Altro

Sfoghi: (Pag. 401)

Dom

21

Mag

2017

Situazione boh!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciao a tutti, allora......io e lui facciamo sesso e ci baciamo con molta passione, c'è molta intimità tra di noi,non riusciamo a stare distanti l'uno dall'altro quando stiamo insieme, ci conosciamo da due anni, ma non stiamo insieme. Lui mi vuole un bene dell'anima, almeno mi dice questo!nonostante il mio desiderio di metterci insieme, lui non si decide, ma non vuole nemmeno lasciarmi andare, mi cerca sempre lui e vuole sempre vedermi e stare insieme. O lui prova qualcosa di profondo per me e ha paura? O è un coglione?

Lui conosce i miei sentimenti per lui, ne abbiamo parlato di questo, ma non si decide. Qualcuno può darmi un piccolo consiglio su cosa fare in una situazione del genere? Lui non vuole lasciarmi e nemmeno io, ci tengo un mondo a lui, forse sbaglio, boh non lo so.

Dom

21

Mag

2017

Aiuto eiaculazione interna

Sfogo di Avatar di sweetmarysweetmary | Categoria: Altro

Mi ha eiaculato internamente a fine ciclo due giorni consecutivi. Sono passati 20 giorni che non abbiamo avuto più rapporti. Mi sento qualche nausea mattutina e il seno leggermente più grande senza dolore . Saró incinta? Ho sempre la stanchezza addosso . Aiutatemi

Dom

21

Mag

2017

E possibile recuperare il tempo perduto?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciao ho 25 anni, quasi 26. E non ho mai avuto una ragazza, per varie vicissitudini. Per colpa di mia madre. E vero che sono sempre stato un ragazzo molto timido, ma per colpa di mia madre. Che mi a tolto l'ossigeno. Insomma ho passato circa 5 anni della mia vita a passeggiare. E vita questa? Me la sono bruciata! Per paura di una sua reazione, nel senso che lei a sempre avuto paura che io mi possa mettere con una ragazza che mi avrebbe rovinato la vita. Ora a 25 anni vatti a fare fidanzato! Non lavoro. Cosa posso fare, i miei genitori sono separati e andare da mio padre è peggio. Ormai ho una brutta nomina nel mio paese. 

Dom

21

Mag

2017

Voi cosa ne pensate??

Sfogo di Avatar di liberoarbitrioliberoarbitrio | Categoria: Altro

Premetto che son un po' gelosa, ma non credo a livelli esagerati perché comunque lascio sempre la libertà al mio ragazzo di far quello che preferisce. C'è una cosa che però non sopporto e so che si scatenerà una discussione sotto questo post: ebbene sì se cè una cosa che ho cercato di ignorare fino adesso sono i "mi piace" tattici e l'aggiubgere ragazze nuove sui social. Io son la tipa "vivi e lascia vivere" su questo argomento ma ultimamente ci son cose che proprio non sopporto. Lui per esempio si vede che aggiunge ragazze che non conosce a caso di tutta Italia su Instagram perché qualche volta mi è capitato di notare che si trattavano di ragazze anche piccole di altre città (perché??! A che cazzo ti serve??).. opp c'è una o due ragazze in particolare che frequentano la sua stessa università a chi mette spesso mi piace. Allora ci sta mettere qualche volta perché lo faccio anch'io ma metterlo a quasi tutte le loro foto mi sembra esagerato, no?!! Voi cosa dite devi dirgli qualcosa?? Opp consigliate di evitare? Io non sono LAN tipa "eliminati da Facebook perché mi sembra davvero una bambinata ma credo che come in ogni cosa ci voglia rispetto... io non metto mi piace a degli estranei per farlo ingelosire perché mi sembra una bambinata. Cosa ne pensate? Certe volte mi sembra che lo faccia apposta perché nonostante gli abbia detto che mi dia fastidio lui continua...

Sab

20

Mag

2017

Che vita di mmeeeeardaaa (come canta Levante)

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ok, questo più che uno sfogo è praticamente una richiesta di insulti che grazie all'ausilio dell'anonimato sono sicura che non tarderanno a mancare. Fra mezz'ora sarà mezzanotte e io mi sono scolata già metà bottiglia di vino rosso e mi sto rompendo il cazzo a mille. Ma diciamoci la verità, io mi rompo sempre il cazzo a mille. Perché sono pigra, motivo per cui ogni anno mi rimetto a scrivere il curriculum e ogni anno mi imbarazzo alla vista degli spazi bianchi che tali sono rimasti, anno, dopo anno, dopo anno. Perché ho 24 anni e ancora studio, che cazzo i miei genitori a 24 anni si erano già sposati! Non che io abbia minimamente intenzioni di farlo (anche perché visto come è finito il loro matrimonio forse è meglio se se ne stavano ognuno a casa propria), ma di sicuro avevano un lavoro a differenza mia, un lavoro che nemmeno provo più a cercare perché ho troppa paura di sentirmi sbattere la porta in faccia, e continuo a dirmi che una volta laureata le cose cambieranno, ma la verità è che dentro di me so che non cambierà mai niente. Perché se nell'ambiente lavorativo è un pezzo di carta che fa la differenza, nel mio intimo sono sicura che è il coraggio che ormai ho perso la causa di un cambiamento. Sono diventata una smidollata senza precedenti.

E soprattutto, mi rompo il cazzo, mi rompo tantissimo il cazzo, perché sulla faccia della terra io non amo nessuno. Nessuno. Si voglio bene alla mia famiglia (una parte), si nel corso degli anni mi sono piaciuti dei ragazzi, ma non ho mai amato nessuno. Tutti penseranno, "hai 24 anni, ancora sei giovane", giovane il cazzo, e questa è una consolazione che non vale niente. Senza amore non ti godi la vita, perlomeno io non riesco. Non mi accontento di un ragazzo qualsiasi, e non mi accontento di amicizie qualsiasi. Per me queste sono cose da o bianco o nero, o tutto e niente. E fin'ora, per quanto riguarda l'amore, è stato solo niente. Poi ho il grande limite che non socializzo facilmente. Non mi ritengo una persona particolatmente antipatica, solo molto, molto, molto introversa. Che palle. 

Scusate lo sfogo, volevo solo scriverlo da qualche parte. 

Sab

20

Mag

2017

Sabato

Sfogo di Avatar di Elena84Elena84 | Categoria: Altro

Nonostante il senso di colpa smisurato, continuo a comportarmi male. Le classiche lacrime di coccodrillo?

Questa mattina mi sono alzata presto, anche se non e' un'eccezione. Mi alzo sempre almeno mezz'ora, un'ora prima di mio marito. La mattina sembra essere l'unico momento che ho per me, per stare tranquilla in casa mia senza aver elui intorno. Ma oggi e' sabato. Io dovevo comunque andare a lavorare almeno un paio d'ore. Sono uscita anche mezz'ora prima del previsto, sono stata un po' su queste pagine a leggere e commentare. Ho fatto quello che dovevo fare  a lavoro, e si sono fatte le 9.30. Fuori e' un splendida, meravigliosa giornata. Una person normale non vedrebbe l'ora di tornare a casa per svagarsi, organizzarsi la giornata, fare qualcosa di bello. Io continuo a restare seduta alla mia scrivania. Vorrei prendere la macchina e andare al parco. O a fare colazione fuori. O a camminare. Ecco si, una bella camminata sui colli. Purtroppo so che passare per casa demolira' ogni cosa. Mio marito stara' ancora mezzo dormendo, o come spesso accade sara' a letto con il cellulare a guardarsi le notizie sportive e i blog di calcio. Gli ci vorra' mezz'ora buona prima di alzarsi. un'altra mezz'ora per fare colazione, poi verra' fuori che deve farsi la doccia, ma deve decidere se farla prima o dopo che siamo usciti, a seconda di cosa vogliamo fare. Se andiamo a camminare la doccia si fa dopo. E solo per scegliere la soluzione a questo dilemma, un'altra mezz'ora. Poi si dovra' scegliere dove andare, dove parcheggiare, e altre cavolate del genere. E infine come vestirsi. Oltretutto, visto che domani siamo occupati tutto il giorno, oggi bisognerebbe fare le pulizie. 

Ergo: se ora passo per casa, prima di 3-4 ore non potro' piu' uscire, saro' prigioniera in quella casa con lui, prigioniera del mio silenzio perche' ormai sono talmente rassegnata alla sua serie di cazzate (perche' tali le considero) da non commentare nemmeno piu'. E, manco a farlo apposta, devo tornare a lavoro a meta' pomeriggio. 

Pero' a non tornare a casa e andare in giro da sola, pensando che magari lui e' li' a letto col suo telefono che sta solo aspettando che io rientri per darsi una mossa e decidere cosa fare assieme... senso di colpa.  E quindi trovo un compromesso... resto qui un altro po', mi fermo seduta in macchina e mi prendo qualche minuto prima di scendere e di rientrare. E poi entro in casa e accetto il mio destino.

Mi deludo da sola. Mi sento egoista e al contempo senza palle.

Sab

20

Mag

2017

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciao a tutti!Visito spesso questo sito ma solo ora ho preso la decisione di scrivere qualcosa anche io.Prima di tutto mi presento:sono una ragazza di diciotto anni,tra poco diciannove,abito in un piccolo paese vicino Roma e frequento l'ultimo anno di liceo (ebbene si ho gli esami).Ho un fratello piú piccolo e due genitori separati,mamma fa le pulizie e papà ha una pompa di benzina.Mi sento triste e insoddisfatta .Ho poche amiche,per la precisione tre,due sono compagne di classe e una é una mia compaesana.Non ho un fidanzato,non lo ho mai avuto,sono uscita una sola volta con un ragazzo che ho conosciuto ad una festa,da ubriaca.Tra di noi c'è  stato solo un bacio che non ricordo nemmeno nei dettagli,poi non ci siamo piú risentiti.Mi sento stupida e inutile,la mia giornata tipo é:alzarsi,andare a scuola,tornare a casa,pranzare,dormire,studiare,cenare,guardare la tv e andare a dormire.Non so fare nulla,non so cantare,non so ballare,non so nuotare,non mi sono mai impegbata in niente.In tutta la mia vita ho fatto un anno di nuoto,uno di danza e un corso d'inglese a scuola.D'estate ho fatto l'animatrice all'oratorio e poi ho preso la patente,dopo essere stata bocciata una volta alla pratica.Sono timida,non riesco a fare niente senza agitarmi,anche parlare con un ragazzo mi fa sentire male,inizio a sudare e divento rossa.Non riesco mai ad esprimere le mie idee come vorrei perché mi faccio prendere dall'ansua.Non riesco nemmeno a salutare le persone perché ho l'ansia e oenso di fare una figuraccia.Ho sempre paura di sbagliare.Spesso quando parlo dico cose che non vorrei perché mi faccio prendere subito dal panico e non penso.Ho paura della vita,a volte penso che sarebbe molto piú facile lasciarsi morire,ma poi 0enso a tutte quelle persone che ogni giorno cercano di sopravvivere e mi sento ancora peggio.Non mi sento all'altezza del dono della vita,non lo merito.A 18 anni dovrei essere sempre felice,avere mille passioni,non stare mai con le mani in mano;io inveve sono tutto il contrario,passo le giornate chiusa in camera a dormire o a studiare.Vorrei cambiare,essere una persona migliore,ma non so da dove iniziare,mi manca il coraggio.L'anno prossimo dovrò andare all'università e dovró essere capace di gestirmi e iniziare a costruirmi una vita.Vorrei anche incontrare un ragazzo e condividere con lui la mia vita.Vorrei avere molti amici,essere simpatica o almeno non antipatica,vorrei avere carattere.Per ora mi sento una stupida merda incapace senza senso ma non so dove trovare la forza per cambiare.Sarei molto felice se qualcuno potesse rispondermi e darmi qualche consiglio.Grazie a chi lo fará❤

Sab

20

Mag

2017

L'amico del mio ragazzo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciao a tutti, so che è assurdo, mi trovo a scrivere qui su questo sito una cosa che mi accade da qualche tempo, e il fatto che io non abbia avuto nemmeno il coraggio di parlarne con le mie amiche la dice lunga...

Si tratta di un amico del mio ragazzo. Premettendo che sono 2 anni e un po' che sono fidanzata con il mio ragazzo, ultimamente mi ha portata nel suo gruppo di amici, ed essendo arrivata dopo, in un gruppo già formato si erano già formate amicizie, legami... insomma io ero nuova in questo contesto già formato e diciamo la verità... loro non sono stati il massimo dell'accoglienza per me... fatta eccezione per un ragazzo... single... che essendo un po' più aperto era molto espansivo.

quindi io mi ritrovavo con questi amici che mettevano un muro con me perchè molto chiusi, e lui quest'altro amico che invece era molto socievole.

la premessa serve a far capire che probabilmente è per questo... che ho cominciato a vederlo con occhi diversi.... e... non so che cos'è... un interesse... una simpatia... sentirmi lusingata..... non so cos'è e non so come capirlo... ma io ci penso a lui... certe volte e quando ci vediamo(in gruppo ovviamente) provo piacere nell'interagire con lui... ci prendiamo mentalmente insomma

detto questo, le emozioni che provo sono contrastanti... senso di colpa nei confronti del mio ragazzo... non è stata facile tra noi all'inizio... ho lottato per lui... per quello che abbiamo costruito insieme, l'ho voluto con tutta me stessa e a dire il vero è una storia a cui ho dato e do ogni giorno valore, quindi non farei mai nulla per farlo soffrire e non butterei tutto all'aria

ma questa cosa verso questa persona c'è... sento queste sensazioni dentro di me...

non ne ho parlato nemmeno con le mie amiche perchè ho paura di ammetterlo... e loro mi sono state tanto vicine quando le cose con il mio ragazzo non andavano bene prima che stessimo insieme e hanno visto la mia determinazione nel conquistarlo, ora mi sento stupida a dir loro di questo ragazzo e la situazione... glie l'ho accennato un po' ma non mi sento libera di parlargliene tranquillamente....

che ne pensate? help perchè sono un po' confusa 

Sab

20

Mag

2017

disturbo evitante

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

A volte ho la sensazione di non piacere alle persone e preferisco farmi i fatti miei. Sento una specie di vuoto. A volte evito, evito con tutto me stesso, non ho paura, o meglio forse si perché non avrei questo comportamento, mi chiudo in me stesso dove sto in pace, senza urtare nessuno. 

Sab

20

Mag

2017

Ah allora non sono solo un oggetto

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

A volte mi sento preso come un oggetto. Anzi sempre. Se non vogliamo esporci come soggetti, la vigliaccheria ci trasforma in oggetti, in c'ho che non siamo.

Se è questa la considerazione che una persona ha di me, mi scatta una molla in testa, che fa di tutto pur di tenersi orgogliosamente appesa e pronta al chi va la'. In poche parole, se cerchi di fottermi, magari ci riesci, ma la volta dopo verrai fottuto doppiamente, ti farò soffrire le pene dell'inferno. Se sei umile con me, io sono automaticamente umile. 

Un mio amico mi usa per avere un favore a poco prezzo. Ok ma per tutta la sera sarà compito suo accertarsi che io torni a casa, benzina o meno, insomma uno scambio alla pari. Una ragazza che prima mi fa capire di essere interessata e poi mi fa penare perché se la passano in quindici e lei ci mette tutto il suo tempo a farsi gli stracazzi suoi perché è indecisa, se poi per caso sceglie me, la mando affanculo, io se per una persona esisto solo per essere usato o per sentire la loro finta presenza, alzo i tacchi. Mi hanno dato dello psicopatico per questo. Io non penso di esserlo, non sempre, ho un passato dove con la mia fiducia ci hanno fatto gli involtini primavera e se li sono sbafati..

Trust no one, non mi fido più di nessuno e per farlo ci impiego un enorme fatica. Ogni delusione è un suicidio per me, non sono forte come voi che vi "fate forza" e calpestate qualsiasi sentimento vi si presenti davanti. Le tipe se non hai prima i soldi non sono mai attratte da te, mi hanno definito poveraccio e tossico, poi quando ho iniziato ad avere soldi perché mi sono fatto un culo tanto, tornavano come le anatre a "sondare" la situazione in cerca di pesce fresco. A convenienza, sto mondo funziona solo così.  

« Prec Succ » 1 ...101 ...201 ...301 ...398 399 400 401 402 403 404 501 ...601 ...701 ...801 ...901 ...1001 ...1101 ...1201 ...1301 ...1401 ...1501 ...1597

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti
{*tag google per webperformance*}{literal}