Tag: psicopatici

Mar

22

Ott

2019

psicopatici

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

E'vero che noi donne ci facciamo le seghe mentali.....ma grazie a queste seghe riusciamo a smerdare tutte le vostre malefatte

voi invece il ragionamento neanche sapete cos'è...vi manca proprio l'ABC...imparatea conoscerle le donne....forse riuscite ad essere piu furbi... 

Gio

08

Dic

2016

Omertà

Sfogo di Avatar di BanyaBanya | Categoria: Accidia

Stasera non sono uscita per alcuni motivi, tra cui il restare a casa per studiare... e niente, fisso il foglio bianco da ore. Credo di essere di nuovo al limite di qualcosa e non riesco a far uscire tutta questa negatività... o meglio non posso.

Nell'ultimo mese sono successe un sacco di cose brutte. Ho provvisoriamente lasciato casa per andare a vivere da una parente in modo da essere più vicina alla nuova sede di studi intanto che cerco una sistemazione. Il posto dove vivo ora è molto degradato e ne capitano un po' di tutte... ho anche avuto le minacce da un uomo in strada (quelle in stile "aspetta che ti trovo da sola e ti faccio vedere") e che nonostante la minaccia di chiamare i carabinieri sosta abitualmente sotto il mio portone e a casa sono stata colpevolizzata e obbligata a stare zitta perchè se no si metteva in mezzo mio zio a difendermi e questo tizio lo accoltellava: me ne sono fregata, ho raccontato lo stesso cos'è successo allo zio e lui è intervenuto, ma non avete idea della reazione appena mio zio si allontana cinque secondi. 

Poi è successa un'altra cosa brutta, molto brutta, che grazie a Dio si è risolta ma di cui sono stata obbligata a fare silenzio in modo tassativo ed assoluto. Per mesi mi sono svegliata di notte con l'ansia a mille e non ho potuto spiegare a nessuno che cosa era successo, perchè se no avrei scontato la questione aggiungendo solo altri problemi, ansie e dolore. Così sono sembrata una pazza furiosa per un mese buono, con crisi di nervi improvvise e che non potevo spiegare. Il fatto di cui sono stata obbligata a tacere si è risolto, ma non nella mia testa. E questi sono solo due degli episodi concentrati degli ultimi due mesi...

E così il mio obiettivo nella vita è tornato sopravvivere. Il mio goal della giornata è riuscire a dormire almeno 6 ore, riuscire a mangiare un pasto al giorno, non fare lite con nessuno e fare il conto alla rovescia a quando tutto finirà e sarà disponibile la prima stanza tra quelle che ho trovato...  poi si pensa al resto, che se mancano le basi è inutile. Non riesco a studiare a mente serena, è diventato difficilissimo e ci riesco paradossalmente solo in treno dove mi sento completamente in un'altra dimensione: appena varco la soglia di casa non posso concentrarmi. Allo stesso modo tutte le altre cose che avevo avviato per crearmi un lavoro alternativo sono crollate perchè dopo l'accudire i parenti, badare alla casa, studiare e non dormire più di due ore a notte crollo. Resto come uno zombie a fissare il vuoto per ore.

La mia unica gioia è la cagnolina, una barboncina sempre felice e giocosa. 

Avevo proprio bisogno di uno sfogo... molti ultimamente li scrivo e non li pubblico, ma credo che parlarne con qualcuno è un primo piccolo passo per migliorare in questo caso. Non ce la faccio più a stare in silenzio.