Tag: amante

Dom

18

Giu

2017

Mai una gioia.

Sfogo di Avatar di BluepurpleBluepurple | Categoria: Invidia

 Mi manda l'amicizia su facebook, gliela accetto e lui elogia ruffianamente le mie foto. Il solito coglione, penso.

E invece no, piano piano mi prende, c'è dell'interesse e vorrei incontrarlo, ma c'è un piccolo problema: abita in un altro stato. Comincia così la nostra relazione virtuale, che involontariamente accetto, mio malgrado, nella speranza di ottenere prima o poi qualcosa di concreto.Dopo tre mesi scopro che è fidanzato, che il profilo che conosco io è falso e giustamente metto in dubbio ogni parola. Lui chiede perdono dicendo che all'inizio era solo un gioco, cercava solo del sexting, cosa che per altro ha trovato, ma con il tempo tutto è cambiato, che mi ama e ci tiene a me. Gli chiedo se ama quella ragazza e dice sì, di non dirle nulla, ma lo stesso vuole continuare questa cosa. Io accetto perché sono veramente presa da lui. 

Alle mie molteplici richieste di vederlo, dice che piacerebbe anche a lui ma che sarebbe un casino eppure tante volte si è trovato vicinissimo a me. Io nel frattempo frequentavo altre persone e quando glielo dicevo diventava furioso come se lui non facesse peggio. 

Io sto impazzendo, non posso continuare così ma non posso andare avanti senza di lui. Io so che preferisce lei perché scegliere me sarebbe un rischio, dovrebbe uscire dalla sua confort-zone e lui non ha le palle di farlo.

Sono stata una fessa a lasciarmi trascinare in questa cosa ma ormai ci sono dentro e non so più come uscirne, come uscirne senza di lui. 

Sab

13

Mag

2017

Bella per gli altri,ma non per tuo marito.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Buonasera.Quest'anno compio 35 anni.Sono una bella donna e lo dico non per modestia,ma per i commenti che mi fanno gli uomini per strada.L'unico che non mi fa mai complimenti è mio marito.Mi curo sempre,ho 2 splendidi bambini e non ho mai tradito mio marito anche se non mi sono mancate le occasioni.Non riesco a capire il suo atteggiamento....mi avvilisce....poi da quando ho perso il lavoro mi sento ancora  più in preda alle mie angoscie.Vorrei tanto che mi guardasse con la luce negli occhi...ma non lo fa...non mi dite che dopo aver fatto i figli noi donne trascuriamo i mariti perchè io non l'ho fatto.L'ha fatto lui con me.A volte mi sembra di non esistere per lui....gli sono indifferente.A volte penso che per sentirmi di nuovo viva mi dovrei fare l'amante

Tags: amante, marito

Gio

11

Mag

2017

Help...Sono quello sposato di 40 che ha raccontato della sua nuova amica.....

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Incredibile....nemmeno a farlo apposta mi ha contattato 5 min dopo aver scritto lo sfogo. Chiede come mai negli ultimi gg non sono passato a trovarla al negozio dove lavora..chiede se posso andare da lei alla chiusura perchè è sola e dopo le 20.00 ha paura per via del quartiere poco raccomandabile...

Se vado faccio il danno, se non vado forse mi gioco l'unica occasione che ho..

Sono abbastanza incasinato 

Gio

11

Mag

2017

Cosa devo fare?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

 40 anni, sposato, un figlio, tutto bene se non fosse la mancanza di voglia di fare sesso di mia moglie. In questo periodo la nostra media è di circa 1 o 2 volte al mese, praticamente un contentino..

Sono stanco di chiedere e di far sempre la figura dell'assatanato, ma sono al tempo stesso un romantico e un marito fedele per cui fino a 6 mesi fa ero rassegnato per questa situation.

6 mesi fa ho conosciuto una ragazza, non abbiamo niente in comune e ha quasi la metà dei miei anni ma è successo che ci siamo accorti di una cosa...fisicamente siamo attratti, non smettiamo di flirtare ma fino ad ora non è successo niente. Lei è fidanzata e mi ha chiaramente detto che vorrebbe solo divertirsi. Personalmente le farei di tutto, dal quasi casto al quasi reato!

Che fò? 

Mer

03

Mag

2017

Uomini e donne sono uguali

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Basta con questa cazzata, per favore basta. Troppe volte ho sentito frasi del tipo: ma guarda che uomini e donne pensano al sesso in egual misura......ci sono donne che hanno la stessa attività/voglia sessuale degli uomini....basta veramente.

Il problema è solo 1

A una donna che non fa sesso per un mese non succede nulla di particolare, sarà solo più eccitata per via del digiuno.

Un uomo che non eiacula per un mese....non si è mai visto! Noi abbiamo un bisogno fisiologico che deve essere espletato.

Personalmente dopo i primi giorni di astinenza, oltre che una voglia matta, sento un fastidio nella zona pelvica, sono irritabile, dormo male e ho meno appetito del solito. Se l'astinenza si protrae i sintomi peggiorano. Semplice, lineare.

  È come se ad una tavola imbandita di ogni ben di Dio ci fossero 2 commensali diversissimi tra loro. Il primo è un taglialegna  di 2 metri e 120kg che lavora nei boschi 12 ore al giorno e abbatte alberi a mani nude. Il secondo è un omino di 1,65mt per 60kg che si occupa trading online, è vegano e celiaco. Entrambi hanno una fame della madonna, secondo voi si comporteranno alla stessa maniera a tavola??

Scherzi a parte, vediamo di finirla con le cazzate. All'ultima conoscente in crisi xchè è stata cornificata dal marito le ho detto: ma secondo te, tuo marito si è fatto l'amante dopo 15anni di matrimonio xchè non ti ama più, xchè si è innamorato di altre, xchè si è reso conto che ha sbagliato a sposarti, xchè è in crisi di mezza età?? Sveglia ciccia! Un hamburger di tofu al taglialegna non basta ;-)

Ven

21

Apr

2017

Io sposata, lui fidanzato

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ho gia' scritto su questo forum una volta, disperata perche' non riuscivo a dimenticare il tradimento di mio marito, avvenuto appena agli inizi della nostra storia ma scoperto 4 anni dopo. Non sono mai riuscita a perdonarlo. Bene. Sono un'ipocrita del cavolo.

Ora siamo sposati da quasi 3 anni. Io non ho mai tradito, ne ho sempre fatto una questione di rispetto, e in genere ho problemi proprio a tollerare traditori di vario genere. Piuttosto che tradire, lascia la persona con cui stia e vai a divertirti. Ma io non lo sto facendo. Un mese fa circa ho rivisto questo ragazzo. Beh ormai uomo. L'avevo conosciuto 4 anni fa, a una conferenza, dove io ero con una collega e lui con la sua ragazza. Quest'anno, stessa conferenza, eravamo entrambi da soli.  Mi sono sciolta al primo sguardo ma pensavo di essere solo io. Abbiamo passato ogni sera insieme, anche con altre persone a inizio serata, a parlare daventi al fuoco. Parlavamo di tutto, anche dei rispettivi compagni, di lavoro, do cosa vorremmo nella vita. Sempre solo parlato, nemmeno un abbraccio per salutarci perche' la prima sera quando io lo avevo abbracciato prima di andare via lui si era irrigidito e credevo di avergli dato fastidio. Dopo quel contatto, non mi sono piu' avvicinata. Ma stavamo cosi' bene, ci cercavamo a vicenda. Io durante tutti i talk fantasticavo su di lui. Ma pensavo fossero solo fantasie, magari anche dovute al fato che mio marito non mi tocca piu'. Se e' tanto facciamo sesso 3 volte l'anno. E non mi e' nemmeno mai piaciuto con lui, non mi soddisfa, ma quando ho provato a parlarne c'e' rimasto male, mi ha fatto sentire in colpa e cosi' ho ripreso a fingere. Tanto succede comunque di rado. Insomma, a volte mi ritrovo a fantasticare, pensavo non fosse poi cosi' terribile. Anche se di solito le mie fantasie non erano mai su una persona fissa e reale. L'ultima sera alla conferenza ci ritroviamo da soli. Avevo bevuto troppo, perche' lo avevo visto parlare con un'altra durante tutta la sera, ero gelosa, e volevo smetterla di pensarci. Sbagliato tattica in pieno. Davanti al caminetto, gli ho sporto una mano solo per fargli sentire quanto fredda era, e lui dopo averla presa si e' messo ad accarezzarla. Il mio cuore e' impazzito. Ci siamo trasferiti in camera sua, dove in realta' non e' successo molto. Baci e carezze, ci abbiamo anche provato a continuare ma lui era nervoso perche' nessuno dei due era preparato a quella situazione (ovvero niente precauzioni). Ha detto che per lui era la prima volta. ho detto anche per me. Dopo i vari tentativi non proprio andati bene, decisiamo che e' meglio se torno in camera mia. Non so nemmeno perche', ero felice, camminavo sulle nuvole. Non mi sono sentita in colpa per mio marito. Mi giustificavo dicendo che lui mi aveva gia' tradito. Ma la verita' e' che io non lo amo piu' in quel modo da tanto tempo. Gia' quando l'ho sposato sapevo che non sarei stata felice, ma ho fatto quello che mi ero messa in testa da programma, quello che tutti si aspettavano. Ho detto di si. Stupida. Ipocrita e pure stronza. Non ho pensato a mio marito nemmeno per un secondo mentre ero con lui. Il giorno dopo sono stata con lui e altri suoi colleghi. Ci siamo comportati come se nulla fosse successo, anche se per me era strano. E nel pomeriggio ci siamo salutati. Lui vive in un altro continente! Non c'e' solo la distanza, ma anche il fuso orario. Non credevo lo avrei piu' sentito, ma nei giorni seguenti stavo impazzendo. L'ho aggiunto su facebook. Ha accettato subito e ha iniziato a scrivermi che stava per aggiungermi lui. Poi siamo passati a whatsapp. Ci siamo anche sentiti una volta su skype. Lui da dopo la conferenza non vive piu' con la sua ragazza, perche' lei ha un lavoro fisso e lui ha trovato un nuovo lavoro in un altro Stato. Ci scriviamo tutti i giorni, quando io mi sveglio lui va a dormire o quasi. Spesso ci scriviamo solo una serie di buongiorno o buonanotte. 

Solo una volta ho avuto del buonsenso, dopo la telefonata, e gli ho chiesto di lasciarmi stare per un po'. Mi sentivo in colpa. Provavo qualcosa che non pensavo avrei piu' provato. Lui mi ha chiesto se quello che provavo era qualcosa di positivo o negativo. tipo senso di colpa o amore. Gli ho detto quale sarebbe stata meglio, secondo lui, e ha risposto la prima. Al che ho ammesso che forse per quello non lo volevo dire. Lui ha chiesto se quindi da qualcosa di negativo poteva nascere qualcosa di positivo, e gli ho risposto che considerando il fatto che io avevo un marito e lui una ragazza, qualsiasi cosa fosse non poteva essere definito positivo. Mi ha dato ragione e ha detto che capiva, non voleva farmi soffrire e accettava la mia decisione di non cercarmi per un po'. Abbiamo retto un giorno senza sentirci. Da quella volta non ci ho piu' riprovato. Quando non lo sento mi veogno gli attacchi di ansia, guardo ossessivamente il cellulare, non mi concentro sul lavoro.

In tutto cio', mi sento una persona di m...a. Mi sono confidata solo con una persona, mia madre. Perche' aveva capito che non stavo bene. E io non riuscivo piu' a non parlare con nessuno. Giustamente, lei mi ha fatto notare che il lui di turno non deve essere un problema principale, che prima devo concentrarmi sulla storia con mio marito e capire cosa fare. Io gli voglio un bene dell'anima, ma lo vedo cone un fratello minore. Anche se e' piu' grande. Ma e' totalmente dipendente da me, e io sono stufa di averlo a carico. Pero' l'ho trascinato per mezzo mondo, per seguirmi col mio lavoro, e sono stata io a cambiarlo. E sono stata io a fargli pesare quel tradimento come un inferno... E ora, cosa mi meriterei io? Sono un mostro. E sono anche peggio perche' in realta' so che questa e' la cosa giusta da fare, lasciare mio marito, gli devo almeno questo, senza farlo sentire umiliato o ferito piu' del necessario. Ma non mi interessa. Non mi interessa nulla che non sia lui. Nella mia testa, una piccola vocina mi dice che nelle favole sarebbe possibile. Che anche lui e' preso da me come io lo sono da lui. Che se riesco a mollare mio marito poi lui lascera' la sua ragazza e potremo stare insieme. E non voglio senire ragioni quando mia madre mi dice che non accadra' mai, che lui non lascera' mai la ragazza, che se era in crisi lo avrebbe gia' fatto, e che io sono solo un cagnolino scodinzolante che pompa il suo ego.

Quindi, sfogo a parte, si accettano tutti i commenti piu' cattivi, onesti e spietati possibili, nella speranza che mi ritorni un po' di sale in zucca e riesca a concentrarmi sulla cosa giusta da fare, lasciando da parte dei sogni impossibili. Spero che sentire piu' di un'opinione, oltre a quella di mia madre, possa aiutarmi a ragionare.

Mar

14

Mar

2017

TRADITORE SERIALE

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Salve a tutti.

Sono l'amante di un uomo sposato, e questo l'ho sempre saputo.

Ho iniziato a frequentarlo che lui era già sposato con due figli, sapevo che le cose stavano così e non mi sono mai lamentata per questo; avevo la libertà di scegliere se iniziare questa relazione, e se ho deciso di andare avanti l'ho fatto consapevolmente.

Il problema è che ora sono venuta a sapere che lui, già da un po' di tempo, frequenta anche un'altra persona oltre a me ed alla moglie; in pratica, ha mentito alla moglie per stare con me, ed a me per andare con la nuova amante.

Sono arrabbiata, ma allo stesso tempo lo amo e non posso pensare di vivere senza i suoi baci, senza i nostri incontri, quegli SMS che mi allietano la giornata.

Cosa devo fare? Mandarlo a quel paese o continuare così e vedere dove andiamo a finire? 

 

Tags: amante, altra

Gio

09

Mar

2017

Il mio amante mi ha cancellato da Facebook

Sfogo di Avatar di Maya86Maya86 | Categoria: Altro

Il mio amante mi ha cancellato da Facebook dopo un litigio (ogni tanto sclero perché vorrei che lasciasse sua moglie). Ci siamo riappacificati ma lo stesso ormai non mi vuole più lì perché dice che lo controllavo e la mia presenza lo condizionava. Stiamo "insieme"da 4 anni.

Ven

06

Gen

2017

Il "mio" maschio alfa

Sfogo di Avatar di Naga73Naga73 | Categoria: Lussuria

Ho 43 anni, separata da 2 e innamorata da 1 anno di un uomo sposato che vive a 1000km di distanza. Ho fatto di tutto per non sentirmi innamorata. Sarebbe più facile se fosse solo sesso. Era stato una storia dell'estate negli anni belli dell'università. Lui già fidanzato con la sua attuale moglie, ma era mio quasi ogni sera. Era tenero, nel suo sentirsi in difetto. Ci siamo ritrovati quasi per caso e, da amici, ci siamo raccontati di tutto : figli, famiglia, lavoro. Era così piacevole che le telefonate sono diventate giornaliere e sempre più desiderate. Ad aprile scorso l'incontro :una notte di passione. Sembrava che gli anni non fossero passati. I pochi incontri seguenti sono stati il massimo dell'eros.

A causa della distanza e dei figli, vederci è difficilissimo. Lui vive ancora con un forte senso di colpa la pianificazione dell'incontro ma poi si diverte e gli fa bene. Con me può realizzare tutte le sue fantasie e soprattutto ci divertiamo. Non si parla d'amore, non si può. Ho provato ad allontanarmi da lui e sono stata malissimo. Non posso farne a meno :è il mio amico, la mia persona, il mio maschio alfa. È solo il termine "mio" che stona!

Ho provato a conoscere altri uomini:inutile, il sesso non è così appagante come con lui.  

Non voglio rovinare la sua vita ma vorrei vederlo un pò di più.  

Tags: amante, amore

Mar

04

Ott

2016

amore estremo?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Salve a tutti, finalmente ho trovato un sito dove posso dire tutto quello che mi sta succedendo nella mia vita ora... Sono un ragazzo di 23 anni che é fidanzato con una bellissima ragazza di 22. Stiamo insieme da 3 anni e abbiamo deciso di sposarci quest'anno, precisamente tra una settimana... La nostra relazione é stata temprata da molti avvenimenti, la morte di mio padre e della mia più vicina zia e di sua nonna, che erano persone che erano dei pilastri della nostra vita ma che sene sono andati molto probabilmente per farci capire diverse cose della vita. Sta di fatto che ne abbiamo passate e siamo davvero innamorati... Ma quello che sto per dirvi richiede l'attenzione di un pubblico di persone con una mentalità davvero aperta, perché veramente ho bisogno di tanti troppi consigli e ho voglia di svelarvi cosa il mio cuore e la mia mente stanno elaborando nella loro eterna lotta fra ragione e sentimento... Tutto é iniziato un mese fa più o meno, quando lei, facente parte di un gruppo su facebook dove si commentano gli screen di chat fra persone che scrivono cose demenziali, commentando uno screen inizia a parlare con persone e tra queste c'é un uomo che la colpisce subito perché, secondo lei, dal suo modo di scrivere e ragionare si sente molto legata. Piccola premessa, lei ha un carattere davvero deciso e forte ed é determinata a ricercare la verità in ogni relazione che ha con amici e famigliare dato che, appena sa che qualcuno non gli ha detto delle che pensa su di lei, inizia diciamo a discuterci fino ad estrapolargli la radice o origine di tale pensiero su di lei. Io invece sono un ragazzo introspettivo che prima che mio padre morisse ho passato un lungo periodo di depressione che ha cambiato il mio carattere da nerd di videogiochi e bravo studente scolastico, a diciamo zoppicante ragazzo (estroverso?) con ancora molte pippe mentali che parla relativamente poco e quindi dice poco la sua. Potere quindi immaginare da una parte lei la lava incandescente e io l'oceano con i suoi abissi... Sta di fatto che lei si "innamora"(?) di questo lui dopo tante notti che ci parla e si scambiamo parecchi complimenti a sfondo sessuale... Ora potete tranquillamente dire:"ma tu la soddisfi sessualmente questa ragazza?" Vi dico di si perché lo vedo che quando siamo a letto nei nostri sguardi c'é passione e nelle prestazioni non manca di certo quell'impeto animale che di certo non distingue molto noi umani dagli altri esseri viventi. Il desiderio di, ma si diciamolo, sbattere" é prerogativa di ogni atto di procreazione nel mondo animale credo... Ad ogni modo lei mi parla di tutto quello che dicono la notte, é totalmente sincera con me di tutti i loro sentimenti reciproci, tanto che mi dice che lo vuole incontrare una volta al mese fino a quando credo questo desiderio non si spegnerà, e ovviamente mi dice che vuole anche concedersi a lui perché questi la fa sentire veramente desiderata. Ovviamente ne abbiamo discusso, io ovviamente sono geloso perché chi non lo sarebbe e poi penso che questo cambierebbe profondamente la nostra relazione... Lei mi dice che le attizzerebbe molto vedermi mentre mi faccio un altra donna e che se io fossi nella sua stessa situazione, lei stessa mi lascerebbe fare quello che mi sento di fare. Ovviamente lei parlando con questo uomo ha raggiunto una apertura mentale davvero considerevole, perché da qui a tre anni non mi sarei mai aspettato una confessione del genere da parte sua, lei cosi gelosa di me, ma io mai di lei fino ad ora.. E forse questo é uno dei miei tanti errori in questo rapporto. Adesso io chiedo, voi visualizzatori e inquilini di questo sito che magari avete per lo meno una piccola esperianza in campo di "coppia aperta" o del cosi chiamato fenomeno del "poliamore o poligamia" quale é la ragione che vi spinge cosi tranquillamente a concedere il vostro lui\lei ad un'altra persona? sapendo si che avrete la felicita del vostro amato o amata, e non avendo comunque sia nessun sentimento del tipo: "questo mi sta a mette le corna perché non é veramente soddisfatto e quindi mi ha mentito per tutto il rapporto". Tante volte ho pensato evenienza che mi potesse capitare nella vita una relazione con una tale visione del rapporto sessuale di coppia cosi dannatamente aperto, ma mai avrei pensato che mi capitasse. Ad ogni modo succederà perché lei vuole vederlo e lui si é innamorato veramente per la prima volta nella sua vita. Ma io dal mio lato non so più cosa fare, perché se lascio andare la mia parte razionale che dice :"dopo tutto quello che mi é successo nella mia vita, pure cornuto adesso no eh...", potrei perdere ciò che più amo al mondo, che considero veramente l'amore della mia vita perché lei mi completa. Perché lei mi ha detto che se non riesco a sopportare questa cosa molto probabilmente mi lascerebbe perché non vuole farmi soffrire. D'altra parte invece se seguo il cuore che mi dice "lascia che lei vada per la sua strada e che sia felice, tanto lei ti vuole comunque nella sua vita. Lei ti sta per sposare.... Questo ti fa capire che il vostro rapporto, aldilà che ci sia un altro, é di sicuro di autentico amore". E qui sono arrivato (a 10 giorni dalla celebrazione del nostro matrimonio) a che domani lei andrà da lui e poi tornerà da me il giorno dopo, e io sto lasciando che tutti questi eventi accadano perché voglio capire quale tra questi due sentimenti sia il più prevalente e che molto probabilmente decreterà il mio modo di essere (o ragazzo innamorato con una mente matura ed aperta, oppure innamorato si, ma che ha perso in questa relazione... Perso in tutti i campi). A voi il giudizio signori e signore, uccidete il mio cuore, schiacciate la mia ragione con le vostre critiche, mi serviranno per capire. Grazie. P.s (per il momento mi sento di mettere un No alla domanda "ti sei pentito" perché ancora non lo so).

Succ » 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 11 12 13 14

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti