Tag: te

Lun

28

Ott

2019

quando io rido, tu ridi

Sfogo di Avatar di RizzoRizzo | Categoria: Altro

Adesso tutto ha un senso

Adesso tutto sembra ancora più folle.

Un sogno ad occhi aperti che dura da ore, una felicità colpevole, dissennata, inevitabile, euforica.

L'inizio di un'altra lunga attesa. La fine di ogni paura.

Tags: voglio, te

Mar

03

Set

2019

Dedica

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Mi chiedo spesso se tu sei
Felice come me
Se poi ti basta quello che ci unisce
Un po' d'amore e poche regole
Mi chiedi spesso di chi sono
Quegli occhi che ci guardano
Io ti rispondo sono stelle
Ma tu non ci credi neanche un po' Allora saliremo sopra il cielo
A piedi nudi, mano nella mano
Andiamo dritti fino al paradiso
E un po' più su Dove tutto intorno esplode l'universo
E io che vedo solo il tuo sorriso
Che fa sembrare tutto straordinario
Come teSe un giorno io volessi di più
Di tutto quello che già ho
Ti troverei dentro un'altra vita
Con lo stesso sguardo, perso ma sincero Ci siamo presi a pugni e poi
A baci fino a ridere
Le mani ci hanno fatto male
Senza volersi mai staccare E saliremo insieme sopra il cielo
A piedi nudi, mano nella mano
Andiamo dritti fino al paradiso
E un po' più su Dove tutto intorno esplode l'universo
E io che vedo solo il tuo sorriso
Che fa sembrare tutto straordinario
Come te   Come questi anni che sono veloci
Che stancano i volti mentre formano i cuori
Sono gli anni più duri
Ma dicono i migliori E saliremo insieme sopra il cielo
A piedi nudi, mano nella mano
Andiamo dritti fino al paradiso
E un po' più su Dove tutto intorno esplode l'universo
E io che vedo solo il tuo sorriso
Che fa sembrare tutto straordinario
Come te Andiamo insieme fino in capo al mondo
Perdiamoci ma mano nella mano
Questo viaggio avrà un finale straordinario
Se viaggi con me

Mi chiedo spesso se tu sei

Felice come me 

Straordinario di Chiara 

Tags: lontano, che, te, sei

Mer

10

Lug

2019

Ansia Mattutina

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ce l’hai ancora? Io no, però mi manchi. Mi manca il tuo abbraccio, mi manca il tuo odore. Mi manca la tua voce. Mi manca il sesso. Mi manca come mi baci, come mi assapori in tutte le mie parti. Che poi di quell’ultima notte passata insieme sai cosa mi ritorna continuamente in mente? Quando sono tornata da te dopo essere fuggita nell’altra stanza a metà notte perché russavi. Eri sdraiato, già sveglio, io sono corsa da te e mi sono tuffata tra le tue braccia, ho schiacciato la mia faccia sul tuo torace e sono rimasta lì un po’.

Tags: io, te

Lun

03

Apr

2017

Voglio un consiglio

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Vorrei un consiglio frequento da due mesi un ragazzo più piccolo di me di 7anni lui è preso molto di me le piaccio in giro di due mesi siamo stati bene ma poi lui si è distaccato un po' per problemi io vedendo così o voluto mettere un punto a questa storia ma cn tutto ciò ci scriviamo su yazp l'altro ieri mia chiesto se ci vedevamo per un caffè e una chiacchierata e io sn andata parlavamo ad un tratto lui mi prese e mi bacio io o corrisposto ma dopo ognuno per sé ma sempre sentendoci per via yazp ieri sera ci siamo rivisti ed estato meraviglioso ora lui mi manda sempre il buongiorno e io pure ci sentiamo SL così ma io ne sono innamorata nn capisco cosa vuole lui davvero mi consigliate come comportarmi?

Tags: te

Mer

23

Mar

2016

Il bilancio: due anni di lotta continua

Sfogo di Avatar di magentamagenta | Categoria: Ira

Premetto di aver scritto diversi sfoghi in forma anonima in questo sito, ma questo è lo sfogo dei miei sfoghi, giusto per fare mente locale su quanto cazzo sia stata, e ancora lo sono, cretina in questi due anni e sfogarlo con chiarezza.
Poi boh, mi sono voluta registrare. Mi state simpatici.

Tutto cominciò poco più di due anni fa, quando un mio amico dal carattere abbastanza...particolare iniziò a dare di matto per motivi personali. Io, preoccupata, iniziai a parlare di questo con uno dei suoi amici più cari e di vecchia data (lui - chiamiamolo Clodoveo), residente a qualche centinaio di chilometri da noi. Ma dopo le discussioni iniziali sull'amico, scoprii che io e questo ragazzo andavamo molto d'accordo. Stesse passioni, grande affinità di pensiero, ci scambiavamo sempre consigli...ma, piccolo problema, lui aveva una ragazza e io ne soffrivo, non volevo essere "l'amante" di turno. Circa un mese dopo essersi messo con la ragazza iniziò a provare i miei stessi, identici sentimenti: "cazzo però, Magenta è davvero bella, dolce...abbiamo tante cose in comune. Però alle relazioni a distanza non ci crediamo, poi non ci siamo mai visti di presenza..."

Con il passare del tempo le cose si facevano sempre più interessanti, io ero una pasqua e avevamo tanta voglia di vederci. Programmò un viaggio nella mia città per vedermi in estate (tre mesi dopo) e lasciò la sua ragazza. Inutile dirlo, quei tre mesi mi parevano i più lunghi del mondo: finalmente, arrivata l'estate, ci siamo incontrati e tutto mi pareva un sogno: Clodoveo era adorabile, premuroso, bello, passionale...praticamente perfetto. Un mese dopo il viaggio ci rincontrammo a metà strada. Ma...

Qualche giorno dopo esserci rivisti, io vidi una foto in atteggiamenti inequivocabili con lei, sì, proprio lei, la ragazza che disse di avere lasciato secoli prima. Ero totalmente furiosa, il mio atteggiamento era inizialmente irremovibile: non potevo sopportare un tradimento, non sono proprio il tipo. Ma lui pianse al telefono...disse che "non è come sembra, io non la amo", mi diede spiegazioni, e un amico che avevamo in comune mi disse che era distrutto dai sensi di colpa e totalmente a pezzi. Senza fare troppi complimenti, lo perdonai e in seguito non ci pensai più di tanto perchè ero troppo innamorata. I mesi trascorsero tutto sommato felici, cercammo di vederci il più possibile, ma...

In estate diventò un'altra persona. Gelosia totale. Dove vai come ti vesti cosa fai. Esplose quando gli dissi che sarei andata a un viaggio studio all'estero, dov'era presente quello che all'epoca era il mio migliore amico (di cui era particolarmente geloso sebbene non gli avessi mai dato motivi per esserlo). Ho cercato di fargli capire che non era necessario inalberarsi, io e il migliore amico (Dagoberto) avremmo alloggiato in due case diverse e non avevo interesse a fare cazzate perchè il posto era pure tranquillo: così è stato. Ma, inutile dirlo, lui si incazzò e per tutto il tempo del viaggio stetti una merda. Per tutto l'inizio dell'estate litigammo continuamente, soffrivo troppo, ma ero comunque speranzosa. In tutto questo, lui si fece due bei viaggetti di puro piacere con i suoi amici, quasi tutti single: io non dissi proprio niente.
Poi lo scoppio: a mia insaputa, Dagoberto lo contattò e iniziarono a litigare: lui sosteneva che questo amore mi faceva solo male, Clodoveo, invece, disse che lui non aveva capito un cazzo delle dinamiche della nostra relazione, delle nostre insicurezze e che doveva farsi i cazzi suoi. Così mi lanciò una domanda tremenda, che mi fece trascorrere uno dei giorni più brutti della mia vita: "scegli senza troppi dubbi, o il mio amore o l'amicizia di Dagoberto". Io tremavo, piansi tutto il giorno, entrambi mi mettevano troppa pressione e per me era una violenza psicologica. Volevo bene a Dagoberto, ma ero certissima di amare Clodoveo, anche se il dolore era troppo. Così alla fine della giornata cercai Clodoveo e gli dissi che lo amavo, ma ero troppo disperata e una domanda del genere non l'avrei voluta in nessun momento, figuriamoci in quello. Ma già dal giorno dopo ero disposta a comportarmi con indifferenza verso Dagoberto per dimostrargli che io la mia scelta l'avevo fatta. Però, vi erano buone notizie all'orizzonte: i due si erano riappacificati, e Clodoveo fu colui che propose di fare pace. Io ero troppo felice, sollevatissima, ma la felicità durò poco. Infatti, mentre Clodoveo era nella mia città, lesse un messaggio totalmente diffamatorio nei suoi confronti nel telefono di una nostra amica, da parte di Dagoberto: dopo quest'episodio tagliai i ponti con lui e mi dedicai esclusivamente a Clodoveo.
Durante ogni litigio pesante, però, esce dal cilindro questo brutto episodio perchè sostiene che io sia stata incapace di scegliere tra lui e Dagoberto (mh, si vede quest'incapacità, ci parliamo a malapena...)

I mesi trascorsero, non sempre felicissimi: si arriva al 2016, qualche giorno dopo Capodanno. Durante una conversazione cazzona mentre eravamo insieme, io gli dissi che a Capodanno avevo sgarrato un pochino, senza sballare (non bevo e fumo praticamente mai), e lui si incazzò come una belva perchè nei giorni precedenti non gliel'avevo detto (in quel periodo ero incazzata come una belva, di ste cose mi importava ben poco). Il motivo, oggettivamente, non è un granchè, ma lui disse di aver totalmente perso la fiducia nei miei confronti, che ero una bugiarda e io, dopo qualche starnazzamento iniziale, gli porsi tutte le scuse di sto mondo. Mi insultava pesantemente per questo, uscì tutti gli epiteti più brutti di sto mondo, ma io sempre a chiedere scusa. Mi disse pure che la sua ex (QUELLA ex) lo ha fatto stare molto meglio di me, che quando stava con me aveva lei in testa sin dall'inizio, che l'ha avuta per un anno intero nel cuore e nella mente (quindi la felicità che mi ha fatto provare in diverse volte che ci siamo visti era tutta una finzione) e che ancora, quando la vede, prova qualcosa, che amore non è, ma è pur sempre qualcosa. E io, dopo tutti questi soprusi? Piangevo, soffrivo, amavo, nessuna sfanculata, niente di niente. Iniziò pure a fumare erba con regolarità, quasi per ripicca dopo Capodanno (prima la fumava qualche volta al mese, che non era estraneo a questo lo sapevo giusto perchè me ne parlò più di un anno prima, ma lo faceva senza mai dirmelo dopo (lo disse durante quella famosa conversazione), quindi il suo discorso sulla gran perdita di fiducia vale poco...ma io non dissi niente, PER ME non era un dramma - però io devo dirgli cazzi e controcazzi anche se faccio un tiro o bevo un sorso e devo sorbirmi il sermone). Si incazzava continuamente, ma a volte capitava che si addolcisse e io ci cascavo come una pera cotta.

Dopo tutti quegli insulti, quei paragoni, quel menefreghismo verso la mia sofferenza...smise di parlarmi. Disperata cercai un amico in comune per sfogarmi. Non avendo fatto nulla in confronto a quello fatto da lui, avevo comunque il senso di colpa. Gli dissi che stavo troppo male, non riuscivo a dormire, a mangiare, il senso di colpa mi tormentava e non volevo perderlo. Gli dissi anche che avevo incentrato la mia vita su Clodoveo, volevo vivere insieme a lui, non sapevo come parlargli e farmi perdonare se non andando da lui a sua insaputa. Insomma, nessun accenno a insulti, soprusi, e roba varia. Ero immensamente amareggiata, ma non lo feci passare per lo stronzo di turno; fui anche molto vaga nel parlarne. Essendo amico di entrambi, questo ragazzo ci teneva a essere delicato anche con Clodoveo e gli disse che io lo amo, che ci tengo a stare con lui, che sto soffrendo tanto. E Clodoveo cosa fa? Diventa una furia, dice che sono una puttana, che ho sempre bisogno di fare la vittima con gli altri e farlo passare per il cattivo della situazione (sebbene io lo avessi praticamente ELOGIATO con il nostro amico) e mi minaccia e ricatta pure.

Insomma, adesso è finita.

Sono stata tradita, illusa, insultata, insultata pure per parlato bene di lui, minacciata, mai messa allo stesso piano.

E mi sento ancora in colpa, io. E sono innamorata persa. E voglio pure raggiungerlo.

Sono sempre stata una che i piedi in testa non li ha mai voluti, ma così mi sono fatta fottere il cervello più di una volta.

Fanculo a lui e a me.

Scusate il papello. 

Gio

17

Set

2015

Aiiaiiai

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho paura.

Sei entrato nella mia vita come un fulmine a cel sereno e con il tuo bagliore hai accecato tutto. 

Sei entrato quando io non volevo, quando io non ero pronta, ma se me lo avessi chiesto forse non lo sarei mai stata.

E' strano, con te ho superato tutte le mie paure, o almeno in parte, e sento che potrei continuare a sconfiggerle. Tu mi fai sentire più forte e mi trasmetti la voglia di combatterle.

 La mia vita era così tranquilla, pochi obbiettivi ben chiari da raggiungere nell'immediato futuro. Tu hai sconvolto tutto. Mi hai messo in testa così tanti pensieri che quasi mi sembra di guardare in mezzo alla nebbia adesso! Che non capisco più dove sto andando, ma che so che vorrei andarci con te.

E so che, anche se ho sempre pensato solo per me stessa, ed ho sempre cercato di non lasciarmi andare, ormai sono fottuta.

ormai mi sono abituata, alle tue chiamate rassicuranti, ai tuoi messaggi, a passare le serate a casa tua.

sono sempre stata pronta a che questo finisse improvvisamente, ed è già durato mille volte oltre le mie aspettative, ho paura di lasciarmi andare ancora, e di dover riempire il vuoto che lascerai quando andrai via, perché prima o poi accadrà, lo so, la vita non è una favola è l'ho imparato bene.  

E ora sono qua con una tazza di tè, che aspetto la tua chiamata....mamma mia che stupida, non dirmi che ci sono caduta come un pero, non dirmi che mi sto innamorando  

Tags: lavoro, tu, te

Dom

29

Apr

2012

voglio te

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

 

voglio solo te ma tu non mi credi

voglio solo te ma tu ridi quando lo dico

voglio solo te perchè non mi hai mai chiesto di essere tuo

voglio solo te, perchè posso essere davvero me stesso

voglio solo te, perchè mi guardi negli occhi quando facciamo l'amore

voglio solo te, perchè eri l'ultima persona che avrebbe potuto colpirmi ed invece..

voglio solo te, perchè a te posso dire tutto e so che mai mi giudicherai

voglio te perchè tu sei il mio riscatto da questo mondo

voglio solo te, perchè amo il tuo odore quando mi stringi tra le braccia

voglio solo te, perchè mi hai visto piangere e non hai detto nulla ma hai alsciato sfogare tutto il mio dolore

voglio solo te, perchè anche se non ci credi io credo in noi due

voglio solo te, perchè sei diversa da ogni donna che ho conosciuto

voglio solo te, e non è semplicemente perchè tu sfuggi

voglio solo te perchè ti ho detto TI AMO e per un istante hai tremato, perchè tu hai paura di innamorarti quanto me

voglio solo te, perchè anche se entrambi non crediamo in un dio, so che tu sei la mia parte mancante

voglio solo te, perchè ho già perso troppi anni a cercarti ed invece eri li da sempre

 

voglio solo te e spero davvero che tu lo capisca

voglio solo te e spero che tu non odi dopo aver letto questo,perchè pure di farti mia ho scritto qui quello che tu non vuoi o hai troppa paura di sentirti dire.

voglio solo te perchè questo tuo fuggire mi fa innamorare ancora più di te.

 

Tags: voglio, te