Tag: pretenziosa

Mar

04

Giu

2019

Disprezzo profondo, disgusto per una persona che si sfoga spesso qua

Sfogo di Avatar di IndigoIndigo | Categoria: Altro

Ho letto parecchi dei suoi sfoghi in cui non fa che dare dei poveracci, della tr*** o delle me*** a chiunque ha la sfornuta di fare parte della sua vita. Critica tutto e tutti!

I suoi ex? Tutti str***, psicopatici, psicolabili, bugiardi, mammoni o narcisisti, a suo dire (ma povera vittimuccia!). 

Chi non si può permettere un certo stile di vita o non si è potuto permettere l'educazione ai suoi tempi (ricordiamo che fino a 40-50 anni fa non tutti avevano la possibilità di studiare)? Un poveraccio, un analfabeta che non conta nulla, un essere inutile che vive alla giornata. 

Chi studia fuori sede e non ha un lavoro ben pagato (per i suoi standard) o un lavoro non ce l'ha proprio? Un parassita, un mantenuto, un poppante.

E se qualcuno ha la sfiga di chiederle consiglio o è felice per qualcosa che dal suo punto di vista è un cazz***? Stanne certo/a che poi verrà qui a dire quanto sia sempliciotto, idio**, cerebroleso, ecc., ecc. 

Questa persona pare che ne abbia da ridire su tutti, ma non si sia fatta MAI un esame di coscienza! Proprio lei che ha messo corna a destra e a manca o si fa mille "sk0pamici" per sentirsi bene con se stessa e tentare di amarsi, poraccia! 

Lo "sk0pamiko" ha detto una frase nervosamente in dialetto per i mazzi suoi al telefono con il padre e lei: "Ke skifooo! Parlah dialeto mi fa skifo e poi nm ha soldi xk nn lavora e studia fuori! Mellio rifarmi viva kuando so ke lui  ha 1 lavoro ben pagatoh!"

Persino quando ha messo le corna all'ex e dopo un bel po' l'ha mollato è venuta qua per sfogarsi dicendo quanto sia una me*** la famiglia di lui perché ignoranti, rozzi..." secondo la signrina perfettina, "però sono brava gente". Ma che faccia da cu** deve avere questa per comportarsi così? Mi chiedo da che razza di famiglia venga e se i suoi le abbiano mai insegnato cosa sia l'umiltà (non dico l'educazione)!  

Le persone come lei mi fanno solo SCHIFO! Fortuna mia grandissima che non la conosco! Non vorrei mai avere nulla a che fare con una merdacci@ del genere.

Ven

28

Dic

2018

Temo che la mia amante sia inaffidabile

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Il nostro incontro fu casuale; stavo percorrendo in auto una strada di periferia quando la vidi: era una runner ferma sul ciglio della strada con espressione sofferente. Dopo un attimo d’incertezza, mi fermai e le chiesi se avesse bisogno di aiuto. Mi rispose che era caduta e che il dolore alla caviglia la impediva di camminare. Mi offrii di accompagnarla al più vicino pronto soccorso e accettò senza timore; probabilmente il dolore fu più forte della naturale diffidenza per uno sconosciuto. In macchina con lei non potei evitare di guardarla di sottecchi: non più giovane, dimostrava almeno una decina di anni più di me; tuttavia dovetti riconosce che le gambe, messe in evidenza da un paio di shorts a mezza coscia, avevano una muscolatura di tutto rispetto, senz’altro dovuta all’esercizio fisico. Arrivati a destinazione mi offrii di aspettare con lei che fosse visitata, mi rispose che non era necessario e che avrebbe chiamato il figlio ma, dato che era uscita senza cellulare, mi chiese di poterlo chiamare con il mio. Dopo la telefonata, la salutai in quell’anonima sala d’attesa, pensando che non l’avrei più rivista. Invece, il giorno dopo, ricevetti una chiamata da un numero sconosciuto: era lei, che mi aveva rintracciato grazie al mio numero, rimasto memorizzato sullo smatphone del figlio. Mi ringraziò nuovamente e, aggiornandomi sulle sue condizioni (una slogatura per cui erano necessarie un paio di settimane di immobilizzazione) mi diceva che le sarebbe piaciuto offrirmi almeno un caffè, quando si fosse ristabilita. Lì per lì, la presi come una delle solite frasi di circostanza, uno quei propositi d’incontrarsi che poi non vanno in porto. Con mia sorpresa, invece, diversi giorni dopo mi ricontattò invitandomi a casa sua per un aperitivo. Accettai controvoglia: nonostante abbia una famiglia, non mi sono mai fatto mancare qualche avventura extraconiugale, ma le mie conquiste sono sempre state coetanee o ragazze più giovani; non ero mai stato attratto dalle donne mature e temevo che la tipa stesse a farsi delle illusioni su possibili sviluppi. Appena mi aprì la porta compresi che i miei timori erano fondati: indossava uno scollatissimo abitino estivo con degli spacchi laterali che mettevano tutto in mostra ogni volta che muoveva un passo. La nonnetta non perse tempo e si lanciò ben presto in allusioni e doppi sensi che fingevo di non cogliere quando, da un momento all’altro, senza il minimo preavviso, l’abitino scivolò a terra e me la ritrovai davanti con indosso solo un ridottissimo tanga. A quel punto mi dissi: “Al diavolo: non sarà Cindy Crawford, ma tanta audacia merita un premio” e, siccome venivo da un lungo periodo di digiuno per colpa di quella beghina di mia moglie, non indugiai oltre e la feci mia. Devo dire che, nonostante l’età, se la cavò egregiamente, anzi posso dire che fu uno degli aperitivi più soddisfacenti della mia vita, così la ricontattai nei giorni successivi per fare il bis. Da allora sono passati mesi e, se lei si accontenterebbe dei nostri incontri clandestini, a me andrebbe benissimo continuare così, ma figuriamoci se la milfona poteva farseli bastare: no, lei vuole che siamo una coppia alla luce del sole, vuole farmi conoscere il figlio, che è poco più giovane di me. Io non ci penso nemmeno a lasciare la mia famiglia e la mia casa per lei, ma ho paura che mi ricatti che possa contattare mia moglie e dirle tutto di noi. Che cosa mi consigliate di fare?