Tag: periodo

Ven

19

Ago

2016

Periodo confuso

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Non so più cosa pensare... Non mi sento bene, no. 

Odio ogni volta che succede, periodi tranquilli poi belli.. E boh, ti precipita tutto a dosso in un baleno con la forza di un vulcano.

Mi sento inutile, non trovo ragione di andare avanti.

Indifferenza verso tutto e tutti.

Cerco di autoconvincermi che questo è solo un periodo e che passerà, ma... cosa si può fare intanto per attutire sto peso?  

Tags: no, periodo

Lun

03

Nov

2014

Non mi entusiasma niente piĆ¹

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Che periodo di m**** , ora sono tornata dall'università , mangio, studio fino a stanotte e vado a dormire, si può avere una vita più bella e frenetica? Non so se sono io il problema, ma da quest'ultimo anno non mi entusiasma più niente ; per  citare alcuni esempi : prima aspettavo il sabato per andare a ballare come degli uccelli aspettano il ritorno della madre al nido con il cibo ( 'sti paragoni sono proprio il top), ora ho una botta in fronte appena sento la parola sabato , oppure non vedevo l'ora dell'arrivo della domenica per stare in famiglia o per vedere una partita con qualcuno, per scendere , per mangiare una pizza , ora solo  al pensiero preferisco dormire. Tutto quello che mi piaceva non mi attrae più, e almeno pensavo di poter trovare nuovi stimoli ma niente, è proprio un periodo buio, non trovo neanche la concentrazione quando studio , prima dico una cosa e dopo due secondi l'ho dimenticata, mai accaduta prima questa cosa. Ma che mi succede ??????!!!!!!

Ven

17

Mag

2013

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciao ragazzi,

non ce la faccio più.

Vi spiego: sono fidanzata da 6 mesi con un ragazzo molto bello, di 4 anni più piccolo di me (io 24 e lui 20). Ovviamente dall'inizio ad oggi la storia si è andata sempre più evolvendo, da frequentazione e conoscenza a vera e propria storia con tanto di presentazioni a casa. Tutto molto bene, dal sesso ai divertimenti, dalle coccole al sostegno morale, finchè siamo arrivati a questo punto, dove io sono disperata.

La nostra storia va in realtà a gonfie vele. Caratterialmente siamo ben assortiti, ci divertiamo, ci consoliamo se c'è qualcosa che non va, siamo molto vicini l'un l'atra per qualsiasi cosa, amiamo le tenerezze, i gesti d'affetto, siamo molto affiatati e passionali. Ci sono però delle differenze che sono diventata abnormi. 

Io ho sempre lavorato come animatrice, sono una cantante, ballerina (di salsa caraibici e balli di gruppo), quando ho conosciuto lui lavoravo come postina per la messaggeria a un pub. Lui è un bel morone insegnante di Ju-Jitsu, molto rigido, serio, che non sopporta i luoghi affollati, ha un solo amico e molti conoscenti. Beh, alla fine di Gennaio per il suo nervosismo durante le nostre serate di messaggeria ho dovuto abbandonare il "posto" e stare a casa, dopodichè non sono più uscita, un pò per gelosia sua e un pò per i soldi che, non lavorando più, cominciavano a scarseggiare. Facebook poi è stata una tragedia. Lavorando nel campo dell'animazione avevo chissà quanti amici (80% dei quali non conosco di persona, li avevo aggiunti solo xkè loro conoscevano me, avendomi visto in giro x serate), che potevano o meno commentare foto e stati. Non vi dico! Qualsiasi mi piace era un tormento a ME, come se avessi chiesto io al tale tizio di metterlo. E guai a rispondere che non lo conoscevo, anche se era vero! Poi figuratevi, sono anche una smemorina, quindi molte cose non me le ricordo, soprattutto persone, che devo vedere almeno 3/4 volte una faccia prima di ricordarmela, figuratevi il nome!

Comunque la situazione si è talmente amplificata che l'altro giorno è successo il fattaccio. Dopo l'ennesima foto (risalente forse alle prime settimane che ci frequentavamo) della sottoscritta con un ragazzino (e sottolineo RAGAZZINO) di una serata dove avevo lavorato come guardarobista a un locale di salsa (e il ragazzino mi aveva aiutato a portare l'importo del guardaroba in segreteria, ogni 50 euro, xkè era figlio di un socio del locale), il mio ragazzo mi ha chiesto la Password di Facebook. Non potevo non dargliela altrimenti avrebbe pensato che nascondevo chissà cosa, e quando è entrato è successo il finimondo.. Sì, perchè io avevo ricevuto dei messaggi privati, a molti dei quali non avevo risposto, ad altri però sì, cose molto della serie "ciao come stai" "io bene tu" "io anche grazie" e BASTA, lui però ha visto del male in tutto, ha dato di matto. Lo ha visto come una mancanza di rispetto nei suoi confronti. Ammetto che io gli avevo detto di non chattare con nessuno, ma effettivamente, era xkè non erano proprio chat, erano messaggi che leggevo dopo o in chat al volo e nessuna conversazione troppo importante o qualcosa che potesse avere peso. Cioè, non si trattava di amanti o persone che ci provavano, o qualcosa che potesse interferire con la nostra storia. Ammetto inoltre che ha letto i messaggi che io ho scambiato con la mia migliore amica, dove spesso e volentieri commentavamo delle nostre litigate futili (mie e del mio lui), commentando in maniera anche colorata "che coglione" "è malato" "si deve far curare sta esagerando"...

Beh, SICURAMENTE in questo ho sbagliato e lo può aver ferito, ma per il resto credetemi, cose veramente stupide, non degne di una reazione così.

Comunque fatto sta che mi ha cancellato tutto e disattivato il profilo di Facebook, oggi ha fatto lo stesso con la mia email personale (dove tra l'altro ho conversazioni di lavoro perchè lo sto cercando, e mi ha fatto cancellare tutto), se squilla il telefono non posso neanche guardarlo, deve faro prima lui, non mi fa più andare a lezione di salsa, insomma non si fida più di me, un inferno, e mi ha minacciato di non fare passi falsi xkè mi lascia..

Oggi mi ha scritto una lettere molto appassionata dove mi dice che si è sempre tenuto tutto dentro fino a scoppiare l'altro giorno, mancanze di rispetto da parte mia nei suoi confronti, comportamenti per lui ambigui, cazzate che gli ho detto, frasi su di lui che lo hanno ferito. Stasera parte per un giorno e dice che gli è molto difficile se non impossibile fidarsi di me. Dice che ora non ha più paura di perdermi, che ha il coraggio di lasciarmi perchè lui vuole essere felice con me ma se ciò non sarà possibile dovrà prendere la decisione migliore. Dice che per la prima volta in vita sua è pulito e non gioca sporco. Conclude la lettere chiedendomi di fargli tornare la paura di perdermi, e di fare attenzione entrambi perchè la nostra storia è sul filo del rasoio e sarà un periodo molto delicato.

So che questo ragazzo mi ama da morire e anch'io lo amo, infatti anch'io per la prima volta nella mia vita sono davvero pulita; non l'ho mai tradito e non ci ho neanke mai pensato. Solo che io non vedo nulla di male in alcune (molte) cose che per lui invece sono improponibili. Ecco ora stesso mi dice che devo scordarmi lavori dove devo mandare foto, e non devo accettare offerte nè mandare richieste di lavoro..

praticamente mi vuole barricare dentro casa, il problema è che io ho problemi di soldi, ho 1200 euro di debiti, lavoro a un call center che mi fa guadagnare 600 euro e io pago 600 euro di affitto.. non posso pagare l'assicurazione alla macchina quindi d'ora in poi dovrà accompagnarmi lui dovunque.. Oggi pomeriggio siamo andati a un colloquio per me come cameriera ed appena è entrato si è innervosito perchè era un centro sportivo con piscina e campi di calcetto e c'erano dei ragazzi seduti al bar.. Si è innervosito talmente tanto che me ne sono dovuta andare senza fare il colloquio dicendo che comunque era troppo lontano e io nn avevo la possibilità di farmi accompagnare tutti i sabati e le domeniche lì..

Sono disperata non perchè non devo parlare con nessuno o non ho più Facebook, però è pesantissimo, non posso fare un passo, prima mi sono sbagliata a mandare un sms che era destinato a mia madre (c'era scritto "MAMMA HO LETTO ORA LA MAIL, SE VENGO ORA COSA FACCIAMO?" che non può essere più palese che era per mia madre C'E SCRITTO!!!) e mi si è mangiato, ora anche se sento la mia migliore amica ha da ridire e si incazza avendo visto le nostre conversazioni, non posso scrivere niente perchè mi tiene sotto controllo tutto, so che il periodo sarà nero... Ed è snervante, stressante, demotivante...

Tra l'altro al call center devo vendere e con tutti questi pensieri e lui che mi tartassa per ogni cosa non riesco...

Non voglio lasciarlo.. Lo amo.. Vorrei solo che niente di tutto questo fosse mai successo.. Vorrei solo che non fosse così chiuso su queste cose... Che capisse ce non c'è davvero niente di male a scrivere "ciao", anzi a rispondere a un "ciao" di una persona di genere maschile... Lui ha detto che sarà per un periodo finchè non riacquista fiducia in me.. ma non so più come...