Tag: rabbia

Mar

17

Ott

2017

VOGLIO CHE IL MIO EX MUOIA

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Lo odio cosí tanto,,,spero che crepi male fra mille sofferenze brutta merda che altro non sei. Non ho mai odiato qualcuno in questo modo,,,ed é sfiancante. Ti odio perché non hai fatto altro se non pensare a te stesso, calpestando me ed ogni mio sforzo di farmi amare ed amarmi . Ti odio perche sai solo prenderti gioco di chi ti é stato affianco nel bello e nel brutto tempo. Quando ti incontro per strada avrei solo voglia di ficcarti in culo quella bottiglia di birra che haicsempre tra le mani,, voglio rovinarti. Non sopporto quei poveri coglioni che ti stanno appresso come dei cagnolini,malgrado la cattiveria che mostri nei loro confronti. Mi fa pena la tua ex, che malgrado I tuoi continui tradimenti ti é stata affianco per quasi due anni. Che dire caro F,,,I tuoi genitori hanno commesso un errore molti anni fa,ma tu puoi correggerlo in ogni momento 

Dom

15

Ott

2017

Perche odio le donne?

Sfogo di Avatar di ciabattarociabattaro | Categoria: Accidia

Non sono sicuro di odiarle ma osservando il comportamento che ho tenuto negli ultimi mesi e i pensieri che ho avuto nei confronti dell'altro sesso mi fanno proprio pensare che sia cosí. Non parlo mai con le mie coetanee, quando loro mi parlano cerco in tutti i modi di agire da repellente con tono sgarbato, commenti troppo spinti o semplicemente me ne vado con qualche escamoutage. Le reputo inferiori e non degne di avere una conversazione, intelligente o frivola, con me. Non lo faccio apposta, mi viene spontaneo, il sentimento negativo sale a grande velocità quando ci sono ragazze nei dintorni.

Spesso immagino di piacchiarle con tutta la mia forza, di sbatterle a terra, quando vedo una ragazza bella o brutta che sia il primo pensiero fisso è quasi sempre violento. Mi da quasi sollievo chiamarle con nomi riprovevoli,tra me e me si intende.

Io non vorrei essere cosí, ma questi sentimenti non si controllano, mi sorgono automatici, e non so da dove nascono. Ma la cosa che mi preoccupa di più è che sessualmente parlando sono molto attratto, fantastico su tutte quelle che trovo anche minimanente gradevoli all'occhio, ma nel frattempo sono catturato dentro al mulinello di sentimenti violenti sopracitati. Mi fa stare molto male.

Io vorrei vedere le donne come tutte le altre persone ma non ci riesco proprio, e alla mia età non è una bella cosa, io ho bisogno delle donne e ho bisogno di avere contatti con le donne, per crescere e per stare bene, ma non posso.

In genere mi reputo una persona abbastanza introspettiva ed empatica, ma nei confronti delle ragazze? Zero, ogni tentativo di comprensione si trasforma in disprezzo e arroganza, come se esser donna sia una meritata condanna. Come se le donne siano colpevoli di qualcosa alla radice. 

Non vedo una via d'uscita, più ci penso e ci rifletto più la cosa peggiora e meno trovo risposte sensate a ciò che provo.

Nell'ultimo mese ho ridotto veramente al limite ogni contatto umano, in università non mi perdo mai in chiacchiere e al termine della lezione si va di corsa a casa. Non chiamo mai i miei genitori, ne i miei amici, ne nessun altro. Cosa sto combinando? Dove finisce sta roba?

 

 

 

Sab

30

Set

2017

La fine di una relazione.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ad Agosto 2016 finisce la mia storia più importante, 10 mesi e basta ma molto intensa. 
Dopo averlo lasciato avviene un episodio che scatena una lite furiosa in cui io, a seguito di due aggressioni non meritate (da parte sua e da parte di una mia amica) perdo le staffe e insulto pesantemente il mio ex, litigo con la mia amica che si è rivelata una schifezza. 
Il mio ex mi blocca ovunque per mesi, nel mentre scopro che si è fatto questa mia amica, una persona di cui mi fidavo e a cui non avrei mai riservato questo trattamento. Mi fidavo anche del mio ex, almeno su questo. Invece no, nonostante la mia amica viva a milano e lui a Parigi decidono di sco**re e poi di avviare una relazione! Dopo nemmeno 3 settimane dalla chiusura con me! All'inizio pensavo ci fosse stato solo sesso invece è stato altro. Dopo 3 mesi di silenzio ovunque cerco dir icontattarlo perché sono innamorata e perché voglio anche spoiegazioni su un simile comportamento. Fa finta di nulla, mi tratta da cani per 2 mesi, poi ci rivediamo, rilitighiamo perché il modo in cui mi  tratta ha dell'assurdo e dell'indignitoso, risposte mancate, un rapporto sbilanciato su tutto, accuse, silenzi, ignoramenti continui. 
Dopo 4 mesi così lo lascio andare, era palese che fosse una persona di merda. Sta 2 o 3 mesi senza sentirmi e poi cerca di ricontattarmi. Mi dice che gli manco terribilmente, che si è tradito che ha fatto una cosa sbagliata e che ha "tradito i suoi valori", mi dice di riprovarci, frigna 3 giorni per bene e gli apro la porta, metaforicamente. Nemmeno dopo una settimana torna abbastanza sereno, indifferente, non sente bisogno di parlarmi per davvero né di spiegarmi granché. Mi confessa che mentre cercavamo di riprendere la relazione si è visto varie volte con la mia ex-amica. Mi dice che la mia amica sa persino che lui vuole tornare con me. Io gli dico no grazie, fai schifo. Cosa ho visto, come sono stata trattata e come mi ha tradita e riempito di omissioni e bugie lo so solo io. Una schifezza del genere poi è inammissibile e io non lo avrei MAI fatto. Il punto è che mi rende triste, mi rende triste perché sono stata tradita da due persone e non lo meritavo, non mi meritavo una simile schifezza, ma me lo aspettavo in un certo senso, è anhe per questo che lo lasciai: avvertivo che era un depravato, tra le altre cose.
Ora torna, torna e ritorna, cerca di smuovere la mia compassione ma non se ne parla. Il difficile sarà non pensarcipiù, già sono sulla buona strada ma certe cose non si dimenticano e ti segnano. Per me lui era il più importante, ora è un incidente di percorso, una delusione immane, un omuncolo disgustoso.
Non potrei nemmeno mai toccarlo dopo quello che ha fatto. Schifo.

Lun

25

Set

2017

La mia prof di scienze deve morire male

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

sono tre anni che abbiamo questa prof. Una pazzoide schizofrenica fuori controllo che non sa insegnare e si sfoga con noi.

Sono 3 anni che la sopporto e sopravvivo all'ultimo, letteralmente: le sue verifiche sono impossibili, piene di domande e esercizi mai fatti prima in classe; interrogazioni al limite della sopportazione umana, tra battutine e pause di venti ore tra una domanda e l'altra. E conseguente piccone perchè sai, una domanda alla cazzo alle 13: 56 l'ultima ora di scuola sembra che basti a dare un giudizio concreto.

Quando cerchiamo di farle capire questa cosa ci fa un papiro di tre quarti d'ora su come noi abbiamo torto marcio e lei ha diecimila classi da gestire, ma buongiorno mica sei l'unica in questo mondo.  

Sono 3 CAZZO DI ANNI che tutti dicono di volerla tirare fuori ma per ora zitti e muti perchè l'anno scorso ormai era troppo tardi e buttarla fuori avrebbe incasinato le cose..

Il limite su di me l'ha raggiunto oggi. Ha cominciato a mettere voti su domande casuali, come se non bastassero le verifiche impossibili e interrogazioni assurde; ora da pure voti per OGNI domanda, robe che a fine anno hai 130 e passa voti sul registro... insomma 34 degli interrogati, me compreso, non rispondono appieno alla domanda; tutti chiedono di cambiare sto metodo di MERDA ma lei niente, pensava di migliorare la situazione ma ovviamente l'ha solo estremizzata. E la cosa che più di tutte MI FA INCAZZARE COME UNA BESTA è che alcuni paraculati (non faccio nomi ovviamente) si sono beccati 6! E' difficile da spiegare a parole, ma credetemi che hanno fatto schifo quanto me, con scene mute e balbettando tutto il tempo; e si sono presi 6, mentre il coglione di turno ci deve sempre rimettere e si becca il classico 5 - 6 del cazzo.

E niente, tutto qua, solo un cazzo di sfogo: perchè dopo l'ennesimo 5 mi sono sentito la rabbia in petto e invece di demolire casa è meglio scrivere un pò. Perchè pensare di dover convivere quasi giornalmente con questa gente di merda mi fa star male; è inutile, lo so, ma volevo dirlo a qualcuno.

Non si tratta solo di scuola, ma di ansie e paranoie: non ti senti tranquillo, non c'è serenità ma ansia. E ora l'incubo continua per questi ultimi due anni, sicuramente me la caverò in qualche modo ma avevo bisogno di questo sfogo e giusto per curiosità, sapere se anche voi avete o avevate gentaglia così a scuola. Un saluto :)

 

Sab

16

Set

2017

Perché la maggior parte delle persone non riesce ad essere fedele?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Convivo ogni giorno con una brutta situazione famigliare. I miei genitori litigano tutti giorni, perché si è scoperto che mio padre ha tradito mia madre... e appena mio padre fa qualcosa di sbagliato, mia madre puntualmente lo accusa perché è molto frustrata dal quel "tradimento". Questa situazione ha inciso abbastanza su di me, soprattutto perché anche non volendo, mi mettono in mezzo ai loro litigi. Ritornando al discorso dei ragazzi, io alla fine, nonostante abbia quasi 23 anni, l'unica cosa che cerco è un ragazzo che mi voglia bene e che non mi tradisca. Non pretendo che sia perfetto o che sia bello o ste cavolate qua, ho solo bisogno di essere apprezzata da qualcuno. Ho avuto soltanto due relazioni e soprattutto la seconda mi ha lasciato molta amarezza. Il mio ex ragazzo mi tradì con una sua ex ragazza e alla fine, pentito del gesto, me lo confessò... lo perdonai all'inizio, ma nel giro di poco lo lasciai non riuscendo a convivere con quel pensiero. Sono passati quasi quattro anni dal mio ultimo ragazzo, nel mentre ho conosciuto altri ragazzi, ma non sono mai riuscita a costruire un qualcosa in più... appunto per la paura di essere di nuovo presa in giro. Ultimamente ho conosciuto un ragazzo che all'inizio si è dimostrato abbastanza sincero e mi aveva dato anche una bella impressione. Siamo usciti per un paio di giorni e sono stata davvero bene, ci sentiamo anche spesso e penso anche di piacergli e che abbia intenzione di approfondire il nostro rapporto. Era anche arrivato a dirmi che lui non è il solito ragazzo che sta con un ragazza solo per "svuotarsi".. beh, avete capito. Io come una perfetta idiota ci stavo anche per cascare. A parte questo, fino a qua sembra tutto apposto, se non fosse che... da poco ho scoperto che si sente anche con altre ragazze e che incontra ancora la sua ex (nonostante lei abbia anche il moroso). E io sono esasperata. Sto perdendo la fiducia in tutti. Sto arrivando anche al punto di allontanarmi da tutti. Cosa devo fare per fare in modo che un ragazzo apprezzi solo me? Sembra impossibile avere una relazione decente. 

Ven

08

Set

2017

Non c'è niente che possa liberarmi da questo malessere.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sei del mattino.

Tu ti sei addormentato mentre pensavi a lei, io appena l'ho saputo non ho fatto altro che piangere e ascoltare canzoni depresse che rispecchiassero la situazione. Vorrei essere in grado di scrivere grandi parole, ma sono il tipo di persona che tende spesso a sintetizzare tutto, o magari scriverò cose di te che ho già detto molto tempo fa. Oggi sarà come una di quelle giornate in cui non avrò voglia di sentire e vedere nessuno, quel giorno in cui tutti mi infastidiscono: mi sento così ogni volta che sto male interiormente, i motivi sono tanti, ma adesso la causa del mio malessere interiore, sei tu... perché tu mi fai sempre stare male. Ad ogni dolore che mi porti, è come se fosse un dolore nuovo, qualcosa che non ho mai provato prima, quando in realtà già tante volte mi sono sentita così, ma non mi sarei mai immaginata che dopo due anni ero ancora qui a piangere per te. Per te che mi fai solo del male, per te che mi hai riempita di speranze falsissime, per poi andartene. Per te che non hai mai avuto rispetto nei miei confronti, per te che da più di un mese mi stai evitando come se fossi qualcosa di insulso, mentre io spero ancora nel tuo ritorno. Non che il nostro rapporto sia stato qualcosa che tutti sognano, anzi, magari in molti avrebbero anche evitato di stare al posto mio, e hanno ragione. Chi guarda questa storia sotto il proprio punto di vista, penserebbe che la tua lontanza sia un bene... anche per la mia ragione lo è, ma non per quello che sento io. La colpa però è anche mia: non ho mai saputo mettere un punto a questa storia, non sono mai stata coraggiosa, mai aver preso l'iniziativa di doverla finire, e alla fine l'hai fatto tu. La cosa che mi distrugge sai qual è? È che mentre io sono a deprimermi, a trovare un modo per toglierti dalla testa, mentre sto male per te e il secondo dopo vorrei cancellarti dalla mia mente, c'è di mezzo il fatto che non sia possibile e mi fa ancora stare più male. Io sto così per te, tu invece adesso vuoi lei, adesso sei felice con lei, a me non ci pensi più e ti do anche ragione. La cosa che però mi fa più rabbia è che mi sono scavata la fossa da sola, la cosa brutta è che adesso sono io a starci male e avere la consapevolezza che non ritornerai. Queste parole di certo non racchiuderanno tutto quello che sto sentendo in questo momento... e sono molte le cose a non essere più come prima ADESSO C'È UN'ALTRA NEL TUO CUORE.

"Mi dispiace solo di non essere riuscita ad arrivare a te" - la canzone di cui ti parlai, ma che non ti ho mai dedicato.

Non riesco a dirti addio, ma devo farlo, e il fatto che per te non conta niente, mi angoscia... non avrei mai voluto conoscerti, mi stai distruggendo.

Dom

03

Set

2017

E che bello

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Accorgersi dopo quasi 4 anni di essersi messa con un “uomo“ lagnoso, senza palle, incapace di prendersi responsabilitá, perennemente in crisi come una cazzo di femminuccia, mezzo impotente e mezzo gay, cannato, incapace di gestire i soldi, noioso, banale, idiota, insensibile...aggiungete pure altre “doti“, sto coglione di sicuro ce l'ha.

Sono proprio imbecille. Se 4 anni fa non avessi dato retta a questo deficiente, ora forse sarei sposata con un uomo vero.

Idiota che non sono altro!!!

Gio

31

Ago

2017

ma chi siete????

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

ho sfogato diverse volte le mie debolezze..dicamo così..firma boh..e se non era per un anonimo ke mi ha degnata seriamente e sono grata e glilò dimostrato, nessun commento dei soliti utenti, spariti.Macchi vi credete di essere??? scandalizzati dalla masturbazione femminile? ma nn sapete ke le ragazze lo fanno minimo una volta al giorno? siete tt vecchi e intrappolati nei vosti matrimoni comicotragici e fra corna e tr...mancate mi date a mè della disgustosa ( che poi era sempre un anonimo). sono rabbiosa, incazz...se non fosse x lo ''psicologo'' che mi ha coperto di attenzioni mi sentirei da buttare,ma alla fine  da buttare siete voi, escluso chi si è preso a cuore il mio problema. 

Ven

25

Ago

2017

Madre è di parto e di voler matrigna.

Sfogo di Avatar di OniaOnia | Categoria: Ira

"Se avessi saputo che razza di carogna schifosa avrei partorito mi sarei fatto togliere l'utero prima della tua nascita".
Questa è solo una delle tante cose che mi dice mia madre e non è neanche una stranezza, è comune e io le ricordo tutte.
"Perché non ti uccidi che ci hai perso tempo?"
Non la smette, non ha mai smesso. Uno dei primi ricordi che ho di lei è di come piangessi disperata perché mi aveva urlato che mi odiava, avevo 5 anni.
"Tu non sai niente, non capisci niente, non sei capace di niente, non farai nulla nella vita"
Lei mi ferisce, mi fa del male e lo fa ancora e ancora e ancora. Nonostante questo viene sempre giustificata, sempre e comunque come nulla fosse, basta dire: "Ma è solo arrabbiata, non lo pensa davvero". Intanto io vengo ferita, io soffro ma non importa a nessuno. Sono arrivata a non fidarmi di mia madre, una delle persone che avrebbe dovuto proteggermi non ha fatto altro che farmi del male per tutta la mia vita. E poi ci sono i suoi momenti buoni, in cui si comporta da persona "normale" ed io in quei momenti non posso essere tranquilla, sono sempre pronta, terrorizzata ed in attesa che faccia quello che le riesce meglio, farmi del male.
Non sono passiva in tutto questo, io urlo, mi ribello ma non serve a niente perché ne soffro lo stesso. Sono così arrabbiata con lei, arrabbiata per tutto quello che mi ha fatto, per le ferite che mi ha causato e perché non ha neanche un briciolo di senso di colpa.
Sono arrabbiata col mondo perché io non meritavo questo, non ho fatto niente di male, è cominciato quando ero solo una neonata dannazione; forse sembrerò solo una bambina lamentosa ma fa male. Fa male ogni giorno, ogni ora ed ogni minuto. Mia madre che mi urla che sono una stronza, una bastarda, che il mondo starebbe meglio senza di me mi porta a farmi delle domande, a tormentarmi perché potrebbe anche essere vero, gli altri potrebbero anche vedermi così, io potrei davvero essere una brutta persona e temo che questi interrogativi mi tormenteranno per sempre.
Ho vissuto così per 18 anni, fra 3 giorni sarò libera, andrò all'altro capo del paese e lei vuole inserirsi a forza in tutto questo, pretende il mio amore, il mio perdono e lo pretende per l'ennesima volta ma non li avrà. Io non la voglio nella mia vita, voglio essere libera e voglio tanto liberarmi di tutta questa rabbia che mi brucia dentro. Se c'è qualcuno al mondo che odio davvero è lei e probabilmente questa è la cosa più triste di tutte.

Mar

15

Ago

2017

Tanto arrabbiata con lui

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Sono ospite a casa del mio ragazzo (relazione a distanza) e questa sera saremmo dovuti uscire per festeggiare ferragosto insieme a sua mamma e ad altri parenti (si passa la notte in spiaggia aspettando l'alba). Per vari motivi sua madre ci fa sapere che gli altri parenti avevano cambiato i programmi ed erano incerti sul da farsi chiedendo a noi cosa volessimo fare. A quel punto il mio ragazzo si è arrabbiato dicendo di decidere noi quello che volevamo fare, che a lui non fregava più niente e prendendosela con me e sua mamma perché nonostante tutto non sapevamo come muoverci e continuavamo a chiedere anche a lui. Nel frattempo il mio ragazzo si chiude e non risponde nemmeno più al telefono quando sua madre lo chiama, tanto che devo essere io a richiamarla ogni volta e ad essere presa a male parole e con brutti modi da lui. Alla fine io e lei parliamo e conveniamo che è inutile andare se lui è tanto arrabbiato. Finisce che io e lui non parliamo per tutta sera, litighiamo ancora e quando gli dico che alla fine è anche (soprattutto) colpa sua se la serata è andata a farsi friggere, lui in tutta risposta mi dice "io vi ho detto che sarei venuto, ma che ero arrabbiato e quindi di scegliere voi. Se tu e mia madre avete scelto di non andare è un problema vostro, cosa vuoi da me? Avresti dovuto saperlo che poi mi sarebbe passata".

Ora io sono qui, a letto accanto a lui che dorme beatamente, arrabbiata da morire. Vorrei davvero tanto picchiarlo. Fargli male. Buttarlo giù dal terrazzo. Sto stronzo. Deficiente che vuol sempre aver ragione. Figlio della merda. Che per colpa sua, oltre ad avermi fatto passare una giornata del cazzo e avermi fatto sentire malissimo (anche nei confronti di sua mamma), mi ha anche tolto la possibilità di poter fare un'esperienza nuova che mi andava davvero tanto di provare. Mi sento tanto delusa, risentita e triste. E forse per voi questo è uno sfogo stupido, ma io mi sento davvero tanto male. Vorrei soffocarlo con il cuscino, lui che mi fa sempre sentire in colpa perché "lo sai che se litighiamo io poi la notte non riesco a dormire". Certo. Si vede come stai soffrendo brutto idiota testa di merda. Le pagherai tutte.

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti