Sab

02

Lug

2016

la rabbia non va via

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Dopo 1 anno da ciò che mi è successo nutro ancora una fortissima rabbia e voglia di vendetta.
Vi racconto.Avevo una migliore amica, ma una di quelle che sa tutto di te, che viene in bagno con te quando fai i tuoi bisogni , pur d star con te!
Io mi trasferii in un'altra città per motivi di lavoro e dopo un paio d'anni, vedendola disoccupata, le dissi di venire a vivere con me e le avrei fatto avere un lavoro nel mio stesso ufficio. 
Dove lavoravo, il mio capo , aveva sempre avuto atteggiamenti ambigui verso me, fin troppo, quasi ossessivi, nutriva qualcosa per me ma essendo molto più grande di me io lo vedevo solo come un padre o un grande fratello e mi fidavo di lui. Un giorno mi regalò anche un bracciale da €150 , cosi dal nulla, solo perchè sapeva che mi piaceva. Quando gli chiesi di dare un lavoro alla mia amica inizialmente disse si per accontentarmi, ma vedendo la mia amica un po grossetta non faceva altro che prenderla in giro, alle sue spalle ovvio, non la voleva in quanto fosse bruttina! Ed io li a difenderla fin quando le feci avere il lavoro. Le insegnai tutto, ormai io lei e il capo eravamo un trio in quell'ufficio dove tutto funzionava perfettamente grazie alla nostra dedizione. 
Quando io mi fidanzai , non cito tutte le ingiustizie che il mio capo iniziò a fare contro me (chissa perche, gelosia?!) , la mia migliore amica vedeva a cosa stavo andando in contro. Insomma un giorno la mia amica "bruttina e grassa" (come lui la definiva) e il capo, imrpovvisamente si innamorarono e iniziarono una relazione !!!!!!! Cosi io non avevo solo il capo contro adesso, anche la mia migliore amica che pur di non perdere tutti i privilegi che aveva essendo la fidanzata segreta del capo , si mise contro me!!!!!!!!Il loro scopo? Buttarmi fuori dall'ufficio. Dopo mesi e mesi, esausta andrai dal capo della compagnia e per vendetta raccontai di questa relazione e di tutto quello che stavo passando... Il capo della compagnia non fece nulla, io era solo un'impiegata e preferiva perdere me piu tosto che il mio capo ..  Me ne fecero passare cosi tante che entrai quasi in depressione , avevo una sorta di paura di quest'uomo che iniziò a spiarmi e mettermi in situazioni molto difficili per farmi arrendere. Me lo ritrovavo in casa nonostante la mia migliore sapesse che io lo temevo, mi vedeva piangere per paura. Capitava anche che passavo le nottate in macchina pur di non rientrare a casa e incontrarlo. Sapendo il passato di quest'uomo, uomo violento, che aveva gia picchiato donne e lo definisse quasi normale, ormai avevo paura di cosa fosse capace di fare alla gente che non gli piaceva. Ovviamente io chiusi sia con lui che con lei, entrai in depressione per aver perso tutto il lavoro che mi ero costruita negli anni e lasciai la città. 
Lei sta ancora con lui, che le paga macchina, motore, casa, privilegi lavorativi... e in cambio lei fa la sua schiava! Sono proprio innamorati. Tanto che lei non torna al suo paese da quasi un anno... Lui uomo possessivo.

Morale : dopo un po sono uscita dalla mia fase di depressione, tornai nella stessa città, trovai lavoro in un altro ufficio e ricominciai la mia vita. Adesso sono felice e non li ho mai piu rivisti.
Tuttavia nutro ancora una forte rabbia verso loro, li odio davvero tanto. Li detesto , una rabbia incredibile. Il mio ragazzo dice che dovrei dimenticare e vivere piu tranquilla. Ma non ce la faccio. Li odio , mi hanno distrutta . Spero ogni giorno che gli accada il peggio. So che è brutta come cosa, ma se morissero non proverei nessun dispiacere. Mi hanno uccisa metaforicamente in quel periodo e ora LI ODIO.

PS il bracciale di €150 me lo son tenuta, fanculo almeno ho ottenuto qualcosa!!!

Tags: lavoro, ex

7 commenti

che amica. non ho altre parole per ora. devo digerire questo racconto.

minkia, storia pesa.

Avatar di OldJoeOldJoe alle 20:47 del 02-07-2016

Non dimenticherai mai quello che ti hanno fatto, ma ti auguro di trovare la tranquillità e serenitá che ti hanno tolto.

Brutta esperienza davvero 

 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 21:29 del 02-07-2016

Proverai sempre rabbia verso di loro, ma se ci pensi, hai gia` avuto la tua vendetta: hai accanto una persona che ami e che ti ama e hai un nuovo lavoro; loro hanno solo una relazione di ripiego per entrambi.

Una cosa pero` ho trovato agghiacciante e non riesco a non scriverlo: tu andavi in bagno in presenza della tua amica e viceversa?

Avatar di InquietaMenteInquietaMente alle 10:39 del 03-07-2016

agghiacciante

tu andavi in bagno in presenza della tua amica e viceversa?

LOL

 

 

Avatar di OldJoeOldJoe alle 10:55 del 03-07-2016

Ierisera pensai un po' a questa storia.

Mi sembra che la successione degli avvenimenti sia chiarissima.

Soggetti coinvolti:

1 - il Signor Melma: è il boss ed è un gentleman

2 - la lavorarice: all'inizio oggetto delle attenzioni del Signor Melma, diventa il terzo incomodo dopo avergli presentato la migliore amica

3 -  la migliore amica: persona di spiccata moralità e lealtà è anche lei oggetto delle attenzioni del Signor Melma, ma inizialmente viene denigrata e definita "bruttina e grassa". Si inkazza e decide di fargli cambiare idea con un pompìno rimbecillente, dopodiché si innamora perdutamente di lui: è l'uomo della sua vita. Ne è sicura dopo una settimana di pasti caldi 2 volte al giorno.

-----------------

Parlando seriamente, Autrice, dopo che i due si sono messi assieme sei diventata il terzo incomodo. Avresti fatto meglio ad andartene subito, invece hai tentato di resistere e ti hanno asfaltato. E' chiaro che ogni volta che ti vedevano gli ricordavi quanto fossero stronzi. La mia conclusione è che poteva anche andarti peggio.

Saluti.

 

Avatar di OldJoeOldJoe alle 11:43 del 03-07-2016

oldgiò bello ma perché non partecipi al concorso dei racconti nuovi? secondo me vinci ti prometto che non ti freco il premio se mi dici io non partecipo, giuro ti do pure 5. Da me ce nè stato uno scaduto ma sai quanti puoi andare ad arraccontare le tue racconti. Ma hai penzato prima o dopo il pallone dell'italia quel racconto? ma io non ho capito il pompino rimbecillente e mi intimido? Cioé ha fatto a lui la cosa sessuale perché si era arrabbiata che lui era cattivo ma poi ha penzato che era buono?A me mi piace proprio quando una ragà fa il coso sessuale con la bocca a me. Mi faccio la pugnetta la sera per l'erricordo e poi ci scrivo il racconto nuovo. A me però il pallone non mi piace. Cioé oldgiò a quella lanno messa la catrame sopra che ha dato l'ordine alla mafia il boss melma e tu hai detto che poteva andare più peggio? A me mi sa proprio che tu ti sbagli oldgiò...ma non é che sei u po trollo sessuale pure tu?ti tengo docchio fratellogiò

geny

Avatar di AnonimoAnonimo alle 12:36 del 03-07-2016

ahaah Oldjoe hai trasformato la mia storia tragica in una commedia tanto che se la vedo dal tuo punto di vista adesso mi ci faccio solo una gran risata!!!! 

Eh si , andavo in bagno in sua presenza, dopo 8 anni di amicizia si diventa come sorelle, ma mi sa che fu proprio un'amicizia buttata nel cesso!

Avatar di AnonimoAnonimo alle 21:55 del 03-07-2016

Inserisci nuovo commento



Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

3.00

1 VOTO

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti