Sab

11

Nov

2017

Non riesco più a stare in casa, nè al lavoro

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sento il bisogno di parlare con qualcuno, ma sono stanca di tediare i miei amici e il mio ragazzo, quindi scrivo qui. 

Ho 23 anni, lavoro da qualche anno oramai, sono abbastanza indipendente economicamente. Due anni fa ero la ragazza più felice del mondo: lavoro a tempo indeterminato, uno splendino ragazzo e una famiglia felice. Ho sempre vissuto con mia madre e mio padre. Ora le cose sono cambiate, alla grande. Lavoro nello stesso posto, e ho capito oramai da un pò quanto mi stia uccidendo dentro. Faccio un lavoro pesante, in magazzino, 40 gradi d'estate e 5 in inverno, ma a me è sempre piaciuto. Lo sforzo fisico mi ha sempre fatta sentire bene. Faccio 3, 4 ore in estate, e 13, 14 ore in inverno. Ci sono mesi dove per tre o quattro settimane non ho avuto un singolo giorno di riposo, arrivando a collezionare quasi 300 ore di lavoro mensile. Odio quel posto ora, odio che mi paghino poco, e odio che per i loro intrallazzi legali io sia stata costretta a firmare le dimissioni ed ad essere riassunta...con contratto a 6 mesi. 

Ma soprattutto odio il fatto che da poco si è trasferita mia nonna a casa con noi. Non la conosco, sono 23 anni che non mi caga ma ora è in difficoltà quindi dobbiamo tenercela. I miei litigano tutti i giorni, fra di loro, con me, da soli addirittura. Quando torno a casa dopo una giornata in un posto di lavoro che odio vengono da me, a litigare per qualsiasi cosa, a sputarsi veleno addosso a vicenda. Non mangio più. La cucina non posso usarla, mia madre è una persona vecchio stampo e la cucina è roba sua. Lei mio padre e mia nonna hanno una certa età, e ciò che mangiano loro non è mai abbastanza a saziare me. Quindi ho preso l'abitudine di mangiare un panino, uscire e mangiare qualcosa fuori. Non posso sedermi neanche a tavola con loro perchè c'è mia nonna (non ho capito cosa c'entri ma questo mi è stato detto) quindi sono costretta a mangiare in camera mia, non posso fumare più in casa se non in camera mia, anche se credo questo sia un bene. Non posso andare in bagno in certi orari perchè serve a lei, e ho il coprifuoco la sera perchè sennò lei pensa male. Quando sono a casa mi sveglio presto la mattina, mi chiudo in camera mia e lì devo stare, indesiderata, finchè non esco. Mi vogliono bene, lo so, ma non reggo più. Perchè non me ne vado? Mi hanno fregata. Mio padre ha comprato una macchina nel 2013, una macchina costosa. Me l'ha regalata. Me l'ha regalata perchè così, avrei dovuto pagarmela io e lui avrebbe potuto usarla comunque tranquillamente. Sette anni di finanziamento, vi lascio immaginare quanto sia incredibilmente pesante per me. Sette anni di finanziamento che mi costa quanto un affitto, perchè si è fatto fregare. Io ero piccola, avevo 19 anni e non capivo bene come funzionassero queste cose e non riuscii a dargli una mano. Per ora aspetto. Aspetto e basta, sopporto e basta. Almeno uscire di casa e vedere gli amici di sempre mi fa stare bene. Ancora qualche anno e avrò finito, così magari riuscirò a farmi la mia vita. Ma certi giorni da sopportare è dura.  

Tags: lavoro, odio, casa

8 commenti

Scusa ma l'auto sembra proprio una scusa. Che ci vuole a venderla, prenderne una piccolina ed avere così le risorse per acquisire la tua indipendenza? www.autoscout24.it e il gioco è fatto

Avatar di AnonimoAnonimo alle 17:49 del 12-11-2017

Vendi la macchina no. Col ricavato estingui il prestito oppure, meglio ancora utilizzi l'importo per andartene fuori dai coglioni.

Dici che i tuoi ti vogliono bene. Non lo so. A occhio e croce, perdonami, mi sembrano dei miserabili

Avatar di ColeridgeColeridge alle 00:11 del 13-11-2017
zero debiti inutili

leggi il titolo e capirai, spendere per un bene non durevole è da suicidio, vendila e vattene di casa...

comprati una utilitaria e fai la tua vita

un abbraccio 

Avatar di mrassimrassi alle 16:56 del 13-11-2017
Mi accodo

Vendi tutto e vola via! Mio marito ha subito un sopruso dello stesso tipo ma purtoppo ben peggiore da parte del padre, intestandogli una montagna di debiti che da qui a morire non potremo mai saldarci. Noi ci siamo sistemati, lavorando sodo e abbiamo tagliato i ponti, addio zavorre! Vivi la tua vita che è solo una e allontanati da chi npn ti fa vivere serena

Avatar di AnonimoAnonimo alle 17:36 del 13-11-2017

Ti ha regalato la macchina ma il finanziamento lo paghi tu?? Ammazza che regalo!!! Fammi capire hai dovuto dirgli anche grazie??? Rivenderla la vedo dura ragazzi perché sicuramente non le daranno mai la somma per ripagare il finanziamento....cazxo t ha fregato alla grande il tuo paparino... il tuo ragazzo non può darti una mano??? Comunque è palese che devi andartene da casa.

Avatar di dariodario alle 19:20 del 13-11-2017

Comunque informati su quanto ti.resta da pagare e vai dal concessionario , spiega la situazione e vedi cosa puoi fare.....

Avatar di dariodario alle 19:23 del 13-11-2017

beh considera che 4 anni ono già saldati 

Avatar di ColeridgeColeridge alle 19:25 del 13-11-2017

Fossi in te chiederei esplicitamente ai tuoi genitori il motivo per cui non puoi sederti a tavola, mi sembra la cosa più assurda, assieme alla storia del bagno.

Poi, ignorerei le inutili paturnie di tua nonna, alla fine è fortunata non essere stata sbattuta in un ospizio, essere anziana non le da il diritto di sfracassare le palle e sovvertire la vita alla gente e il rispetto non lo si da a prescindere, se non hai avuto rapporti con questa donna prima di oggi un motivo c'è.

per il resto ti auguro di potertene andare al più presto.

Per curiosità, insoldoni quanto ti manca da pagare?

ps: se i  tuoi genitori ti volessero davvero bene non ti farebbero mangiare in camera tua e ti costringerebbero a cenare fuori perchè loro mangiano molto poco 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 12:21 del 14-11-2017

Inserisci nuovo commento



Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

0 VOTI

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti