Tag: rabbia

Mer

21

Giu

2017

Mio padre,il Coglione.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

A 67 anni compiuti oggi sei solo un coglione. Basta, io personalmente è da tempo che analizzo questa cosa, da figlio, e posso dire che per te ho soltanto RIBREZZO ed ONESTO DISPREZZO.

 Cominciamo dal fatto che tu, per i tuoi figli, non ci sei mai stato. "Vi metto la roba nel piatto, state zitti e non lamentatevi. Se volete qualcosa dovete arrangiarvi. Discutere con voi non ne vale la pena" e naturalmente il tuo asso nella manica quando ti condraddicono

"Sei una DELUSIONE".... Già,anche tu. Se sapessi quanto mi sono pesate queste parole quando da piccolo ti temevo e ti rispettavo e tu ZERO, mai un "Sei bravo, sono fiero di te" NO,solo "Hai fatto il tuo dovere". Sono cresciuto incapace di provare gioia delle cose che cercavo di fare e quella psicotica di tua moglie assecondava i tuoi merdosi commenti da un giorno all'altro

"Bravo datti da fare" dopo le tue sfuriate diventava "Cosa lo fai a fare? lascia stare, non andrai da nessuna parte. Sii realistico" Sono cresciuto INSICURO e incasinato ANCHE GRAZIE A VOI, ma questo è partito da TE. E adesso che mi sono tirato fuori dalla merda a quasi 29 anni, non ti devo UN CAZZO. 

E quando sono caduto in depressione mi davi del "MALATO IMMAGINARIO". Tu non sai nemmeno con chi cazzo hai a che fare, COGLIONE. Sempre pronto a sfogarti su mia madre quando, io, che ho 27 anni, ti rispondo a tono - e la poveretta poi si sfoga su di me di riflesso, perchè la stressi e con me non ti sai misurare.

 Se non con le minacce e le frasi fatte. L'ultima, ve la racconto, è stata comica - dopo che sono uscito post litigata gli ho mandato un messaggio su whatsup lungo, distensivo,  per cercare di venirsi in contro

RISPOSTA - mi ha passato lo screen dove diceva che aveva una stanza (La MIA) per i profughi in fuga dalla guerra per ospitarli. E avevamo litigato per una questione stupida, che ha gonfiato all'inverosimile.  Ho fatto per parlargli e la sua risposta è stata "non ne vale la pena - sei una delusione". Avrei voluto prenderlo a pugni, ma mi sà che lo ammazzo, e quindi preferisco evitare lo scontro diretto. Fosse per me meriterebbe un calcio nei denti, perchè più lo guardo, più quest'uomo non rappresenta nulla per me. E' un estraneo che minaccia la quiete di 3 persone in casa, tutto qui.

Da un giorno all'altro passi da sorridente a nervoso e la colpa è del lavoro -o meglio ancora, nostra. E naturalmente, se non ce l'ho io, che ho quasi trent'anni la colpa è SOLO MIA,vero? Giusto. L'erba del vicino è sempre più verde, preferisci e lodi i figli altrui...peccato che i figli altrui gli altri li hanno CRESCIUTI. Tu non ci sei mai stato, COGLIONE. L'amore che manifesti spendendo soldi per noi non è amore, è solo una maniera per levarci di torno e non doverti sentire contraddetto.

 Sei un COGLIONE. Hai fatto 2 figli che ti guardano dall'alto in basso e ti sfoghi con una donnetta che hai sposato perchè col tuo CARATTERE DI MERDA è l'unica che ti cagava, sennò saresti rimasto solo come un cane. Hai delle manie ridicole e dei gusti di merda in fatto di vita, e pretendi che tutti si adeguino ai tuoi capricci. Ma fottiti, FOTTITI.

 SEI UN IDIOTA, E TUTTO CIO' CHE NON VOGLIO ESSERE.  E quando ti seppelliranno,piscerò sulla tua tomba.

Mer

07

Giu

2017

Ti detesto

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Sei una persona che mi fa schifo, tu, con il tuo sorrisetto falso e la tua aria da padrone del mondo... e devo anche sorriderti e fare buon viso a cattivo gioco, per amore delle persone che mi sono care, per rispetto nei loro riguardi, perché loro forse hanno capito chi sei, ma preferiscono essere superiori. Tu, chissà come li hai guadagnati tutti quei soldi. E ti sei dimenticato presto di com'era, com'era essere un trentenne nullatenente e senza obiettivi, e tu l'hai avuto quell'aiuto che agli altri non hai mai offerto. Te ne sei sempre lavato le mani... anche se noi non ti abbiamo mai chiesto nulla, perché almeno la dignità ci è rimasta. Ma non è abbastanza, in un mondo di merda dove quelli come te vincono e umiliano le persone oneste. Anche la tua donna che ti ama tanto, la vorrei vedere se non la portassi in viaggio e non aprissi il portafoglio ogni due minuti. Sei falso, menefreghista e cattivo, e io non sono abbastanza feccia per usare quello che so contro di te. Non vali niente, e non ho neanche la soddisfazione di dirtelo in faccia, perché quelli come noi devono solo piegare la testa. Vaffanculo!

Sab

03

Giu

2017

I padri che rompono

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Anch'io ho un padre che rompe menomale che sono andata a vivere da sola rompe su tutto sulla mia nuova relazione,sul fatto che da la colpa a me se ho lasciato il mio ex e ci ho fatto una bambina e vuole comandare ancora nella mia se no che putiferio!Finché un giorno l'ho affrontato e gli ho detto le cose come stanno da ora in poi sembrava un toro incazzato con gli occhi fuori dalle orbite mi ha proprio rotto meglio non averci a che fare,evito pure di andare a trovare mamma perché lui.è troppo asfissiante ma che cavolo di padri ci sono mah meglio non averli quando sono così  

Gio

25

Mag

2017

immigrazione

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

ma perchè dobbiamo essere accoglienti e tolleranti? non possiamo essere un paese di filantropi non ce lo possiamo pemettere noi italiani siamo messi male ci sono famiglie come la mia che non riesce più a fare la spesa alimentare e si priva in continuaznione di tutto! Per non parlare delle aggressioni e furti che subiamo da questa gente che nn ha niente da perdere che ha sempre vissuto alla giornata e il nostro stato e governo si prodiga ad accoglierli pagare vitto e alloggio fottendonese degli italiani che sono sotto la soglia di povertà ma che razza di stato è questo, dovrebbe resuscitare Pertini.

Lun

22

Mag

2017

Sono davvero deluso.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Sapevo che (come chiunque altro) avrei ricevuto critiche più o meno pesanti riguardo al lavoro che ho scelto di intraprendere. Ebbene sì, mi sto formando per fare l'artigiano intagliatore, scultore  falegname. E mi sto facendo un bel culo: se lo cerchi il lavoro non manca in questo settore. 

Ma a quanto pare non va bene.

Non va bene perché "il lavoro di (mio nome) è solo un passatempo con cui non si può campare". Che tristezza. Io almeno un obiettivo nella mia vita ce l'ho. Sempre meglio dei vostri intoccabili studentini che a 29 anni stanno ancora al secondo anno fuori corso. 

Eh ma dire che uno fa l'università fa più figo: tutti gli altri sono solo misera plebaglia. Intanto io ho già qualche introito e sto affinando la mia tecnica. Sempre meglio di chi sta tutto il giorno a piangersi addosso o a dire che non c'è lavoro senza impegnarsi minimamente per reinventarsi sul mercato.

 Davvero, che visione patetica del lavoro. Sono davvero senza parole. 

Lun

22

Mag

2017

Istruttore del ca**o

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Oggi è avvenuto il torneo nazionale di scherma storica, e sono depresso, furibondo, e scoraggiato al punto da sentire di volere mollare tutto, cosa che non farò, ma trovo comunque orribile dovermi sentire così.

 Si, perché io studio scherma da appena un anno, e la devo bilanciare tra università incalzante (ho gli ultimi esami e la tesi da consegnare nei prossimi 15 giorni), e fidanzata distante.

Non mi sono potuto allenare negli ultimi tempi, perché ho ritenuto più importante la laurea imminente.

Nonostante tutto questo e la poca esperienza sono comunque arrivato ai 16esimi in un torneo di 250 e rotte persone, che per un allievo del primo anno è ottimo, considerando che al mio primissimo torneo (fatto appena iniziato il corso) sono stato massacrato al primo girone.

Una bella progressione, giusto?

Un bella dimostrazione di impegno e passione, giusto?

Beh, a quanto pare no, perché mentre il mio istruttore ha passato 2 giorni ad elargire premi di partecipazione ai miei compagni eliminati, io sono stato proprio insultato a più riprese ad ogni turno, nonostante andassi avanti.

Avevo già i nervi a pezzi per conto mio (un torneo è un torneo) senza bisogno di dovermi sentire dire che sono una me***ccia e che potrei dare molto ma molto di più.

Si, ok, l'ho capito, sono assente agli allenamenti ultimamente, ma ho i nervi a fior di pelle, esami ovunque, e la mia relazione sta andando a rotoli.

Potrò almeno avere il diritto di godermi le vittorie?

Di godermi la mia progressione come schermitore, a mio avviso molto buona e sicuramente in tendenza positiva?

E così ai 16esimi ho perso, e mi odio tantissimo, perché non c'ero, non ero concentrato, ero demoralizzato tantissimo, sull'orlo di una crisi di nervi, avrei voluto piangere sul posto solo per liberarmi del tormento...e il mio avversario è entrato con una punta (un affondo).

3 punti, stecchito, eliminato.

Insulti...pesanti...demoralizzanti...e nemmeno un consiglio su come migliorare la forma, su come migliorare la tecnica...niente... 

Ho dato un'ottima performance per quella che è la mia esperienza e mi sento uno schifo.

Sono arrivato molto in alto, e soffro per non avere toccato la cima.

Ho dato prova di avere stoffa...eppure mi sento l'ultima ruota del carro.

Non voglio certo il premio di partecipazione, ma almeno non sentirmi una pezza quando non dovrei, considerando che sono quasi autodidatta, sempre ringraziando l'istruttore...

 Ho i nervi a pezzi...

Mer

17

Mag

2017

ira... il peggiore dei peccati

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Odio quando esce eenzs di me. Mi sento una scema e non non lo trovo una ragione logica per il mio comportamento, sapete che c'è?! Mi sa che si, sono gelosa, ma non di lui in quanto uomo!!!! Peggio!!!! Io sono gelosa della sua vita!!! Ve ne rendete conto??? Oddio come devo fare, di questo passo impazzirò definitivamente santo cielo!!! Sono bella, ma non una di quelle volgari e ignoranti, sono bella; elegante, sempre impeccabile, gentile, sorridente, simpatica (modesta)... sono perfetta, ma nonostante ciò non ho uno straccio di Amicizia... uno straccio gente.... assurdo! Milioni di conoscenti, di gente che mi cerca a convenienza, ma ci fosse una sera in cui se ho bisogno io trovassi qualcuno li per me. Vi pare??? Ecco, ecco perché mi da tanto fastidio sentire il suo telefono che vibra ogni santo minuto, mi infastidisce se ride con qualcuno, o se esce a mangiare una pizza... Dio non me ne frega niente se esce a mangiare pizza... vorrei solo avere qualcuno che chiedesse anche a me di uscire ogni tanto... qualcuno che senta il bisogno sincero di stare con me e non solo perché ha litigato con il fidanzato di turno, si annoia o si fa sentire solo per farmi sentire la finta presenza... organizzare qualcosa è impossibile ragazzi giuro!!!! Non importa dove, quando è come nessuna può mai. E il bambino, e Pole dance, e il compagno, e il cane... mai. Mai, se non quando lo chiedono loro!! E poi cosa faccio, dico di no?? Così faccio meglio la muffa a casa????  Che schifo sta gente. Io non faccio nessuno sport... non ho neanche soldi ahimè per farlo, non ho nessun hobby di gruppo particolare... anche perché che devo fare, mi sono rassegnata a stare sempre sola... ad eccezione del mio compagno... che poveraccio subisce ogni cosa. Giuro, mi dispiace, mi dispiace molto fare l'invasata ogni volta, o l'isterica etc ma non riesco a controllarmi... è l'unico che c'è sempre e non voglio essere lasciata sola anche solo una volta al mese... ragazzi, aiuto, vi prego, cosa posso fare... non so con chi altro poterne parlare... 

Gio

11

Mag

2017

La mia vendetta

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Verso novembre uno che conosco solo di vista e che frequenta il mio liceo ha messo in giro delle voci che io gli andavo dietro e cose del genere. Sono stata derisa da svariate persone e altre senza ragioni particolari mi hanno dato della poco di buono. Io non ho fatto niente in quel momento perchè stavo già progettando la mia vendetta e adesso è giunto il momento di metterla in pratica. In sostanza in questi giorni ho chiesto a dei miei amici di fargli domande su di me per assillarlo e tra poco diffinderò in giro le stesse cose che diceva lui su di me tempo fa. E se avrà le palle di venirmi a parlare lo sfotterò davanti a tutti e vediamo come se la caverà. Io di certo, un po per orgoglio, non sarò la prima ad andarci a parlare, non l ho fatto fino ad ora quindi posso resistere. Occhi per occhio, dente per dente. Alcuni diranno che mi sto abbassando al suo livello e che dovrei lasciar stare ma non credo che si possa fare altrimenti con certa gente e il mio carattere di certo non fa passare lisci certi episodi.

Mer

10

Mag

2017

Sollievo Velenoso

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Mi chiamo Daniel e ho 24 anni...vorrei scrivere tante cose ma lo spazio è poco e cercherò di essere sintetico...sono un tossico, o meglio, ero un tossico di oppiacei dall'età di 15 anni fino ai 18/19 purtroppo però recentemente ci sono ricaduto, complice anche il fatto che al cps della mia zonami hanno prescritto ipnotici benzodiazepine per l'insonnia e degli antipsicotici atipici per la depressione, che purtroppo invece mi hanno scatenato forti incubi e un aumento generale del malessere, e purtroppo non sono stato abbastanza forte dal resistere a prendere qualcosa che mi "tappasse" i sensi ed il dolore...In ogni caso la mia dipendenza è nata dal principio proprio come "antidepressivo fai da te"...di fatti a 14 mia madre scappò di casa, ma non mi sorprese (soffriva di schizzofrenia religiosa) lasciandomi con un padre violento e autoritario che ha instillato in me la paura e una rabbia repressa che ancora mi porto dietro, la vita fino a quel momento era stata comunque un disastro, e spesso i vicini chiamavano polizia e carabinieri per le urla dei miei che si picchiavano e che picchiavano me, così a 15 anni iniziai a rifugiarmi nella prima cosa che riusciva a staccarmi da tutto e farmi stare meglio, e nel mio quartiere (case popolari in periferia) non era difficile procurarsela, la mia vita era un casino, risse, spaccio, droga, sesso, niente scuola, sballottato qui e li con gli assistenti sociali...a 16 anni scappai di casa anche io vivendo per un primo momento da amici, successivamente mi ritrovai ad abitare con perfetti estranei...la mia fortuna è di essere nel complesso un bel ragazzo, ed infatti sfruttai questo per trovare vitto, alloggio e la mia dose di sollievo (speedball), continuai così fino ai 18 anni, età in cui facevo il fotomodello e il ragazzo immagine per mantenermi fino a che la mia fidanzata dell'epoca rimase incinta, smettemmo entrambi e decidemmo di tenerlo ma al 4° mese, dopo aver saputo che era una femminuccia, ebbe un aborto spontaneo...inutile dire che non riuscimmo più a stare insieme, e io ripresi a farmi per contenere gli attacchi di panico che mi erano iniziati a venire da quando avevo saputo di aver perso una figlia...penso sia stato l'anno in cui ho esagerato di più con le dosi, infatti nell'anno successivo sono morti tanti miei amici fra le mie braccia per aritmie cardiache, virus vari o semplicementeperché quando si è fatti non si dovrebbe uscire di casa...fatto stà che ho smesso, un po' per paura di soffrire, un po' perché suicidarmi mi sembrava una mancanza di rispetto verso la mia bambina che invece di vivere non ne aveva avuta nemmeno occasione...dai 19 fino ai 24 ho vegetato, stanco...lo so, è ridicolo sentire un 24 enne che dice di essere stanco della vita...ma sinceramente non mi interessa, nella mia vita ho conosciuto solo dolore, rabbia, paura, violenza, lussuria (ho un pessimo rapporto col sesso)...le poche gioie che mi sono guadagnato sono svanite lasciando segni così profondi da togliermi la volontà di andare avanti, di lottare...probabilmente anche per colpa mia, non sono mai stato una cima, me ne rendo conto e molte delle situazioni che mi si sono presentate le ho gestite sicuramente nel peggiore dei modi...ma ciò nonostante non ho più voglia di vivere, di impegnarmi e di fare tutte quelle cose che un 24 enne dovrebbe fare...sono stanco, e voglio solo riposare...e se proprio non posso morire, lascerò scorrere la vita fino al suo termine...questo non mi rende felice, ma mi rende meno infelice di come starei perdendo nuovamente qualcosa di importante o rendendomi conto che non sono in grado di riuscire in qualcosa di buono e utile...una volta mi dissero una frase, una frase che odiai profondamente, e forse mi diede così fastidio proprio perché vera, e si sa, la verità brucia..."in questa vita nasciamo soli, viviamo soli, e moriremo da soli" e di fatti oggi mi ritrovo senza lavoro, vivo in un piccolo soppalco ospitato da una vecchia signora e sono circondato solo da ricordi atroci, incubi che non mi fanno dormire per più di 2 ore di fila, vivendo ogni secondo un agonia immensa, pieno di rabbia, di paure, di ferite e cicatrici...mi scuso se queste parole offendono qualcuno, so che ci sono persone che sicuramente hanno un vissuto peggiore del mio e vivono tutt'ora peggio di me senza mai mollare, ma io non sono così forte, non lo sono mai stato...ed infatti mi rifugio in dei veleni che non mi fanno vedere la realtà del mondo che mi circonda...che siano medicinali, o meno....in realtà non so perché scrivo tutto questo...ma ne sentivo il bisogno...in ogni caso sono stato anche abbastanza prolisso, al contrario della mia premessa, quindi chiudo qui.
Saluti, Daniel

Dom

07

Mag

2017

lavoro perso,ragazza andata...e adesso FANCULO

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

 

ho perso il lavoro. DI NUOVO

ho perso una ragazza che amavo,e se la sta spassando con un altro. DI NUOVO

Non so che dire. vorrei incazzarmi ma sono arrivato al punto che sento solo .... freddo. A sto punto credo starei meglio sotto le ruote di un treno,almeno da morto le persone potrebbero smettere di deludermi e farmi del male. 

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti