Mer

15

Mag

2019

La spigolosità

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Oggi, dopo l'ennesima batosta da una ragazza, ho capito che nella vita sarò destinato a morire da solo come un cane. Mi sono reso conto che tra me e il gentil sesso non funzionerà mai perché sono troppo spigoloso. Perché devo sempre criticare ogni cosa? Perché così scontroso? Per quale motivo sono così? Eppure sono dell'avviso che ognuno ha i suoi gusti nella vita, che tutti siamo diversi dagli altri. Non sono io anche colui al quale non si può criticare nulla perché vado in collera? Sinceramente mi faccio quasi schifo. E non biasimo nessuno per le sfanculate che ho avuto. Vorrei poter davvero cambiare il mio pessimo carattere, ma ricasco negli stessi errori. Vorrei avere un consiglio su come migliorarmi dal punto di vista dell'empatia. Ragazzi la spigolosità è una brutta cosa e mi auguro che non facciate la mia stessa fine. 

12 commenti

l'empatia  non si impara è una cosa innata.

per una donna un tipo come te è difficile, ci prova all'inizio

ma poi molla tutto per amor di stessa 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 18:32 del 15-05-2019

Forse è il fatto che nella vita sono stato trattato male dalle persone che reputavo mie amiche ad avermi fatto sviluppare il carattere che ho ora. Infatti mi dico sempre di non farmi mettere i piedi più in testa da nessuno. Ed è qui il mio sbaglio. Io esco il sabato sera, le ho comunque le amicizie tra i maschi. Ma quando si tratta di donne è diverso. Non puoi permetterti di ironizzare su nulla ed è un errore banale quanto fatale. E ci ricasco sempre. Forse sarebbe meglio andare da uno psicologo. 

Avatar di PepPep alle 18:42 del 15-05-2019

Ti piace praticare il giudizio, in pratica collocarti in una posizione più elevata rispetto agli altri. Non sei messo bene, ma puoi contare sull'ottima compagnia della maggior parte degli umani.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 18:43 del 15-05-2019

Hai ragione. Dovrei guardare dentro me stesso. 

Avatar di PepPep alle 18:51 del 15-05-2019

Pep guarda che il tuo metterti in discussione e aver capito l'errore ti colloca in una posizione ottimale, molti non si scomodano a capire da dove arriva il problema e passano la vita nel ruolo di vittime degli altri. Comincia a non fare quello che non vorresti fosse fatto a te, comuncia a cercare di capire veramente la persona che hai di fronte e perchè si comporta in un determinato modo, vedrai che il cercare di capire questo perchè ti permetterà di non giudicarla ma di entrare in empatia con lei. E non buttarti giù! 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 19:16 del 15-05-2019

Io invece non sono spigoloso, anzi, tutt’altro: sono stato paragonato a un rubino, sono stato definito una “benedizione”, per poi essere rifiutato perché “il tempo è prezioso” e considerato “sacrificabile rispetto a un altro, perché se l’altro fosse stato sacrificato gli avrebbe fatto più male mentre io, essendo considerato “eccezionale”, l’avrei presa sportivamente. Mondo boia.

Avatar di OelOel alle 19:40 del 15-05-2019

Via, Oel, ti ha raccontato una bella cazzata. Non pensarci più.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 19:55 del 15-05-2019

Quando ti capiterà di essere in compagnia di una ragazza che ti piace tanto ma veramente tanto e che sei sicuro di essere almeno un pochino ricambiato allora la cosa migliore da fare sarà: dirglielo. Dirglielo subito che hai quel carattere, che forse rovinerai tutto perché sei fatto così e non pensi abbastanza in fretta... Insomma farle capire che tu sei consapevole e allo stesso tempo vittima di te stesso. Metterai le mani avanti abbassandoti per poi non doverla perdere per forza quando uscirai con una delle tue sparate. Tranquillo: anch'io ho un carattere di merda, ma sono riuscita in questo modo a farmi voler bene. In bocca al lupo

Avatar di AnonimoAnonimo alle 20:06 del 15-05-2019

Al penultimo commento: si il mio problema è stato non riuscire a capire gli altri, tuttavia anche io faccio fatica a farmi capire ed è una mia colpa. La prossima volta cerco di trarne insegnamento. L'unica cosa che mi fa stare giù di morale è che sembra di averla persa. Ed è un peccato perchè, ad un primo approccio le avevo fatto colpo. Poi mi ha conosciuto per il pessimo soggetto che sono. Spero che mi dia la possibilità di chiarire e darmi una seconda chance, anche se la vedo difficile. 

Avatar di PepPep alle 20:09 del 15-05-2019

Ultimo commento: secondo me è meglio che non dico nulla, altrinenti partono prevenute e non danno nemmeno la possibilità di farsi conoscere. Preferisco giocarmela, ma me la sono sempre giocata male per tutte la stupidaggini che caccio dalla bocca. Oggi è stata la goccia che ha fatto traboccare il vaso e cercherò di sforzarmi ad essere una persona migliore. 

Avatar di PepPep alle 20:14 del 15-05-2019

Parti dal presupposto che è un enorme e colossale stronzata quella del "chi nasce tondo muore tondo" ed è abbastanza normale che ricadi nei medesimi errori, tutto questo è un meccanismo psicologico ben consolidato, chiamato autosabotaggio.

In  altre parole, la tua spigolosità è comunque una zona di comfort per la parte incoscia del tuo cervello, cambiare questo aspetto e migliorare come persona significa mettersi in gioco, uscire fuori la tua zona comfort e questo ad una parte del tuo cervello non piace e giù di li con pensieri del tipo "sono fatto così", "non posso cambiare", "per me non c'è speranza", ecco in quel preciso istante la parte più profonda della tua mente ti sta sabotando.

Impara a riconoscere questi momenti e persevera, ricorda, qualunque cosa vuoi ottenere dalla vita richiede impegno, tanto impegno e dedizione 

Avatar di SetantaSetanta alle 10:10 del 16-05-2019

Non devi migliorarti. Hai mai sentito di un cactus che vuole migliorarsi per diventare un girasole? Non esiste! Ognuno ha molti lati,che non sono migliorabili, al contrario di quanto dicono tutti: non d è niente da migliorare! Si tratta piuttosto di usare i propri lati negli ambiti giusti. Ti faccio un esempio: sei spigoloso? Benissimo, allora probabilmente saresti un ottimo avvocato, e guai a perdere quel tuo lato. E'un esempio naturalmente, ma per dire che si tratta solo di non usare ad esempio la stessa caratteristica nei sentimenti, dove ad esempio serve più indulgenza e comprensione ed empatia per creare un vero legame profondo e duraturo. Ognuno di noi ha vari lati, e la perfezione la trova quando ogni lato lo colloca nella sfera giusta. Invece quelli chiamati errori sono semplicemente un puzzle sbagliato tra un proprio lato E L ambito a cui viene applicato. Insomma non devi migliorare niente, devi usare questo lato nel modo e nel luogo giusto, vedrai che una volta"sfogato", per gli altri ambiti quali i sentimenti, ti resterà a quel punto la dolcezza, come un guerriero che ha già usato la propria lancia in battaglia e rientrato a casa la posa fuori sull uscio. A che serve la lancia davanti a un bel caminetto acceso? Forza, un bacione

Avatar di AnonimoAnonimo alle 15:10 del 26-05-2019

Inserisci nuovo commento



Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

0 VOTI

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti