Altro

Sfoghi: (Pag. 1648)

Sab

11

Feb

2012

non ce la faccio più

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

ho 20 anni, e sono già stanca della vita.ho vent'anni e faccio la badante perchè non mi posso  permettere l'univertità e mia madre, la mia cara mammina ha detto ke se ci vado io non ci vanno le mie sorelle.ho 20 anni e sono ankora vergine perchè non mi sono mai innamorata, e penso ke la mia verginità sia qualcosa di speciale da dare solo a ki amo.Vorrei tanto trovare qualcuno di cui innamorarmi e ke ami me, è così difficile da avere???? forse sono io ke sbaglio? conosco tante ragazze ke fanno sesso solo per il gusto di farlo? hanno forse ragione loro? quancuno mi risponde????

Tags: sesso, paura

Sab

11

Feb

2012

Diochan fa schifo!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono andato su questo sito chiamato diochan, fa veramente schifo, mi sono pentito amaramente di quello che ho fatto. Ho perso ore per capire come funzionasse, non le riavrò mai indietro. State lontani da questa imageboard, fa schifo, è una squallida copia della ben più famosa 4chan, è piena di immagini a caso che quei decerebrati di utenti chiamano "memi". Mettono solo immagini senza senso, gente morta o pornografia. Dicono tutti che gli piace il cazzo e a chi non piace danno del frocio! Pensate voi a che livelli! Spesso mettono spezzoni audio e video di un uomo malato di mente chiamato Montese che mangia la terra e loda Gesù Cristo. Li stimo soltanto quando dicono che bisogna rubare i soldi abberlusconi. Mi dispiace solo che gente di sinistra sia così stolta.

Sab

11

Feb

2012

le persone che più ti deludono

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

non sono quelli che non conoscendoti parlano male di te o ti fanno soffrire, non contano nulla non mi toccano le loro parole, non mi tocca ciò che non proviene da gente che amo e stimo.

ma tu sei mio amico, o almeno lo credevo, da quanti anni ci conosciamo? 10 12? quante cose abbiamo condiviso? quante volte abbiamo sofferto insieme? e riso? e ora che fai solo perchè lei ti dice che io ti sono amica per convenienza, ti sono amica perchè in realtà sono innamorata di te, tu mi allontani perchè io ora sono un pericolo per la tua storia, manco al telefono mi rispondi, ed è vero tira più un pelo di F. che un carro di buoi, lei è gelosa della nostra amicizia, sono stata io la prima ad essere felice quando ti sei messo con lei, non sapevo che sarebbe stata la causa di tutto...le persone che più ti deludono sono quelle che credi di conoscere ed invece ti sorprendono con la loro stupidità!

tenevo e tengo a te come un fratello ma tu allontanandomi mi hai dato un dolore enorme!

Sab

11

Feb

2012

Perchè iniziamo a vederci meno rispetto agli inizi?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ci si vede da due mesetti, e ci si vedeva molto spesso, quasi tutti i giorni! A sua richiesta, ed a mio felice consenso. Da due settimane a questa parte, però, sembra essere deviare gli incontri, questa settimana ci siam visti solo una volta e per poco tempo. Non capisco...soprattutto perchè sembriamo più uniti rispetto ai primissimi tempi, e lui sembra davvero contento di vedermi. In più, per sms, mi dice sempre che gli manco, di voler stare con me.. Ma come giustificare questa lontananza creata da lui? Gli impegni che ha son sempre gli stessi, solo che prima riusciva a ritagliare del tempo, adesso dice che gli impediscono di uscire con me...

Sab

11

Feb

2012

scuola di merda

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono contentissima di essere finalmente uscita dal liceo, ragazzi!!! Quest'anno sto frequentando l'università.

Sono arrivata al liceo dopo avere avuto sempre delle belle classi, in cui magari problemi ci sono stati, ma nel complesso mi sono sempre trovata bene, mi sono divertita e ho voluto bene a tutti. Quindi arrivavo al liceo piena di entusiasmo e di voglia di conoscere persone nuove. Ho scoperto presto che nella mia classe erano ancora tutti dei bambini, non mi trovavo bene con nessuno, perchè con nessuno riuscivo a fare un discorso serio e sensato. Parlavano tutti solo di stupidaggini. Mi sono avvicinata quindi a degli studenti più grandi, insieme alla mia migliore amica, che si è presto fidanzata con uno di questi. Ma mi sono resa conto che anche così non riuscivo a trovare persone che mi sembrava mi capissero o con cui avessi cose in comune. Questi ragazzi erano figli di paapà pieni di sè, che frequentavano il centro sociale della mia città con aria da gran predicatori e sollevatori di popolo e parlavano di fare la rivoluzione e io mi chiedevo come potevano davvero credere di poter rovesciare il mondo standosene seduti a fare un cazzo tutto il giorno e a fumare canne. Almeno avessero avuto la dignità di ammettere che volevano solo divertirsi un po' campando sulle spalle dei propri genitori. Non li avrei forse rispettati, ma almeno loro avrebbero avuto un minimo di rispetto per se stessi. Per la mia migliore amica non esistevo più, ma io continuavo a starle dietro e a fare le cose che faceva lei, a frequentare questi ragazzi, a fare la candela tra lei e il suo fidanzato, ad annoiarmi da morire. Perchè non sapevo più cosa fare, dove andare, dove sbattere la testa. Mi sembrava che non ci fosse più nessuno che conoscevo in grado di ascoltarmi o di darmi qualche consiglio sensato per risollevarmi da questa situazione, perchè mi accorgevo di cadere sempre più a fondo in un tunnel di solitudine. Il distacco della mia migliore amica, con cui prima parlavo di tutto e a cui, adesso che aveva il ragazzo e la compagnia di amici più grandi, non importava più niente di me, accentuava tantissimo questa sensazione. Non c'era per me una figura di riferimento. Se provavo a parlare a mia madre dei mei problemi, mi diceva di pensare a studiare e a fare il mio dovere. Qualche volta mi ha visto anche piuttosto abbattuta e mi ha detto "prega Gesù che ti circondi di buone persone". Io sono rimasta di merda a questi suoi consigli di merda. Non ho un brutto rapporto con i mei genitori, ma in quell'occasione non sono stati proprio capaci di capire e di aiutarmi; o forse sono io che non volevo aiuto. Non so. Per quanto riguarda i professori, non mi sono mai piaciuti, anzi, li ho odiati abbastanza. Basti dire che pensavano che mettersi il burrocacao in classe mentre loro spiegavano fosse una mancanza di rispetto; uno di loro prendeva poi spesso la mappa  geografica dal muro, la arrotolava, se la ficcava in mezzo alle gambe e se ne andava tutto allegro in giro per la classe a picchiare sulla testa dei suoi alunni con quel coso, pensando che tutti lo trovassero divertente. E la cosa ancora più brutta è che i miei compagni di classe pensavano che lui fosse davvero divertente.

Tutto è precipitato così, fino a che non ho cominciato a uscire con un bocciato della mia classe, una persona stupida. Era fidanzato ma si comportava come non lo fosse. In classe eravamo vicini di banco. Lui faceva casino e faceva ricadere sempre la colpa su di me. Io non mi difendevo nemmeno, talmente ero ormai indifferente alla scuola, ai professori, a tutto. Come potevo non esserlo? Mi sentivo l'unica che ragionasse in mezzo a un branco di stupidi. Volevo essere stupida anch'io e il primo passo era comportarmi da troia agli occhi di tutti uscendo con il più brutto, il più stupido, anche fidanzato! non me ne fregava più niente di nulla e di nessuno. A questo punto ero. Almeno, se dovevo sentirmi sempre un'estranea, emarginata, ci sarebbe stato un motivo.

Ho rischiato di venire bocciata per un sei in condotta. Da allora ho smesso di uscire con questo cretino, mi sono sforzata almeno di fare la bella faccia ai professori, anche se dentro di me li odiavo con tutta me stessa, e sono riuscita a raccogliere lodi e voti alti da tutte le parti, quando prima ero detestata. Ma io non è che fossi più felice, perchè sapevo di essere falsa, falsa, falsa e di fare tutto questo solo per salvare l'apparenza e non farmi bocciare. In realtà non avevo neanche più un briciolo di stima per i miei professori o i miei compagni. Non sapevo perchè, mi davo della superba e della stupida, ma così era.

Non so come, man mano che si avvicinava la fine della scuola però mi risollevavo un po' e sono anche riuscita a tornare ad essere me stessa, anche se ho continuato sempre a fingere con tutti di essere tranquilla e voler bene ai mei compagni e avere ammirazione per i professori e tutte queste cazzate così. Invece non era vero niente, li detestavo tutti, dal primo all'ultimo, me la ridevo, dentro di me, di tutto; quando un professore ci rimproverava assumevo un'aria afflitta e invece dentro di me ridevo. Quando una mia compagna mi abbracciava e mi diceva "ti voglio bene", io sapevo che non era vero e sapevo di non volergliene neppure io, ma ricambiavo abbracci e baci con lo stesso slancio. L'unica persona per cui forse ho avuto ancora un po' di rispetto e di cui mi sono fidata era una mia compagna di classe, che ho pensato fosse per me la migliore amica che avessi mai avuto, prima di rendermi conto che era viziata e infantile al pari di tutti gli altri. Ci sono rimasta male perchè ancora una volta ho riposto male la mia fiducia. Ma adesso che è finito il liceo mi sento di nuovo più libera e forte, non condizionata e non costretta, mi posso organizzare lo studio come voglio, il professore all'università non sa neanche come mi chiamo, viaggio e studio e ho ripreso tutti i miei interessi che avevo mollato durante il liceo, come il disegno, gli sport, mi piace leggere di argomenti vari per interessere personale; e anche se ancora non ho trovato figure di riferimento che possano insegnarmi davvero qualcosa, ma penso di poter ricavare da questo mondo ancora qualcosa di interessante e divertente.

Sab

11

Feb

2012

che moglie orribile sono!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

si sono la peggiore delle mogli, perchè io invece di stare a casa a pulire e cucinare aspettanto mio marito, pensate un po, mi alzo alle 6 e 30 tutte le mattine, preparo il caffè e vado a prendere il treno, perchè io il posto caldo a due passi da casa non l'ho trovato!

poi quando torno alle 7, pensate un po, preparo la cena, e faccio quel che posso fare, prima di crollare nel letto! 

ma io sono orribile, perchè il mio povero maritino, a detta della mamma, deve mangiare da solo e udite udite; prepararsi il pranzo da solo! povero il suo cucciolo!però mica dice che lui deve limitarsi a cuocersi un po di pasta e a scaldare i sughi che preparo e poi congelo per non fargli perdere troppo tempo.

e io che pensavo che avendo due stipendi potessimo stare tranquilli, potessimo arrivare a fine mese senza dovere mangiare pane e cipolla.

mah non va mai bene niente, ma vai a quel paese va!

 

Sab

11

Feb

2012

amiche stupide

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Molte volte, troppe volte, chiudiamo un occhio quando certe persone non si comportano come noi riteniamo che dovrebbero comportarsi nei nostri confronti. Lasciamo passare tante cose, perchè vogliamo bene a quelle persone, abbiamo paura di rimanerne deluse e così preferiamo credere che, anche quando si comportano in modo spiacevole, siano in buona fede, che non abbiano pensato al fatto che potevano feririci, o che abbiano avuto qualche buona scusa che può giustificare in parte il loro comportamento.

Io vorrei solo dire a tutti una cosa: Non fate come me! Se vi sembra che ci sia qualcosa che non va con i vostri amici domandatevi bene fin da subito "ma di che razza di persone mi sto circondando?" e solo se sarete sicure di avere veramente un motivo per giustificare un'azione sbagliata date di nuovo la vostra fiducia. Se no trattate chi vi mette i piedi in testa come merita di essere trattato. Non si tratta di eccessiva intransigenza o di essere troppo permalosi, come io stessa mi sono tante volte rimproverata di essere. Si tratta semplicemente del fatto che non voglio ritrovarmi a trenta o a quarant'anni, per esempio, ancora alle prese con "amiche" che ti danno buca al tuo matrimonio o al battesimo dei tuoi figli, dal momento che, leggendo qualche blog, ho appreso che ci sono tante persone a cui succede. Io ho diciannove anni, ho tutta la vita davanti, la voglia di stare in compagnia e il tempo di divertirmi.  Preferisco mettere adesso le cose in chiaro e ricominciare daccapo, piuttosto che trascinarmi avanti dei problemi per paura di rimanere delusa e non riuscire più a stringere nuove amicizie. Prima di tutto non ho più voglia di stare dietro ai capricci di tante mie amiche viziate e di accontentare tutti tranne me. In secondo luogo non ho più intenzione di sembrare il cagnolino della mia migliore amica. Con lei per tanto tempo, perchè le volevo bene e mi fidavo, ho finto di non capire che, se tutte le volte che avevamo appuntamento si presentava ore e ore dopo, o non si presentava affatto, mi stava solo prendendo per il culo. Ho finto di non vedere che mi trattava di merda tutti i giorni e poi mi faceva dei regali bellissimi e costosi per farsi perdonare e potermi trattare poi ancora più di merda. E se mi arrabbiavo e le dicevo quello che pensavo, si metteva a piangere e a darmi dell'ingrata perchè non vedevo tutto quello che faceva lei per me. Anzi, ero io la stronza che non la ricambiava con altrettanti pensieri e regali. A questa io voglio solo dire un bel VAFFANCULO, ma anche ringraziarla, perchè dopo la lezione che mi ha dato forse non mi ritroverò a quarant'anni ancora delusa come una cretina. Scusate se questo sfogo è un po' lungo, ma ne avevo bisogno e grazie per l'ascolto se qualcuno vorrà leggere tutto, ciao ciao :)

Sab

11

Feb

2012

ancora una volta..

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

dovevo cancellarti dalla mia mente invece ti ho ricercato..ma xkè..per me non sei niente, non mi dai niente eppure cazzo ti incolli nella mia testa e non te ne vai..fanculo fanculo fanculo!!!

Ven

10

Feb

2012

ABORTO

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

tra circa 3 settimane ho fissato l'intervento per abortire

ho avuto quello che meritavo per gli errori che ho fatto

nonostante mi sia separata da poco da mio marito per altri motivi se fossi sicura che(...) non l'avrei fatto morire.mi dispiace piccolo non posso offrirti niente non ho niente da darti non avresti neanche un padre saresti solo un "bastardo"per colpa mia...mi dispiace...ti voglio bene porterò questo rimorso per sempre ma non posso fare niente gia non riesco a pensare all'altro mio figlio figuriamoci a te e in queste condizioni.perdonami

Ven

10

Feb

2012

Interessato o no?

Sfogo di Avatar di MzCinderMzCinder | Categoria: Altro

Ciao a tutti / e
Sarò breve, anzi, non credo... Però ho veramente bisogno di una mano!

Beh mi è capitato già di accennare qui dentro che da circa 1 mese e due settimane sto prendendo lezioni da un personal trainer 2 volte alla settimana. Lui ha 25 anni, ma ne dimostra fisicamente 22. Io ne ho 18 tra un mese.
All'inizio tra noi c'era un rapporto “di lavoro”,quindi sì, ci parlavamo, ma prettamente discorsi sulla perdita di peso e sul dimagrimento e soprattutto non mi piaceva.

Poi un giorno ho deciso di farmelo piacere. Ebbene sì, “farmelo piacere”. Era da 6-7 mesi che non mi interessava seriamente qualcuno e ,per noia, ho deciso di rendermi più carina in primis per me stessa, in secondoo luogo..per lui.

Così ho cominciato a sbirciagli la sua bacheca,scoprendo informazioni su di lui (quello che pubblicava) e sulla sua ormai ex fidanzata. Avevo capito da facebook che erano in crisi, m'è sembrato di intuire per eccessiva gelosia di lei, dagli stati che metteva la sua ex.

Così il giorno dopo, non so perché né per come, alla sua domanda “hei Bea, come stai?” (era l'inizio della nostra lezione di routine) gli faccio “ehm..domanda di riserva?”
Lui ovviamente mi ha detto “ah sì, come mai?”
e lì ho fatto una cosa che non avrei mai e poi mai fatto. Ho mentito.Non sapevo né che dire, né che fare, così la prima cosa che m'è passata per la mente era tentare di scoprire informazioni sulla sua vita sentimentale indirettamente, in modo da vedere se avrei avuto campo libero, così gli faccio “ieri mi sono lasciata con il mio ragazzo. Era troppo possessivo.”

al ché lui è rimasto un attimo sorpreso e mi ha detto che anche lui era sulla stessa barca, e mi ha cominciato a raccontare un po' della sua storia che ho deciso di far diventare simile alla mia storia finita inventata, così da poterlo compatire, ovviamente fingendo. (perfavore,niente opinioni sul fatto che sta menzogna sia stata una buona cosa o meno. So perfettamente che mentire non è bello,non lo faccio mai, ma questa volta è capitato e basta così. )

Poi, per volere mio , abbiamo abbandonato il discorso perché non volevo passare per quella che va a raccontare i suoi fatti al mondo, così abbiamo cominciato la nostra lezione di routine. Lui però,ogni tanto, tornava sull'argomento, dandomi consigli, dando opinioni ecc ecc. Mi ha anche chiesto se ho già voltato pagina o se sentimentalmente sono ancora provata da questa cosa. (bah!)

Sta di fatto che a fine lezione mi ha detto di dormire tranquilla e di riposare, pensando che l'indomani sarebbe stato un altro giorno e di non tormentarmi troppo la mente.

Ed ecco che l'indomani arrivò, ovvero la giornata di oggi, venerdì 10.

Sapendo che lui finiva il turno alle 17, sono arrivata puntuale alle 17 per incrociarlo almeno di striscio, perché mi fa stare bene vederlo,anche solo salutarlo.

Lui non c'era, ma sapevo che era ancora lì perché c'era il suo giubbotto ancora appeso, quindi mi sono messa a correre sul tapis-roulant aspettando che uscisse. 
L'ho visto uscire e andare verso il suo giubbotto, ma l'ho guardato con la coda dell'occhio perché non amo fissare le persone. Speravo mi notasse.
E così è successo. Ho visto con la coda dell'occhio che cercava il mio sguardo, e quando mi sono voltata era lì a fissarmi,col corpo proteso verso di me, da lontano. Subito mi ha salutato,ed è venuto verso di me, non prendendo neanche il giubbotto (è uno che appena finisce il suo orario di lavoro scappa a casa!)

Ed è così che subito mi ha chiesto come andasse per quella storia (riferendosi alla mia “rottura inventata”) e io gli ho risposto che... non ho chiuso occhio stanotte! Lui mi ha detto che anche lui ha passato la notte in bianco, aggiungendo scherzando che avrei potuto mandargli un messaggio!
Ebbene, abbiamo parlato per 1 ora e 20 minuti, lo giuro!
L'argomento era sempre quello, cosa scegliere: lasciare i nostri rispettivi patner perché sono troppo possessivi o tenerceli per compassione? 
Però lui mi parlava, la gente della palestra ogni tanto veniva a salutarci e lui mi ha anche detto che odia quando le persone interrompono in un discorso importante.
Un vecchio gli ha persino detto che “così non mi lasciava concentrare sull'allenamento” e lui ribadiva a tutti che “stava facendo un discorso importante”.
Si spostava quando cambiavo macchinario,mi guardava fissa negli occhi.
Ad un certo punto la sua ragazza l'ha anche chiamato, gli ho consigliato di rispondergli e lui ha detto chiaramente “nono...non ho voglia.”
Cioè la sua (ex?) ragazza lo chiama e lui la ignora per continuare a parlare con me?

gli ho chiesto se la pensa ancora...mi ha detto che molte volte non le viene neanche alla mente, e che sta con lei solo per paura di rimanere solo in futuro o di non trovarne un'altra come lei. Ha ribadito più volte che era un anno che la sua possessività non lo lascia piu vivere e che non ha il coraggio di prendere una decisione, poiché lei ha una situazione familiare molto difficile ed è il suo unico punto di riferimento.

Ha anche aggiunto che “il primo dei due che trova una risposta alla domanda “lasciarli o meno” dovrà scrivere all'altro per aiutarsi a vicenda” ….. 
Sono sicura che lui non la ami più. Si vede. Me l'ha detto. Anzi, ha pure aggiunto di essere un grande egoista mentre tiene lei in stallo da un anno e passa,non convinto di reggerla più...

Infine, dopo un'ora e venti minuti, ha detto che andava, visto che dovevo andare a fare il corso “addominali” che sarebbe iniziato di li a poco, e sono passata distrattamente vicino alla reception dove c'era la sua postazione... E...udite e udite, ho sentito che diceva tipo “.....cosa posso farci se sta ragazza mi blocca?”

Ok, non sono sicura che la parte “cosa posso farci” sia veritiera o meno, ma il resto della frase “se sta ragazza mi blocca” c'era eccome. Che si riferisse a me? Inoltre parlava proprio con quello che l'ha semi-rimproverato scherzosamente perchè mi disturbava nell'allenamento, a cui lui stesso aveva detto “dai che ci stai distraendo..stiamo facendo un discorso serio!”

Io non so se io gli interessi o meno..perché s'è fermato cosi tanto a parlare con me?
Io e lui non c'eravamo mai detti cose cosi profonde, parlavamo solo di sport, alimentazione e scuola!

Aiutatemi voi....
In secondo luogo,quali sono i segnali che potrebbero farmi capire se gli piaccio o se, al contrario, non gli interesso? Mi rivolgo principalmente ai maschietti....Grazie mille per l'aiuto... e scusate il poema epico, sono logorroica.


Ciao 

« Prec Succ » 1 ...101 ...201 ...301 ...401 ...501 ...601 ...701 ...801 ...901 ...1001 ...1101 ...1201 ...1301 ...1401 ...1501 ...1601 ...1645 1646 1647 1648 1649 1650 1651 1701 ...1801 ...1806

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti