Altro

Sfoghi: (Pag. 304)

Mar

28

Ago

2018

Ci sono cascata

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Un anno fa ho conosciuto questo mio collega di lavoro. Io fidanzatissima lui no. Lui da subito mi ha stuzzicato e mi è sempre piaciuto ma ho evitato fino a tre mesi fa che è cambiato qualcosa in me.non ce la facevo più mi sono innamorata persa di.lui che nel frattempo si è fidanzato da 8 mesi. Morale un mese fa andiamo a cena con i colleghi e capisco che non posso fare a meno di lui. Tronco la.mia storia di 6 anni senza nessuna intensione verso di lui e sensa rompergli le scatole perché lui è fidanzato..appena sa che mi sono lasciata mi invita per un aperitivo e vado.a fine serata ci abbracciamo e baciamo. Inizia la nostra storia clandestina anche all' oscuro del lavoro perché lui è un pezzo grosso dell azienda e avremo problemi lavorativi. Troviamo anche 5 minuti per stare insieme mi sento di toccare il cielo con un dito. Ma dopo due settimane lui non lascia la ragazza anzi ogni settimana ci passa il week end insieme e mentre sta con lei mi manda sms che gli manco. 10 giorni fa volevo troncare perché non ce la faccio a pensarlo con lei ma lui.mi.ha supplicato di no che ci tiene troppo a me...due giorni fa è riuscito con un milione di scuse a passare una notte con me . È stato tutto splendido ma aveva sempre il cell in mano che parlava con lei e ad una certa lei non rispondeva più e lui ha sbroccato perché ha rosicato e l ha chiamata davanti a me rimproverandola. Io ci dono rimasta malissimo. Due ore prima stavamo facendo l amore. Mi ha devastato questa sua reazione gli hai detto un milione di scuse per stare una notte con me e fai cosi...morale oggi lui mi.manda messaggini ti penso ecc ma tra due giorni passerà la notte con lei e io sarò devastata. Lo sa che lo amo da impazzire dice che ci tiene alla mia felicità ma non sono felice 

Tags: delusa

Mar

28

Ago

2018

La famiglia che pensavi d'aver costruito

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Dopo 5 anni di relazione prendiamo la decisione di andare a convivere, utilizzo i miei risparmi per comprarci finalmente casa e realizzare il nostro sogno. Assecondavo ogni suo vizio, adoravo farlo, ma, passati 2 anni i miei comportamenti le andavano stretti, mai una litigata, mai una vera discussione che mi abbia mai fatto capire nulla di ciò che provasse, finchè a inizio luglio dopo qualche giorno di incazzatura: "me ne vado". Ci sono volute settimane per capire cosa la infastidisse, per ottenere qualche spiegazione, dato che qualche settimana prima abbiamo festeggiato il settimo anniversario in tranquillità, ridendo e scherzando. Ora mi ritrovo a dover affrontare una separazione, la vendita di una casa che appartiene ad entrambi (sfortunatamente), separarmi dal nostro cane che terrà lei, non sapere dove andare a vivere dato che non ho neanche più una stanza dai miei genitori e quindi dormire su un divano, non avere amici con cui uscire perchè sono stato così stupido da aver perso i contatti e accontentarmi della sua presenza (e mi andava bene). Non mi è stata concessa una possibilità, un dialogo, nulla di tutto ciò che una coppia matura credevo avesse diritto. Devo ricrearmi una vita che non sento neanche più mia, mi è stato strappato tutto ciò che avevo e volevo. A 25 anni sto perdendo la famiglia che pensavo di aver costruito insieme a lei. Odio tutto ciò che mi sta accadendo, odio svegliarmi al mattino pensando d'aver perso tutto, odio pensare ogni giorno di dover conoscere gente nuova per poter finalmente uscire e non rimanere solo come sono ora, odio me stesso per avere un carattere così arrogante e fastidioso da averla fatta allontanare, odio gli incubi che ho ogni settimana, odio la mia vita e solamente 2 mesi fa la ritenevo perfetta. Odio non sapere da dove cominciare e odio cercare in altri un aiuto, ma devo perchè io non ce la faccio più.

Mar

28

Ago

2018

Solo separazione o chiedo divorzio?

Sfogo di Avatar di marystarmarystar | Categoria: Altro

Sono separata legalmente da quasi un anno ma il mio ex marito (ultracinquantenne) era già uscito di casa due anni prima (aveva già un'altra e un figlio in arrivo). Scopriamo, io e i miei figli, dell'esistenza del nuovo nato solo quando questo ha due anni (ora ne ha tre). Io ora con lui ho chiuso tutti i rapporti. La separazione l'ho chiesta io, se era per lui non so quanto oltre saremmo andati. Il mio dilemma é questo: mi fermo alla sola separazione o faccio il passo successivo chiedendo il divorzio? Il mio avvocato dice che non devo fare nulla, semmai é nell'interesse di lui divorziare nell'ipotesi si voglia risposare. Ma io l'umiliazione di sentirmi chiedere di voler divorziare  non la voglio vivere, questa soddisfazione proprio non gliela voglio dare! Sono io che voglio chiudere definitivamente un rapporto ormai morto e sepolto e non mi importa se perdo i diritti successori, quelli spettano comunque ai suoi figli. Faccio bene o ... lui, vedendosi arrivare larichiesta di divorzio, potrebbe farsi una bella risata, del tipo "ma guarda sta fessa, mi ha spianato la strada, dandosi la zappa sui piedi"?? Aiuto, é tanto che ci penso e non so che fare ... vadano a cagare lui, la zoccola e il bastardello!

Mar

28

Ago

2018

I miei genitori sono assenti.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciao, sono una ragazza di 14 anni e vado in primo liceo scientifico. Sono fidanzata da maggio con un ragazzo e decisi di comunicarlo a mia madre. Lei quando glielo dissi, dopo due settimane che stavamo insieme, rimase impassibile e l'unica cosa che rispose è:"non sei piccola per fidanzati con una persona? Non avrai mai una storia seria a quest'età. A 14 anni dovresti pensare solo a studiare!". All'epoca ci rimasi malissimo, perché mi aspettavo almeno un minimo supporto da parte sua, ma ora me ne sono fatta una ragione, e perché io consideravorrei e considero la mia una relazione più che seria. A mio padre non lo dissi perché è una persona molto possessivo e avevo (ed ho tutt'ora) paura che possa rinchiudermi in casa. Molto spesso capita che il mio ragazzo mi manda dei messaggi dolcissimi e che io, quando li visualizzo, sorrido. Se mia madre se ne accorge mi guarda storto e si gira dall'altro lato, oppure decide di trovare motivi molio stupidi per arrabbiarsi con me.

 Quando devo comunicarle un voto preso a scuola, mi faccio mille film mentali prima su come la  prendereborsa lei, infatti mi dice sempre di dare di più, anche se io do il massimo a scuola. Su questo punto mio padre è totalmente assente: non vuole sapere mai come va a scuola, nè i miei voti, nè se prendo un'insufficienza. Solo con i miei parenti o con i suoi amici si vanta dei miei voti (che credo gli comunichi mia madre), della scuola "difficile" che ho preso e del mio comportamento a scuola.

 

Quando parlo ad entrambi, non rispondono e fanno finta di niente. Pensano solo ai loro interessi. Non mi fanno uscire, ma allo stesso tempo mi sgridano, dicendo che sto troppo a casa. Non gli piace la mia passione per la lettura: dicono che è una cosa inutile. Mi criticano per la musica che ascolto (rap/trap). Dicono che ho paura di tutto, ma la mia grande paura è solo l'altezza. Dicono che non servo a niente, che non sono buona a nulla e che nella vita non combinerò mai niente. Mi chiamano cretina e puttana. Non gli piace come mi vesto, cosa guardo e cosa leggo (horror/fantasy).

 

Sono stanca, non ce la faccio più.

Lun

27

Ago

2018

Mi hai fatto male...molto male

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Non riesco a farmela passare. Niente, non riesco a trasformare l'odio che provo per te in indifferenza, ti odio ogni giorno di più. 

Tags: odio

Lun

27

Ago

2018

i vostri peccati capitali

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

quali sono i 3 peccati capitali che vi definiscono? e perchè? i miei sono accidia: sono pigra e non ho mai la voglia/coraggio di mettermi in gioco e fare cose per me stessa e per gli altri, vivo vegetando > orgoglio: il fatto di stare "sempre ferma" mi rende superiore agli altri e qualsiasi persona o fatto che mi minaccia mi irrita > invidia: la costante sensazione di impotenza mi fa invidiare il successo degli altri anche se, appunto, sono troppo orgogliosa per ammetterlo e troppo pigra per  muovere il sederino. da qui il ciclo riprende. 

commentate, il più disagiato/a vince una serata a suon di jojo references

Lun

27

Ago

2018

Sono una vecchia fallita

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Faccio il paio con l'utente che si dichiarava un fallito 40enne:io sono una fallita 40enne. Sono laureata, ma la mia laurea è meno utile della carta igienica e non mi ha mai permesso di accedere a lavori decenti: cococo, collaborazioni a progetto, finta p.iva., prestazioni occasionali...sempre con guadagni netti inferiori alle cassiere del discount (senza toglier nulla a loro, per carità). Di conseguenza non arriverò mai ad avere una pensione, ma questo di per se' non è un problema perché di problemi ne ho ben altri e tanto probabilmente morirò prima. Non ho una famiglia mia, né un compagno, mi ritrovo mio malgrado ad abitare ancora con i miei genitori. Dopo lunga disoccupazione ho iniziato un lavoro in una azienda, sottomansionata e sottopagata. Non amo particolarmente il lavoro che faccio né l'ambiente, ma dovrei ringraziare il cielo che mi offrano un contratto senza guardare troppo l'età. Sono in "ferie" fino a settembre, ma le mie ferie sono stati due giorni ospite di una amica single con casa al mare (beata lei..). Lei è single contenta, io no: mi manca un uomo, un amico, un amante. Intanto giusto alcuni giorni fa mia madre si è rotta la spalla, perciò mi ritrovo a fare tutto io in casa; il che non mi peserebbe se non fossi costantemente sotto critica: non va bene come pulisco (mia madre casalinga ha sempre vissuto solo per pulire)ne' come cucino (mio padre è sempre stato iper-esigente e iper-critico, cosa che ha minato la mia autostima e immagino non mi abbia aiutato molto nei rapporti con l'altro sesso). In pratica per me "ferie" sarà tornare a lavorare, uscire la mattina e tornare la sera lasciandoli nel loro brodo di lagne. Se ho fortuna faccio un incidente nella mezz'ora di strada in macchina per raggiungere l'azienda. Mi rammarico ogni giorno di aver perso tempo in gioventù a studiare, senza capire che il miglior investimento per il futuro sarebbe stato trovare un fesso che mi manteneva... 

Tags: fallita

Lun

27

Ago

2018

Ho messo la testa a posto (forse)

Sfogo di Avatar di VerdeacidoVerdeacido | Categoria: Altro

Nell’ultimo anno ho deciso di mettere la testa a posto.

Ho avuto una vita parallela per 12/13 anni. Dalle semplici corrispondenze, all’amicizia poi portata nel reale (mentendo sull’origine), a uomini coi quali son finita a letto. Uno dei quali, è stato mio amante per quasi 5 anni e mezzo.

Perché ho iniziato ad avere una vita parallela? Per via di una famiglia opprimente e dei suoi problemi che sono ricaduti su un’adolescente. E per via di un fidanzato (poi diventato marito) geloso e possessivo fino al midollo. Si va bè, lo so, niente giustifica l’essere una persona di merda. Va bene avere amicizie ma le storielle di sesso potevo risparmiamele, va bene.

Poi un paio di anni fa ho iniziato a pulire la mia vita dalle cose tossiche. Ho iniziato a metterla in ordine. Ho iniziato a chiudere tutti i rapporti inutili. Via prima gli uomini (ormai già in via d’estinzione), via poi le corrispondenze (ormai, trovarne una autentica è cmq cosa rara, son più le fregature).

L’effetto collaterale è stato perdere anche l’amica, con estremo dolore. Un dolore assurdo.

Abbiamo iniziato corrispondendo. Una corrispondenza meravigliosa. Poi abbiamo iniziato a frequentarci e… e niente, un’amicizia per me semplicemente meravigliosa.

Non appena la sua vita è diventata più interessante mi ha messa da parte. Nel momento sbagliato… perché complice la mia operazione chirurgica di rimozione delle persone ‘superflue’ è finita che ci ho perso pure lei, un annetto fa.

Oggi il mio matrimonio funziona. Tanto che abbiamo deciso di metter su famiglia.

“Brava cogliona che non hai chiuso prima con tutto quello che ti intossicava le visuali” mi dico.

Ma mi sento smarrita. Ho paura. Continuo ad allontanare le persone.

Ho ridimensionato il rapporto con la mia famiglia.

La cosa particolare è che mio marito non sapendo di tutti gli altri che avevo attorno, ovviamente, non può capire che ora mi sento sola. Per lui lo sono sempre stata.

Ma alla fine, nonostante questa sensazione di solitudine, ho ridotto anche i miei rapporti con le poche persone che ho nel mio quotidiano. Alcune persone hanno sofferto la mia mancanza, lo so. Ho tirato dritto.

Che cretina. Ho paura di rimanere sola e che faccio? Sparisco.

Mio marito vorrebbe un figlio. All’inizio non volevo. Non volevo perché ho avuto una famiglia opprimente ed ho paura di sbagliare. Ho paura di non essere una buona madre, visto che le righe di cui sopra evidenziano una persona di merda.

Ho paura poi che questo bimbo rovini l’equilibrio con mio marito. Ho paura che si senta poi trascurato. Leggo di mogli che una volta usato il marito come inseminatore, lo ripongono sul camino tipo soprammobile (esattamente come fece la moglie del mio ex amante) e sta cosa mi sta sui nervi. 

Non tralasciamo che mi piacciono troppo gli uomini, specie se dominanti, per la monogamia. 

E oltre a non meritare mio marito una moglie stronza, mio figlio non meriterebbe una mamma zoccola.

Tra l’altro vari esami hanno tirato fuori qualche problemino nel concepire. Forse nemmeno la natura vuole che sia madre. Ma se alla visita che ho fra poche settimane, la dott.ssa mi dicesse che non posso averne… penso sprofonderei. Mio marito continua a dire che mi ama, che vuole un figlio da me ma che se non potessimo averne la nostra famiglia saremo noi… ma so che se non potessi averne, lo deluderei. Mi ha persino proposto di adottare. Lui… egoista, stronzo e razzista, addirittura mi ha proposto di adottare un bambino anche straniero. Cosa di cui io sarei davvero felice. Anzi. Cosa di cui IO sono felice, perché mio marito si sta dimostrando un marito perfetto. Diventato perfetto dalle ceneri di uno stronzo egoista e quasi violento. Ancora su alcune cose fa fatica. È gelosissimo di qualsiasi cosa non lo coinvolga… quindi sono bandite le frequentazioni ‘solo mie’. Aperitivi con colleghi, iniziative etc… tutto bandito.

E niente. Mi sento smarrita. Non ho nessuno. Questo mi fa paura. Ma continuo ad allontanare le persone.

 

Lun

27

Ago

2018

Consigli?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho 18 anni e sono il tipico bravo ragazzo. Sono vergine e single da un bel po’ e quindi volevo lavorare su sta cosa, cercare come fanno gli altri la ragazza. Però aspettavo come altri dicevano, e diciamo che una ragazza che mi piaceva l’ho trovata però mi ha detto solo amico. Devo cambiare l’attitudine da bravo ragazzo per poter sverginarmi? Provarci con molte più tipe( perché io ci provo solo con quelle che mi piacciono)? Non sono un figo eppure mi dicono che sono un bel ragazzo ma a me di ragazze ne vengono a dietro poche e che non mi piacciono

Lun

27

Ago

2018

Figure di cacca con il ragazzo che mi piace

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho bisogno di idee per una figura di cacca da fare a un'amico perchè lui ha detto al suo amico che mi piace e mi ha indicato dicendo: ''a lei piaci'', io dalla vergogna me ne sono andata. Se mi aiuterete, grazie mille☺

Tags: amore
« Prec Succ » 1 ...101 ...201 ...301 302 303 304 305 306 307 401 ...501 ...601 ...701 ...801 ...901 ...1001 ...1101 ...1201 ...1301 ...1401 ...1501 ...1601 ...1701 ...1724

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti