Tag: infatuazione

Gio

18

Apr

2019

Lunatico

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Prima cerco sempre io un contatto, poi mi rassegno perché ignorata, poi mi cerca, parliamo e porta avanti lui la conversazione e poi tutto daccapo. Secondo voi cosa vuole? Io non capisco. Sembra sempre che vada bene e che io gli possa interessare, con me è molto amichevole, ma poi succede questo. Mi sono infatuata di un lunatico? 

Ven

26

Ott

2018

Stare male per qualcuno che non puoi avere

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Invidia

Che palle che palle in realtà mi odio per questa situazione perchè non dovrei proprio soffrire per una cosa del genere ma io sono fatta così e sto cercando di migliorarmi. 

Seguo un giocatore di pallavolo, è un ragazzo dolcissimo, molto bello, simpatico ma è fidanzato. Oltre che non mi considererà mai, mi piace proprio come è la sua persone e spesso lo desidero accanto a me. Purtroppo quando vedo immagini con lei o storie di ig che mette soffro tantissimo, piango e vorrei esserci io al posto suo. So che è un comportamento infantile ma non posso dire al mio corpo cosa fare se piangere o no. Non voglio soffrire così, voglio continuare a seguirlo per lo sport che fa e non stare cosí male. 

 

Gio

20

Set

2018

Mi manchi tremendamente

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Sono sposata con un uomo dolce, buono ma con pochi argomenti se non lavoro e politica. Gli voglio molto bene ma a letto... non ci siamo. E' noioso e si lamenta che io non sono focosa. Ah, sì? Dieci anni fa mi sono presentata con un bel completino che indossavo con i miei ex e lui mi ha detto:"Togliti quella roba, a me non piacciono i giochetti strani". Ho annullato la mia personalità sessuale per lui e mi sono ritrovata a pensare al suo amico che, per tutta risposta, sapevo che non disdegnava il mio sguardo. Vi chiederete perchè mai l'abbia sposato se non ero innamorata! Giusto, lui è sempre stato buono con me e io avevo bisogno di qualcuno che mi volesse tanto bene. Non volevo più soffrire. Purtroppo la mia mente ha sempre vagato...

Otto o nove anni fa ho conosciuto lui... Belloccio, non il classico figo, non molto alto ma con una bella personalità. Mi è bastato guardarlo: ero completamente ipnotizzata. Con il mio futuro marito ero fidanzata da un annetto circa ed ero contenta di stare con lui ma... quegli occhi, quel sorriso. Dio, non ero mai stata così prima d'ora: avevo sperimentato circa quella sensazione con l'uomo prima di mio marito, il mio primo amore adolescenziale.

Galante, seducente, intelligente e una buona forchetta; capelli folti da accarezzarli e perdersi, un sorriso curato e quegli occhi... non erano grandi ma erano luccicanti, fieri di sè; avambracci tesi muscolosi ma snelli scoperti appena mentre si arrotolava la camicia davanti a me. Ricordo ancora la sua camicia bianca bella tesa sul suo petto ampio. Sì, ero infatuata come mai prima d'ora. Lui era ed è tutt'ora l'esatto opposto di mio marito in termine di fisicità e di appetito.

Fin da subito fra noi si è instaurata un'amicizia speciale, fatta di galanteria, parole gentili, sguardi ammiccanti o profondi tanto che lo notavo dal lato estremo di un tavolo e arrossivo ( ovvio lui sorrideva o faceva l'occhiolino), oppure quando allungava le gambe sotto la mia sedia sotto il tavolo e sorriveva soddisfatto. 

Una sera, dopo cena, noi due eravamo presi in una conversazione e camminavamo a fianco, gli altri amici dietro insieme a mio marito, ho sentito l'aroma del profumo che mi piace tanto, il Ralph Lauren Blue (l'avevo comprato a mio marito ma lui lo odiava) e gli ho chiesto se era il suo profumo: lui mi ha fatto annusare dal suo collo!!! I nostri amici e mio marito, dietro, erano molto in disappunto. "Cosa succede qui?"urla mio marito... in privato mi ha fatto una sfuriata tremenda e gli ho promesso di non farlo più.

 Negli anni ci siamo visti sempre meno, io ero triste, non siamo mai riusciti a scambiarci il numero perchè ad ogni momento qualcuno disturbava le nostre chiacchierate. Quando ci vedevamo notava se cambiavo look, mi faceva i complimenti per le scarpe o per l'accessorio: tutto quello che mio marito ha mai fatto e non notava.

Non ho mai capito il suo atteggiamento o a che gioco stesse giocando.

Poi è arrivato l'annuncio del nostro matrimonio... Tutti complimenti e baci ma da quella sera lui è diventato amicalmente scontroso a tratti con mio marito. Anche lui aveva la sua love story in quel momento ma poco cambiava dato che i suoi sguardi erano sempre gli stessi. Ha cominciato a bere un paio di bicchieri di troppo e ha rivolto a mio marito commenti sul suo lavoro e i suoi soldi, di portarmi a cena in luoghi decenti, che me lo meritavo, di non fare il taccagno e il barboso con il suo lavoro. Secondo me parlava il vino: era visibilmente paonazzo ma lucido. Diceva che mio marito era fortunato ad avere una come me, lui voleva una ragazza come me. Già, parole, parole, parole, cantava Mina... 

Arrivò la sera decisiva: un mese e mezzo dal matrimonio. Quella sera mi sentivo splendida con la mia abbronzatura e il vestito rosso. Ricordo ancora l'aroma di Monoi e il profumo Coco Mademoiselle. Sempre a cena, ringraziamo tutti per i regali, mio marito dice di ringraziarlo personalmente dato che aveva fatto un regalo molto romantico e generoso per noi due. Che bravo amico, davvero: giornata da film, colazione in stanza, escursione al tramonto e cena sotto le stelle. Da brodo di giuggiole. Ci fosse stato lui non avrei aspettato la cena, ahahahah! Continuando con la cena decidiamo di berci tutti insieme una birra in un locale poco distante. Quella sera è stata indelebile. Dopo molti bicchieri, uno Spritz e una birra, i nostri amici e mio marito parlano fra di loro. Lui accanto a me, staccati da loro. E' lì che ci siamo guardati e mi ha preso le mani, facendo scivolare le sue dita fra le mie, le ha strette con forza, mi ha tirato su le braccia e, dondolando, ha aperto e chiuso i palmi. In tutto questo lui sorrideva felice o ubriaco  e io ero completamente fuori di testa. Eravamo davvero molto vicini o almeno sembrava a me. Peccato che i nostri amici siano ritornati insieme a mio marito e lui abbia di scatto tolto le mani e comportato come se nulla fosse avvenuto. Io ancora attonita dalla scena, tanto che mio marito mi ha chiesto se andava tutto bene. No, ero confusa, tanto. Ricordo che, nel tornare a casa, ho inspirato a lungo l'aria di mare e ho voluto che il vento fresco della mezzanotte mi sferzasse il viso scompigliandomi i lunghi capelli. Avevo caldo, ero euforica come non mai, il mio cuore martellava ma nella mia mente pervadeva l'amarezza. Quella notte non ho chiuso occhio.

Un mese dal matrimonio, ci porta a conoscere la sua palla al piede (l'aveva chiamata così scherzosamente e ci aveva detto che non l'avrebbe portata al matrimonio, facendo l'occhiolino a me,ahahahah!). Durante la serata beve e mangia di gusto mi lancia occhiate che io, accorgendomi, distolgo lo sguardo e divento rossa. Poi si gira e dà un bacio a lei. Ahahah, sembra teatro. Poi scherza, dice che prenderebbe un volo con me e mi porterebbe via (più un commento malizioso scemo). Tutti ridono tranne io, mio marito e lei. Bene, verso fine serata, in un locale, lui viene da me quando mi vede sola, parliamo un po', mi chiede se ho freddo o se ho già ordinato da bere, gli confido che sono elettrizzata dal matrimonio e lui mi accarezza la guancia, teneramente. "Che tenera che sei, mi dice, poi mi abbraccia". Nel frattempo ci stacchiamo, arrivano la fidanzata e mio marito, lui continua dandomi un pizzicotto e dicendogli: "Che bella che è, è bellissima la tua sposa, trattala sempre bene, è così dolce!". Immagino la sua fidanzata in quel momento... 

Finalmente, per dettagli tecnici, mio marito mi dà il suo numero la sera prima del nostro matrimonio. Gli ho scritto per alcune formalità e lui per tutta la mattina mi è stato vicino virtualmente, facendo il countdown. Gli ho scritto: "Dovevamo scambiarci il numero anni fa". Mi è scappato, ma sapete com'è... Lui risponde: " Infatti........." . Dopo di che è arrivata l'ora dello sposalizio.

Finito tutto, ci fa gli auguri e noi partiamo per il viaggio di nozze.

Per un anno non ci siamo più sentiti nè visti se non una sera per caso, quando lui mi ha fatto bere dal suo bicchiere e mangiare nel suo piatto. Nemmeno con mio marito faccio queste cose. Durante la serata era abbastanza freddo, beveva di nuovo un sacco. Quando ci siamo incontrati mi ha accolta con un lungo abbraccio, dalla quale soprattutto io non mi volevo staccare: il suo petto caldo, ero felice di essere nel suo abbraccio. 

Da quella volta è passato molto tempo, non l'ho più visto.

Mi manca, tanto, troppo. Mi manca la tenerezza, il suo sgardo magnetico, la sua galanteria e il suo senso di protezione.  Mi manca come mi fa sentire donna con un solo sguardo, vibrante, le farfalle nello stomaco. Questo gioco durato 8 anni, mai iniziato. E' assurdo ma mi brucia, mi fa star male. Ormai sono sposata e lui lo sa. Fino all'ultimo, scherzando, mi ha chiesto se volevo tornare indietro, scappare in aeroporto anzichè andare in Chiesa (sì, lo so, le solite battute che si fanno). La cosa di cui mi pento è che non sono riuscita a rimanere sola con lui il giorno del mio matrimonio. La mia mente voleva dirgli addio, ma non è stato così.

Non mi pento di pensarlo, di volerlo appieno. Mi pento di non aver fatto passi falsi 8 anni fa: magari non succedeva nulla e rovinavamo tutto. Mi rimane questo senso di vuoto, di freddezza, di assenza. Storia di letto sicuramente ma almeno, per una volta, so che tu mi avresti portata in Paradiso.

Ne sono certa, angelo mio.

 

Lun

17

Set

2018

Mi sono infatuato di un mio compagno di classe

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciao a tutti, come avrete letto nel titolo mi sono infatuato di un mio compagno di classe.

La situazione è abbastanza complicata per me: sono bisessuale ma nessuno lo sa (tranne i fidati) perché mi sono reso conto col tempo di avere attorno a me gente abbastanza omofoba e non mi sento pronto ad affrontare la cosa

Fatto sta che mi sono infatuato di un mio compagno di classe. Lo è dalla prima media e ora sono in quarto superiore, quindi ci conosciamo da abbastanza anni e dal mio punto di vista questo rende le cose ancora più difficili perché non riuscirei mai a trovare un approccio con lui, per capire se potrebbe ricambiarmi, dopo non averlo fatto per anni. 

Il problema è che è etero... lui dice così nonostante molte volte siano delle facciate, per questo mi piacerebbe entrarci in confidenza per scoprire di più su di lui... ma proprio non so come fare, abitiamo in vie parallele del nostro paesino ma quando dobbiamo tornare da scuola a casa lui cammina davanti a me andandosene per una strada praticamente uguale alla mia ma da solo. 

Io per lui sono semplicemente un compagno di classe, lo sono sempre stato, ma io mi sono infatuato nonostante tutto dei suoi modi di fare da ragazzo educato, dolce e timido e cerco di togliermelo dalla testa da un anno intero invano.   

Non so proprio come affrontare la cosa, essendo profondamente insicuro riguardo argomenti del genere. 

Lun

13

Ago

2018

Uomo piĆ¹ grande infatuato di una ragazza

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Quando avevo 17 anni presi una cotta tremenda per un uomo molto più grande di me(single)e non pensavo minimamente che anche da parte sua ci fosse un interesse. L'intesa era  fortissima e non posso negare che avrei voluto vivere un'esperienza con lui, solo che la mia coscienza mi ha fermata e ,nonostante le mie forti emozioni, non l'ho più voluto  vedere. Da quella volta sono passati 4 anni e ,nonostante ciò, da parte sua continua ad esserci un minimo interesse:quando mi vede per strada spia i miei movimenti e per giunta son venuta a sapere  che lui parla di me con gli altri. Da parte mia c'è sempre stato un angolino della mia mente riservato a lui e ogni volta che mi capita di incrociare il suo sguardo mi batte forte il cuore, però sono sempre rimasta ferma nella mia posizione sia per l'età sia perchè non ho mai capito se da parte sua ci fosse solo attrazione fisica o qualcosa di più "importante". Concludo con una domanda sciocca, ma un adulto può innamorarsi di una ragazza o continuare ad essere infatuato anche dopo anni ?

Lun

07

Lug

2014

Affascinantissimo . . .

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Affascinantissimo, mi piaci molto, col tuo sorrisetto disarmante e la tua barbetta incolta, le tue magliette gialle e la tua . . . lentezza . . . sei cosi strano, cosi diverso dai miei connazionali . . . Mi hai sempre affascinato. Per te ho girato un mercato - e io odio i mercati- per trovare un vestito giallo, sono saltata sul tavolo della cucina e ho brindato con i miei coinquilini per un tuo "mi piace", ti ho regalato una pianta di menta in modo che potessi fare il mojito, ho cantato e ballato davanti a tutti nel tuo bar, indossando un top giallo, cerchietto giallo, anello giallo, bracciale giallo, smalto giallo... sono tornata adolescente per te, per te, che alla fine sei un lattante ventiseienne. io per te sono diventata una lattante anche io. prima di conoscerti e di andare a vivere nel tuo paese ero una donna. fidanzata da anni, abituata a studiare, lavorare, guadagnare, all'eleganza, alla macchina...

e poi, arrivo nel tuo paese e divento adolescente, quasi una timida bambina. in converse, senza soldi, senza macchina, a fare la marmocchia nel tuo bar. se solo potessi averti... quando parlo con te sono al settimo cielo,. peccato che parliamo solo di banalita'. non mi saresti mai piaciuto prima.

alla fine sai, ho ripiegato su un tuo cliente... sai chi e'... mi sono trovata bene, ho sperimentato le persone della tua terra... di sicuro lo rivedro',,, ma e' te che voglio e prima di tornare a casa ti voglio avere.

ma come devo fare? perche sei cosi impenetrabile?

eppure gli altri tuoi connazionali mi trovano interessante....

ti adoro. ti voglio. sono diventata stupida e bambina per te. e ora frequento lui e penso a te.... lui e' gentile, romantico, un uomo di altri tempi (anche perche il vostro paese e', diciamolo, la calabria degli anni ottanta). ma voglio te!!!!! andro via tra un mese e non so come fare. stai sempre a lavorare, cosi seriamente... ma sotto sotto spero che tu sia un porco.

Mar

15

Dic

2009

Innamorarsi di un attore

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ma secondo voi è possibile innamorarsi di un attore visto alla televisione? Mi sento immensamente cretina, ma è quello che mi sta succedendo e ho quasi 30 anni, un ragazzo (bello come un attore, anzi che gli somiglia anche un pò) e una vita che ultimamente non va nemmeno tanto malaccio.

Eppure mi vedo tutti i film con lui, cerco tutte le informazioni su di lui, sto diventando ossessiva! Gli ho addirittura fatto l'oroscopo per vedere se era compatibile col mio. Sto impazzendo???