Altro

Sfoghi: (Pag. 901)

Sab

24

Gen

2015

Erba e paranoie esistenziali

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Salve, sono un ragazzo di 20 anni appena compiuti, fumo da circa 7-8 mesi quotidianamente (quando si può), ma comunque molto spesso e anche abbastanza. La prima canna l'ho fatta prima quasi un anno fa e ricordo che mi presi subito male, ma non che non mi piacesse l'effetto, il "rincoglionimento" e l'euforia, anzi! Però mi sentivo debole, INDIFESO, nel senso che quando fumo mi sembra di perdere le abilità sociali, non riesco più a fare una battuta a tono alto e simpatico, quando parlo normale mi sembra di avere un tono da funerale.. direte 'sono paranoie tue tranquillo', e invece ho paura di no perchè, in breve, io ho staccato letteralmente col mondo chiudendomi in casa per 3 anni di fila, dai 15 (il cuore dell'adolescenza) ai 18 mi chiusi in casa, lasciai la scuola, gli amici, TUTTO, vedevo solo la mia famiglia. A 18 ripresi gli studi da privatista (quindi niente scuola normale) e l'anno scorso mi sono diplomato. Nello stesso tempo mi iscrissi a basket e conobbi un amico con cui esco tutt'ora e fumo. Ora ho pochissimi amici (4-5 che io ritengo pure parecchio sfigati, passatemi il termine) e molti conoscenti con cui appunto fumo, ma ogni volta sono paranoie esistenziali nel vero senso della parola, la mia giornata è così: mi sveglio, mi specchio per molto tempo poichè mi ritengo brutto, 20 anni e mai una trombata qualcosa vorrà dire (ok che ho la scusante che sono stato 3 anni chiuso, però dai), faccio colazione, mi organizzo con i miei per prendere il fumo, esco il pomeriggio e appena metto piedi fuori casa dio bono è la fine. Faccio due passi e penso: "schiena dritta, sguardo avanti, chissà quella ragazza cosa ha pensato di me, chissà quei tipi se mi hanno visto ridicolo mentre cerco di apparire sicuro", mi vedo con i miei amici e mi rendo conto di quanto cazz* io sia STUPIDO. Sono inibito socialmente dio santo, non prendo mai l'iniziativa di parola, parlo solo accodandomi ai discorsi altrui senza poi aggiungere nulla di importante ma dicendo solo cose scontate e ovvie, quando cerco di fare qualche battuta mi rendo conto di avere sempre quel tono apatico/triste che, e direi pure, di certo può essere la battuta più bella del mondo (e modestamente alcune buone mi escono xD) ma detta con una voce come la dico io si taglierebbe le vene chiunque. Il problema è che nella mia testa suona bene, diciamo che "il mio cervello è ok", il suo lavoro lo fa, poi quando la passa a "me" (seguitemi vi prego) esce fuori una cosa obrobriosa, e me ne rendo conto quando l'ho detta che 8 volte su 10 mi prenderei a schiaffi da solo e mi chiedo perchè gli altri non lo facciano. (E QUI SONO ANCORA SANO)

Quindi mi vedo con i miei amici e andiamo a fumare, ecco bastano 5 tiri (e non sono uno che regge poco, anzi) che mi zittisco più di quanto già faccio, parlo ancora meno per paura di dire cose non interessanti (e infatti pure da sano è così come vi ho detto, infatti non ride mai nessuno alle mie battute proprio per il tono e la "fotta" che manca quando le dico) e penso sempre di avere la faccia e gli occhi tristi. Ho provato a darmi delle spiegazioni, e penso sia colpa appunto di quei 3 anni chiuso davanti a un pc, in cui non ho sperimentato nulla a livello sociale/sentimentale, però boh il passato è passato, ora bene o male due tre amici ce li ho, ho tanti conoscenti con cui fumare, non vedo PERCHE' DIAVOLO NON RIESCA A GODERMI IL PRESENTE E PENSO SEMPRE A COME POTEVO ESSERE SE NON MI FOSSI FERMATO.
Certo che poi anche quando sono uscito non è che tutte le tipe mi saltassero addosso eh, anzi il contrario.. probabilmente ora sono così giù perchè ho realizzato di non piacere, ma poi mi rispondo (e sì io mi faccio un sacco di discorsi in testa e questo mi ammazza letteralmente di fatica) che per piacere a tipe e amici devo essere solare, sicuro, quindi cosa faccio? Fingo di dimenticare quei 3 anni e che io sia come gli altri, così sembro sicuro, sembro solare e avrò anche io amici e ragazze. Funziona? Assolutamente no. Non riesco a fingere di avere avuto esperienze che non ho avuto, mi sento inesperto in tutto. Ora direte: prova a resettare tutto e fattele ORA queste esperienze. Beh non ci riesco, perchè vivo 24 ore su 24 triste, depresso proprio perchè a 20 anni un 12enne ha avuto più esperienze e ha più carattere/sicurezza di me.


Vabbè inutile dire che quando fumo (anche da solo a casa) il solo e unico pensiero del viaggio è: "MA IO FACCIO DAVVERO COSI' SCHIFO?! INTENDO SIA DI FACCIA (e qui mi specchio ore) CHE DI CARATTERE, mi dico: "Guardati che razza di schifo sei venuto su a 20 anni, insicuro, senza alcuna esperienza, senza nessuna idea di giusto e sbagliato, sei VUOTO."
Pensandoci penso molte cattiverie su di me, ma le penserei ugualmente se io fossi un ragazzo normale (e se dio vorrà lo sarò in un'altra vita penso ormai) e vedessi uno nelle mie condizioni, non per niente quando ripenso a me a 15 anni (anno in cui la mia vita si distrusse) non posso che provare odio verso quel ragazzino viziato che per pigrizia preferì abbandonare scuola e ritirarsi a casa.

In più passato l'effetto non so se quei pensieri siano causa dell'erba o DELLA MIA REALE COSCIENZA, nel senso che da sano ho ancora il cervello attivo e riesco a 'difendermi' dai pensieri negativi che mi faccio, mentre da fatto sono appunto più debole (come è normale che sia).
Fatto sta che probabilmente la verità sta nel mezzo, ossia io come ho detto prima, pure da sano me la vivo abbastanza di merda, fumando mi aumentano le paranoie e così figurati, macelli cerebrali fatevi avanti proprio.

Insomma scusate se sono stato estremamente prolisso ma ci tenevo ad essere il più dettagliato possibile. Se volete cambiate il titolo in "Ritratto di uno schifo" o una roba così.

Grazie ancora per la pazienza e nulla, anche se nessuno risponderà bene o male mi sono un po' sfogato.

Ven

23

Gen

2015

Sono stanca.

Sfogo di Avatar di xsimonzzxsimonzz | Categoria: Altro

Ho 16 anni oramai e da due anni ho perso tutti i miei amici, mi sono staccata da loro perché abbiamo deciso di andare a scuole superiori diverse. Le uniche volte che esco sono quando vado a trovare il mio fidanzato (1 volta a settimana), odio uscire e stare con la gente ultimamente, odio il fatto che pensano che io sia una persona stupida, che nessuno mai mi chieda come sTo,  ma questo è il fatto meno importante.

Visto che passo la maggior parte dei miei giorni a casa, sono sempre con mia madre, con la quale ho dei rapporti pessimi, mi fa sentire uno schifo e non sto a raccontare i perché. Un anno fa mi ha portata dal dietologo, perché ero in sovrappeso, ora ho perso 20 kg ma mia madre si ostina a dire che mangio tanto, spesso la vedo vomitare, penso sia bulimica,  quando ero più piccola mi pregava di non dirlo a mio padre. Non solo mia madre dice che mangio troppo ma anche i miei nonni, loro dicevano sempre che non avrei trovato marito una volta cresciuta e che ero una balena, non è una cosa normale ed io non mi sentivo mai accettata  ed è così tutt'ora, ho iniziato a mangiare solo a mezzogiorno e magari la sera uno yogurt, tengo sempre d'occhio le calorie e non superò mai le 500 che secondo me sono tantissime, mi sento terribilmente  in colpa ogni volta che tocco cibo. Quando mi taglio mi sento meglio, spero non pensiate che sia una persona stupida o che lo faccia per avere attenzioni. Comunque sia non sono brava nemmeno a farmi del male.

Ven

23

Gen

2015

Gelosia o dispetto?!

Sfogo di Avatar di ClaireClaire | Categoria: Altro

Poche ore fa ero davanti allo specchio e mi truccavo per uscire a prendere un caffè con un collega... Mio fratello dopo aver appreso tutto ciò si apposta dietro la porta e non appena esco mi scarica una vagonata di profumo per uomo addosso -.-''' ma vi pare???

Ven

23

Gen

2015

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Mi sentivo con un ragazzo in estate,migliore amico del fidanzato della mia migliore amica. Abbiamo cominciato a parlare ed essendo dello stesso paese e avendo la stessa compagnia usciamo insieme. Una sera mi confessa che gli piaccio ma non vuole una storia seria perche deluso dalla sua ex dopo tre anni che lo ha tradito. Io ho detto che se scatta il bacio ok ma nom volevo niente di piu. Purtroppo quel 'niente di piu' è successo e sono andata  a letto insieme. Da allora si continuava a comportare come prima scherzavamo ridevamo. Uscivamo anche soli delle volte,mi portava a fare giri sul motorino e gli dava fastidio le altre compagnie che avevo di cui facevano parte ragazzi un po sbandati. Un giorno pero visto che avevo cominciato ad innamorarmi di lui gli dico che deve prendere una posizione ovvero se vuole avere una storia seria o no. Lui dice che non è pronto cosi non mi faccio sentore piu. Cominciano ad arrivarmi messaggi suoi con scritto 'sono attratto da lei come dall'aria quando sono sott'acqua' e cose del genere e mi chiede se con questi stati riesce a portarsi qualcuna a letto. Io non lo rispondo. Ma quei stati non vengono mai scritti. Dopodiche una sera mi chiede di parlarlgli e mi dice che poiche deve partire per il militare a dicembre non vuole avere una storia con me perche non riesce ad avere una storia a distanza. In tutto questo io mi allontano e lui al mio compleanno essendo anche festa al mio paeae mi regala gli spari. Cosa assurda neanche ci volevo credere. Ora non ci sentiamo piu anche se lui ogni tanto mi cerca ancora. Ma non gli ho mai risposto. Che devo fare?non lo capisco

Ven

23

Gen

2015

come posso non pensare a te?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

https://www.youtube.com/watch?v=jzi7qHgHKjY

Ven

23

Gen

2015

domanda

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho una domanda: prendiamo una persona che nella vita è sempre stata infelice e non ha mai avuto le cose che desiderava tanto che queste mancanze l'hanno portata a chiudersi verso gli altri e a vivere in una dimensione tutta sua. Ora prendiamo questa persona e improvvisamente le diamo quello che ha sempre desiderato. L'amore, la vicinanza della gente, una vita piena.

Come reagirà quindi? Riuscirà a cambiare modo di vivere o resterà segnata dal passato?

E' recuperabile la voglia di vivere? 

Ven

23

Gen

2015

Indecisione

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Mi frequento da piu di tre mesi con due ragazze,le ho conosciute nello stesso periodo e con entrambe ci sono andato a letto,sanno l'una dell'altra a grandi linee,non si possono vedere e capita che il sabato sera le incontro nello stesso locale,così per evitare imbarazzi e scenate non considero nessuna delle due e sto con i miei amici.

 Ci sono giorni che preferisco vedere una e giorni che preferisco l'altra,loro sono parecchio gelose e la situazione inizia a sfuggirmi di mano,il problema è che anche se sia l'una che l'altra mi hanno beccato in atteggiamenti equivoci,dopo la sfuriata iniziale hanno lasciato perdere e mi hanno 'perdonato',quindi son sempre punto e a capo,con due pseudo fidanzate e con il cellulare che squilla in continuazione.Non riesco a tagliarne definitivamente una,ci ho provato,poi dopo qualche giorno ho sempre ceduto alle richieste di vederci.

 

Che fatica.

Gio

22

Gen

2015

Mi sta crollando la mia vita addosso

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Il mio psicologo mi ha diagnosticato il disturbo evitante di personalità e non l'ho presa per niente bene. Ho reagito da brava evitante e sono 2 settimane che sono rinchiusa in casa senza avere nessun contatto sociale se non con i miei genitori qualche volta ma ormai vengo ignorata anche da loro. Per di più su internet ho letto quanto è difficile "guarire". Non riesco a reagire in nessun modo, mi chiedo solo "perchè a me?"

Gio

22

Gen

2015

Sono stufa, voglio cambiare

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono stufa della mia vita così com'è. Sono stufa di non fidarmi di nessuno, di non avere amiche e di essere sempre quella diversa. Sono giorni che mi trascino fuori dal letto a fatica, credevo di riuscire a cantare e invece sono impedita. Le ragazzine più piccole di me sono già bravissime ed io ancora lì con la respirazione che mi mette un'ansia tremenda.
Credevo di essere discreta, invece come sempre causa la mia ritardataggine fatico a fare cose semplicissime e mi passa la voglia di cantare. Quando devo andare a lezione è un incubo, non mi applico e mi innervosisco solamente.
Certe volte ne parlo con mia mamma che è un muro di gomma: cosa gliene parlo a fare? Stupida io che dovrei sapere ormai che lei di me non gliene frega niente, anzi, gode quando mi vede abbattuta.
Non riesco più a essere felice, tutta la mia felicità era poter cantare ed invece non sono capace. Sono troppo stupida per fare ogni singola cosa, ci metto un secolo a imparare perchè sono sempre ansiosa e timida come una cretina.
Ho paura di non riuscire, ma lo voglio tanto. Dio solo sa quanta voglia ho di tirare fuori tutto quello che ho dentro da anni. Anni e anni che sento di avere qualcosa e solo il canto può aiutarmi a buttarlo fuori, in altro modo non riesco perchè sono introversa e con la gente non so mai cosa cavolo dire.
Ho troppa voglia di piangere e non ci riesco nemmeno più. Sono talmente apatica ormai.
Tanto più che sono sola come un cane, nessun ragazzo di cui mi innamoro mi vuole, mi va sempre tutto storto. Non so perchè rovino tutto col mio carattere complicato, ma io li capisco, quale ragazzo vorrebbe farsi carico di una come me che sono infantile e piena di cose in testa che mi fanno essere pazza?
E non me ne frega nemmeno più di essere carina fisicamente, non serve a niente, ci sono miliardi di ragazze carine e che hanno un bel carattere a differenza mia.
Fingo che i ragazzi non mi interessano, che non voglio un fidanzato, ma in realtà mi sento sola e sto male... nessuno riesce a capirmi, anche perchè io faccio sempre il pagliaccio, rido sempre e sempre per nascodere la mia malinconia e tristezza esistenziale.
Fin da piccola mi faccio domande, del perchè sono qui e tutte queste cose che non posso rivelare a nessuno. Mi sento un aliena persino quando cerco di spiegarlo a mia madre che mi sento strana...
Vorrei solo che il principe azzurro esistesse anche per me, perchè sono un idiota che aspetta che cadano pere dal cielo. Magari mi colpisse in testa e mi lascia secca... almeno smetto di pensare cose che mi bruciano i neuroni.

Ma perchè sono nata?! Non ce la faccio più. 

Tags: tristezza

Gio

22

Gen

2015

Perchè ha 23 anni sono un fallito?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciao ha tutti sono un Boy di 23 anni e mi sento un fallito in tutto, mi son diplomato con 60 grazie ha mia madre che fece la predica ai prof raccomandandomi del fatto che all'epoca nel 2010 quandi dovevo fare l'esame di maturità, non c'è la facevo ad sostenere l'esmame e quindi mi diplomaì per forza con 60.

Ieri ho preso la patente per forza (proprio grazie a mia madre che mi ha raccomandato nuovamente), ho fatto una guida schifosa e l'esaminatrice mi stava bocciando nuovamente. Non ho mai dato il primo bacio ha quasi 24 anni mi ritrovo nuovamente vergine, mentre già tutti i ragazzini di 14 anni fanno esperienze sessuali è quando lo dico ha moltici restano di stucco, prendendomi per il sedere, ( e cosi mi ritrovo ha 23 anni vergine che vergogna!!!!).

Non ho più amici, io mia madre & mii fratello viviamo da circa 2 anni in un Camper in una piccola cittadina romagnola!!

Andar ha vivere da mio padre in Sicilia non ditemelo nemmeno perchè vivere con quel signore e peggio che andar di notte, di conseguenza non trovo un lavoro per rendermi autonomo. Anni fa ero uscito con una ragazza ma e stato un disastro nel senso che quando mi comportai male con lei non si risparmiò ha mandarmi ha fare in BIP!!

Insomma non ho dato il primo bacio, non so cosa fare mi uccido????

 

« Prec Succ » 1 ...101 ...201 ...301 ...401 ...501 ...601 ...701 ...801 ...898 899 900 901 902 903 904 1001 ...1101 ...1201 ...1301 ...1401 ...1501 ...1525

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti