Tag: ribellione

Sab

02

Ago

2014

Per la mia troppa ribellione alcune cose della mia vita nn sono così andate bene

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Salve  a  tutti sono un ragazzo che fra un pò compie 24 anni se posso voglio sfogarmi sulla mia vita che ha avuto molti alti e bassi.

Partendo che ero un ragazzino molto iperattivo,irrequieto e molto ribelle dovuto a vari interventi chirurgici. Questo carattere che ho avuto mi portò ad avere un po di depressione emotiva (all'incirca verso i 12 anni mi diagnosticano uno stato depressivo chiamata sindrome bipolare ma fortunatamente ho ancora capacita di intendere e volere autonomamente), e dunque, quando ero ragazzino e andavo alle medie altri ragazzi mi evitavano e denigravano pesantemente tutto nel quiete vivere dei professori che nn se ne fregavano nulla di me.

Ero un ragazzino solo che voleva avere degli amici con cui condividere delle cose (fortunatamente ora li tengo e sanno quello che ho passato e nn si fanno problemi),ma ora alcune di quelle persone mi guardano come ancora se fossi un mostro da evitare......mpf.......se li vedete ora sono più sbandati di un tossico, io li guardo e li vorrei sputare in faccia di quanto mi fanno skifo,ma ora andando avanti con la mia storia a 17 anni dopo aver scoperto la vita di volontariato e l'associazionismo dove mi portano ad avere le idee chiare sul mio futuro cioè aprirmi a qualche coperativa sociale di cui non ne posso fare a meno di prestarmi ad aiutare persone che sono in serie difficoltà.

Purtroppo la mia ribellione non finisce qui,finita la mia fase depressiva, incomincio ad essere ancora più ribelle di quanto una persona possa essere incomincio a sostenere il partito di rifondazione del mio paese incomincio ad andare all'università, ma qui si hanno ancora alti e bassi perchè politicamente si portano proggetti faccio molto volontariato ma non riesco a raggiungere il traguardo dello studio che a me fa molto male. Frequentavo scienze politiche con indirizzo relazioni internazionali e diplomatiche ma rinuncio per vari motivi anke lavorativi ma ora spero di rimmettermi in gareggiata o riscrivendomi alla stessa facoltà o a sociologia.

Hehehe e pe concludere in bellezza non ho ancora la ragazza purtroppo qualche rapporto sessuale l'ho avuto, ma alla fine sono rimasto con un pugno di mosche in mano, poikè non era quello che desideravo di più, il troppo ribelle mi rende cauto su quello che la socetà di oggi mi spinge cioè ad avere una relazione con la fantomatica ragazza di oggi. Mi sono trovato nella mia giovane vita ad avere amici ma una cosa che mi insodiffa è nn avere una ragazza che mi capisca veramente quali sono le mie idee e comprendendo le sue, magari facendo uscire un'altro lato di me che nn ho mai avuto,cioè quello di amare una persona fino in fondo cosa che io nn ho mai avuto che se anke nella mio forte ribellione ma x l'altro sesso sono moto timido anzi timidissimo.

Spero che con questo racconto nn vi tedierò e spero che mi sapreste dare qualche buon consiglio per rendere un po più facile la vita di un giovane ribelle.

Lun

22

Giu

2009

Spirito ribelle

Sfogo di Avatar di blackwhiteblackwhite | Categoria: Superbia

Io ti amo e tu lo sai, ho lasciato la mia indipendenza e la mia libertà e domato il mio sprito libero ribelle per te... da quando sto con te mi sento serena, in pace con me stessa. Ma quando esco senza di te e sto con i miei amici (anche solo a mangiare una pizza a casa loro) assaporo quello spirito libero che era in me e che  azzittisco ogni volta che cerca di uscire perché sennò ti lascerei.

Quando non ti vedo per più di un giorno non sento l'esigenza di vederti anzi non mi va proprio di sentirti perché mi sento come se fossi tornata indietro di tre anni.

Ogni volta che non siamo insieme vengo corteggiata da bei ragazzi, sento un amaro in bocca che sale perché mi freno e non gli do corda perché non mi piace tradire. Flirtare mi manca. E solo quando le mie amiche di avventure si fanno fidanzate mi sento meglio perché così non sento la nostalgia di quei tempi.

Ti amo ma amo forse di più la mia libertà. Non so cosa fare: entrambe le cose per me sono indispensabili.