Altro

Sfoghi: (Pag. 6)

Mer

14

Ago

2019

Un mare di solitudine

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

 

 Salve a tutti! Scrivo in questo sito perché mi sento estremamente solo. Sono un ragazzo di quasi 20 anni, frequento l'ultimo anno del liceo e abito in una città di modeste dimensioni. Non vado molto d'accordo con i miei genitori, con loro non mi ci trovo a parlare, siamo su lunghezze d'onda molto diverse e probabilmente il fatto che siano separati incide molto. In effetti, non sento di avere una vera famiglia. Certamente ho altri parenti che mi vogliono bene ma con nessuno di loro c è quell'intesa, quel rapporto di vicinanza. Con nessuno di loro riesco a essere me stesso o a lasciarmi andare. Ovviamente ciò non toglie che io voglio bene a ciascuno di loro nonostante questo mio sentimento e i loro tanti difetti. Di amici non ho praticamente nessuno, o meglio conosco delle persone a cui voglio bene (e che ricambiano) ma che sento solo ogni tanto e con cui non ho un rapporto profondo. Poi ci sono i miei compagni di classe, le persone con cui mi trovo di più ma anche in questo caso con nessuno di loro sono riuscito a stringere una vera amicizia. Con alcune persone( in particolare con l'altro maschio della classe) mi trovo molto bene, mi piace parlare e stare insieme per passare del tempo ma tutto rimane nell'ambito della scuola, non riesco ad approfondire l'amicizia e rimane tutto nell'ambito della semplece conoscenza, del rapporto tra compagni. Eppure io ci ho provato cari lettori! Non so cosa fare. Con questo mio compagni di classe sembrava filare tutto liscio.... ero al settimo cielo ma poi lui si è allontanato da me, ho cominciato a sentire un sentimento di disinteresse da parte sua e questa è stata una ferita al cuore terribile, devastante. Essere rifiutati come amici è un dolore che colpisce la tua autostima e la tua coscienza nell profondo. Adesso che è estate non c è praticamente nessuno che mi contatta più. Il mio problema è che mi sento relegato a un mondo di relazione superficiali e fragili ma io invece voglio un amico vero, qualcuno che sia interessato a me, che mi ami, mi cerchi e  mi faccia sentire sempre a casa, qualcuno con cui uscire nel tempo libero, con cui scambiarmi i segreti, con cui andare al cinema anche solo per vedere uno stupido film comico. MI sento solo perché a tutti gli effetti lo sono e non so come uscire... nell'attesa di questo amico tanto desiderato aggiungo l'attesa dei vostri commenti 

P. S. possibilmente nessun suggerimento da esci e incontra qualcuno grazie

Mar

13

Ago

2019

Non provo interesse e piacere per nualla..

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Son troppi anni che sono messo così, sono costantemente disinteressato e apatico a tutto.. un tempo anche io avevo delle passioni, delle piccole soddisfazioni, adesso mi sembra tutto inutile.. vedo gente che si appassiona a qualsiasi stronzata, serie tv su netflix, judo, pesistica, nuoto... io non ne sono capace, ci provo ma non riesco a seguire, portare a termine nessuna attività.. la verità è che non provo piacere mentre faccio queste cose, e non c è nulla che mi smuova da questo stato... anche le persone mi annoiano, infatti da un paio di anni ho smesso anche di fare uscite serali, ho smesso di sentirmi con tutti, perché non sopportavo più nessuno... tutti mi danno noia, le persone le trovo tutte uguali, spente, monocorda, il bello è che io sono peggio di loro e non voglio accettarlo... almeno loro hanno trovato un senso per cui vivere, io non l ho mai trovato... ora mai faccio casa lavoro, e meno male che c è il lavoro che mi occupa mezza giornata, altrimenti impazzirei... quando finirà quest incubo?? Non capisco se sono così di carattere oppure ho problemi di depressione... anche in amore, non ho mai amato nessuno, non ho mai provato niente per nessuno, soltanto di tanto in tanto attrazione e stop.. la mia vita è troppo vuota, va avanti così da quando ero adolescente e con il tempo sono solo peggiorato... datemi qualche consiglio..

Mar

13

Ago

2019

Innamorata / Ossessionata dalla mia ex..

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Salve,
premetto che ho 20anni, so che sono ancora un ragazzo, ma ahimè questo è quello che mi passa per la mente.
Due anni fa incontrai per chat una ragazza di Napoli, mentre io sono di Palermo, dove ci siamo trovati subito, ci capivamo avvicenda, c'era una fiducia imparagonabile, insomma, ci amavamo per davvero.Purtroppo in quel periodo ero in difficoltà economica e la andavo a trovare quando potevo, facevo i salti mortali per raccimolare quello che bastava per partire. Nel novembre del 2018 mi lascia dicendomi che non c'è la fa più ad avere una relazione a distanza, che vuole vivermi, vuole avermi ogni giorno accanto, all'inizio accettai la cosa, ma dopo la seconda settimana impazzii del tutto, crolli emotivi ogni secondo, crisi nervose, non mangiai, mentre lei tranquillamente andava già avanti, in tutto questo continuavamo ancora a scriverci. A febbraio di quest'anno non ce la feci più e prendendo la scusa del litigio la bloccai, passarono 5 mesi dopo che la sbloccai(in questi 5 mesi trovai lavoro e mi trasferii a Milano), dove mi raccontò cose fece e che in quel periodo lei sentì la mancanza e che se avessi scritto prima magari ritornavamo assieme, ma, ovviamente, la sfiga me la porto a passeggio quindi non è successo nulla. Qualche settimana fa scoprì che nello stesso giorno in cui la sbloccai si mise insieme a una persona che fin dall'inizio non mi piace, ma lasciamo stare. La persona in questione non le da nulla che io le ho dato, se non attrazione fisica e basta. L'ha fatto soffrire e non poco ma ancora vuole avere questa relazione, ovviamente non capisco il motivo. Perchè ho scritto tutto questo? Bene, perchè sono ancora fortemente innamorata di lei, e lei lo sa, sa ogni cosa, quella fiducia c'è ancora, ci parliamo, scriviamo di ciò che veramente ci passa per la mente senza che l'altro giudichi, ma non ci posso fare nulla, la amo ancora e pensare che stia con quel tizio che non la merita per niente mi fa stare ancor più male. So che vivo di speranza, fin quando l'ho conosciuta ho sempre pensato come trasferirmi nella sua città per poter finalmente starle vicina e viverla, tutt'ora ci penso ancora. Vivo appunto di speranza, so che dovrei andare avanti, "dimenticarla", avere altre relazione, conoscere più persone. Sono tutte belle parole ma non aiutano, almeno non ora. Oltretutto la mia cerchia di amici è inesistente, non ero molto amico di tutti prima, e quelli che "mi sono portato a Milano" non erano veramente amici ma solo delle persone che conosco da 10 anni, eh già. Quindi alla prima scusa se ne sono andati lasciandomi appeso. Ho il mio team di lavoro dove parliamo solo quando siamo a lavoro. Dopodichè quando torno a casa mi ritrovo solo fisicamente, quindi questo non mi aiuta neppure a superare il tutto. Quasi 1 anno di rottura e ancora sono innamorato di lei, già..
Grazie per la lettura, scusatemi se ho scritto in maniera errata o se qualcosa non si capisce, è tutto scritto a caldo e dopo il millesimo crollo emotivo..
Una buona serata

Mar

13

Ago

2019

Che senso ha?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Giro per casa, guardando le vecchie foto e le mie due lauree appense al muro e penso all'inutilità della mia vita e di tutto quello che ho fatto. Sono vicino ai trenta e ho sbagliato tutto ogni volta e vorrei tornare indietro, ma non posso. Ho studiato anni e anni per prendere due lauree inutili con cui non riesco a trovare lavoro e più non lavoro e più mi sento fallito... il tempo continua a passare senza nessuna realizzazione. Dovrei avere la realizzazione che si ha alla mia età dopo tanti anni di sacrifici, invece non ho lavoro, sono senza soldi, non ho una relazione perché tutti questi problemi e tanti altri che non dico non mi fanno stare bene e non ho nemmeno più amici e più vado avanti e più peggiora.

Vorrei trovare un modo per tornare indietro nel tempo e fare la scelta giusta, fare l'avvocato o altro di più utile, invece ho scelto un lavoro initile per tutti e che non dà lavoro di nessun tipo. Ho troppa paura di andar via, ma soprattutto non credo più nel lavoro che mi ero scelto, penso sia inutile e che non serva a nulla e la società la pensa allo stesso modo. Qualche anno fa sono stato in depressione e prendevo molti farmaci e sento che ora con questa situazione potrei toccare di nuovo il fondo. 

Un uomo senza lavoro che valore ha? Un uomo che non crede nemmeno più nel lavoro che si è scelto che prospettive ha?

Penso alla vita che avrei potuto avere se solo avessi fatto scelte diverse e mi angoscio ancora di più. 

Vorrei tornare indietro nel tempo a quando avevo ancora tempo per tutto e per costruirmi un futuro. Lo so qualcuno potrebbe dire "non hai nemmeno trent'anni", ma oggigiorno a trent'anni o hai fatto quello che dovevi o ti arrangi e vivi di tristezza, rimpianti  e risentimento. Ma probabilmente siamo destinati ad essere infelici.

 

Mar

13

Ago

2019

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

sono una maniaca dell'ordine... amo da pazzi mio marito

ma lo mollerei all'istante per vivere felice con un maniaco del pulito

Mar

13

Ago

2019

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Oggi ci sono solo io,solo io in una stanza buia,solo io con i miei pensieri,solo io con il mio dolore.Questo accade sempre,sono sempre solo io,io e nessun'altroe forse..beh, forse sarà sempre così,forse sarò sempre solo io

Mar

13

Ago

2019

20 anni mai manco baciato

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono un ragazzo di 20 anni e non ho ancora dato il primo bacio,ovviamente sono pure vergine. Non ho mai desiderato di far sesso per essere al pari degli altri,sono 6 anni che ho una voglia matta di farlo perché io lo voglio,perché giustamente sono curioso,adesso peró davvero non ce la faccio più. Sarà perché sono timido,sarà perché non sono il classico stronzo ma mai nessuna ragazza si è interessata a me. È da un annetto che ho fantasie per lo più con ragazze e donne più grandi...forse perché le pochette di 18-19 anni che fanno le toilette stronzette mi hanno rotto ma davvero...mi piacerebbe tantissimo saltare addosso anche ad una di 25-30 anni. Ho voglia.

Tags: sesso

Mar

13

Ago

2019

Ho 26 anni e voglio smettere di lavorare...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho sempre odiato la società, il modo che ci impongono di vivere, il fatto che bisogna esser sempre produttivi, vincenti, brillanti e spigliati.. e non sono nulla di tutto ciò, sono sempre stato un ragazzo svogliato e ho sempre sognato di non dover mai lavorare un giorno nella vita.. purtroppo vengo da una famiglia normale, non benestante o comunque agiata, ho delle proprietà ma sono intestate ancora ai miei genitori, e comunque sia anche quando non ci saranno più loro non è detto che riesca a venderle o fittarle a qualcuno perché il paese è piccolo e in moria, ci sono solo vecchi, quindi penso che resteranno vuote per sempre.. io ho anche la fortuna per così dire di avere un lavoro fisso, lavoro in ufficio con altre persone, ho comprato una casa tutta mia, sono stato fortunato perché vedo in giro gente piena di titoli di studio che non trova nulla, è proprio vero che chi ha il pena non ha i denti... ora, mi rendo conto che per vivere bisogna lavorare, non sono un idiota ma a me questa storia di lavorare fino a 70 anni, di passare giornate intere in ufficio mentre vedo gente che è nata dalla figa giusta, gente come paris hilton, oppure non so, elettra lamborghini, gente che vive in un mondo dove non ha idea di cosa sono i problemi della vita, gente che non lavorerà mai, perché ha la fortuna di provenire da famiglie privilegiate, con nomi importanti, a me da molto fastidio.. e mi rendo conto di quanto il modo giri sempre nella direzione opposte, ce chi ha tutto e chi deve sudare per avere le briciole.. io non ho voglia di invecchiare in quellufficio di merda, con gente vecchia e annoiata.. venerdì rientro dalle ferie, e sono già in ansia, non vi dico come sono stato bene in questi giorni di ferie... vorrei poter vivere così per sempre, devo trovare una soluzione.. guarda caso quando torno a lavoro inizio a soffrire dinuovo di ansia, disturbi vari...

Mar

13

Ago

2019

Signore , ti prego

Sfogo di Avatar di FingertipsFingertips | Categoria: Altro

La prossima volta mandami un essere umano, con cui si possa parlare e all'occorrenza litigare. Una persona che dica quello che pensa, che gridi e mi insulti piuttosto che chiudersi nel suo mutismo. Che risponda alle mie lettere e anche alle mie domande. Una donna fatta di carne, non di plastica ...

Nell'assemblare i pezzi non dimenticarti il cuore.

 

 

 

 

Mar

13

Ago

2019

Cari italiani di merda

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Vivo da anni in Germania, piena di difetti, piena di ansia. Ma non si ruba cristo, non si ruba, italiani di merda.... cialtroni cattolico mafiosi poco seri cattivi schifosi.... rovinerete sempre tutto perché siete tutti dei terroni di merda..... È inutile tutto quello che fate non ne combinerete mai una giusta perché non avete rispetto per voi stessi e per gli altri.... in Germania sono stato accolto freddamente, ma mai nessuno si è preso confidenze strane, cattiveria gratuita... Perché sono esseri umani e hanno rispetto.... voi gridate in faccia alle persone ma vi rendete conto?! Ti spacco il culo, ti mando all ospedale... siete delle scimmie.... paese di buzzurri... incivili, irrispettosi e cattivi dentro....

« Prec Succ » 1 ...3 4 5 6 7 8 9 101 ...201 ...301 ...401 ...501 ...601 ...701 ...801 ...901 ...1001 ...1101 ...1201 ...1301 ...1401 ...1501 ...1601 ...1701 ...1724

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti