Tag: sesso

Mar

15

Ago

2017

Brutta strada

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono da poco uscita da una relazione di 5 anni e mezzo. Da 1 mese ho cominciato a frequentare delle brutte compagnie e luoghi considerati dai più "di perdizione". Ho conosciuto questo ragazzo, lui 17, io 20. Visino angelico anche se fisicamente è l'opposto di ciò che cerco. Scopro che oltre che essere uno spacciatore fa abuso di droga da diversi anni (e i segni si vedono sul suo giovane corpo martoriato). Nonostante i danni che porta a causa della droga ha comunque un non so che che mi attira parecchio. Mi ha fatto provare alcune droghe sintetiche. Non so come spiegarlo, ma il fatto che lui mi abbia accompagnata nei miei primi "trip" ha creato una sorta di complicità tra di noi. Viviamo a 30km di distanza, ma lui non ha un motorino e a me non lasciano mai la macchina. Ci vediamo solo quando qualche suo amico può accompagnarlo da me o viceversa.

Perché ho scritto tutto ciò? Perché in un mese mi sono innamorata della persona più sbagliata che potessi incontrare. Sono più i contro che i pro, ma ciononostante penso a lui continuamente. 

Ho cominciato a pensare che mi piace soltanto perché mi fa drogare gratuitamente (o meglio, lo ricambio in scopare).

Mi sono pentita?

Può darsi. 

Lun

14

Ago

2017

Stato confusionale

Sfogo di Avatar di Souv3nirSouv3nir | Categoria: Accidia

Single dal 2016, da quel momento tante avventure e nulla di più. Torno a giugno 2017 da sette mesi di lavoro all'estero per conto dell'azienda che mi da' da vivere. Impegni improvvisi dei miei amici più stretti mi costringono a rivedere bruscamente i miei piani per queste vacanze estive e decido di andare da solo in Thailandia. Sono tornato stanotte. Non sono andato lì solo per sesso ma soprattutto per staccare la spina e, quindi, c'è stato anche il sesso. Sesso in cambio di denaro con donne autoctone che non si vergognano del loro "business" e che la società non denigra. Nella vita, tanto più in queste circostanze, sono una persona estremamente razionale, uno che pregilige il pensiero, la valutazione. Volontariamente non ho cercato alcun contatto con italiani per evitare di "risentirmi" in italia in quella che per me doveva essere, e lo è stata, un'evasione totale dalla realtà quotidiana. Mi affianco ad un turista straniero, conosciuto casualmente in un ristorante. Con lui frequentiamo molti locali, conosco molte donne nei miei dieci giorni di permanenza e, come detto prima, scendo in intimità con tante di loro. Ma si sa: per quanto sia giovane ed ancora in forma sono solo un "cliente". Mai travisare con certe donne, per loro sono un mera fonte di guadagno e basta. Decido di concedermi un ultimo momento anche l'ultima sera di vacanza. E manco a farlo a posta conosco la causa di questo sfogo (causa presunta...). Lei è bellissima. Non so cos'abbia. Non so perchè, non so come mai. Ma appena la vedo l'ultima cosa a cui penso è il sesso. Lei, che ha un negozio, ogni tanto "arrotonda" con qualche turista. Non lo dice ma me lo fa capire. Trascorriamo due ore molto divertenti in discoteca e poi andiamo da me. E va a finire come si può immaginare. Avevo addirittura pensato di non fare sesso con lei ma di guardarla negli occhi e basta. Non so cosa mi sia successo. La mattina ci salutiamo, mi chiede per quanto tempo mi sarei ancora trattenuto in vacanza e io, in stato veramente confusionale, le dico che avrei avuto ancora qualche giorno (quando, invece, dopo 8 ore sarei stato su un aereo). Lei mi dice che mi avrebbe chiamato dopo lavoro, lo fa chiedendomi di rivederci in hotel. E io, con una scusa, rimando. Oggi si è fatta risentire.

Il punto della questione è: so che quello che ho scritto è paradossale. Parliamo di una donna che, a meno che non ricadiamo in un caso raro, so benissimo mi veda come una mera fonte di guadagno (pur non avendomi mai chiesto dei soldi). Parliamo, se mai ci fosse bisogno di aggiungere altro, di una donna che evidentemente ad un lavoro regolare ne affianca uno "sottobanco" e che vive dall'altra parte del mondo. Eppure io, che - lo ripeto - ho avuto tante, tantissime donne, sto veramente male. Ma non so perchè sto. Sto male perchè è finita la vacanza e ho salutato quella splendida persona del mio amico senza sapere se e quando lo rivedrò? Sto male perchè non rivedrò più lei quando invece avrei voluto? Sto male perchè in lei c'è qualcosa che mi pizzica nell'animo e non riesco a capire cosa? Cosa devo fare con lei?

Voi forse saprete rispondere. Oggi, mentre ero in aereo ho trovato anche una mia personalissima chiave di lettura. Magari semplicemente aggiuntiva e non escludente delle altre possibili:  il mio stile di vita, estremamente improntato su me stesso, sulla mia libertà, solo sulle mie esigenze forse non va più bene alla mia mente. Il mio corpo riesce ancora a sostenere delle decisioni che, molto probabilmente, non sono più totalmente in linea con quello che c'è da qualche parte dentro di me. Il fatto che una donna, che per un puro caso del destino è esteticamente come vorrei, ride come vorrei, mi guarda come vorrei, mi abbia provocato questo antipatico stato confusionale (sempre ammesso che sia lei la causa di tutto questo, perchè sono confuso e non lo saprei dire con certezza) deve farmi riflettere, per di più se si tratta di una che ha scelto di fare saltuariamente la prostituta e che si trova a 15.000 km di distanza.

Cosa fare?

 

Sono un po' in guerra con me stesso. 

Mar

08

Ago

2017

Confusione

Sfogo di Avatar di ciabattarociabattaro | Categoria: Accidia

Ancora non ho capito bene come gestire la questione donne, ho 21 anni, da un po io e la mia compagnia abbiamo accolto delle ragazze in gruppo, prima non mi era capitato, di avere "amiche" attorno, dico amiche tra virgolette, perchè non è comunque amicizia come la intendo io con gli altri uomini.
Quello che ho potuto notare e che ancora non ho assimilato fino in fondo, è che anche le ragazze hanno voglia di fare sesso, e che alle donne piacciono gli uomini più o meno come agli uomini piacciono le donne. Voi direte, hai scoperto l'acqua calda, ed è proprio così, l'ho scoperta, perchè io faccio una fatica immensa solo a pensare che io possa piacere alle donne a livello sessuale, la mia testa non riesce proprio ad afferrare questo fatto. Non lo concepisco.
Perfino quando ero fidanzato, non riuscivo proprio a capire, e spesso mi chiedevo, ma perchè, perchè gli piaccio? Ma come è possibile? Come è possibile che questa ragazza voglia fare sesso con me? Una precisazione, questo non è un dubbio indirizzato direttamente al fare sesso con "ME", ma in generale sulla possibilità che alle donne piacciano gli uomini. È stata una storia durata due anni, una storia molto molto molto, sentimentale e poco sessuale, credo che molti dei miei coetanei farebbero fatica ad immaginare una relazione di questo tipo. Poi mi sono stancato, è l'ho lasciata, non è finita bene.
Comunque sia, adesso sono single, da circa un anno, è stato un inverno freddo e triste, ma mi sono un po ripreso. Negli ultimi mesi ho provato a coltivare qualche rapporto occasionale, con qualche successo e qualche fallimento, ma devo ringraziare più che altro la pozione magica di alchool e erba, non di certo le mie abilità seduttive o la mia principesca bellezza. Mi va bene così, non mi interessa troppo quella roba.
Però sento che non mi basta, manca qualcosa, non so bene cosa. Al di fuori della compagnia, non scrivo mai a nessuna ragazza che potrebbe ipoteticamente interessarmi e che potrebbe ricambiare, sono estremamente riluttante a mostrare il mio interesse per qualcuna, e mandare un messaggio a una sconosciuta è già segnale di interesse. Probabilmente è la causa principale della mia quasi inesistente vita sessuale. La cosa potrebbe essere collegata al problema di cui ho parlato nel secondo paragrafo. A volte penso invece che dovrei cercare di nuovo di innamorarmi e creare una relazione da sogno, creare un forte legame, ma poi mi ricordo delle idee poco chiare che ho in testa a cui vorrei prima trovare risposta. Sono andato da una psicologaper un periodo, per parlare di queste cose, ed essenzialmente il poco che ne abbiamo convenuto insieme è che " devo imparare a dare ascolto ai miei sentimenti", e in parte penso sia vero in teoria, ma in pratica è molto vaga come direttiva.
Ho perso molta curiosità verso il prossimo ultimamente, non ho voglia di conoscere a fondo un'altra persona, penso spesso che con le ragazze sia difficile trovare un punto di incontro. La maggior parte delle ragazze della mia età haprobabilmente vissuto la propria vità in modo completamente diverso da come l'ho vissuta io, avranno avuto molte più relazioni di me, molti più partner sessuali di me, interessi diversi, ambizioni diverse, divertimenti diversi, e quindi come si fa a conciliare due mondi diversi? Ho provato a discuterne con un mio caro amico, sperando in un'idea rivoluzionaria, invece ho trovato conferma delle mie idee, mi disse, "l'unico punto di incontro che ho trovato io, è stato sempre e solo, il sesso". Probailmente nessuno dei due ci ha capito molto. Cerco nuovi punti di vista.
Penso che dovrei scrivere a qualche ragazza, penso che forse incominciare una relazione è più facile di quel che sembra, il primo passo è provarci in fondo, forse dovrei essere abbastanza chiaro e conciso con le mie intenzioni, non girarci intorno troppo, se è vero che anche le ragazze cercano qualcosa come lo cerco io, perchè dovrebbe essere tanto difficile combinare qualcosa?  Resta il fatto che quando penso che per trovare una donna bisogna per forza mostrar interesse, divento triste, mi rattrista, ma non in senso patetico, ma di profonda tristezza, da pianto. È uno strano sentimento che provo. Intravedo un grande senso di solitudine nell'accadere degli affari amorosi.

Queste sono le mie riflessioni, io spero di essere nella strada giusta, ma potrei aver sbagliato tutto, purtroppo difficilmente in queste cose si può dire cosa è giusto cosa sbagliato, cosa meglio o cosa peggio. Vorrei vederci chiaro, sono molto interessato a cosa ne pensano donne e uomini di questo sito a riguardo.

Dom

06

Ago

2017

Io e mio cognato.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Buonasera a tutti, ho 17 anni ed ho una necessità assurda di parlare di ciò che purtroppo, da mesi a questa parte, non mi fa dormire serena. Io e mio cognato. Il marito di mia sorella ha sempre avuto un debole per me, sin da quando ero bambina. Mi ha sempre voluto bene e mi ha sempre trattata come se fossi sua sorella. Crescendo, e facendo molti cambiamenti fisiologici e mentali, ho avuto modo di constatare che il nostro carattere ha moltissime cose in comune, passioni e hobby vari..Mia sorella è molto diversa da me, più debole, meno decisa, invece io ho sempre avuto un caratterino ribelle..Mio cognato, un anno fa, dopo aver bevuto, mi ha confessato di averla tradita..Non ho mai detto nulla per non rovinare il loro rapporto, anche perché lui è molto pentito, e per i loro due bambini. Ma il punto è un altro..Nella mia famiglia si è sempre scherzato su me e lui, ipotizzavano un nostro rapporto di coppia, e tutti ci ridevano sopra, io e lui compresi..un giorno, in chat, mi ha scritto di avermi sognata, svestita..l'ho presa a ridere finché non mi ha mandato un messaggio dicendo che era un sogno irrealizzato per lui..Ero sconvolta ma, in un certo senso, appagata..Tra di noi è cresciuta un alchimia assurda, e lui scherzando ogni tanto palesa che gli piaccio..Ho una paura assurda, anche perché l'altro giorno mia mamma e mia sorella parlavano di questo nostro rapporto, e mia sorella di lui si fida poco..Smentisco sempre tutto dicendole che suo marito è un bravo agazzo e che non le farebbe mai una cosa simile..Mio cognato mi piace, ed anche tanto, spesso mi ritrovo a sognare ad occhi aperti scene basate su di lui, e quasi ogni notte me lo ritrovo nei sogni..Cosa devo fare? Sono disperata? Da una parte ho paura perché non voglio che accada una cosa simile, dall'altra non voglio perdere mio cognato perché gli voglio bene..aiutatemi.

Gio

03

Ago

2017

Confusione ragazze

Sfogo di Avatar di ciabattarociabattaro | Categoria: Accidia

Ancora non ho capito bene come gestire la questione donne, ho 21 anni, da un po io e la mia compagnia abbiamo accolto delle ragazze in gruppo, prima non mi era capitato, di avere "amiche" attorno, dico amiche tra virgolette, perchè non è comunque amicizia come la intendo io con gli altri uomini.

Quello che ho potuto notare e che ancora non ho assimilato fino in fondo, è che anche le ragazze hanno voglia di fare sesso, e che alle donne piacciono gli uomini più o meno come agli uomini piacciono le donne. Voi direte, hai scoperto l'acqua calda, ed è proprio così, l'ho scoperta, perchè io faccio una fatica immensa solo a pensare che io possa piacere alle donne a livello sessuale, la mia testa non riesce proprio ad afferrare questo fatto. Non lo concepisco.

Perfino quando ero fidanzato, non riuscivo proprio a capire, e spesso mi chiedevo, ma perchè, perchè gli piaccio? Ma come è possibile? Come è possibile che questa ragazza voglia fare sesso con me? Una precisazione, questo non è un dubbio indirizzato direttamente al fare sesso con "ME", ma in generale sulla possibilità che alle donne piacciano gli uomini. È stata una storia durata due anni, una storia molto molto molto, sentimentale e poco sessuale, credo che molti dei miei coetanei farebbero fatica ad immaginare una relazione di questo tipo. Poi mi sono stancato, è l'ho lasciata, non è finita bene.

Comunque sia, adesso sono single, da circa un anno, è stato un inverno freddo e triste, ma mi sono un po ripreso. Negli ultimi mesi ho provato a coltivare qualche rapporto occasionale, con qualche successo e qualche fallimento, ma devo ringraziare più che altro la pozione magica di alchool e erba, non di certo le mie abilità seduttive o la mia principesca bellezza. Mi va bene così, non mi interessa troppo quella roba.

Però sento che non mi basta, manca qualcosa, non so bene cosa. Al di fuori della compagnia, non scrivo mai a nessuna ragazza che potrebbe ipoteticamente interessarmi e che potrebbe ricambiare, sono estremamente riluttante a mostrare il mio interesse per qualcuna, e mandare un messaggio a una sconosciuta è già segnale di interesse. Probabilmente è la causa principale della mia quasi inesistente vita sessuale. La cosa potrebbe essere collegata al problema di cui ho parlato nel secondo paragrafo. A volte penso invece che dovrei cercare di nuovo di innamorarmi e creare una relazione da sogno, creare un forte legame, ma poi mi ricordo delle idee poco chiare che ho in testa a cui vorrei prima trovare risposta. Sono andato da una psicologaper un periodo, per parlare di queste cose, ed essenzialmente il poco che ne abbiamo convenuto insieme è che " devo imparare a dare ascolto ai miei sentimenti", e in parte penso sia vero in teoria, ma in pratica è molto vaga come direttiva.

Ho perso molta curiosità verso il prossimo ultimamente, non ho voglia di conoscere a fondo un'altra persona, penso spesso che con le ragazze sia difficile trovare un punto di incontro. La maggior parte delle ragazze della mia età haprobabilmente vissuto la propria vità in modo completamente diverso da come l'ho vissuta io, avranno avuto molte più relazioni di me, molti più partner sessuali di me, interessi diversi, ambizioni diverse, divertimenti diversi, e quindi come si fa a conciliare due mondi diversi? Ho provato a discuterne con un mio caro amico, sperando in un'idea rivoluzionaria, invece ho trovato conferma delle mie idee, mi disse, "l'unico punto di incontro che ho trovato io, è stato sempre e solo, il sesso". Probailmente nessuno dei due ci ha capito molto. Cerco nuovi punti di vista.

Penso che dovrei scrivere a qualche ragazza, penso che forse incominciare una relazione è più facile di quel che sembra, il primo passo è provarci in fondo, forse dovrei essere abbastanza chiaro e conciso con le mie intenzioni, non girarci intorno troppo, se è vero che anche le ragazze cercano qualcosa come lo cerco io, perchè dovrebbe essere tanto difficile combinare qualcosa?  Resta il fatto che quando penso che per trovare una donna bisogna per forza mostrar interesse, divento triste, mi rattrista, ma non in senso patetico, ma di profonda tristezza, da pianto. È uno strano sentimento che provo. Intravedo un grande senso di solitudine nell'accadere degli affari amorosi.

Queste sono le mie riflessioni, io spero di essere nella strada giusta, ma potrei aver sbagliato tutto, purtroppo difficilmente in queste cose si può dire cosa è giusto cosa sbagliato, cosa meglio o cosa peggio. Vorrei vederci chiaro, sono molto interessato a cosa ne pensano donne e uomini di questo sito a riguardo.

 

 

 

 

 

 

Lun

31

Lug

2017

Sesso tra genitori

Sfogo di Avatar di JoulectricJoulectric | Categoria: Ira

Io non capisco. I miei genitori sono alquanto particolari e non hanno nessun problema ad annunciare ai propri figli quando, dove e come hanno consumato il loro rapporto ogni volta che lo fanno.. e questa cosa mi dá sui nervi! Ma pensano che a me ne freghi qualcosa?? Mi fanno solo sentire a disagio e non riesco a fare a meno di immaginarmeli e penso che loro lo sappiano pure! Più che altro è sempre mio padre a parlarmene e per l'amor del cielo avete 50 anni non credete che sia ora di smettere? Loro continuano a dirmi che loro semplicemente si amano e lo capisco e ne sono felice ma non venitemelo a dire! Loro pensano che io debba andare fiera della loro relazione mentre invece è tutto il contrario... ed ora lo chiedo a voi: anche i vostri genitori sono così o sono solo io la povera crista che è dovuta nascere dall'unione di due scostumati? 

Mar

25

Lug

2017

SESSO E GENITORI

Sfogo di Avatar di ViaColVentoViaColVento | Categoria: Lussuria

VI PREGO, LEGGETE TUTTO E DITEMI LA VOSTRA OPINIONE!!!DAI, LEGGETE E COMMENTATE, DEDICATEMI UN ATTIMO DEL VOSTRO TEMPO!!!
Ho un nervoso assurdo verso i miei genitori, e in generale ho un nervoso verso tutti i genitori e le loro idee sul sesso e sui propri figli.CAVOLO, SPACCHEREI LA TASTIERA DI QUESTO COMPUTER DAL NERVOSO.Mio fratello ha 15 anni è mezzo ed è asessuale (non dichiarato ai miei). Io sono un etero sessuale nella norma.A mio fratello fa schifo di conseguenza la pornografia, e quando a volte capita che si guarda un film in famiglia (ovviamente non un porno, un film normale con casualmente qualche innocua scena di nudo femminile) e c'è anche solo una scena in cui si vede il seno di una donna o robe simili mio fratello si mostra visibilmente turbato ed evita di guardare lo schermo, di fatto non dice nulla ma lo si intuisce dalla sua espressione, e io invece, ragazzo normale a cui piace la patatina, magari faccio davanti ai miei "uao!" o battute simili (nulla di esagerato nel senso non da maniaco sessuale).Questo è uno dei tanti esempi in cui i miei hanno notato che non ama vedere foto di donne nude capitategli davanti agli occhi per caso, a differenza mia, che le ho sempre cercate e verso i 14/16 anni guardavo i porno, e i miei non volevano e mi avevano persino tolto Internet.
È QUESTO IL PUNTO, DANNAZIONE!!!!!!!!!!!Cioè, cavolo, io sono normale e in quanto tale come tutti a quell'età ero attratto da foto pornografiche e di donne nude e i miei mi hanno sempre rotto le palle "Andrea, cosa guardi ste porcherie? Non ti vergogni, guarda che foto ho trovato nel tuo computer?" e poi "adesso ti tolgo la  connessione a Internet se guardi ancora ste schifezze!!!"Mentre riguardo a mio fratello, che non guarda ciò che invece piace a ogni uomo normale, i miei genitori, anziché essere contenti in quanto non ama guardare 'certe porcherie simili' come faccio io, sono preoccupati e gli chiedono "ma ti fa schifo vedere una ragazza nuda? Non è normale, soprattutto alla tua età, ecc ecc"!!!!!DICO, MA A VOI SEMBRA COERENTE???????I figli che sono attratti dal porno vengono sgridato e boicottati, mentre quelli a cui non interessano le donne  nude generano preoccupazione????E non è tutto!!!Mia madre continuamente chiede a mio fratello "ma quando ci porti qualche bella ragazza a casa?" ecc, ecc, e mio fratello o sta zitto o risponde "si si, poi, sempre che dici le stesse cose, mamma, non rompere."!!! Però quando io a 15 anni provavo a casa le mie di fidanzate, i miei genitori, che coerentemente con quanto detto sopra, aVrebbero dovuto essere contenti, erano  sempre tesi e preoccupati!!! Quando la sera eravamo soli in camera io e la mia ex ragazza sempre ogni venti minuti a vedere cosa stavamo facendo con scuse varie tipo "vi ho portato una fetta di torta", entrando i n continuazione in camera nostra e impedendomi di conseguenza di vivere liberamente i miei primi contatti intimi con l'altro sesso.Oppure mi dicevano "non voglio che ti apparti con ragazzine varie in camera tua!".MA DICO, QUESTO A VOI SEMBRA COERENTE? QUESTA COSA MI FA VENIRE I FUMI ALLA TESTA DALLA RABBIA!!!Ogni tanto mi sfogo e quando mia madre fa a mio fratello "tu qualche bella ragazza non ce l'hai mai?", rispondo io a mia madre per lui, e le faccio "cioè, mamma, stai dicendo che vuoi che mio fratello inserisca il suo pene nella vagina di qualche donna??? È questo che vorresti?"E lì mia madre si innervosisce ed è lei a cambiare discorso.Cosa ne pensate di tutto ciò? A VOI NON DAREBBE FASTIDIO UNA TALE SITUAZIONE?Grazie a tutti quelli ch3e hanno letto fino in fondo e commenteranno.

Dom

23

Lug

2017

Quanto rosicano certe persone

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Ieri sera sono uscito con degli amici. Ad un certo punto della serata esce l'argomento ragazze e al mio turno dico che ho una ragazza magnifica da due anni e mezzo, che la amo e chedelle altre non mi interessa minimamente dato che quando mi impegno (sai com'è, normalmente dovrebbe essere così) cerco qualcosa di più che una triste e misera trom....ta. 

Detto cio quasi tutti hanno fatto uno sguardo allucinato. Poi partono in coro: eh ma a 22 anni ragioni da vecchio, non ti godi la vita,via poco  letto, poi ti costringerà a stare solo con lei, che sfigato, ecc ecc.

Quanto mi fate ridere. Se godervi la vita significa a 23 anni  provarci con le ragazzine di 16 anni quelli messi male mi sembrate voi. Se per elemosinarvi una sco...ta vi dovete abbassare al livello di un criceto io mi sentirei sinceramente un cogl..ne a farlo. 

Per me più che godervi la vita, incapaci di mantenere un rapporto maturo e serio ripiegate sulla tattiche da ragazzino delle medie per pomiciarvi la signorina di turno. Bah, fate come volete ma non giudicate, perché se qualcuno dovesse giudicare voi vi ara in un secondo. 

Mer

19

Lug

2017

Problemi di sesso

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Sono insieme al mio compagno da 11 anni e abbiamo due bellissimi bambini, entrambi lavoriamo e fortunatamente tra alti e bassi si arriva a fine mese. tutto nella norma...peccato che io non sia felice della mia vita sessuale... con i bambini il tempo dedicato alla nostra intimità è calato ma anche prima del loro arrivo non c'erano tanti fuochi d'arificio. Amo il mio compagno e mai lo tradirei ma mi sento insoddisfatta sessualmente.

provo a parlare con lui per capire se prova la stessa cosa ma lui non vede il problema. Ho trent'anni e credo che il sesso sia importante. non una cosa fatta in 5 min. Ho provato a prendere del materiale da un sexy shop ma lui mi ha guardata male e non pensa neanche ad usarli. Spesso quando facciamo l'amore lui viene dopo poco dicendo che è a causa del poco tempo che ci dedichiamo... ma io? se lui viene non si preoccupa di me mi dice se dopo riesco lo rifacciamo cosa che non succede... ho provado a vetirmi sexy, proporgli giochi erotici, vedere film hard eccc... ma  ulla mi dice che non sono cose  che gli interessano.

unica cosa richiesta da lui è il sesso anale ma sono sincera mi rifiuto, non perchè non ne sia incuriosita ma più per dispeto visto che tutto cio' che chiedo io viene ignorato.

sono una donna giovane e insoddisfatta come fare? come glielo inculco nella testa che lo amo e vorrei fare follie a letto con lui? non so che fare

Mer

19

Lug

2017

Che noia

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

Come sarebbe bello se si potesse andare con le donne come si va a prostitute. Senza discussioni di alcun tipo, scambio di nome ed età e poi via sul letto. Mezz'ora, un'ora, anche due e chi si è visto si è visto, ci si becca alla prossima.  Mediocre per la maggior parte ma, meglio cosí che niente.

Invece bisogna sempre dimostrare qualcosa, dimostrare di avere un po di testa e di non esser stupido come una pietra, dimostrare di avere degli interessi, dimostrare l' amore per il tuo mestiere e stile di vita,  e nel frattempo pur fingere di essere interessato alla controparte davanti a te, quando la prima cosa che hai pensato al primo incontro è quello che gli faresti a letto una volta spogliata e sopratutto chi cavolo te l'ha fatto fare di iniziare questa follia.

Sempre la solita storia, fingere fingere fingere fin dall'inizio di essere il tipo perfetto simpatico, carismatico, interessante, positivo, si parla di idiozie all'infinito si pianifica un incontro un po imbarazzante un giro in città, quando si potrebbe benissimo passare al sesso e saltare queste baggianate inutili. E Guai a mostrar le tue vere intenzioni, lasciamo che la magia accada da sola..altrimenti si fa un dispetto!

Le donne hanno altissimi standard, e chi scopa di piu è chi rinuncia a se stesso per adattarsi a questi requisiti idioti, a partire dall'abbigliamento, la macchina, il taglio di capelli, gli interessi e via via. All'uomo medio non importa nulla di tutto questo, basta che abbia un bel culo e si lavi e siamo già a buon punto. Cosa sono tutti questi giochetti idioti? Ma si scopa o si fa finta? Sembra quasi che alle donne non piaccia tanto il sesso ma tutto questo teatrino traballante che c'è dietro. Vorrei capirne il senso.

Vado a prostitute perche odio il mondo delle relazioni, è stupido, insensato, non ho assolutamente nulla da condividere con la stragrande maggioranza delle donne e degli uomini della mia età e della mia città. Viviamo in modo totalmente diverso, e seguiamo concetti del tutto opposti. Non mi  importa essere amico delle donne, ne cercare di essere simpatico a piu persone possibile, se mi venite a parlare del piu e del meno non vi stupite se vi schivo, non mi interessa nulla di voi, e non è affar mio faticare per piacervi.  

Quando vado a escort trovo quello di cui ho bisogno, e trovo conferma nei miei principi che fuori non trovo, un po di pace. Peccato per i prezzi, per niente scontati, e fortuna che non è ancora legalizzata la prostituzione altrimenti andrei in bancarotta. Bah che merda, quanta fatica per scopare, mai lo capirò.

 

 

 

Tags: sesso

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti