Tag: fidanzata

Lun

19

Giu

2017

Perchè le ragazze sono cosi lunatiche??

Sfogo di Avatar di foreverMeforeverMe | Categoria: Ira

Sto con lei da 4 anni...è una guerra continua!non riusciamo ad andare d accordo per 2 settiamne consecutive che scoppia un litigio per i motivi più assurdi!Dopo 9 mesi di dolce far niente ha trovato finalmente un lavoro...che ve lo dico a fare!ora è sempre stressata e nervosa!io cerco di venirle incontro...le propongo di uscire con i miei amici tutti insieme..No perche loro parlano di cose loro ed io mi sento esclusa!ok...allora usciamo io e te...No perchè sono stanca e mi scoccio di truccarmi!ok allora dimmi tu quando vuoi e ci vediamo...mi adatto io!sapete cosa mi risponde??che io non le dedico attenzioni, non la capisco, sono una bestia ecc!!!da premetere che lavoro pure io e faccio un lavoro molto pesante con orari assurdi e nonostante tutto l' ho sempre accontentata su tt le sue richieste!Tutti i miei giorni liberi li dedico a lei!la porto a mare, a fare delle gite in posti diversi, a fare shopping anche in posti lontani nonostante a me non piaccia per nnt...ecco per lei io sarei uno che nn le dedica attenzione!!io guardo i miei amici come si comportano con le proprie ragazze e noto che il tempo che le dedicano è minimo!la domenica chi va a giocare a calcio, chi segue le partite in tv, chi rimane a casa a dormire...e le fidanzate non gli fanno tutte queste storie!!anzi quelle poche volte che le portano in giro sono sempre allegre e di compagnia!!anche se magari le portano alla sagra della porchetta paesana!riescono a fare amicizia con tutti e passano la serata in maniera rilassata!solo la mia se tento di farle conoscere qualche persona nuova mi pianta un muso per giorni e se ne sta in un angolo senza parlare e sbuffando tt la serata!io non la sopporto più!!mi sento mancare l' aria!!io voglio uscire conoscere gente nuova ed andare in posti diversi!con lei mi sento limitato moltissimo!!in cosa sbaglio????

Lun

10

Apr

2017

Sono stanco di essere brutto

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho 18 anni e nel mio gruppetto ci siamo 10 amici con cui mi trovo davvero bene, ultimamente tutti e pure quello che consideravo piu brutto fra loro si è trovato la ragazza e sono rimasto solo come un coglione perché una volta su due questi devono stare con le  loro fidanzate. Vorrei trovarmi la ragazza ma sono sempre piu convinto di essere brutto e senza speranze. L unico mio lato positivo dicono sia che sono simpatico e socievole.Io non capisco cosa non vada bene in me sono un tipo normale di fisico ed alto nella media, l unica cosa a cui posso dare la colpa è il mio viso: naso grande e labbra piccole con sopracciglia marcate.Mi sono arreso da un po infatti anche anche provandoci io non posso davvero far nulla per modificare il mio viso. Qualche volta anche se scherzosamente i miei amici mi fanno notare il fatto che io non abbia una ragazza e dicono sempre di volermi regalare una bambola e questo mi butta ancora piu giu perche penso a quanto io non possa avere speranze. Quando vedo gli altri ragazzi che escono con le loro ragazze o riescono a fidanzarsi ci rimango sempre malissimo e sto iniziandoa invidiare davvero tutti e persino i miei amici. Mi sento un po una merda ma è piu forte di me. adesso che mi sono sfogato non è cambiato nulla 

Gio

02

Mar

2017

Il limbo del grigio

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ho 28 anni e sono fidanzato da 3 anni con la mia ragazza, l'unica a cui ho detto che possa essere la mia futura moglie e madre dei miei figli. Parole forti, dette più di un anno fa, ma che ritengo sempre attuali.

Ho bisogno di sfogarmi perché da qualche mese a questa parte ho compreso totalmente che non c'è sintonia sessuale con la mia fidanzata. Inizialmente ero io ad avere problemi di erezione, mai avuti in tutta la mia vita, anche con patner casuali e lei mi ha aiutato a passare questo momento. Ora che riesco a fare l'amore con lei però mi rendo conto che mi manca la parte erotica della cosa. Anche se facciamo qualcosa di diverso ed eccitante, non riesco comunque a non pensare, fortunatamente solo fuori dal letto, alle altre. Non ho mai tradito nessuno e non penso che lo farò, ma mi metto sempre nella situazione per farlo. Voglio solo riempire il mio ego sapendo che possa piacere a qualcuna e per questo ho fatto cose tristi come iscrivermi su tinder dove ho avuto dei "match", ma non ho mai cominciato a parlare con nessuna, solo per vedere a chi posso piacere. Cerco gli sguardi di ragazze e donne sull'autobus e ormai da mesi studio linguaggio del corpo con il solo scopo di capire se una ragazza mi sta inviando dei segnali inconsci. Tutto per il riempire il mio ego.

Non potrei mai tradire la mia ragazza perché la amo oltre al fatto che lei è stata molto paziente quando il problema era mio, ma ad oggi penso che il problema sia ancora mio perché a lei piace come facciamo l'amore, sono io che non riesco a coinvolgermi come riuscivo prima di lei.

Ora l'attenzione sugli occhi delle altre è così forte, che quando ottengo una minima, magari anche incerta, prova di attrazione, mi eccito. Non so se questo sia il linguaggio appropriato per questa sede, mi perdonerete, ma mi diventa duro in bus, in biblioteca e persino dopo aver ricevuto un "match" su Tinder.

In altre parole, vivo nel limbo del grigio dove paradossalmente, vorrei ma non voglio, come se ci fossero due me, uno che ha l'unico scopo piacere a tutte le donne del mondo, alte, basse, bionde, more, belle o brutte, e dall'altro io con tutte le mie paure di quello che sono e con l'amore che provo per la mia ragazza. Tenere a bada il primo me mi porta nel limbo, perché non riesco ad eliminarlo. 

Lun

23

Gen

2017

Sono fidanzata ma...

Sfogo di Avatar di sempresullamiastradasempresullamiastrada | Categoria: Lussuria

Buonasera a tutti. Volevo raccontarvi la mia situazione, forse per un semplice sfogo o perché forse ho bisogno di una persona estranea che non abbia minimamente idea di chi io sia e che mi dia un consiglio spassionato senza condizionamenti.

Sono fidanzata da 3 anni e qualche mese con un ragazzo, un anno e passa fa ho conosciuto un ragazzo, un pò più grande di me tramite il mio migliore amico (è un suo amico molto stretto) con il quale all'inizio ho avuto un rapporto di astio perché mi stava troppo antipatico, voleva fare il tipo, perché era più grande ed insisteva sul fatto che io che avevo quasi 10 anni di meno non potessi reggere un suo confronto. All'inizio questa cosa mi dava sui nervi, dopo un po' iniziò a stuzzicarmi ma decisi di non farmi trascinare in certe cose. Purtroppo ho avuto dei problemi miei personali, familiari nel periodo natalizio 2015, del quale però non ne parlai con nessuno, neanche con il mio fidanzato, perché purtroppo caratterialmente sono fatta così, non mi piace esternare le mie situazioni 'negative' perché mi rende vulnerabile e, per esperienze mie precedenti, ho il terrore che la gente possa approfittarne. Durante una serata natalizia, a casa del mio amico, ci riunimmo per farci una giocata a carte, ci andai con il mio fidanzato e c'era anche quest altro ragazzo... Quel giorno per me fu tragico in famiglia perché fu il primo natale che passai senza i miei genitori seduti entrambi a tavola con me (ho 21 anni, sono figlia unica e ho sempre sofferto i litigi tra mia madre e mio padre che non hanno mai divorziato e che attualmente sono praticamente separati in casa), ma sono sempre stata 'brava' nel fingermi sorridente, spensierata, come se nulla mi colpisse. Quella sera, nonostante tutto, ero particolarmente assente. Quando tornai a casa ricevetti un messaggio da questo ragazzo, nel quale c'era scritto "Jè ma è tutto apposto? Stasera ti ho vista un po' triste, AVEVI GLI OCCHI ASSENTI." Da quel messaggio la mia idea nei suoi confronti cambiò totalmente...fu un messaggio che mi rapì... una persona, che mi aveva vista si e no una dozzina di volte, sempre in compagnia di altre persone, si era accorta di una mia 'malinconia' negli occhi, più del mio fidanzato, del mio amico o della mia amica. Lui mi chiese di vederci per parlare un po' e io accettai (moralmente forse è stato sbagliato, ma ad oggi la reputo la cosa più giusta che avessi potuto fare.) Mi vidi con questa persona, e iniziammo a parlare del più e del meno, rimanevamo ore intere in auto, in un parcheggio, senza andare da nessuna parte, parlando soltanto. Da lì in poi inizia a rendermi conto che forse il dialogo con il mio fidanzato, e di conseguenza la relazione, era arrivata al capolinea. Litigammo (lui non ha mai saputo che io mi sono vista con questa persona) e io non stavo male....iniziammo a sentirci sporadicamente, lui sembrava molto motivato e interessato a me, seppur frenato dal fattore età, ma continuammo a vederci ogni tanto SENZA MAI AVERE ALCUN CONTATTO FISICO, se non un abbraccio che mi è rimasto scolpito nell'anima, quando gli raccontai delle mie cose precedenti e il mio 'trauma' familiare, in cui scoppiai per la prima volta dopo anni in un pianto disperato, e lui con una delicatezza impressionante, mi prese e mi abbracciò (tendo a sottolineare che non si tratta di alcuna attrazione, perché esteticamente non mi è mai piaciuto e non è affatto il mio tipo, all'inizio lo reputavo anche brutto, ma con i suoi modi e la sua personalità per me è salito ad un livello impressionante). Da quell'abbraccio mi resi conto che forse avevo trovato una persona che mi capiva senza aver bisogno di parlare troppo, senza aver contatto fisico senza niente.. tra me e lui non c'erano stati baci, carezze, sesso, non c era stato nulla, ma mi sentivo piena di lui.

Nonostante tutto mi sentivo sempre più in colpa, come se mi sentissi 'sporca', perché sebbene avessi preso una pausa dal mio fidanzato, non ci eravamo lasciati, e (forse perché è stato il mio primo fidanzato) mi sentivo come se stessi sbagliando qualcosa, sentendomi in difetto anche nei confronti dei miei genitori, che sono mentalmente molto all'antica.

Non ne ho mai parlato con nessuno di lui... dopo poco ebbi un confronto con il mio ragazzo e quando lo vidi mi sentii viva di nuovo...ci riappacificammo. Da quel momento lui cambio un po' nei miei confronti, iniziò ad essere più presente , a chiedermi se avevo qualche difficolta, qualche problema all'università o altro, ma io non riuscii ad aprirmi con lui e negai ogni tipo di problema.

Quella persona era comunque presente, mi sentivo molto meno, per una questione di rispetto ma avevo l'esigenza di sentirmi, come se fossi ormai legata a lui...

Capitarono altri mille litigi e allontanamenti con il mio ragazzo, e puntualmente mi vedevo altre mille volte con l'altro, senza mai farci nulla fisicamente, solo l'ultima volta che ci vedemmo, ci baciammo e mi fece sentire come se Non avessi mai baciato nessuno in vita mia. Quando scesi da quell auto mi mando un messaggio dicendo "Sono un tipo di poche parole, ma stasera le ho perse del tutto."

Entrai nel panico più totale...

il mio fidanzato andò a parlare con mio padre e ci fu un casino eclatante, iniziò a mettersi mio padre in mezzo, dando ragione al mio fidanzato (che comunque non sapeva assolutamente nulla di tutto ciò), e fui in parte obbligata a farci pace.

Da quel momento mi resi conto di aver 'perso' l'altro... iniziammo a non sentirci più, e più passava il tempo più mi autoconvincevo che era solo una persona con cui mi trovavo bene a confidarmi e ad essere ascoltata... L'altra persona si fidanzò con la cugina dell'amico che abbiamo in comune e da lì tagliammo tutti i ponti.

Si lascia con questa ragazza (da aprile 2016 a agosto 2016) e lo rivedo dopo un po' di tempo... un colpo al cuore... era come se tutto si fosse fermato al gennaio precedente (intanto lui mi aveva bloccata su WhatsApp e mi ha risbloccata due settimane fa)... mi ha contattato un paio di giorni fa, rispondendo ad una storia su instagram, nulla di che, una cosa molto innocua. Quando ci vediamo, a casa del mio amico, mi sento un po' in difficoltà... da una parte mi manca...dall'altra mi sento in difetto con lui, come se avessi il brutto presentimento che mi reputi una poco di buono, anche se mi ha sempre detto che non lo pensava, perché mi ha sempre vista realmente in difficoltà, e anche perché non abbiamo mai avuto rapporti, se non un bacio mesi e mesi prima quando mi ero 'lasciata' , ma dentro di me è come se avvertissi questo suo astio nei miei confronti, anche se mi da a parlare e scherza come ha sempre fatto.

 

sono in confusione...

non nego che durante il periodo che non ci siamo ne visti ne sentiti mi è mancato e l'ho pensato....e mi sono sempre detta che con lui sarei potuta essere felice... dall altra parte però ho una persona che mi ha fatta rinascere, perché quando conobbi il mio fidanzato ero appena uscita da una brutta forma di bulimia ed e stato l'unico che mi ha fatta accettare per quella che sono fisicamente (sono, oggettivamente perché non sono ipocrita, una bella ragazza, ma non riuscivo mai ad accettarmi perché con quella malattia mi vedevo sempre brutta...e con lui ne sono uscita.)

Da un'altra parte, lui precedentemente ha avuto una storia di 4 anni, finita perché lei lo tradì con il suo amico, e mi sento una merda anche se fondamentalmente non l'ho tradito, ma so di aver avuto un'attrazione mentale per un altro.

non so che fare, quando sto con il mio fidanzato sto bene ma quando sono da sola e mi immagino me tra 10 anni mi vedo con l'altro... e soprattutto inizio a pensare cosa lui può pensare di me.

è una cosa che mi danna... da una parte credo che sto con il mio fidanzato perché ne sono legata per una cosa mia personale, macaratterialmente lui e molto diverso da me, non mi da molte attenzioni, non mi fa sentire molto desiderata, perché lui è proprio caratterialmente fatto così, ma so che mi ama... ad oggi, non so più cosa pensare... vorrei provare a riprendere i rapporti con l'altro ma non lo faccio perché anzitutto è una mancanza di rispetto, e non mi farebbe stare bene con me stessa, e poi perché ho anche il terrore di una sua risposta negativa. Dall altra vorrei scordarmi tutto ciò e ripartire da capo...ma non ci riesco...riuscivo ad essere felice anche stando in auto senza andare da nessuna parte e parlare per ore e fumarci soltanto una sigaretta...

Non so più come uscirne... oggi come oggi (stasera l'ho rivisto a casa del mio amico e mi ha accompagnato lui a casa) sono più confusa che mai, perché mi rendo conto di avere da una parte una felicità passata ancora recuperabile, dall'altra un'incognita che però mi ha reso felice con poco e niente...  

Lun

09

Gen

2017

fantasie cuck

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

salve sono Marco sposato 38enne di Napoli con una bellissima moglie 35enne. da circa tre anni fantastico su di lei insieme ad altri uomini o amici, mi piace sapere che la guardano e che eccita altri uomini. non è ho mai parlato con lei e non ne ho il coraggio, forse dovrei prima andare io da uno psicologo? o forse al mondo di oggi è normale?

e' normale eccitarsi sapendo che la propria moglie viene ammirata da amici? vederla vestita sexy in giro dove tutti possono ammirarla? vederla andare in palestra con quei leggins cosi aderenti e stretti? chi sta nella mia stessa situazione o può consigliarmi sul da farsi?

vi ringrazio anticipatamente amici. 

Ven

16

Dic

2016

Ho dei problemi nelle relazioni

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

  • Piu di 2 anni fa ho conosciuto una ragazza sola proveniente da una nazione lontana e molto diversa dalla mia di 7 anni piu grande di me.Non ero molto convinto di starci insieme ma la gelosia per un altro ragazzo mi ha fatto attaccare a lei morbosamente.Le ho fatto fare cose che non erano un bene per la sua cultura e ho promesso un futuro insieme,anche di sposarla(avevo 22 anni)la situazione era molto delicata ma io l ho presa con leggerezza.Tempo fa l'amore è svanito, anzi viene e va,quando sono con lei sto bene ma appena non siamo insieme penso di aver bisogno di un'altra ragazza della mia età e cultura.Tempo fa l' ho lascita ma continuiamo a vederci e fare l'amore, in ancuni momenti sento di non poter fare a meno di lei,in altri addirittura non potrei vederla.Sicuramente lei soffre per questo ma non lo da a vedere.Ho anche pensato che mi avesse usato perchè ho fatto molto per lei, ma io non sono stato mai giusto nei suoi confronti ed ho pensato in numerose occasioni molto male di lei e sono stato molto  geloso.Ogni volta che ho avuto l'occasione l'ho tradita avendo rapporti con altre donne.A volte sono anche andato con prostitute e con transessuali, penso di avere una dipendeza dal sesso che mi ha portato anche spesso a stressarla.Io penso che lei però non mi abbia mai amato, cosa che mi ha detto più volte, di avermi solo voluto bene.Anche quando ero molto innamorato di lei sotto sotto sapevo che lei non mi amava come la amavo io ma non mi importava.Da quando mi sono messo con lei l ho vista come una possibile esperienza per crescere, ma l'arrivo del terzo ragazzo che ha scatenato la gelosia ha reso la nostra storia fuori controllo,con scelte da parte mia affrettate,sbagliate ,azzardate e dettate dal costante rischio di perderla.

Mar

25

Ott

2016

Appetito sessuale insaziabile

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Buonasera a tutti.

Sono un ragazzo di 20 anni, fidanzato con una meravigliosa ragazza da 5. Lei è stupenda e mi da tutto ciò che desidero, è bellissima anche se un pochino sovrappeso ma a me è sempre andata benissimo cosi com'è. Tuttavia da un annetto a questa parte ho un grosso problema di cui non riesco prorpio a trovare l'origine: ho sviluppato un appetito sessuale assurdo. Sul serio ragazzi, non c'è una singola ragazza, anche solo carina che non attragga la mia attenzione. Se poi sono bellissime non vi dico, decrivere ciò che provo in quei momenti è veramente difficile...certe volte mi sento come se fossi un quarantenne che non ha mai toccato una vagina in tutta la sua vita. Ogni volta mi immagino a fare sesso selvaggio con loro, anche perfette sconosciute che incrocio per una manciata di secondi. Basta anche solo una bella tipa in televisione per farmi eccitare, una tipa in leggins sul bus, una ragazza che si piega per raccogliere qualcosa...davvero non riesco a capire. Questo, tra l'altro, si riflette sull'attività sessuale con la mia ragazza, visto che ogni volta che lo facciamo (si, sono attratto allo stesso modo anche da lei) io sono talmente eccitato che vengo in pochi minuti. QUesto ovviamente la lascia delusa, anche se lei non lo ammetterebbe mai per non ferirmi. Davvero ragazzi è assurdo, è come se non lo avessi mai fatto in vita mia...sto pensando di rivolgermi ad uno psicologo perchè questa situazione sta diventando insopportabile, davvero. Un episodio fra mille: proprio oggi una ragazza sul bus si era accovacciata sulla sua poltrona lasciando in bella mostra il sedere coperto dai leggins...ragazzi quasi svenivo, quasi mi masturbavo lì sul bus, quasi mi avvicinavo alla ragazza che sonnecchiava, ignara di tutto...molti di voi sorrideranno nel leggere questa storia ridicola, ma per me sta diventando una tortura e non so veramente come muovermi. Non ho tradito la mia fidanzata perchè non lo merita assolutamente e io NON VOGLIO FARLO ma non capisco perchè diavolo devo stare così. HELP.

Dom

11

Set

2016

Fidanzata in Erasmus

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Cercherò di essere breve e conciso: io e la mia ragazza stiamo assieme da più di due anni, durante i quali io sono stato varie volte lontano da casa, ma anche da lontano ci siamo amati tantissimo e quelle volte che ci vedevamo eravamo affiatatissimi. Dopo questi vari periodi all'estero finalmente per un periodo di tempo siamo stati vicini e il nostro amore è continuato a crescere. Adesso però è iniziato il "dramma": lei è partita in erasmus per solo 4 mesi, e già mesi prima di partire mi aveva confidato la sua paura di voler provare quella "libertà" che le mancava. Premetto che non solo io ero felicissmo che partisse, ma anzi l'ho spronata ed aiutata affinchè lei andasse, perchè so per esperienza personale quanto può essere gratificante un esperienza all'estero. Non sono un tipo possessivo ne estremamente geloso, visto che anche io volevo la mia libertà quando ero lontanto, sempre però rispettando chi mi aspettava a casa.


I giorni prima di partire li abbiamo passati sempre assieme, con lei che mi continuava a promettere amore eterno e che non mi avrebbe tradito per nessun motivo al mondo. Frasi d'amore, poesie e sesso a più non posso.
Adesso, dopo neanche 3 settimane dalla sua partenza durante le quali ci siamo sentiti poco per via di problemi ad internet, è tornata a manifestarmi questa sua voglia di "libertà", perchè chiaramente ha visto come funzionano le cose durante l'erasmus. Ha però continuato a dirmi che non vuole cadere in tentazione e che mi ama alla follia, che fin quando starà con me non farà assolutamente nulla, ma si dichiara "preoccupata" per questa situazione.

Io però adesso non so che fare: lasciarla definitivamente?

Chiederle di essere una "coppia aperta" e ognuno si diverte quanto si vuole, e alla fine del periodo si stendono le conclusioni?

O sperare che mi sia fedele, senza però averne la certezza effettiva? 

Ven

01

Lug

2016

Succube della madre!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Sto con il miol ragazzo da tre anni, io ne ho 20 e lui 23. 

Lui vive ancora in casa con i suoi, e ha una sorella di 8 anni. La madre ha avuto questa bambina troppo tardi (a 45 anni!) e ora non riesce a starle dietro perchè è stanca! Lei non lavora, è casalinga, e a dirla tutta casa sua non è nemmeno troppo pulita, anzi.

Il passatempo preferito della madre? Mettermi i bastoni fra le ruote! Ogni volta che organizzo un'uscita con il figlio o lei ci affibbia la bambina, così le facciamo da baglie, o pretende che il figlio stia a casa a guardare la piccola. Perchè? Lei dice che ha da fare, se "da fare" può essere considerato andare al bar a fare nulla. Il problema è che lei se ne approfitta, ma quel coglione del figlio obbedisce come un cane! Ad ogni desiderio e richiesta della madre balza, pronto a eseguire ogni comando. Io dico: ci vediamo solo nel weekend perchè io ho iniziato l'università, lui lavora e sabato e domenica sono giorni praticamente 'sacri'. E puntuale come un orologio arriva il messaggio della madre "Puoi tornare a casa a guardare alice? io devo uscire." Oppure è direttamente lui che mi scrive, dicendomi che deve curare la sorella. Okay, ogni tanto ci sta, ma non sempre! Quando lui è obbligato a rimanere a casa spesso vado io da lui, guardiamo la sorella (che sta attaccata al tablet tutto il giorno) e cuciniamo noi (e sparecchiamo) la cena per tutta la famiglia. Più di una volta ho tolto le ragnatele (belle stagionate, fidatevi) dalle camere, pulito il pavimento e steso i vestiti. Cerco di aiutare, ma visto che sono sempre vista come quella cattiva che le vuole portare via il 'bimbo' ora è da un po' che nemmeno ci vado a casa sua! In pratica mi sembra di essere schiava a casa sua, mentre lei sta seduta e fuma quella cazzo di sigaretta che gliegla spegnerei non si può dire dove, io devo pulire. Oh ciccia ma è casa tua, alza il culo e pulisci come fa ogni madre al mondo! E quello stupido obbedisce e basta, nonostante io lo sproni almeno a ribellarsi un po'. Non voglio un ragazzo così succube della madre.

Mer

18

Mag

2016

NATURISMO

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ragazzi, ho un "grosso" problema. "Vengo" subito al punto: la mia fidanzata, con la quale sto da ormai quasi 3 anni, mi ha proposto di andare, quest'estate ad un spiaggia per nudisti. Ora, aldilà di aperture mentali grandi quanto il vuoto interstellare, forse alcuni di voi avranno già intuito qual'è il punto. Non la gelosia. Inizialmente c'è stata ma poco dopo ho pensato che non sarebbe certo stata l'unica donna (22 anni) della spiaggia e di tette e fondischiena ce ne sarebbero stati a volontà, quindi c'era ben poco da essere gelosi. Il problema è qualcosa che non posso, non riesco a dirle chiaramente perchè temo che si arrabbierebbe parecchio o che rimarrebbe delusa dato che io le ho sempre dimostrato, non solo a parole, la mia fedeltà. Il fatto è che so già perfettamente che alla primissima vista di una bella ragazza nuda il mio attrezzo andrebbe in..."modalità rampage". LO SO. Inutile provare. E ovviamente dirle "Cara, non possiamo andare in queste spiagge perchè mi ecciterei guardando le altre ragazze" non è proprio il massimo...

Premetto che lei è sempre stata una tipa molto attaccata a qualunque roba a cui si possa accostare l'aggettivo "naturale" (quante virgolette che sto usando), quindi vai di campeggi, gite, escursioni, escursioni sott'acqua ecc... ma questo...questo reca su di se un bel problema...aiuto.

Succ » 1 2 3 4 5 6

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti