spora

Mar

16

Ott

2018

Questa volta uno sfogo diverso.

Sfogo di Avatar di sporaspora | Categoria: Lussuria

Ovvero stavolta avrei di che sfogarmi ma non ve lo dico, tanto non mi credereste.

Mer

03

Ott

2018

Pensavo che la mia serie di sfoghi fosse al termine o a una lunga pausa...

Sfogo di Avatar di sporaspora | Categoria: Lussuria

...visto che la situazione oramai sembrava cristallizzata all'ultimo sfogo, e invece mia moglie mi ha stupito.

Siamo oramai in una dinamica in cui lei ha totalmente accettato il fatto che io abbia un'amante e sia polyamoroso, e la storia con l'amante prosegue davvero nel migliore dei modi, cosi' come in casa c'e' una serenita' e una tranquillita' che non si respirava da anni.

Il rapporto con mia moglie e' assolutamente sereno, io non ho piu' provato ad approcciarla, non ne avevo piu' interesse aspettandomi comunque sempre e solo rifiuti, e lei ha di buon grado accettato le mie uscite, parla dell'amante chiamandola per nome e in maniera del tutto tranquilla quando capita. E' insomma una situazione che sembrava stabile.

Se non che oggi mi manda un messaggio ( mentre ero con l'amante, peraltro ) dicendomi che dovevamo parlare a proposito di noi due. Io gia' sull'attenti temendo che l'equilibrio crollasse e lei andasse dritta verso la separazione e il divorzio le rispondo "ne parliamo quando torno a casa".

Dopo 3 orette circa rientro, e le dico "ok, parliamo, dimmi", ed e' qui che mi stupisce: per la prima volta inizia a parlare di noi con una serenita' che non le avevo mai visto prima e mi dice che non vuole chiedermi nulla di particolare, non ha nessuna intenzione di chiedermi di smettere di vedere l'amante o di richiudere il matrimonio, ne di divorziare o altro. Al contrario mi dice che vuole, non per me ma per se stessa, ritrovare il piacere del sesso che, sue parole, non sa se ha perso o se addirittura non ha mai avuto. E mi dice anche che lo vuole fare senza limitazioni di nessun genere, vuole davvero esplorarlo a fondo, ha solo bisogno di farlo gradualmente e con una certa calma, ma in meniera costante.

Mi annuncia quindi che ha iniziato a fare una cura ormonale per ribilanciare gli ormoni sperando che le torni un po' di libido, ma anche che da domani in poi vorrebbe riuscire a fare sesso giornalmente, inizialmente magari sforzandosi ma sperando che facendolo le torni la voglia di farlo, e mi chiede se me la sento di farle da "guida" e "maestro" ( parole sue ) in questa esplorazione, senza per questo che io debba rinunciare alla mia altra partner.

Non so fino a che punto potra' arrivare davvero, non so se cambiera' idea tra 2 ore o meno, ma per la prima volta in tanti anni mi e' sembrata sincera, tranquilla, convinta di quel che diceva, ma soprattutto per la prima volta mi e' sembrata essersi resa conto di avere un problema non tanto nei confronti della coppia, ma soprattutto con se stessa, si e' resa conto di perdersi qualcosa di molto bello, e vuole tentare di ritrovare il piacere di farlo.

Staremo a vedere.

Personalmente giunto a questo punto non credo che abbandonero' mai la vita polyamorosa, sono sinceramente innamorato anche dell'amante e sto molto bene con lei, ma se la dinamica regge e mia moglie torna ad avere una libido potrei trovarmi ad essere l'uomo piu' felice del mondo.

Gio

13

Set

2018

Sto iniziando a crederci...

Sfogo di Avatar di sporaspora | Categoria: Lussuria

Sembra tutto troppo bello per essere vero, ma sto iniziando davvero a crederci.

Tutto sembra che si sia stabilizzato nel migliore dei modi in quello che nemmeno io credevo possibile inizialmente.

Con mia moglie le cose vanno bene, continua a non esserci in nessun modo sesso, ma in casa stiamo finalmente bene, niente piu' tensioni, un quadretto quasi da famigliola del mulino bianco.

Fino a qualche giorno fa un'influenza stagionale ha fatto irruzione in casa contagiando bambini e moglie, io unico superstite, ho curato amorevolmente tutti e mia moglie ha molto apprezzato la mia dedizione e ha notato in me una vicinanza che non vedeva da tempo ( me lo ha detto molto palesemente ) e mi ha ringraziato per questo, sembra realmente contenta di vedermi piu' rilassato felice e partecipe nella vita familiare.

Contemporaneamente con quella che oramai ho addirittura smesso di chiamare amante ma considero la mia ragazza il tutto sta evolvendo verso una bellissima storia d'amore con si, tanto sesso favoloso, ma che oramai va ben oltre quello da parte di entrambi, questo week end, con il benestare di mia moglie, andremo assieme a fare una piccola vacanzina di qualche 4 giorni per partecipare a un evento qui in zona riguardante una passione che ci accomuna e per la quale mia moglie non ha alcun interesse, e con lei sto vivendo momenti di passione e dolcezza come non ne vivevo da molti anni.

Siamo tutti felici, rilassati, e consapevoli dei propri ruoli.

Mia moglie e la mia ragazza hanno anche avuto qualche timido contatto, si sono incrociate un paio di volte mentre io uscivo o rientravo a casa, si sono anche salutate un po' timidamente e con un po' di imbarazzo evidente ma senza nessun "incidente" al telefono in un'occasione. Entrambe consapevoli della dinamica che si e' costruita tra noi tutti.

I bambini vedono un padre finalmente di nuovo rilassato che riesce nuovamente a giocare con loro in maniera davvero serena.

Io, io non sono mai stato cosi' bene in vita mia, mi sento rinato, sto passando un periodo favoloso che nemmeno nei miei sogni piu' rosei potevo sperare di poter vivere visto le premesse.

Che dire, sono veramente felice, spero che duri per sempre, non ci conto, non conto piu' in nulla oramai, me la godo fino a che dura, ma spero vivamente che questo equilibrio funzioni come sembra funzionare e duri per sempre.

Ven

24

Ago

2018

Poliamorosita' e matrimonio aperto: la soluzione?

Sfogo di Avatar di sporaspora | Categoria: Lussuria

La situazione continua ad evolvere, letamente e inesorabilmente, ma per mia fortuna sembra che stia andando nella direzione migliore possibile.

Dopo l'ultima volta che mia moglie ha provato un approccio che io ho rifiutato per andare dall'amante, c'e' stato un breve periodo di relativa calma in cui, nel frattempo, le cose sono andate avanti sotto la cenere.

AMANTE: con lei le cose si stanno facendo serie, dal punto di vista sessuale non c'e' nessun rallentamento in vista, rimane sempre molta esplorazione, tanto sesso e molto intenso. Dal punto di vista del rapporto nel suo insieme abbiamo iniziato a vederci e frequentarci piu' spesso e fare piu' esperienze insieme, e il rapporto si fa sempre piu' stretto, con un'ottima complicita' e molto, molto divertimento.

MOGLIE: dietro le quinte lei ha proceduto a fare un esame del sangue specifico per i valori ormonali, e ha scoperto di avere pochissimo testosterone, molto molto al di sotto della quantita' considerata "nella norma", che sembrerebbe alla base della sua praticamente totale asessualita'. A breve, nel giro di qualche giorno, iniziera' una cura apposita per rialzarne i livelli, e questo potrebbe in effetti cambiare molto nel suo approccio alla sessualita'.

Cio' nonostante ho avuto altri discorsi seri e franchi con lei, dicendole molto chiaramente che il rapporto con l'amante e' diventato qualcosa di importante a cui non voglio piu' rinunciare del tutto, e spiegandole che io sarei felicissimo di tornare ad avere un rapporto piu' profondo con lei ma che, con la mia sessualita' che lei comunque conosce, ora che si e' del tutto liberata difficilmente io potrei tornare indietro, le ho spiegato insomma che io comunque, con o senza di lei, avro' bisogno di continuare ad esplorare, e che bisogna quindi comunque arrivare a una decisione per quel che riguarda il nostro matrimonio.

Incredibilmente e oltre ogni mia aspettativa lei ha accettato tutto il mio discorso attentamente e senza drammi, e siamo finalmente arrivati a parlare molto onestamente e seriamente di poliamorosita' e di quel che questo concerne, con la chiara richiesta di passare a un matrimonio aperto, dove sia io che lei avremo la possibilita' di sperimentare rapporti anche al di fuori di esso ma con la promessa reciproca di non far mancare nulla all'altro, sentimentalmente e praticamente, come condizione di base, e di non nascondere nulla.

La discussione e' andata avanti alcuni giorni, condita da letture di trattati e studi sulla poliamorosita' e con il supporto di alcune persone che ne hanno reale esperienza contattate online tramite appositi forum dove abbiamo potuto confrontarci e fare domande specifiche sulle problematiche a cui andiamo incontro e che altri hanno gia' affrontato prima di noi.

Con mia continua sorpresa, mia moglie sembra aver compreso e accettato questa nuova condizione, e ci stiamo quindi muovendo spediti verso un rapporto poliamoroso sulla base di un matrimonio aperto.

Se davvero questa situazione dovesse cementarsi e la mia storia concludersi in questo modo penso che non potrei dire altro se non che sono da un lato super-fortunato e dall'altro tra gli uomini piu' felici al mondo, avrei salvato capre e cavoli  e sarei riuscito a ottenere un rapporto fondamentalmente poligamico e consensuale con le due donne a cui oggi come oggi non saprei bene come fare a stare senza.

Per quel che riguarda l'amante, lei si e' sempre dichiarata poliamorosa con me, e quindi non c'e' alcun problema in tal senso. Non so bene come reagiro' io se e quando mia moglie dovesse trovare anche un altro "play partner", ma credo che arrivati a questo punto posso dire che riuscirei ad affrontare e accettare la cosa molto serenamente.

NOTA: so gia' che ora arriveranno i soliti ragazzini adolescenti anonimi a dire che e' tutto finto, che devo levarmi dai coglioni e simili: io li ignorero' totalmente, prego chiuque di fare lo stesso, don't feed the troll, qualsiasi commento di tali elementi fate semplicemente finta che non esista e non rispondete. Ignorateli. Grazie.

Mer

15

Ago

2018

Per la prima volta una scelta...

Sfogo di Avatar di sporaspora | Categoria: Lussuria

Questa mattina mi si e' presentata per la prima volta una scelta diretta. Mia moglie ha tentato un approccio fisico, chiedendomi di stare a casa stamattina e facendomi chiaramente capire che sarebbe successo qualcosa. 

Io pero' ero gia' d'accordo di trovarmi con l'amante. E ho scelto di rispondere a mia moglie "mi spiace, ma ho un impegno", e sono andato dall'amante come previsto.

Per la prima volta mi sono trovato di fronte alla possibilita' di scegliere con quale delle due fare sesso. E ho scelto. 

L'unica cosa e' che mi sento strano per questo.

Mar

14

Ago

2018

Una nuova complicazione alle porte...

Sfogo di Avatar di sporaspora | Categoria: Lussuria

Fin dall'inizio dei miei sfoghi qualcuno aveva suggerito la possibilita', chiedendo come mi sarei comportato, di quello che ora sta effettivamente succedendo, e io credo di aver risposto all'epoca in maniera troppo logica, diversamente da come mi sento ora.

Prima di tutto un veloce update, visto che non ci sono grandi novita' da questo punto, sulla situazione con mia moglie: prosegue il silenzioso ma mutuale accordo per cui io "mi faccio i cavoli miei basta che non lo faccia in maniera troppo evidente e pubblica". 

C'e' stato in questo periodo qualche tentativo abbastanza goffo e limitato da parte sua di riavvicinarsi a me, piu' che altro a parole ma con sostanza nulla, ma io mi sono reso conto di essere oramai a mia volta un muro nei suoi confronti. Sono e continuo a provare amore per lei, ma dal punto di vista sessuale e di intesa di coppia oramai mi sono messo sulla difensiva, piu' o meno consapevole, per non permetterle piu' di farmi del male come e' stato nei tanti anni passati sperando in un suo risveglio ormonale, e questo mi ha di fatto reso poco propenso a sopportare ancora le sue promesse che puntualmente cadono nel nulla, come anche i suoi approcci che oramai vedo come goffi.

Sostanzialmente, quindi, continuiamo con un rapporto piu' da fratello e sorella che da coppia.

Con l'amante, al contrario, il rapporto si fa sempre piu' profondo, a livello sessuale la sperimentazione e l'esplorazione sembra non avere fine, ci spingiamo sempre piu' in la', ogni singolo rapporto e' meglio del precedente, piu' intenso, piu' forte, piu' coinvolgente, e i nostri limiti si spostano sempre piu' lontani alla ricerca di sensazioni forti e talvolta estreme, e ci cerchiamo sempre di piu', ogni momento libero di entrambi e' diventato un tentativo di vederci e passare del tempo assieme, non sempre necessariamente solo per fare sesso ( anche se il piu' delle volte e' per quello ), e abbiamo anche iniziato a frequentare con una certa regolarita' eventi del mondo bdsm assieme presentandoci come coppia, sebbene non nascondendo la situazione nel suo insieme.

Per chi pratica bdsm, il concetto di aftercare sara' qualcosa di noto, ed e' normale che una coppia che esegue determinate pratiche necessiti poi anche un certo tempo di aftercare dopo una sessione. Ma nel nostro caso sta diventando sempre piu' intenso e con una forte connessione anche questa parte, cosa che inizialmente invece era limitato solo al recupero e nulla piu', ora invece trascende questo limite e arriva anche a qualcosa di piu' emozionale, ricercato da entrambi.

Ed eccoci ad oggi, dove dopo una sessione ed essendo io purtroppo oggi senza macchina per un tagliando, mi ha accompagnato lei a casa. Durante il tragitto in auto, ad un certo punto e con un po' di timore visto i limiti che inizialmente ci eravamo imposti, mi ha confessato di essere, testuali parole (traduzione mia ma fedele all'originale inglese), "follemente innamorata di me e di non poter piu' fare a meno di noi".

Ora, a suo tempo alla domanda su cosa avrei fatto se fosse mai successo questo, risposi, se non ricordo male, qualcosa del tipo "puo' succedere, ma se succedesse deve sapere quali sono i suoi limiti e accettare di stare al loro interno oppure occorre dare un taglio alla storia, perche' non potro' mai darle nulla di piu'". 

Il problema e' che pero' mi sono reso conto di essere oramai anch'io decisamente innamorato di lei, con quella forte infatuazione quasi da teenager che non so se si tradurra' mai in un amore piu' solido e maturo, ovviamente non posso saperlo ora, ma che e' coinvolgente e davvero difficile da affrontare in maniera razionale, al punto che non ho nessuna intenzione di rinunciare a lei per questo e che sempre piu' mi si sta facendo strada nella mia testa di rompere definitivamente il legame con mia moglie sebbene io continui a provare molto nei suoi confronti, frenato solo dai figli e dalle problematiche che deriverebbero nei loro confronti e per loro.

in questo momento quindi mi trovo davvero in difficolta' nel capire come proseguire, penso che sia ancora troppo "a caldo" per potervi ragionare serenamente, e che comunque sia anche se lo facessi NON sarebbe per andare a convivere con l'amante o simili, ma mi limiterei a vivere questa storia senza tante speranze "fino a che va, va", permettendomi pero' di viverla alla luce del sole, consapevole della possibilita' che il fuoco si spenga e che io mi ritrovi alla fine da solo.

La via che penso sia la piu' ragionevole e' quella di prendere tempo e vedere come evolve la cosa, perche' in questo momento sono davvero troppo coinvolto emotivamente per fare qualsiasi azione non lucida di cui potrei pentirmi, e quindi certamente agiro' in questo modo.

Mar

24

Lug

2018

Aggiornamento: sembra si sia arrivati a un equilibrio...

Sfogo di Avatar di sporaspora | Categoria: Altro

Come avevo previsto ampiamente la piccola fiammata sessuale di mia moglie e' rimasta tale: una piccola fiammata senza continuita' ne ripetizione.

Nonostante le promesse e le buone intenzioni manifestate, dopo quel giorno in cui dopo ere geologiche finalmente ha voluto fare sesso e in cui lo aveva fatto anche meglio del solito, alimentando in me qualche speranza, la sua carica si e' del tutto esaurita nuovamente ed e' tornata al solito vuoto cosmico da quel lato.

Nel frattempo la storia con l'amante e' proseguita, e siamo arrivati a una situazione in cui ho affittato un piccolo trilocale non lontano da dove abito ( circa a meta' strada tra casa mia e dell'amante ) in riva al mare che sto trasformando nella nostra "sala giochi attrezzata", ci vediamo regolarmente li quasi tutti i giorni, io mi occupo di pagare le spese di questo appartamento ( che usiamo solo per i nostri incontri, nessuno ci vive stabilmente ) e il mio supporto all'amante si e' ridotto, per sua richiesta, solo a qualche regalo che faccio io quando ne ho voglia ( piu' che altro in termini di qualche nuovo giocattolo ), al fatto che mi occupi io di tutte le spese per i nostri giochi e/o eventuali viaggi assieme ( cosa che faccio volentieri ), e per il resto le sto facendo mentorship per aiutarla ad emergere nella carriera che sta perseguendo nei quali io ho delle competenze affini e posso sicuramente aiutarla a emergere.

Mia moglie e' consapevole di quel che faccio pur non conoscendo i dettagli e non avendo mai incontrato l'amante, e in casa c'e' al momento un'atmosfera a volte forse un po' surreale ma nel complesso buona e tranquilla, anche sicuramente grazie al fatto che il mio umore e' decisamente migliorato negli ultimi mesi.

Al momento sembrerebbe che questo equilibrio trovato possa durare, ovviamente e' tutto da dimostrare, ma per il momento la situazione e' decisamente ok sotto tutti i punti di vista per me.

Gio

28

Giu

2018

La situazione diventa sempre piu' complessa...

Sfogo di Avatar di sporaspora | Categoria: Lussuria

Ora, sono certo che dopo questo sfogo anche chi ha dimostrato fino ad ora di "capire" la mia situazione e, seppur magari non condividendo le mie scelte, in qualche modo non criminalizzarmi per quel che sto combinando... anche questi cambieranno idea e mi daranno dello stronzo con tutta probabilita'... ma qui gli eventi si iniziano ad accavallare e diventre sempre piu' un casino.

In questi giorni sono successe due cose.

Prima parliamo di mia moglie. Come alcuni avevano previsto, sembrerebbe che abbia deciso di reagire e provare a "recuperarmi".

Ieri sera si e' avvicinata per la prima volta dopo anni lei a me, mi ha provocato, e abbiamo fatto sesso.

Nei suoi tanti taboo e limiti sotto il profilo sessuale devo pero' dire che e' stata sicuramente la volta che piu' si e' lasciata andare da quando la conosco in assoluto. E' stata una cosa decisamente migliore di tante altre, per la prima volta la ho vista arrivare a un vero orgasmo, decisamente piu' partecipativa di qualsiasi altra volta e ha persino fatto e mi ha permesso di fare cose che mai prima d'ora aveva fatto.

Il problema e' pero' che io oramai senso che ho "alzato l'asticella", e sebbene si sia dimostrata decisamente piu' "brava" di quanto non sia mai stata, oramai io non riesco piu' a farmelo bastare comunque. Al di la del fatto che io non possa escludere che si tratti di una fiammata temporanea e che se la seguissi in questa scelta lasciando l'amante e tornando esclusivamente da lei rischierei di trovarmi punto a capo in poco tempo, e al di la del fatto che quello che e' successo probabilmente da molti sarebbe considerato gia' una "scopata epica" per molti aspetti, io oramai sono arrivato a n livello di liberta' delle mie perversioni per cui riuscire a stare al mio passo e farmi sentire appagato e' qualcosa che non e' alla portata di tutte, e non so se mia moglie sarebbe mai in grado di arrivarci. E a me non basta piu', non riesco piu' a farmelo bastare.

Ma questo non e' tutto, c'e' di piu'. Gli eventi si stanno susseguendo rapidi e sempre piu' difficili da controllare, e temo che la cosa potrebbe precipitare presto se non riesco a darmi un freno.

Sempre ieri, prima dell'incredibile iniziativa presa da mia moglie, ho deciso che era arrivato il momento di confidarmi con qualcuno di fiducia che potesse ascoltare la mia situazione senza pregiudizi, e magari darmi qualche buon consiglio su come agire. Mi serviva un parere femminile.

C'e' una donna, della mia eta', che e' una carissima e fidatissima amica da molti anni, piu' di 20, con cui sono sempre rimasto in contatto. Una donna che mia moglie conosce, anche se non benissimo, e con cui ho sempre avuto uno stupendo rapporto di amicizia sincera, pur vivendo lei oggi molto distante da me.

Con questa donna 20 anni fa fummo anche molto vicini ad avere una storia che pero' per una serie di coincidenze di vita non esplose mai, e di fatto non andammo mai piu' in la dell'amicizia seppur da parte di entrambi c'era una chiara attrazione. Lei prosegui' con la sua vita, si sposo', io feci lo stesso, e rimanemmo ottimi amici, molto stretti e fidati, ma nulla piu'.

Ora questa donna e' divorziata e "libera" da alcuni anni. Ho scelto di chiedere consiglio a lei perche' mi fido moltissimo del suo parere ed e' una persona di cui mi fido profondamente e sinceramente.

Le ho raccontato il mio problema, le ho raccontato della mia amante, le ho insomma raccontato tutto, molto apertamente e in totale confidenza.

A quel punto ha scelto di aprirsi anche lei, dicendomi molto chiaramente quattro cose:

1- che avrebbe sempre voluto avere una storia con me, cosa che sapevamo entrambi ma che entrambi di tacito accordo non abbiamo mai discusso prima pur essendo cosa palese.
2- Che in quanto a perversioni sessuali... ha esattamente i miei stessi gusti, insomma, lei piace il bdsm, le piace essere legata, avremmo avuto insomma anche un'ottima intesa sessuale. 
3- e' full bisex, le piaciono anche le donne e ha sempre avuto la fantasia di provare un 3sum.
4- il suo matrimonio e' finito proprio perche' non c'era intesa sessuale con suo marito, che vedeva il sesso in maniera decisamente tradizionale e per lei "noioso".

Ora, come forse qualcuno potrebbe aver capito... ora il problema e' che ci siamo trovati catapultati nell'organizzazione, io, la mia amante e questa donna, di una vacanza sua nella citta' in cui vivo con il chiaro obiettivo di organizzare una settimana di sesso sfrenato a 3 in cui entrambe si sottometteranno a me in qualita' di "master" del gruppo. E io non sono riuscito a trattenermi e a frenarmi e di fatto ho gia' prenotato il suo volo per venirmi a trovare e un airbnb dove entrambe staranno per una settimana.

Insomma, e' come se avessi rotto l'ultimo taboo e non sia piu' in grado di frenare i miei istinti, ma non riesco a sentirmi ne in colpa ne a dire "meglio fermarsi", semplicemente tutto quel che voglio e' andare a fondo delle mie perversioni con queste due donne, e' piu' forte di me.

Dom

24

Giu

2018

colpo di scena: forse mi avvicino alla soluzione ideale

Sfogo di Avatar di sporaspora | Categoria: Lussuria

Siamo in vacanza, in viaggio lontano da casa.

Questa mattina mi sono svegliato poco prima di mia moglie, e vedendola che pian piano si stava svegliando spontaneamente le ho fatto un paio di innocentissime e del tutto senza nessun intento sessuale carezze, una piccola coccola completamente canonica, senza secondi fini.

Mia moglie ha reagito male, scostandosi da me e apparendo molto infastidita, al che non ho potuto fare a meno di dirle "ma nemmeno una carezza dolce mi permetti di farti? ma come puoi pretendere che io accetti questa situazione?"

Da li e' partita una lite piuttosto forte in cui mi sono sentito accusare di pensare solo al sesso, al che mi sono molto alterato ed e' ripartita la solita tiritera, questa volta pero' la sua rezione e' stata diversa e invece che il solito atteggiamento di scuse colpevoli lei si e' messa prima sulla difensiva e poi si e' atteggiata come se fosse per lei normale un rapporto marito e moglie senza sesso per anni.

Dopo aver sbollito la rabbia  e calmato gi animi, ho deciso che era arrivato il momento di mettere tutte le carte sul banco, e ho detto chiaramente a mia moglie che e' riuscita ad allontanarmi definitivamente, che se voleva vivere una vita asessuata ora l'accontentero', e infine le ho detto chiaramente "tanto oramai mi sono gia' trovato un'amante, e' gia' un mesetto che ti tradisco, speravo di poter risolvere con te e tornare alla fedelta' che tanto ho fatto per conservare in questi anni cedendo solo adesso dopo tutto questo tempo, ma che oramai e' tardi, che il dado e' tratto e che io non intendo piu' rinunciare alla mia vita sessuale per lei".

Le ho detto molto chiaramente che sta a lei decidere se vuole separarsi e divorziare, nel qual caso non avro' nessun problema a darle il 50% di tutto cio' che e' il mio patrimonio e l'insieme dei miei beni, e che in ogni caso garantisco sia il mantenimento dei figli che il suo benessere, ma che non intendo rinunciare a frequentare la mia amante che sta riuscendo a darmi tutto quel che lei mi ha negato in tanti anni.

Le ho anche detto che se non vuole divorziare puo' decidere di non farlo, nel qual caso vedra' finalmente un marito pienamente presente e sereno, molto piu' di quanto non fossi prima, e che tutto il resto della nostra vita NON cambiera', se non per il fatto che ci sara' una persona in piu' che comunque conoscera' e dovra' accettare come la mia "amica speciale" che con tutta probabilita' ci accompagnera' anche nelle prossime vacanze. Insomma, le ho detto chiaramente come stanno le cose e le ho offerto la possibilita' o di accettare la mia bigamia, vita da moglie e marito senza sesso con lei, sesso e amicizia con l'altra, oppure di chiudere il nostro matrimonio e ognuno per la sua strada.

Mia moglie mi ha detto che NON vuole divorziare ne separarsi, ovviamente e' sconvolta, ma pare decisa ad accettare la situazione di bigamia.

Le ho detto che non appena rientreremo a casa da queste vacanze conoscera' la mia amante, voglio un rapporto totalmente alla luce del sole.

Con mia estrema sorpresa ( ci speravo ovviamente, ma non avrei mai creduto che si potesse realizzare ), sembra che la mia storia si avvii verso la soluzione migliore possibile seconda solo a un risveglio ormonale di mia moglie, il quale oramai sono convinto non sia possibile.

Gio

14

Giu

2018

hoax o realta'?

Sfogo di Avatar di sporaspora | Categoria: Lussuria

Mi e' venuta voglia di aggiornare il mio sfogo originale solo perche' c'e' stata una piccola sorpresa ( non cosi' inaspettata, ma comunque degna di nota )

Dopo aver prospettato la possibilita' del tradimento in un contesto di un discorso estremamente serio e spiegate bene le mie ragioni, mia moglie ha deciso di andare da un medico per capire come mai della sua mancanza di desiderio, prospettando un problema biologico a cui io, sinceramente, credo poco.

Mi sembra comunque giusto darle questa possiblita', e quindi per ora mi sono mostrato d'accordo senza andare oltre, ma pretendendo che andare da un medico voglia dire andarci subito, non tra 3 mesi, non l'anno prossimo.

Nel frattempo ho deciso di comprare online qualche piccolo "giocattolo" online, nulla di impegnativo in termini di dimensioni o stranezza, una paio di cose discrete e non "spaventose", appena arrivano gliele regalero' a scatola chiusa dicendole solo qualcosa del tipo "se vuoi provare a risvegliare qualcosa in te da sola, senza il timore di avere me a farti pressione, usali, a tua discrezione" e vederne la reazione.

credo molto molto poco che tutto questo possa fare differenza alcuna, ma mi sembra comunque il modo piu' adeguato di muovermi in questa situazione, se poi dovessi sbagliarmi e ci dovesse essere un reale risveglio, tanto meglio, peggio di certo non puo' andare.

 

1

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti