Mar

29

Ago

2017

Problema con il mio compagno

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Io e il mio compagno stiamo insieme da 7 anni e da circa un anno abbiamo messo su casa e da pochi mesi conviviamo. Abbiamo entrambi 28 anni.

La relazione come tutte ha avuto i suoi alti e bassi ma sostanzialmente non è mai mancato rispetto e dialogo tuttavia credo ci sia una carenza di PASSIONE che forse è l'elemento essenziale di ogni relazione.
La convivenza a livello pratico sta andando bene, ci troviamo bene e ci siamo organizzati alla perfezione a parte qualche normale battibecco su pulizie o similari ma ci siamo sempre trovati e chiariti su tutti i fronti. 

Io mi sono un pò spenta nel corso degli anni, specie dopo una crisi avvenuta 5 anni fa, in un momento di particolare tensione il mio compagno ha avuto un periodo di disfunzione erettile che tra varie litigate, orgoglio e negazione da parte di lui fino alla decisione di sentire un esperto è durata un anno, cioè un anno senza rapporti sessuali, io ho aspettato pazientemente, tante volte sono sbottata va bene, ma quando ho visto che finalmente aveva deciso di intraprendere un percorso con un esperto l'ho sempre sostenuto. Però da quel giorno non ho più vissuto in modo normale la sessualità ed ho sempre avuto paura ad ogni rapporto di poter fare qualcosa di sbagliato e di rivivere quel brutto periodo: ne ha risentito molto la mia libido in generale ed hai miei occhi ha perso l'immagine forte dell'uomo per lasciare spazio ad un immagine fragile e delicata come il cristallo, cosa decisamente poco eccitante.

Dopo alcuni anni di tranquillità credo che siamo ricaduti nel tunnel, stesso copione, una defiance (fa niente), due defiance (fa niente)... scarso dialogo da parte sua, poi è venuto il terrore anche a me, iniziano le litigate, la paura di avvicinarsi ed ora sono due mesi che ci ritroviamo come 5 anni fa, io attraversata da mille dubbi: paura di non piacergli più o addirittura di non essergli mai piaciuta neanche prima (ho molta poca autostima di me stessa) ma negli anni non mi sono lasciata andare anzi, cerco sempre di migliorarmi, ho perso 10 kg, non sono da biancheria intima sexy (ma neanche lui, dice che tanto va tolta...) ma cerco di essere sempre in ordine con depilazione e tutto. 

 Ho pensato anche che possa essere in realtà gay (sospetti senza alcun fondamento a parte la defiance) come nelle migliori pellicole tragicomiche, non siamo delle migliori coppie passionali durante il fidanzamento lo facevamo una volta alla settimana quando c'era la disponibilità di casa libera, mi pareva poco ma mi stava tutto sommato bene, io pensavo che per lui invece fosse poco e che con la convivenza saremmo "espolosi" e invece no... PER NULLA.

 So che il periodo non è dei migliori, la casa, nuove abitudini, nuove situazioni, le spese e tutto causano stress (ma siamo fortunati, non abbiamo debiti con nessuno!!!) ma lo vedo così debole e così "succube" degli eventi, se ad ogni preoccupazione mi cade così cosa facciamo? In questa situazione sto soffrendo molto anche io, non mi sento più donna, non mi sento sexy, non mi sento desiderata, circolo vizioso che non fa che aumentare la mia poca autostima. Ho paura di aver scelto l'uomo sbagliato ed ora è "troppo tardi", più volte con gentilezza ho cercato di fargli capire che vorrei vederlo un pò più duro, altre volte abbiamo litigato di brutto e per suscitare reazioni l'ho provocato dicendogli in faccia cose sicuramente brutte...

L'altra sera sembrava tutto deciso, tutto "pronto" mi sveglia mentre già sonnecchiavo e poi finisce in nulla. E' frustrante... 

 Insomma non so più che pesci pigliare... (ma tanto pesci qui non ne prendo a priori, ok scusate il sarcasmo, ma mi rimane solo quello).

 Accetto consigli e critiche da chiunque, tanto di questo problema non posso parlare con nessuno, se non con sconosciuti. 

15 commenti

ti capisco perfettamente

Il mio per motivi di salute non ha mai voglia. Preferisce masturbarsi in solitaria. Quando ce la facciamo, ci mette un'eternità a venire (e deve farlo in un modo che per me é sgradevole).

Riesce raramente a venire dentro, mentre io vorrei un figlio (anche lui, ma solo a parole...).

Insomma, sarà la salute, sará il suo pisellino poco cooperativo, sará che ormai é fissato su se stesso e sui suoi 1000 bisogni di malaticcio, a me sta passando la voglia. Quando ci siamo messi insieme era un uomo forte, sensuale, roba che mi eccitavo anche solo a guardarlo. Ora faccio fatica, come te, a vedere qualcosa di diverso di un delicato cristallo da trattare con estrema cautela.

Ti posso consigliare solo una cosa. Dagli 2 mesi. Poi mollalo e cerca altro. Ma veloce anche. Io ho 34 anni,anni ormai per me é tardi, non riuscirei a trovare un altro uomo con cui fare un figlio. Ma tu ancora hai tempo, puoi farcela. (E non andare troppo per il sottile: se vuoi un figlio e trovi uomini che tentennano, non esitare a incastrarli).

Pensa sempre prima a te stessa, che tanto alla fine della vita nessuno di dice “grazie che sei stata corretta e hai messo il bene degli altri prima del tuo“.

Ascolta una cretina, davvero.  

Avatar di AnonimoAnonimo alle 11:00 del 29-08-2017

(E non andare troppo per il sottile: se vuoi un figlio e trovi uomini che tentennano, non esitare a incastrarli).

E poi si biasimano gli uomini che mollano certe furbette.

Andate a compravi una fiala di sperma in una banca del seme, o fatevi scopare nel cesso di una discoteca da una di cui non conoscete il nome, tanto l'obiettivo non è costruire una famiglia ma solo sfornare un pargolo che sarà chiamato a sopperire a tutte le vostre frustrazione e mancanze. 

“grazie che sei stata corretta e hai messo il bene degli altri prima del tuo“.

si dovrebbe almeno mettere il bene dei figli davanti al proprio. Una donna che si mettere incinta con l'incastro per me sarà e rimarrà sempre una poveretta. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 12:57 del 29-08-2017

Si, ma la sfogante non ha espresso il desiderio di avere figli, il suo problema è un altro. Non credo siate più compatibili come coppia, il fatto che siate così giovani e abbiate già avuto due crisi da questo punto di vista...non siete amanti, alla fine stare con lui è come avere un semplice coinquilino. Sul perchè non ti desideri più possiamo fare così tante teorie: forse ha sempre avuto un altro orientamento, non lo ecciti più, preferisce fare da solo perchè è più facile e perchè si sente oppresso dalle tue aspettative, ha l'amante, si vergogna di avere problemi erettili e si è chiuso a riccio, l'abitudine...Potremmo analizzare tutti gli scenari possibili, ma penso che in definitiva se rimani con lui dovrai rinunciare per sempre a vivere la sessualità come vorresti; lui avrebbe potuto provare a venirti incontro e soddisfarti in altri modi, ma non l'ha fatto perchè evidentemente non lo ritiene necessario. Quindi è dura perchè in fondo gli vuoi bene e avete costruito qualcosa insieme, ma se fossi in te lo lascerei.

Avatar di KintsugiKintsugi alle 13:45 del 29-08-2017

Cioè la tua autostima dipende dal suo pene? dai....

Avatar di IntrastaxIntrastax alle 14:34 del 29-08-2017

non vedo nulla di buono all'orizzonte

aggiungo purtroppo

senza tanti engioi questa volta 

Avatar di acerbisacerbis alle 14:41 del 29-08-2017

Potreste tornare dal medico ma credo che questa volta non funzionerebbe perché ho paura tu abbia ormai perso la stima.  la sua fragilità resterà indelebile nella tua mente. Purtroppo non ho consigli perché da qualsiasi lato la guardi ce sofferenza. Un abbraccio.

 

Avatar di dariodario alle 14:51 del 29-08-2017

La prima anonima ha fatto tombola: se ha 34 anni pensi davvero che non puoi più trovare un uomo con cui fare figli, vuol dire che FORSE è il caso che tu ti faccia domande su te stessa. Anche se il primo accenno di risposta che dai non fa presupporre tante belle cose: addirittura proporre di incastrare un uomo? Sei seria??? Ti prego, dimmi che stai trollando!

Intrastax, rimarresti sorpreso da quanto può buttare giù la tua autostima pensare che la persona che ami non ti desidera sessualmente. è una faccenda bella pesantina da digerire!

Avatar di CriseideCriseide alle 15:02 del 29-08-2017

Ah, ho pubblicato dimenticandomi di aggiungere: autrice, io quoto Kintsugi al 100%.

Chi te lo fa fare di sacrificarti così?

Avatar di CriseideCriseide alle 15:03 del 29-08-2017

Incastrare O_o ho letto bene?? Oh Gesù d'amore acceso! Ancora a sti livelli siamo!

Altro che tombola Crise, a me ha fatto popo schifus :D

Quoto anch'io KintsugA, nel senso di kintsugi femmina eh non ci confondiamo, se fosse omo kintsugo.  

Avatar di BonusMalusBonusMalus alle 15:27 del 29-08-2017

Ricordo quando un.mio.amico mi racconto di una che mentre stava venendo lei lo intrappolo' chiudendogli fortissimo le gambe dietro la schiena...... oggi come allora mi sembra così assurdo!!!

Avatar di dariodario alle 15:37 del 29-08-2017
Sono l'autrice

Allora faccciamo un attimo il punto:

Per ora non ho desiderio di maternità quindi come avete  ben letto tutti non ho citato l'argomento perché attualmente non di mio interesse, ma non nascondo che ci ho pensato: se continua ad avere problemi di questo genere e scelgo di stargli accanto automaticamente la maternità mi sembra difficoltosa. Mi dissocio da ogni discorso lurido di incastramenti vari ed eventuali.

Per  Intrastax: no, la mia autostima non dipende dal suo pene ma per mie ragioni personali è già bassa di suo, sapere che potrebbe dipendere da una mia scarsa attraenza mi butta ulteriormente giù.

 Per chi si aggrega con kintsugi: lasciarlo potrebbe essere una delle scelte più dolorose della vita, sono una persona positiva e spero sempre che il problema che ha è risolvibile, in quanto non ha problemi di meccanica (tutte le visite sono ok e nei 4 anni trascorsi tranquillamente i rapporti sessuali sono stati nella norma e con una normalissima erezione) quindi non ci sono problemi "fisici" o patologie che mi fanno pensare il peggio.

 Lui è una persona molto molto emotiva purtroppo, quindi temo che davvero sia un circolo vizioso, ma la terapia psicologica all'epoca l'aveva aiutato molto, altrimenti non sarei a scrivere qui dopo 5 anni.

Non so cosa dire... purtroppo la situazione è complessa ed io non posso fare altro che aspettare ancora un pò, ma non molto e vedere se da parte sua c'è davvero la volontà di cambiare atteggiamento e di essere più forte e propositivo nella vita in generale... altrimenti si che devo prendere la strada che mi avete consigliato tutti voi, non voglio finire a tradire una persona che amo e rispetto da così tanti anni, preferisco mettere un punto. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 15:53 del 29-08-2017

sfogante a 28 anni dovrebbe mangiarti almeno una volta al giorno , forse non e' l'uomo giusto per te' , 28 anni , non sei innamorata , cosa aspetti a cercartene un altro ?

Avatar di BorromeoBorromeo alle 16:25 del 29-08-2017

Ricordo quando un.mio.amico mi racconto di una che mentre stava venendo lei lo intrappolo' chiudendogli fortissimo le gambe dietro la schiena...... oggi come allora mi sembra così assurdo!!!

la presa del ragno

già citata in altro sfogo...

tutte le donne del sito hanno voluto la descrizione tecnica. 

ci fu una standing ovation per me, ricordate?

Avatar di OldJoeOldJoe alle 16:53 del 29-08-2017

Old sei grandissimo , io non la ricordo , bellissima era " la chiusa "

Avatar di BorromeoBorromeo alle 17:11 del 29-08-2017

Anonima delle 11:00 oltre che cretina sei una gran farabutta e sai nei confronti di chi? Di un eventuale figlio più che del coglione che vuoi incastrare. Fortuna sia che non riesci ad avere figli, un disgraziato in meno in giro

Avatar di AnonimoAnonimo alle 18:31 del 29-08-2017

Inserisci nuovo

Inserisci un Titolo al commento:

Commento:*

Inserisci il codice antispam: CAPTCHA image
Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

0 VOTI

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti