Dom

09

Giu

2019

Non ce la faccio più da troppo tempo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Mio padre è morto quando avevo 8 anni e adesso ne ho 14. Sono quasi 6 mesi che sono fidanzata con un ragazzo stupendo. Mamma L ha conosciuto e all inizio mi ha detto che era davvero bello gli faceva complimenti in continuazione, anche per le cose che faceva, insomma lo adorava. Adesso è un brutto periodo: io e lei stiamo litigando, ma non come le altre volte. Mi sta rendendo la vita impossibile e non so più come fare. Le avevo chiesto di poter andare alla festa del paese del mio ragazzo e all inizio lei aveva detto di sì. La festa comincia domani. Oggi le ho ricordato di dire a un suo amico di venirmi poi a prendere la sera (ne avevamo già parlato e lei mi aveva già detto che non c’era problema ma ho voluto ricordarglielo). Da lì ha cominciato a infuriarsi con me. Mi ha detto che non potevo andare, che aveva vergogna a chiedere favori, che il mio ragazzo mi aveva fatto diventare stupida (non è la prima volta che me lo dice) e che sta facendo schifo, mi ha gridato contro che aveva una figlia stupida e mi sono messa a piangere. La cosa che mi ha fatto rimanere più male era che lei ha sempre fatto così: mi promette cose, mi ci fa credere e poi all ultimoi dice di no. È sempre stato così ma ora mi sono seccata. Le sono sempre venuta incontro anche se lei dice di no. Sono andata ad aiutarla al lavoro, vado bene a scuola (per lei), non fumo non bevo non mi faccio canne e sono ancora vergine al contrario di molte mie amiche. Tutto questo io lo faccio per lei. E lei come mi ringrazia? Minacciandomi di dire tutto a mio nonno (che non vuole che mi fidanzi a quest età) e di farmi ammazzare da lui (spero non nel vero senso della parola). Ma io penso, non faccio niente di male, non vedo niente di sbagliato ad avere un fidanzato, non ci stiamo mica andando a sposare!!! Cosa c’è che non va in me? Perché lei fa così e le altre mamme no? Che ho fatto di male per meritarmi tutto questo? Sto seriamente pensando di scappare di casa, non ce la faccio più a stare così, a piangere dalla mattina alla sera. Grazie per chi avrà un attimo per me❤️

2 commenti

Esperienza mia

Mia madre é sempre stata di mentalità all'antica. Qualunque cosa facessi non andava bene. Come te anch'io mi sono sempre comportata bene (niente fumo ecc..) letteralmente casa e chiesa. 19 anni ho avuto il mio primo moroso ufficiale, ovviamente lui non le andava bene. Oltre a questo si aggiungevano svariati giochetti psicologici e ricatti. Mi faceva imbestialire perché quando esplodevo lei faceva la parte della vittima facendomi passare per una figlia perfida.

 

Detto ció il mio comportamento é stato questo: 1.cercavo di passare il maggior numero di ore possibili fuori casa (l'università e il doposcuola al liceo hanno aiutato parecchio); 2.ho deciso di non prendermela: é stato estremamente difficile ma col tempo ho imparato a filtrare i comportamenti di mia madre e a lasciarmi scivolare addosso le cattiverie senza vendicarmi; 3.ho raggiunto un "equilibrio di coscienza" nel senso che cercavo di accontantare mia madre e al tempo stesso di accontentare me stessa, es: qualunque ora tornassi a casa alla sera per lei era troppo tardi, ho autonomamente stabilito il coprifuoco a mezzanotte (litigavamo comunque ma almeno ero sicura di sentirmi nel giusto) ; non voleva che dormissi fuori casa se il mio ragazzo era presente, nella versione ufficiale il mio ragazzo non era mai presente (perché sapevo che la mia era una relazione seria... Poi me lo son anche sposato sto poveruomo) ecc...

La parola chiave é equilibrio. Io dovevo abitare li con lei, quindi non mi potevo permettere di vivere male o perennemente nell'ansia di fare qualcosa di sbagliato. Sei giovane, fai molta attenzione al punto 3 perché fraintenderlo é facile. Mi sembra di aver capito che sei una brava ragazza con la testa sulle spalle, non vendicarti scappando di casa, peggiorerai la situazione (oppure cambierà per una settimana ma poi tornerà tutto come prima...a me é successo così), non raccontare bugie troppo grandi (perché poi dimenticarsele o essere sgamati é un attimo, solo il minimo per respirare), ragiona sempre. Trova qualcuno (di adulto possibilmente) con cui sfogarti e scambiare un parere (io avevo mia sorella... Ma lei é 21 anni più grande di me).

Ora di parlo da mamma. Mi dispiace molto che tu stia vivendo una situazione così. Sappi che comunque a 14 anni sei in piena fase di ribellione. Tua madre, anche se si comporta in questo modo, ti vuole un bene dell'anima e vuole fare di tutto perché tu non ti faccia male. Cerca sempre di ascoltarla, cercate di parlare e di confrontarvi (se si puó) prima di comportarti come ho fatto io... Perché sinceramente... Per me non é stato risolutivo vivere così, sono solo riuscita a sopportare la vita in famiglia.

Se hai volontà di parlarle ma non riesci, puoi anche chiedere al tuo medico di base di indicarti un consultorio familiare. 

Avatar di RoxambraRoxambra alle 23:15 del 09-06-2019
Ti capisco

Anch'io mi sono trovata in una situazione simile alla tua d'adolescente. Come diceva la persona del commento prima: prova a trovare un equilibrio. Le madri possono essere un inferno in terra. Adesso anch'io incomincio ad avere le prime preoccupazioni con un figlio quasi adolescente, ma io penso di non avere una scopa nel cul* come mia madre e spero che mi andrà bene. Anche se mio figlio spara ca***e ogni due per tre e dice parolacce di cui nemmeno lui sa il significato. :/

Beata giovinezza ^^ 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 23:01 del 12-06-2019

Inserisci nuovo commento



Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

0 VOTI

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti