Lun

17

Set

2018

Vol. 2 del precedente Sfogo, Cotte sbagliate e Prof

Sfogo di Avatar di DarkerDarker | Categoria: Lussuria

Ciao a tutti! È passato qualche mese dal mio precedente sfogo e mi ritrovo qui un’altra volta per condividere pensieri e sensazioni che mi attraversano l’animo.

Se volete farvi un’idea, a chi si è perso la puntata ah no lo sfogo precedente consiglio di leggerlo per avere le idee più chiare.

Tra me e la professoressa non è ancora successo nulla. Maledizione a me che mi faccio 3000 problemi.

È successo, ahimè, quello che non doveva succedere: Mi sto prendendo una bella cotta! Si lo so sono un’idiota. Sono sempre riuscita in tutte le mie brevi frequentazioni a manipolare il mio lato emotivo e a non lasciarmi andare ai sentimenti ma questa volta ho toppato. 

Insomma come avrebbe detto mio nonno: a non voler bere in quella Fontana poi ci anneghi...

Ci siamo conosciute sempre di più, sempre più nell’intimo e mi ha raccontato la sua storia, i suoi drammi, le sue gioie e alla fine di quella serata, dopo averla accompagnata a casa sentivo le farfalle nello stomaco. Quando si è raccontata sui suoi drammi personali ho sentito un forte colpo allo stomaco e le uniche cose che pensavo erano quanto fossimo simili e quanti quei traumi lo fossero, e di come ci hanno irreimediabilmente ferite, mutate. Avevo voglia di abbracciarla, baciarla e trasmetterle tutte quelle sensazioni che mi aveva donato.

La accompagno a casa e ho fatto una fatica enorme a non baciarla, le guardavo le labbra ossessivamente, sentivo il cuore esplodermi nel petto, ero eccitatissima avrei fatto sesso con lei anche sul marciapiede tanto era il desiderio di averla, diciamo 2 stronzate, bacio sulle guance e via verso il portone. Tiro un pugno al volante e per poco non colpisco il clacson (madonna vi immaginate che figura di merda? Ahahahahaha). Accendo e parto verso casa. Sorridevo come una cazzo di ebete in auto, ascoltavo la musica, la brezza fresca della notte di fine estate. La mia città inizia ad avere più colori e dettagli e iniziò a viaggiare con la mente, a come sarebbe fare sesso con lei, sentire il suo sapore, stringerla tra le mie braccia, i suoi versi e gemiti persi nell’infinito di una stanza; arriva il semaforo rosso. Guardò il lato del passeggero vuoto e mi ha assalita una tristezza che non provavo da anni. :

“Lei è fidanzata, ha circa 25 anni più di me... perché dovrebbe calcolarmi? Cosa le potrei dare di più di quello che già non ha? Ma poi io, io cosa posso valere? Manco i miei genitori mi hanno mai amata, tutte le volte che ho provato amore per qualcuno anzi per quella, mi ha masticata e sputata via come una cicca senza sapore... ho passato una vita a fare la sostenuta, quella che se le tromba senza rimorso e anzi ne fa un vanto personale e poi, poi questa con qualche discorso mi spacca la corazza in un miliardo di pezzi. 8 anni contro una cena. Ma che cosa ho fatto allora? ”

E di colpo, le sicurezze conquistate in 8 anni con sangue e lacrime sono crollate come un castello di carta. Accosto l’auto e tengo la mia testa tra le mani, incapace di rallentare o trattenere tutti quei pensieri che viaggiavano nella mia testa.

”Potrei sparire, come ho fatto con F., protrebbe funzionare. Non rispondo più, si sì è la cosa giusta, sto intraprendendo una strada che ha solo una direzione: dolore e rifiuto. Io non voglio mai più stare male per qualcuna, mi ero ripromessa di non innamorarmi mai più o quanto meno non così. Ma come fanno quelli che non si innamorano mai? Ho letto miliardi libri, conferenze tesi scientifiche e psicologiche e poi questa si apre e a me vengono gli occhi a cuore? Ma che cazzo”

Poi penso a non risentirla mai più e mi sento peggio di prima: “Sono fregata, quando ride le si illuminano gli occhi con un bagliore così inebriante da farti sentire felice anche per le cose più stupide, io ste cose ma quando mai le ho notate? Ma quando che facevo il check up tette, culo gambe bocca e via ok trombabile; ora guardò gli occhi, sembro quelle donne che si innamorano per uno sguardo”

 Fumo, fumo, l’auto sembra un bordello di Istambul, la musica è alta e i pensieri scorrono senza fermarsi mai. In un attimo, io, la donna che non vede chiedere mai si è presa una cotta per la sua ex insegnante. Forse la terapia psicologica sta funzionando pensai, è un anno che questa storia va avanti ad intermittenza, anche la persona più glaciale davanti alla persona ideale si spezza e si scioglie, o forse risento di una mancanza di affetto? E se fosse solo  un’ossessione? Magari, magari pensai, almeno quella passa rapidamente. 

Apro l’app per appuntamenti Lesbiche e ho diversi match, se scopo lenisco il mio dolore, mi scrivevo già con una da giorni e mi da appuntamento a casa sua nella sera stessa.

scopiamo, do l’anima, non mi sentivo quasi più io. Finito l’amplesso mi alzo e mi vesto rapidamente come mio solito e la ragazza mi sussurra: “Ci risentiamo?” Con quello sguardo felice e speranzoso.

La guardo spiazzata e le dico la verità: “devo essere sincera, ci frequenteremmo, ti piacerei e forse potresti infatuarti perché non me ne fregherebbe granchè, poi mi inizi a conoscere e ti disinnamori. Non sono capace nemmeno di farmi amare. Mi becchi in una serata anomala emotivamente; o forse io mi sono fatta l’ennesimo viaggio mentale di stasera.”

”beh, almeno tu sei sincera, strana eh ma sincera” sorrido e le dico che se è per solo cose fisiche va bene ma giustamente lei ribatte dicendo di volere qualcosa di più stabile di una scopamicizia. Le auguro di trovare ciò che cerca e torno a casa.

La musica è sempre più alta per riempire quel vuoto che mi mangiava da ore. Mi dirigo verso la spiaggia non ho più voglia di dormire.  

Allora iniziò a chiedermi se tutti quei vuoti emotivi, quelle tragedie infantili e adolescenziali mi abbiano resa una facile preda dell’amore che ossessivamente odio e cerco. Non voglio mai più che qualcuno mi manipoli o mi faccia soffrire, voglio bastare a me stessa. Non voglio una relazione per riempire il vuoto che i miei hanno lasciato. Non voglio essere la seconda scelta davanti a niente e nessuno come è successo con loro che hanno sempre scelto altro a me, le droghe, i partner o qualsiasi altra cosa era sempre più importante di me. Non so da dove incominciare e inizia l’alba, l’alba di un giorno dove raccogliere la mia armatura e forgiarla nuovamente da zero.

6 commenti

Provaci ancora con la prof 2 , la vendetta.

Avatar di MeaowMeaow alle 09:28 del 18-09-2018

@Meaow 😂😂😂

Avatar di SiLaDoMaQuiNoSiLaDoMaQuiNo alle 10:09 del 18-09-2018

Wow, adoro come hai descritto la situazione. Sono una ragazza bisessuale, mi hai fatto venire voglia di conoscerti ahahahah scherzi a parte, posso immaginare il tuo struggimento, per quanto difficile, secondo me la soluzione è cercare di viverla nella maniera più serena possibile. Secondo me non è così impossibile che ci stia! Il fatto che si sia aperta a te significa che ti ritiene degna di questo e ti stima! Non avere paura dei sentimenti che provi, vedi come si evolve la cosa, e se non dovesse andare supererai anche questa, sembri una ragazza forte! E in ogni caso, secondo me ci perderebbe molto anche lei.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 11:24 del 18-09-2018

Darker, mi piace moltissimo come scrivi “l’auto sembra un bordello di Istanbul” top 😂.

BTW puoi leggere tutti i libri che vuoi ma al cuor non di comanda. Attendo il vol. 3 con ansia. In bocca al lupo 

Avatar di ColeridgeColeridge alle 23:46 del 18-09-2018
2cent

Magari con gli anni stai perdendo la tua autostima poco a poco.

Mi domando, lei cosa prova per te? Lei sa/percepisce cosa provi? Lo hai esposto chiaramente? Il fatto che stia con un ragazzo o ragazza non vuol dire nulla, potrebbe cercare qualcosa che ignori. 

Avatar di BehindTheMaskBehindTheMask alle 11:11 del 01-10-2018
Ciao Behind grazie per la risposta

 Sto perdendo l’autostima In parte perché era fondata su cose sbagliate, non fondamentali e importanti della mia essenza, in parte perché avevo bisogno di fare una muta sulle mie difese e armature. Capita soprattutto quando cresci e sei in un periodo di continua evoluzione.

Lei ha chiaramente percepito il mio interesse, si vede c’è poco da fare, per farti capire, io non accompagno mai Nessuna a casa dopo un appuntamento, se lo faccio, lo faccio solo per portarmela a letto o se proprio proprio è una emergenza. Tutte le volte che ci siamo viste di sera l’ho accompgnata a casa. La guardo in maniera abbastanza spinta... sono una serie di cose che se tu vedessi da fuori diresti tranquillamente: “ok quella ragazza ci sta provando, è chiaro!”.

No non le ho detto chiaramente che mi piace, ripeto si capisce, se tu mi vedessi lo capiresti.

lei è una a cui piace piacere e caso vuole, una settimana dopo questo post ha fatto una cosa che non doveva fare che ha immediatamente spento qualsiasi desiderio in me. 

Ti aggiorno sulle ultime news:

mi sono rotta le palle. Ci siamo viste altre 3 volte da questo sfogo e l’ultima volta l’ho incrociata per caso per strada, la saluto mi avvicino e si rivolge a me in un tono glaciale, freddo. Non sembrava neppure lei, non ripeto la frase in questione altrimenti sarebbe troppo riconducibile a me e non so se lei potrebbe leggere qui. Ma fatto sta che fino al giorno prima a ridere a scherzare a stuzzicarci e poi d’improvviso senza senso mi tratta malissimo. Allora io prendo e me ne vado.

sai che fa? Mi scrive la sera. Non aveva senso che lo facesse perché mi ha veramente tratta di merda senza motivo. Se mi scrivi è perché ti senti in colpa. Le rispondo in maniera ancora più glaciale di quanto non abbia fatto lei e non ci siamo più viste. Per quanto mi riguarda il desiderio si è totalmente eclissato. Io sono molto un fuoco di paglia e nel momento in cui ottengo ciò che voglio, o mi rendo conto di non poterlo avere mi esaurisco immediatamente. Mi dispiace esser stata male per una sciocca del genere che invece di avere di 50 anni ne dimostra 15 di età mentale.

Avatar di DarkerDarker alle 11:57 del 01-10-2018

Inserisci nuovo commento



Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

7.00

1 VOTO

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti