima avevo un ottimo rapporto, ora mi detestano per via dei rumori molto molesti del cane (dall'ululare al correre al versare i pochi vasi rimasti delle mie piante sotto i loro balconi e sporcargli il bucato.... insomma, elenco lungo.... aggiungete e immaginate voi....), non posso più pensare di godermi la mia giornata libera da lavoro o altri momenti liberi perchè è comunque un cucciolo che comporta moltissime cure, attenzioni ed esercizi d'addestramento; negli ultimi due mesi non ricordo una sola notte passata tranquilla e con un sonno sereno, la pulizia della casa oramai è dettata da quanto mi permette di fare la bestia ovvero poco o niente, avevo diverse piante cresciute da quando erano semi e hanno sopportato due forti temporali e un traslocco ma sono state distrutte in pochi secondi dalla bestiaccia, non posso uscire di casa senza preoccuparmi di qualche disastro... e queste sono le cose più eclatanti.

Anche i rapporti con il mio ragazzo si sono trasformati in peggio: lui pensa più al cane che a me, alla sera sono talmente stanca ed eseusta che non posso che crollare a letto e oramai ci vediamo di sfuggita e i rapporti fisici tra di noi sono quasi azzerati, il cane mi ha invaso ogni spazio e ciò non importa minimamente al padrone che invece permette ogni trasgressione, litighiamo quasi ogni giorno e la causa scatenante è la stanchezza provocata dal quadrupede, pur essendo il padrone non rispetta gli esercizi e si rifiuta di occuparsi di gran parte delle cose, all'osservazione di quanto io patisca il pelo d'animale (starnutisco dalla mattina alla sera e di notte spesso mi sveglio per tossire e sfregarmi gli occhi) mi son sentita dire che intanto ho gli antistaminici, cambieremo casa fra qualche mese e temo che dovrò fare tutto da sola proprio come adesso... insomma, la sitazione è veramente insostenibile. A questo si aggiunge l'azzeramento dei rapporti sociali, sia tra gli amici sia tra i famigliari perchè il cane come vede un ospite entrare in casa mia, lo aggredisce e la stessa cosa accade quando siamo a passeggio e questo ha causato l'allontamento di amici e parenti, anche quando ci incrociamo per strada. 

So bene che la colpa non è del cane, lo ripeto, ma dell'uomo, ma purtroppo sono costretta a casa e alle cure di questo essere per la maggior parte del tempo e non riesco a vederla se non come una catena che mi tiene in gabbia. Non sono per nulla felice e non vedo vie d'uscita. Devo accettare la presenza del quadrupede e finirla qui, ma trovo la cosa estremamente difficile e dover rinunciare alla vita che avevo prima con il mio ragazzo per un animale che non ero pronta ad accettare in casa mia e nella mia vita, mi rende il tutto troppo faticoso sotto tutti i punti di vista. 
Più che uno sfogo è uan richiesta d'aiuto... non so cosa fare e mi sento un po' uno schifo per quanto ho scritto. Ma questa è la situazione. Non prendetemi per una brutta persona, non fare mai del male al cane anche se non lo sopporto, non ne può nulla, e neanche al padrone, che comunque è la persono che ho scelto per la mia vita, ma.... boh.... non so come fare per accettare una cosa che non voglio e che non sopporto... 
Grazie per lo sfogo. 

Sab

10

Giu

2017

Come attrarre un uomo ?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Maschietti ma a voi piace essere corteggiati o dovete essere sempre voi a fare la prima mossa?

io non sono una di quelle donne che aspetta il maschio, altrimenti potrei morire. Faccio sempre la prima mossa ma questo caso è un po' diverso, non vorrei azzardare.

C è un uomo, esattamente lo conobbi 3 anni fa quando per puro caso fu il mio dentista per un giorno. A quei tempi ero fidanzata quindi passai avanti .

adesso l'ho ritrovato per caso sui social , ma essendo di un'altra città non ho modo di incontrarlo per strada . Come faccio ad approcciarlo ? Dovrei scrivergli ? Dovrei fare una mossa?

Cosa piace a voi maschi ? Come vi piace essere approcciati ?

 

Ditemi e lo faccio ! 

Ven

09

Giu

2017

Mi sento una merda gigantesca.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

E lo sono.

Sto con il mio compagno da diversi anni e da un anno siamo andati a convivere. Tutto fila liscio e io lo amo, credetemi lo amo. Sessualmente tra noi va bene anche se ammetto che la passione scoppiettante dei primi tempi è un po' scemata ma comunque c'è buona complicità. Sono venuta a sapere da amicizie in comune che il mio ex è venuto ad abitare nel paese dove abito io ora. Parlo di un ex di almeno 8 anni fa e fu una storia durata circa 1 anno. Dopo la rottura mai più visti/sentiti perché appunto, abitavamo in due paesi abbastanza lontani. Ora per lavoro lui si è trasferito e... la scorsa settimana a fare aperitivo ci siamo incontrati. Eravamo in diverse compagnie ma ovviamente mi è venuto a salutare quando mi ha vista. Abbiamo parlato un bel pò aggiornandoci sulle nostre vite separate in tutti questi anni. Mi ha lasciato il suo nuovo numero di telefono che io non avevo. Da allora ci siamo scritti qualche volta e ieri, il mio ragazzo era ad un torneo di tennis con mangiata a seguire fino a tarda ora... ci siamo visti e "imboscati" in un posto nascosto sempre del paese. Non è successo nulla di che, dei baci però qualcosa è successo. Ora io mi sento divisa in 2. Una parte di me prova un certo brivido al riguardo, forse il fatto di fare le cose di nascosto o il fatto di sentirsi corteggiate se così si può dire. Forse anche perché con lui c'è e c'era una discreta intesa sessuale.. ma sono stati baci molto molto focosi. L'altra parte di me invece è a pezzi per la scorrettezza verso il mio compagno ignaro di tutto e che sinceramente non credo neanche ci pensi. Sa che il mio ex è venuto ad abitare dove siamo noi ma non credo proprio gli passi neanche per l'anticamera del cervello di pensare a quello che invece è accaduto. Ora non so cosa fare. Sono combattuta. Se questo mio ex ragazzo mi chiedesse di approfittare di un altro momento, la tentazione di incontrarlo sarebbe davvero forte. Non provo sentimenti, è puramente una cosa sessuale o di attrazione, non è che lo AMO. Sono veramente una bastarda e sono nei casini.

Lun

15

Mag

2017

Io e la mia "migliore amica"

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Okay ragazzi, ho un problema molto serio. Sono certa che altre mille ragazze avranno scritto queste stesse identiche parole o la mia stessa identica storia e credetemi se vi dico che è davvero frustrante e doloroso.Spero che possiate ascoltarmi e non giudicarmi, ci penso già abbastanza io a colpevolizzarmi.
Premetto che ho 21 anni.
Allora, sono fidanzata da quasi due anni e mezzo con una ragazza favolosa, che chiameremo A. L' amo, e quando dico che l'amo non scherzo, è davvero una ragazza educata, ci tiene molto a me ed io tengo a lei. E fin qui tutto bene. O almeno finchè non ho incontrato B. E' stato molto strano il nostro incontro (grazie ad un gruppo di amici) in quanto all'inizio era abbastanza scontrosa e apatica. Abbiamo iniziato a parlare e subito ci siamo trovate: siamo uguali identiche, non so come, riusciamo a completarci le frasi, scriviamo le stesse cose contemporaneamente, è davvero un caso particolare.
Inizialmente, vedendo che ci trovavamo così bene assieme, giocando e scherzando, siamo diventate migliori amiche. Non ci ho mai creduto. Ci siamo ritrovate spesso sole, per passaggi in macchina e cose così. Abbiamo iniziato a trattenerci sempre di piu' e si sà, una cosa tira l'altra ed i nostri abbracci hanno iniziato a farsi sempre più lunghi, baci (ma mai sulle labbra) dolcissimi, cose così.
Abbiamo capito entrambe di piacerci, il fatto è che siamo entrambe fidanzate, e lei da parecchi anni. Ci siamo ritrovate spesso a chiederci cosa farne del nostro rapporto, che succederà se questa cosa andrà avanti. Io le ho detto di aspettare, che probabilmente questa cosa passerà... Ma non ci credo molto. Il fatto è che teniamo alle nostre ragazze.
Questa cotta che mi sono presa mi sta mettendo davvero a disagio... Anche nell'intimità con A,  non riesco a guardarla più come prima, perchè mi sento in colpa. Non l'ho tradita, o almeno non fisicamente, mentalmente sento che è così.
Io e B ci scriviamo spesso di nascosto per non far ingelosire le rispettive ragazze, ma credetemi, questa cosa mi sta uccidendo. Ci diciamo spesso che ci manchiamo, e tutto quello che vorremmo è solo stare in compagnia dell'altra.
Scusate, ma avevo bisogno di sfogarmi, sto davvero esplodendo ed ho il cuore a pezzi. Da una parte vorrei davvero stare con B, o almeno è quello che voglio in questo momento; mentre A c'è sempre stata per me, non posso mollare tutto in questo modo.

Tags: aiuto

Dom

07

Mag

2017

AAA Cercasi onestá...

Sfogo di Avatar di KoraKora | Categoria: Altro

Salve, salvino!
Come butta?
Questo in realtá non é uno sfogo; ma un appello per cercare dei pareri onesti su una questione che mi sta prendendo realmente male.
Esattamente un anno fa una mia amica mi invitó in una chiamata skype con il suo ragazzo americano; io accettai la chiamata e dopo esattamente 5 minuti me ne pentii... Ella era selvaggia con il suo fidanzato; gli diceva di tutto come una m3rda e lui incassava brutalmente (lui é orfano e lei faceva battute spietate sui suoi genitori).
Poco dopo la mia amica lo molló mentre lui era al lavoro ed io iniziai a messaggiarlo per tirargli su il morale poiché avevo sentito che lui aveva un brutto caso di depressione.
...
Il tempo passó ed ora lui é il mio migliore amico, ci sentiamo spesso via chat e ci mandiamo memes per scherzare; tutto questo crea un'insana gelosia nei confronti del mio ragazzo che continua ad urlarmi dietro che io sto flirtando con il mio amico perché sono una facile... Vabbé.
Ora; qua inizia il mio problema.
Il mio amico ha una cotta per una ragazza che é parecchio z0cc0la; ovvero, é famosa per fare camshows per 10$ e quando io lo dissi al mio amico lui si mise sulle spine e reagí parecchio male dicendo cose tipo "eh sí le z0ccole sempre a me" o "forse é meglio che mi uccida".
Vederlo stare cosí male mi fa soffrire parecchio, lui é un ragazzo spettacolare che ha sofferto tanto... Ma come posso aiutarlo ad essere felice? A volte ho paura che sia il mio ragazzo a sparlare di lui e creargli alcuni problemi... Non so cosa pensare.
Aiutoooo!!

Stay salty.

Mer

19

Apr

2017

Perchè la gente è così stronza?Perchè c'è chi è troppo gentile e permette che gli altri gli mettano i piedi in testa ma ora basta.Io so farmi rispettare.

Sfogo di Avatar di TWITWI | Categoria: Ira

è più di un anno che mi trattano TUTTI allo stesso modo, senza eccezioni. Se ne approfittano di me che mi faccio gli affaracci miei e ascolto gli altri senza giudicare. Spesso si lamentano tutti per delle cazzate per esempio perchè hanno eliminato tizio da un programma. E si lamentano con te.E ascolti per la miliardesima volta.

Ma a te alla fine chi è, ditemi un cazzo di nome, chi pensa a te?

Direste: il mio lui/ la mia lei.

Risposta sbagliata.Gli lasci fare quel ***** che ne ha voglia e dopo viene anche a lamentarsi perchè non rispondi ai suoi messaggi con i cuoricini come fa lui e come facevo prima. -Ma scusa, magari non pensi che se non lo faccio è perchè sono stufa?

-Scusa, ma stufa di cosa?

-No, niente, non "preoccuparti" che tanto lo so che stai solamente facendo finta.

-Ora mi dici che hai.

-... 

-Che hai insomma?

-Dovresti saperlo.

-è perchè non ti ho telefonato o perchè no ti ho scritto?

-No. Lo sai che non me ne frega se non lo fai, basta che almeno mi caghi.

-Cosa vorresti dire?

-...

-Perchè sei sempre arrabbiata?

-Ah, ora sta a vedere che sono Io la cattiva! 

-Che hai?

-Niente, sono solo stufa di tutto e di tutti.

-Che è successo?

Se mi avessi cagato invece di parlarmi sempre di GTA e altre cose che non mi interessano magari te ne saresti acorto che è un po' che sono triste, incazzata,distratta,distante,nervosa,che sto soffrendo.

DIO se la gente non ha rispetto per chi si fa il culo per gli altri.

Le mie "amiche" la stessa cosa hanno fatto, ma loro peggio perchè le donne sono più stronze di un serpente.Ho appena offeso i serpenti, poverini.Adesso avrò contro anche loro.Ho pensato di farmi del male per dimenticare, ma per della gentaglia così proprio non ne vale la pena. Rimane solo il silenzio. Non rispondo nemmeno ai messaggi quando mi chiedono cos'ho. Sono stufa di essere sincera, gentile, di farmi il culo, di essere simpatica per avere "amici" che mi sparlano alle spallle, mi insultano però dopo vengono a fare i ruffiani, a cercare favori e conforto. Oggi quella che considervao la mia migliore amica è venuta ancora a lamentarsi.Per cosa? Perchè non le hanno preso l'uovo di Pasqua che voleva.Ma siamo seri?Le ho risposto come ha fatto lei con me poco tempo fa:"Smettila di fare la troia per una fottuta cosa da nulla, sono stufa di sentirti lamentare ecc...". da incazzata, stava per rispondermi l' ho interrotta come lei fa con me e le ho detto "Io ti ho dato più di una chanche.La fiducia la concedo difficilmente e anche stavolta ho sbagliato a farlo.La pazienza a un limite, in più non mi consideri mai e mi tratti sempre male..."mi interrompe"ma..." e io "va ad abbaiare da un'altra parte."

Andrei avanti ma non voglio fare poemi. Scusate per la mia pesantezza ma sono stufa di tenermi dentro tutto.ero così nervosa da non riuscire nemmeno a piangere.Ora però lo faccio e mi sento meglio anche se per certe persone non si dovrebbe piangere ma dargli un bel pugno su quel brutto muso da cagne... un consiglio: se vi succede la stessa cosa, rispondetegli in faccia, non alle spalle, altrimenti diventate come loro. Io uso un altro metodo efficace:la vendetta, servita su un piatto d'argento che mi offrono loro stesse. Almeno mi rimane un amico che nemmeno sapevo di avere a lui è succesa la stessa cosa e mi sta vicino, non tanto ma almeno ci prova, siamo diventati uguali: seri,pensierosi,soli,esclusi,sinceri,testardi,sfiduciosi,pessimisti,volgari,impulsivi, aggressivi, vendicativi, antipatici.Prima di giudicare, ricordatevi che c'è chi soffre e che non trova una soluzione. Ormai la luce che avevamo negli occhi si è spenta e non so cosa potrà riaccenderla.Se avete dei consigli, scriveteli se ne avete voglia, ma ho provato di tutto e non so più che fare.Non prendete questa cosa alla leggera e pensate a quello che fate:qualcuno può rimanerci male e soffrire per delle fottute azioni.Basta superficialità. Avrei altre miriadi di cose da dire ma mi è salito il crimine a pensare a certe teste di cazzo.

Ancora una volta, scusate la volgarià e la pesantezza e se avete dei suggerimenti ditemeli perfavore.

La sfiduciosa e ormai con le palle scassate ( ma almeno ce ne ho abbastanza da andare avant) TheWarriorIrene 

Mer

19

Apr

2017

lui mi piace ma è impegnato..

Sfogo di Avatar di Sonoarrabbiata92Sonoarrabbiata92 | Categoria: Lussuria

da un pò mi sento per messaggi con questo ragazzo, lui è sposato da 2 anni ed ha una bambina di 2 anni.. Io sono fidanzata da 7 anni ma sto cercando di evitare il matrimonio perché c'è qualcosa che  non mi sento di fare..mi sento che la mia storia si è appassita come una rosa morta sotto il sole cocente.. ogni tanto io e il mio ragazzo quando parliamo ritorniamo sempre ai soliti punti :lavoro e famiglia. Ma più volte ho ripetuto che NON VA PIù, che 7 anni sono davvero tanti non si dimentica una persona così da un giorno all'altro comunque il sentimento tra noi c'è però è diventata una cosa PESANTE in tutti i sensi.. Io voglio cambiare, mi sento di stare sola per un pò o avere del tempo.. Ho conosciuto lui circa 2 mesi fa su internet e poi siamo passati a whatsapp, lui per un periodo su internet non lo trovavo e lui non trovava me come se qualcuno ci avesse tolto l'amicizia ma lui dice che non è stato e nemmeno io..quando ci risentiamo lui è felice dice che era rimasto davvero male a non sentirmi che non mi trovava e pensava che lo avevo eliminato e che davvero era rimasto deluso..allora passiamo a whatsapp.. io lo salvo con un nome diverso per non farmi beccare perché il mio ragazzo  è invadente e usa il mio telefono ogni tanto e si deve leggere le chat perché nella testa sua se non voglio dargli il cel e gli dico è privacy lui mi dice la solita frase (allora mi nascondi qualcosa).. e come si può ragionare con il mio ragazzo se è un tipo geloso? allora gli ho messo un altro nome e questo lo spaccio come cugino eliminiamo sempre le chat o le foto che ci mandiamo. Lui dice che non vuole una storia ma nemmeno io volevamo incontrarci per stare insieme, dice che gli piaccio e che se io voglio lui verrebbe ad incontrarmi o ci si organizza, siamo della stessa regione ci differenziano solo 4 ore di distanza. Io non voglio essere la sua amante perché mi dispiace per la moglie quindi al momento ci sentiamo come due amici che scherzano ma niente di più, io non voglio niente da lui mi piacerebbe si passare una notte con lui perché davvero fisicamente mi piace e anche lui la stessa cosa ha detto di me.. dice che per 1 volta non succede niente, io gli ho detto che non possiamo rischiare perché rischierebbe lui che ha una bimba e una moglie ma lui dice che non gli frega e che non è problema mio, io non mi faccio problemi con il mio fidanzato perché la storia nostra non si ripiglia più e sta andando verso un burrone anno dopo anno,non si fa sesso mai forse 1 volta ogni 3 mesi , quindi non mi piace più il mio ragazzo fisicamente purtroppo e non c'è attrazione fisica, mentre con l'altro sento di provare qualcosa.Lui dice che devo fidarmi che dice la verità s quello che prova per me, io non do molta fiducia essendo che ha già una moglie è come se le promettesse a lei che non sente nessuna ma sente me e lui rifacendo sta promessa chissà quante si fa oltre me se succederebbe qualcosa.. Noi vorremmo passare solo 1 notte insieme e niente più . Ma mi ha preso davvero tanto, ma sto cercando di evitare di mettere un freno non voglio passare per zoccola, lui dice che non gliene frega della moglie io molte volte su questo punto gli ho detto di no perché non é onesto nei confronti della moglie ed ha anche una bambina di lasciare stare che magari mi svago e mi passerà la sua assenza.. ma ogni giorno ci sentiamo ed è difficile, mi piace troppo lui dice di incontrarci ma io non so che fare..non ho lasciato ancora il mio ragazzo passiamo i giorni a litigare perché non va e lui pensa che si sistema tutto col tempo.. io sinceramente voglio altro e mi dispiace davvero col cuore ma non mi voglio sposare come si pensa lui , è brutto da dire ma 7 anni per me sono tanti e la vedo dura a passare quello che accadrà io mi sto preparando anche psicologicamente perché lasciare il primo fidanzato è difficile, ma intanto io da un pò sto cercando di guardare altrove.. Come faccio? che posso fare? l'altro mi piace tanto andiamo anche moltie cose in comune ,anzi tante. Aiutatemi voi se ci siete passati che io a 25 anni non so che fare.

Mar

18

Apr

2017

"Sono depressa, mangio e me la prendo con te"

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Gola

Ah, benissimo.
Sei proprio un'amore di amica!
Ci diamo appuntamento per le 2 per pranzare insieme.
Magari verso mezzogiorno prendo un panino al volo, ma è comunque poco.
Anche se mangio presto, cerco di mangiare il meno possibile per farti compagnia in quel orario.
E tu che fai?
Ti lamenti come una bambina di tre anni che se non mi vedi per le 2 precisissime tu vai a pranzare senza di me, anche se ti abbuffi come un non so cosa per le 11 del mattino ogni giorno.

Beh, mia cara...
Se non riesci ad aspettare una decina o massimo ventina di minuti, anche se tu hai mangiato come un maiale APPENA DA TRE ORE, non so che dirti.

Siamo sincere, sei molto in sovrappeso. sei sui centoventi kili, sei ingrassata nuovamente anche se ti eri ripromessa di andare in palestra (Che hai usato la scusa "Oh, non voglio più andarci in palestra. E' faticoso!" MA SEI SCEMA?! TI ASPETTI CHE SIA SOLO UNA PASSEGGIATINA DI 10 MINUTI PER FARTI DIMAGRIRE TUTTI QUEI KILI?).
Ma ovviamente, per una ventina. di. minuti. cominci a lamentarti con me al telefono che stai morendo di fame.
TI SEI MESSA A BESTEMMIARMI, AD AUGURARMI LE PEGGIO MALATTIE SOLO PERCHE' VUOI INGOZZARTI DI CIBO!

Ti ho spiegato MILLE VOLTE perché la tua vita non è sana, e ti metti anche a lamentarti e ad urlarmi contro che "è troppo difficile, è faticoso. Loro mi prendono in giro che sono grassa e io mangio"
MA OVVIAMENTE E' TROPPO PRESA A RIMPILZARSI SOLO PERCHE' VUOLE.
HO CERCATO DI FARTI ANDARE DALLO PSICOLOGO. AVEVAMO TROVATO IL PROBLEMA.
MA SEI TROPPO FIFONA PER RISPONDERE A QUELLE PRESE IN GIRO E TI RIMPILZI COME UN MAIALE. ANCHE SE HO CERCATO IN TUTTI I MODI DI FARTI MANGIARE SANO!

Sei stata OTTO MESI. OTTO. andando in palestra.
Stavi dimagrendo, ero fierissima di te e di come tu ti sentissi finalmente bene con te stessa.
E tutto ad un tratto. la scusa.
"è faticoso. sono dimagrita. non ho bisogno più della palestra"
E Puf. nuovamente in sovrappeso.
E ORA PER UNA VENTINA DI MINUTI DAI IN ESCANDESCENZA COME SE TU NON STESSI MANGIANDO DA DIECI GIORNI.

E COMINCI A LAMENTARTI CHE SE TI FA MALE LO STOMACO E' COLPA MIA CHE NON TI AIUTO?!

MA VAFFANCULO! 

SEMMAI SEI TU CHE NON TI VUOI BENE! NON POSSO AIUTARTI IN COSE IN CUI DOVRESTI OCCUPARTENE TU.

HAI VENTI ANNI, NON CINQUE. E IO NON STO VICINO A TE SOLAMENTE PERCHE' QUANDO TI SENTI DELUSA DA TE STESSA MANDI GLI ACCIDENTI A ME COME SE FOSSI IO L'ARTEFICE DEL PERCHE' STAI ANDANDO SULL'OBESITA' RISCHIANDO PROBLEMI DI CUORE!

E cosa mi dice lei, quella bellissima amica?
"Non ti importa di me, io sto morendo di fame e tu da mezzogiorno hai mangiato e stai bene. Sei una amica di merda"


...Beh, è meglio essere "Amiche di merda" che fissate con il cibo in modo così MALATO. DA COCACOLA E MERDATE VARIE.

Sai, mia "cara amica"? La depressione l'ho avuta.
Eppure quando io ero depressa non avevo questa mania che hai tu, trattando gli altri come merde e tu invece sei il piccolo fiocco di neve speciale e viziata. la "DEPRESSA" non manda affanculo l'aiuto, la depressa non si aspetta che gli altri stiano sotto il suo comando, perché "tutti mi odiano perché sono grassa". No, se le persone ti odiano è perchè appunto SEI STRONZA, MANIACA DEL CIBO E HAI POCHISSIMO CARATTERE, PERCHE' TI ASPETTI CHE GLI ALTRI FACCIANO LE COSE PER TE.

Il mio difetto è che sono troppo buona, ecco cosa.
Ti voglio bene come una sorella, ma proprio non ti sopporto quando ti tappi le orecchie come, appunto, una bambina. Continuando ad insistere -sempre come una bambina- che qunado hai torto marcio hai sempre ragione.
Se dici che "Due più due è uguale a trecento" dev'essere così. perché lo dici tu.
Se non sono d'accordo con te, sono la stronza e tu la vittima.
Se per assurdo ti do' ragione, e dopo ti fanno notare l'errore, La colpa è mia.

Se vuoi farti venire il diabete non è più problema mio.
Io cerco di aiutarti, ma tu fai la cogliona e ti comporti come una bambina.
"Non sei mia madre, la vita è mia"
Allora vai e scavati la fossa, perché non sto più appresso ad una ventenne stupida.

Eppure, anni fa non eri così.
Eri più magra, una persona adorabile.
Ma poi, dopo questi anni, sei diventata acida.
Stronza, bugiarda, cambiando tutte le versioni dei fatti per aver ragione.
Vorrei tanto che tu capissi, ma la risposta è sempre la stessa.
"Ti stai comportando male con me. sei una stronza. chiedimi scusa"

...Oh, gesù. Scusa di essere così stupida di pensare che possa cambiare!

Gio

13

Apr

2017

Non so perché...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Un anno fa, prima dell'inizio dell'estate, mi venne questa strana situazione:
Ero in un periodo stressante per via della scuola, e ogni volta che mi guardavo allo specchio non riuscivo a riconoscermi.
Era come vedere un'altra ragazza, che non ero io. mi toccavo il viso ma era come se le mani fossero di qualcun'altro. Facendo ricerche su internet avevo letto che poteva essere un calo di vitamine, simile ad una mini-depressione ausata anche dallo stress.
Lo dissi alla mia migliore amica, e lei fece di tutto per farmi sentire bene.
Avevo paurissima di riavere quella sensazione, di sentirmi in un corpo diverso.
Mi dava fastidio pure la mia voce quando parlavo.


Pensai persino che mi sentivo in quel modo perché magari essere transgender, ma subito dopo lasciai perdere questa assurda supposizione (sento di appartenere al mio sesso, non sento alcun modo di essere transgender o altro) eppure mi sentivo veramente male, perché era come se non fossi io.
Era come se fossi in un corpo non mio, mi guardavo intorno ed era come vedere con altri occhi...


I giorni passarono, un giorno mangiai più vitamine e il giorno dopo mi sentì come nuova. Mi guardai allo specchio e mi riconobbi. anzi, mi vidi anche più bella di quanto mi vedevo.

E ora mi ritrovo qui, nuovamente con questa situazione...ho avuto un altro periodo di stress. E ora mi sento come quel giorno.
Mi guardo allo specchio e vedo un'altra ragazza, non sento di essere io.
Mi vedo sciupata, anzi, vedo la ragazza riflessa così.
E ho nuovamente paura...

Chi mi può aiutare? ho paura, non riesco a riconoscermi...

Lun

10

Apr

2017

HO PAURA? DI CHE?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Vi sto scrivendo e chiedendo aiuto per una cosa che mi turba da mezza giornata. Sono impanicata.  Allora grazie a dio se esiste mi piace un ragazzo da ieri che ho conosciuto andando tra le altre anche in un altra città ma adesso sono terrorizzata dall idea che a lui non piaccia io e di perderlo.... sono terrorizzata mi ha fatto uno scherzo dove diceva che non gli piacevo io ci sto male non so se mi riesco a fidare solo che è l unica cosa che adesso vorrei fare. Mi piace troppo ma ho un sacco di paura non che non mi piaccia più (perchè era questa la paura per tutti gli altri ragazzi conosciuti) ma di perderlo AIUTO RAGA. Credo anche di essere impazzita ma penso di avere poco tempo, penso al peggio. che poi quando è tornato a casa e io anche quel giorno mi ha scritto ed era un po freddo dalle risposte oggi era vago c' è qualcosa che non va forse...bho non capisco prima non mi facevo nemmeno questi problemi adesso tutto di botta si comporta in una maniera che mi terrorizza più che altro perchè io ci tengo.

poi scusate se mi allargo, io sono stata in un afaccenda di soldi fino a sabato l altro ieri quindi prima di allora non cercavo una relazione e non avrei mai pensato che mi potesse piacere qualcuno.... penso di aver capito quello che è giusto per me e di aver iniziato a guardare un aspetto della mia vita che trascuravo grazie a lui ma sento che oltre ad essere rischioso mi fara impazzire.

quella faccenda di soldi (che non vi sto a spiegare) mi dava la stessa bella sensazione con la differenza che genstendola io la cosa era molto più tranquilla e frse (sicuro) in prospettiva era meglio dell' amore. Io senza queste due cose mi sentirei malissimo...... malissimo qundi ragazzi mi potreste aiutare con qualche consiglio? tenendo conto che non mi riuscirò a calmare e non ho trovato un modo per farlo.

Non so cosa devo pensare che poi questo ragazzo io lo vedo una volta ogni tanto perchè è abbastanza distante da me. Vi guro che ieri stavo tranquilla e non avrei mai pensato che mi sarebbe piaciuto cosi. poi quando sono tornata a casa ho capito quanto la sua assenza mi  potesse terrorizzare.

Tags: aiuto

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti