Tag: lesbica

Gio

11

Apr

2019

LESBICHE E NON, VI CONDIVIDO IL MIO INCONFESSABILE E IMMENSO DOLORE, HO UN DISPERATO BISOGNO DEL VOSTRO CONSIGLIO

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ho vent'anni, sono lesbica, per la prima volta in titta la mia vita mi innnamoro follemente di una ragazza che frequenta la mia stessa facoltà. All'inizio non ci conosciamo, sento un'innata simpatia per lei, che vedo per alcuni aspetti simile a me. Noti che i nostri sguardi si incrociano spesso. Decido di entrare nel coro in cui canta per conoscerla. Perdo completamente la testa per lei. Ma non so se lei sia lesbica o meno. Poi vengo a sapere di una sua presunta storia con uno,  disperazione. Il tempo passa vengo a sapere che frequenta un locale gay. Euforia. Poi però vengo a sapere che in realtà ci va con un gruppo di amici fra cui ci sono gat e le loro amiche etero. Sconforto e delusione più totale. Eppiure noto che alle prove di coro ci scambiamo sorrisi complici e proviamo entrambe una spiccata simpatia l'una per l'altra, ci facciamo un po' di scherzi infantili ci punzecchiamo un po'. 

Poi la svolta: ieri abbiamo avuto un concerto, dopo siamo andati.a ballare in dicoteca, e io subito voglio ballare con lei e vedere che succede. Le insegno qualche passo di salsa, le nostre mani si toccano, io sono al settimo cielo. Poi ci sepatiamo ballando non a coppia, ma sempre vicine. Poi il sogno che si avvera, lei mi rixhiede di ballare a coppia e io allora cerco  di farlr capire quelio che provo e quindi cerco di incrociare le mie dita con le sue e noti che lei accetta, però non ho il coraggio di guardarla negli occhi, nè di avvicinarmi troppo, nè tanto meno di baciarla, anche se non avrei voluto fare altro. Poi si ritorna a ballare separate, con momenti alterni di imbarazzo per il ballo a volte poco spontaneo.  A un certo punto ci annoiamo un po' decidiamo di andare via insieme al resto dei miei amici coristi, compreso mio fratello. Camminiamo, rimaniamo io lei mio fratello e una amica, io dico così: Stasera ho capito molte cose. Lei, e mio fratello mi chiedono cosa. Io con lo chalance dico che non posso dirlo. Lei insiste, mi chiede di dire almeno cosa riguarda in generale. Io ripeto che non posso perchè riguarda uno di loro. Mio fratello non sa nulla, pensa che stia dicendo cose a caso. Poi mi volto a mio fratello e gli dico, non riguarda te... o forse sì. Lo dico ne disperato tantativo che lei capisca che sto alludendo a lei.  Io mi sono fatta aggiungere nel gruppo di amici di lei che frequenta il locale gay, si chiama Unicorni e non. E nel gruppo c'è anche mio fratello ( che è dichiaratamente gay, si lo so asssurdo che mio fratello non sappia che anche io non sono gay). E ovviamente in questo gruppo c'è ancbe lei, anzi è lei che mi aggiunge. Oggi io ero a lezione lei no. Ci scambiamo messaggo simpatici su whatsupp. Poi il pomeriggio durante la lezione pomeridiana lei arriva in ritardo e si siede accanto a me, io super impacciata, amcbe perchè pensavo non venisse, si era vestita tutta carina e profumata, io ero conciata un po'male,.non  pensavo di vederla a lezione, senno mi sarei fatta una doccia, mi sarei messa qualcisa di carino, quindi le dico qualcosa ma poco e anche lei mi sembra freddima, io vado nel panico convinta che mi veda bruttina e malconcia e che magari non mi trovi più attraente. Anche quando ci salutiamo non c'è pi┼» l'affetto con cui ci siamo lasciate l'altra sera. Io cado in una profonda disperazione, forse se mi fossi ^preparata^ alla sua presenza a lezione, mi sarei messa meglio, le avrei scambiato più parole. Avrei fatto un'impressione migliore, cazzo!

Le chiedo se stasera va al locale gay, come mi aveva detto ieri. Mi dice che no,.non ci va.Ma cos!?!?!?? Va be ci salutiamo senza affetto, poi va be io non riuscivo a pensare lucidamente. Va be' quest ultima parte magari vi sembra strana e non la capite, è che ci skno trop e cose da spiegare. 

Ditemi solo una cosa: dai insomma mi ha chiesto di ballare, ci.siamo.incrociate le.dita.delle mani, eravamo entrambe un po'imbarazzo. Lei prova qualcosa per me? E se oggi avessi rovjnato l'impresione di bella e sjmpatica ragazza di ieri?  

Innanzi tutto forse farò coming out con mio fratello, magari gli dico che sono bisessuale, Perchè mi vergogno meno e poi,  perchè  si senturà tradito che gli ho nascosto la mia omosessualità per tutto sto tempo. Poi bho.dovrei dichiararmi?  Ho jma fottuta paura di non essere alla sua altezza, lei è veramente bella, fascinosa, intelligente e simpatica, io sono meno bella, meno simpatica e meno intelligente e poi non mi vesto benissimo, mi vesto in maniera poco femminile e un po'infantile.

Vi prego aiutatemi, in nome della nostra.comune appartenza alla razza umana e al.nostro comune soffrire per ragioni di amore

 

scusate errori di ortografia, è la fretta dello sfogo 

Gio

18

Gen

2018

Tragicamente lesbica, direi.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Temo di essere tragicamente lesbica.Dico tragicamente perchè nel momento in cui l'ho realizzato ho capito che, se mi arrischiassi a dirlo, perderei in un colpo solo la mia famiglia per sempre e anche le mie amiche. Quanto alla famiglia nessuna sorpresa: i miei genitori lo sospettano da tempo, ma sono entrambi molto omofobi e forse la considerano una malattia. Quanto agli amici... delle mie amiche in passato erano innamorate di me e io le ho respinte dicendo che non provavo lo stesso per loro e che ero etero. Mi immagino la loro faccia quando lo ammetterò, a quante amicizie durate da anni perderò per questo. In particolare una di loro, che secondo me è ancora invaghita di me e sta facendo di tutto per dimenticarmi. 
E per chi vorrei rischiare tutto questo?
Per una ragazza che so essere oggettivamente bruttina, ma che io trovo bellissima. Una ragazza sincera e affettuosa, la più simile a me che abbia mai incontrato in tutta la vita.Ci capiamo anche senza nemmeno scambiarci uno sguardo, come se vivessimo le cose nello stesso momento.Sento che lei per un periodo mi ha tenuta a distanza temendo di affezionarsi così tanto a me, ma ormai il danno è fatto, il problema è che... non è lesbica, non credo. E non sono sicura che ricambi quello che provo.Forse non so nemmeno io cosa provo, è la prima volta.Ma mi tornano in mente episodi su episodi in un'epifania continua... Probabilmente avrete letto milioni di sfoghi come questo e qualcuno di voi starà sbuffando, ma avevo bisogno di confrontarmi con qualcuno. Non posso farlo a voce, sfortunatamente... non posso farlo con i miei amici... scriverlo in un foglietto e bruciarlo non mi basta più...  Vorrei vivere in un posto più evoluto, scappare in un posto più evoluto.Ho paura di una svolta così drastica alla mia vita, sapendo che non avrò il supporto nè della mia famiglia nè dei miei amici...E' veramente brutto sentirsi così soli. 

Mar

02

Gen

2018

La mia sessualità

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

È da circa un anno che non vado con uomini. (Sono andata solo con uno)

All'inizio cercavo di fidanzarmi con qualsiasi uomo solo per non affrontare la mia omosessualità. Incominciai ad uscire con una mia amica, e lei mi stava dietro, ma io allora ero fidanzata.

La cosa tra noi stava diventando seria, ed io me ne andai.

Mi manca.

Non so che fare.

Ormai so chi sono, ma ho paura di affrontarmi. 

 

Dom

21

Ago

2016

Non so cosa pensare

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Premesso: sono una ragazza di 24 anni lesbica che sta con una ragazza di 22 anni lesbica con un passato da etero.

Non riesco più a capire come fare, la nostra storia è iniziata ad aprile del 2015, io mi ero innamorata di lei senza nemmeno volerlo, uscivo da una storia di sei anni conclusa a dicembre quindi ero ancora un po' scossa forse, di base sono fatta per le relazioni lunghe e con lei eravamo partite che era solo sesso. Dopo tre mesi di prova della relazione a Luglio mi lascia, io ne esco distrutta, lo confesso, accetto la cosa perché la devo accettare e lavoro su di me per due mesi, dimagrisco, non la cerco, lei torna a fine Agosto dicendomi che mi ama che ha fatto uno sbaglio, che nessuno riesce a farla stare bene quanto me. Ci rirproviamo e piano piano la nostra relazione diventa incredibilmente concreta, usciamo la sera, dormiamo una a casa dell'altra, cene, viaggi, insomma costruiamo un rapporto incredibile e con una complicità anche sessuale non inidifferente. Cerchiamo addirittura casa e vogliamo trasferirci prima di Natale 2016. Lei però ha un sacco di problemi, cura la sua depressione va dallo psichiatra una volta al mese e ogni tanto dei brutti scatti e dei brutti litigi vengono fuori. A maggio di questo anno il primo dramma: facciamo un incidente in auto. La mia macchina sfasciata porta una spesa di 1700 euro, per fortuna nessun ferito ne dalla nostra parte ne dal conducente opposto, certo è che in ogni caso l'assicurazione liquida tutto dando la colpa ad entrambi e io mi ritrovo rovinata. Lavoro precario soldi che mancano, il mio posto di lavoro che da Luglio a settembre chiude: un vero incubo che piomba. Inoltre a lei viene una fissa strana: le piacerebbe che le facessi la cacca addosso, la ecciterebbe, ecco che io inizio a impazzire. Sono stitica, non ci riesco, mi imbarazza la cosa e per colpa di tutto questo arriviamo quasi a lasciarci. Ci provo due volte poi arriva l'incidente e si fa prendere da attacchi di panico che obbligano il CSM ad aumentarle gli psicofarmaci. Si abbassa la libido. Non mi vuole più e io mi dispero perché il sesso per me è sempre stato importante, altri litigi, altre crisi fino a che a Luglio non muore suo zio. Li il colpo è duro per tutta la famiglia, cerco di essere vicino a tutti, cerco di aiutarla e un po' sembra farle piacere la mia presenza, ne ha bisogno dice. Passano altri giorni, arriva Agosto, andiamo in vacanza, scendiamo giù dai suoi parenti al sud per fare una vacanza più low cost possibile le occasioni non mancherebbero ma lei continua a non averne voglia. Io ci rimango sempre più male e qualche giorno fa scoppio: non ce la faccio a sentirmi rifiutata. "Sei un mostro, è un periodo, lo stress tu non mi capisci mai" E no qui ti sbagli: io ti capisco eccome, sei tu che non capisci me.

Cosa devo fare? Per riavere il nostro rapporto! A me lei fa impazzire e stiamo costruendo un futuro insieme ma non posso stare con una persona che non mi permette di toccarla. Io la voglio. Voglio scoparla per ore!! Ogni maledetto giorno!

Cosa pretende da me??? Solo che sia il suo bancomat? Vado bene solo per farle regali e portarla fuori. Non so davvero che pensare.  

Gio

28

Lug

2016

non accetto il mio strano orientamento sessuale

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ciao, penso che il titolo dica quasi tutto da solo...ebbene si, ho 30 anni e non accetto x nulla il mio orientamento sessuale! Gia' in adolescenza, cominciai ad accorgermi che mi infatuavo indifferentemente di maschietti e femminucce.. quindi ho avuto delle storie serie ed importanti con entrambi i sessi. Tutt ora sono fidanzata con una donna,ma purtroppo ci sn dei problemi :( capirete presto il motivo. Direte sei bisessuale e allora che ce ne frega,qual è il problema? Nessuno..sono dichiarata pressoche' con tutti..ma qui l unica che in fondo non si accetta sono IO. e non xche sono bisex o lsb..vi spiego perchè.. e spero tantissimo di trovare tra i commenti qualcuno/a che ha il mio stesso problema...mi sentirei un po' meno sola. Ebbene, lo diro' senza troppi giri di parole, mi piacciono gli uomini molto effeminati e le donne molto,ma molto mascoline..non è normale, vero? eppure è sempre stato così. la donna estremamente femminile e dai modi aggraziati non mi provoca nulla, non mi fa 'sangue'..insomam posso ammirarla e farle dei complimenti ecc non mi eccita purtroppo! stessa cosa x l uomo virile..mi lascia pressoche indifferente nelle parti basse.. ma perchè mi succede questo? Credetemi è difficile trovare persone come piacciono a me..a me piace l androgino,la terra di mezzo..e dico la verita'(tanto qui nessuno mi conosce) anche se nn mi è mai capitato non avrei alcun problema anche a stare insieme ad una persona transgender,anzi. La mia attuale aragzza( stiamo assieme da due anni) non è cosi', è femminile, una bella ragazza, anche se veste sportiva/hip hop ma questo non vuol dire nulla. Ci sto insieme xchè le voglio tanto bene e mi sento fortunata che abbia scelto me. La mia famiglia lo accetta e ormai la trattano come una di famiglia. La sua famiglia era molto omofoba ma sua madre ora mi adora e sta cominciando a rivalutare i suoi comportamenti passati e a chiedere scusa alla mia lei xchè la maltrattavano veramente tanto (insulti,botte,minacce...)..insomma un bel risultato,ma io non mi sento attrattissima da lei. mi incolpo x questo.. ho detto a lei che ho smesso di andare con le maschiacce...a lei fanno schifo...dice che non sei una vera lesbica se cerchi un rapporto simil-etero! ha ragione lo so sono aberrante.. ma come posso fare a sopprimere la mia natura...ditemi qualche parola di conforto se volete.. la mia famiglia ed i miei amici anche,mi dicono sempre che finalmente 'sto con una persona normale'..io fingo di essere felice...lo sono...ma... :°°(( già che ci sono dai,mi confesso del tutto..senza vergogna xchè peggio di cosi' tanto.. sessualmente mi piace che la mia donna faccia un po' 'l'uomo' che mi tratti da vera troia e ogni tanto mi piace anche che usi lo strap on. con i maschi invece mi eccita il fatto di avere una relazione sessuale 'alla pari', mi piace penetrarli anche io analmente e se vedo un uomo carino con un filo di matita nera agli occhi ed un bel perizoma impazzisco! sono malata?

Tags: lesbica

Dom

13

Mar

2016

Nascondo la mia strana voglia .......

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Non capisco  potrei essere lesbica ... , ho avuto sempre questo pensiero in mente....no lo so quando e sucesso , imaginare il corpo di una donna nuda,mi eccita....come se vorrei farlo..forse e una falsa allarme.Sono una ragaza normale, non ho fatto mai niente di vulgare...E vorrei sapere se  e posibile che sino cosi stuppida...  ni piace guardare diverse film erotici, e mi eccita tanto, solo che in realtà se poteva scoprire qualcuno che ho un lato scuro di diavoi , morirrei di vergognia....ma eccita tante cose che non li farò in realta, non li ho fato perche aparte storie di amore non voglio diventare porca ...  ma sto e penso....  .... questo lato lo devo nascondere e dinenticarlo , altrimenti .....morrirei di vergogna.........

Gio

21

Gen

2016

Non so...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Credo che se il destino non mi avesse fatta passare da un ragazzo (il mio ex) a al mio attuale ragazzo così repentianamente una donna avrei voluto portarla a letto, per provare... Sono troppo curiosa di fare sesso con una donna, a volte il mio ragazzo dice che gli piacerebbe fare le cose a tre, ma ho paura che poi sarei gelosa... che dite, una lesbica sarebbe un buon compromesso? Ehehe! Non giudicatemi, è il reparto lussuria dopotutto! :)

Lun

18

Gen

2016

rabbia repressa

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Ho davvero bisogno di sfogarmi, sto molto male e non riesco a smettere di piangere!

Stavo controllando dei file nel mio pc alla ricerca del curriculum che avevo scritto tempo fa, ma non ricordavo dove l'avevo salvato..ho troppe cartelle vecchie.. quindi ho cercato ovunque.. tra le varie cose ho trovato una conversazione che avevo salvato. Questa conversazione risale al 2011, è tra il mio ragazzo e una sua amica lesbica.

Credevo di averla cancellata, perchè dopo tante discussioni con lui avevo promesso di metterci una pietra sopra! Infatti io l'avevo messa la pietra sopra. Con fatica avevo combattuto contro quella parte più intima di me che mi divideva esattamente in due tra cuore e mente. Ma ho distrutto i pensieri cattivi, o così credevo.

Conversazioni che il mio ragazzo aveva fatto e schifose..che partivano da parte sua (lei non centra niente) con scritto che vorrebbe farsela, che gli è sempre piaciuta, che se cambiava idea lui c'era ecc.

 

GIURO CHE HO VOMITATO, di nuovo. Dopo anni mi son ritrovata a leggere quelle dolorose conversazioni che mi avevano fatto crollare l'immagine "pulita" che avevo di lui.

Ovvero di un ragazzo che è stato abbandonato da piccolo dal padre, ragazzo che ha sofferto, ragazzo al quale ho dato ogni singolo sorriso e tutto l'amore che avevo dentro senza chiedere nulla in cambio..ragazzo che ho sempre sostenuto in tutti gli ambiti, da quando aveva perso il lavoro a quando ha fatto un incidente..io ci sono sempre stata per lui.. .

Anche se queste conversazioni sono avvenute dopo poco che ci conoscevamo..ovvero ci scrivevamo da mesi..e ci siamo messi insieme il 19 di giugno 2011 ..stesso periodo che si scriveva ancora con lei. Come hai fatto a chiedermi di mettermi insieme se desideravi un altra? schifo mi fai, lui si para il culo dicendo che erano cose vecchie, che era single ancora e che non ha mai fatto nulla di male. Il tutto dopo aver negato e con mia esasperazione.

E' questo ciò che mi fa schifo. Il negare è sempre stata una sua abilità. Mi fa schifo.

Son stata tanto male anche per delle cazzate che ha fatto ma che non è mai arrivato al tradimento..sennò l'avrei silurato. 

Ora lui è cambiato siamo insieme da tanti anni..e stiamo bene. Mi ama, me lo dimostra, è fedele e vede solo me.Ma ho fatto davvero fatica a superare tutto. ..per mesi, anni avevo gli incubi che mi mentisse ecc..sudavo freddo..MA NON HAI MAI CAPITO QUANTO HO SOFFERTO, NON CAPIVA UN CAZZO DI QUANTO HO PIANTO PER LUI. 

Ed ora mi son ritrovata a leggere quelle frasi..anzi conversazioni lunghe tra loro..ed ho vomitato di nuovo..Perchè? son stata male e mi hanno ferito allo stesso modo di una volta.

Con la maturità di adesso mi sono chiesta:  ma come mai non l'ho lasciato all'epoca? ora non avrebbe senso lasciarlo per una cosa che ha fatto 4 anni fa. Ero una ragazzina inesperta e paurosa. 
Ora sono una ragazza matura che se capitasse di nuovo tutto lo manderei al diavolo in un secondo senza pensarci. Ora mi prendo i miei spazi, coltivo i miei interessi..sono cambiata..Ora l'innamorato perso è lui.

Io si lo amo, ma sono anche consapevole di come può distruggermi in pochi attimi. 

Ora capisco tutta la rabbia che mi si è accumulata dentro e che a volte avrei voglia di vendicarmi per fargli capire quanto ho sofferto. 

Lun

04

Gen

2016

forse bisex?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ciao a ttt, sono una ragazza di 20 anni e sn fidanzata. Ultimamente però c è stato un periodo di crisi e vari problemi mi hanno portata a comportarmi diversamente kn il mio ragazzo... Da  ragazza fedele e rispettosa, nn era mai successo ke io fossi uscita per una bevuta kn amici, ma date le circostanze una sera sn uscita e tra amici abbiamo Bevuto esagerando un po.. Tra gli amici c era una mia amica , che io ho sempre creduto lesbica, e quella sera mi dette conferma.. Ero con l auto e a fine serata Mi kiese di accompagnarla a casa.. Arrivate li vicino cn una scusa mi fece fermare, ci baciammo. Appassionatamente. Nn posso crederci , ma la desideravo tanto. Ora il punto è, ke non sento il bisogno di lei, xo mi è sorto qualke dubbio sulla mia sessualità. Voi credete ke io sia bisex oppure è stata una conseguenza del troppo alcol ? 

Mer

30

Dic

2015

Confessare al proprio ragazzo di essere bisessuale e di...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Sono fidanzata da tre mesi con un ragazzo splendido, io so da una vita di essere bisessuale e vorrei confessarglielo stasera. Lui sarebbe la prima persona a saperlo perché fino ad ora l'ho tenuto sempre per me, la verità però è che mi fido molto di lui e credo che manterrà il segreto. Vorrei anche chiedergli il consenso di intraprendere conoscenze con delle ragazze (via chat) per schiarirmi le idee; sto pensando di essere lesbica e non solo bisessuale. So che sto praticamente chiedendo una cosa impossibile ma io ho bisogno di far chiarezza e ho bisogno di fare affidamento su qualcuno, sono stanca di essere sola in una situazione del genere. Vorrei che lui accettasse questa parte di me ancora non molto chiara, che mi aiutasse, anzi, a far chiarezza.

Succ » 1 2