Mar

12

Giu

2018

Vorrei tanto capirvi....

Sfogo di Avatar di redhood91redhood91 | Categoria: Altro

allora... lavoro a contatto con il pubblico da circa 11 anni. 
Io non vi capisco e non vi tollero più. 
Chiedete una cosa, ve la si porge, non la volete più, ma la prendete e poi non volete pagare. 
Vi si prepara l'ordine, manco il tempo di FARE LE COSE e urlate come scimmie allo zoo perchè non avete subito tutto pronto in tempo zero. 
Non salutate, manco scendesse Nostro Signore Gesù cristo a chiedervelo, no, il cliente non saluta... MAI!
MAI CONTENTI, .... mai... mai.... never and never and never....

Se uno si ferma a bere un bicchier d'acqua, pausa fisiologica bagno, giorno libero o ferie, ecco che arriva puntuale la frecciatina di qualche super simpaticone di turno " Ahhhhhhh, ma si batte la fiacca, qui, ehhhh?!?!?" ..... ehm... no, non si batte la fiacca, semplicemente sono in pausa/giorno libero/ferie, come tutte le persone normali. 
Al primo sbaglio --------> la seconda guerra mondiale, rispetto, è stato un tafferuglio tra condomini litigiosi. 

Il cliente ha sempre ragione.... va beh... ci sarebbe da scrivere una bibbia intera su questa roba, perchè mai sentita cosa più assurda e cretina di questa. 

per uno sbaglio dopo anni e anni e anni di servizio, vieni messo in croce. 
per anni e anni di servizio e di fatica, di tante ore non pagate, di tanto sudore e tanti mal di pancia.... tutto dato alla grazia divina e chi s'è visto s'è visto. 

E poi ci si stupisce per la depressione sul posto di lavoro... baaaahhhhh
Siamo proprio nell'epoca Maiunagioiasempre

4 commenti

Ma dici a me? Stai parlando con me?? (cit. De Niro)

Ognuno si faccia i clienti suoi: facciamo che non LI sopporti (i tuoi clienti), che c'entriamo noi?

Giàggià, lavorare al pubblico è una vera sfida al sistema nervoso. Quando il gioco si fa duro potresti pensare al povero Aziz, che tutti santi giorni si immmerge fino alla vita all'interno dello sfintere di un elefante (non so se rendo) ...è roba seria quella, mica bruscolini. :))

Avatar di BonusMalusBonusMalus alle 21:47 del 12-06-2018

Caro/a io ho il problema opposto: in qualunque esercizio commerciale saluto sempre con buongiorno/ buonasera, quando mi danno ciò che chiedo dico grazie, quando vado via arrivederci. Sono molto frequenti i casi in cui non ottengo risposta, o vengo trattata sgarbatamente ( c'è una alla salumeria del supermercato vicino casa che fa sempre il contrario di ciò che le chiedo, e non l'ho mai rimproverata). Il problema di fondo è che la gente sfoga il proprio malessere sugli altri, segnatamente, su quelli che non hanno abbastanza confidenza per fargli notare quanto siano meschini. Pensa a quanto sono poveri d'animo e insoddisfatti dalla vita, e ti sentirai meglio  

Avatar di SpleenSpleen alle 21:59 del 12-06-2018

Giusto, parliamo anche dei commessi acidi e meschini, par condicio!

Red, non c'è "da capire" secondo me. Come fa notare Spleen la gente è frustrata per i fatti suoi e non potendosi sfogare a casa o sul lavoro se la rifà coi baristi, con le commesse o con la parrucchiera, di sicuro non ce l'hanno con te - a meno che tu non sia un apatico pezzo di marmo che serve i clienti con sufficienza e gli lancia addosso piatti e tazzine!! XD

Semplicemente devi trovare il modo di estraniarti totalmente. come se tu fossi lì ma non sei lì, dai la cera toglia la cera, understand? 
Inoltre, senza nulla togliere alla tua bravura e professionalità, io non ho fatto il tuo lavoro (che è bello  stressante)  ma son stato al pubblico per anni, ho imparato che moltissimo dipende da come NOI ci si rapporta col pubblico fidati, salvo pochissime eccezioni di stronzi patentati a prescindere of course.

Avatar di BonusMalusBonusMalus alle 22:14 del 12-06-2018
LADRE E IGNORANTI

scrivo per raccontare una storia seria, squallida, incredibile e vera.

ho appena iniziato un percorso penale contro 2 persone che hanno spogliato mio padre di tutti i suoi averi, quando era anziano e disabile, e ho scoperto che mia madre e' complice di queste 2 ladre. messa alle strette, ha dato in escandescenze e mi ha minacciata di farmi fare un t.s.o., dopo che le ho sventolato sotto il naso le prove della sua colpevolezza.

non ho parole per decrivere la repulsione nei confronti di quella prostituta corrotta e decerebrata che mi ha dato la vita; mi auguro che nessun imbecille buonista mi scriva che "la mamma e' sempre la mamma"

Avatar di AnonimoAnonimo alle 08:21 del 13-06-2018

Inserisci nuovo

Inserisci un Titolo al commento:

Commento:*

Inserisci il codice antispam: CAPTCHA image
Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

0 VOTI

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti