Gio

14

Mag

2015

dolore

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sto male, mi sento un mano che mi sta scavando nello stomaco; sono senza forze, sento che devo svenire, sento che devo vomitare, devo piangere, voglio sparire, voglio morire.

Mi hai lasciato così facilmente, senza motivo; come al solito non riesco a capire, quelle belle parole fino a ieri come possono legarsi all'oggi? le mie possono, le tue no!

Un peso, un'altro peso che mi preme il petto, ormai non respiro più. 

E lo dicevo io che mi sento come un fiore che la gente coglie, se lo prende con se, e poi si stanca e lo getta via.

Dicevo io che la gente deve starmi lontano; invece no, non lo fa; capisce, ma non lo fa. 

Meglio l'apatia e la castità, meglio di tutto. 

Non credo più a niente ormai.

Non ne vale la pena continuare e soppravvivere ancora al dolore. 

Basta!

43 commenti

Non sei un fiore,ma una persona... non farti gettare via dagli altri, è finita, è così, soffri pure ma prima o poi ricorda che dovrai reagire!

Avatar di Cherryred85Cherryred85 alle 16:40 del 14-05-2015
autore

No, cherry no! sono stanco di dover reagire continuamente.

non trovo pace. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 16:49 del 14-05-2015

eddai, non pensare che non ci sia più speranza
ti è successo quello che non ritenevi possibile... 

Avatar di farnightfarnight alle 17:11 del 14-05-2015

- In questa atmosfera entre-nous, allora, vecchio mio confidente, prima di unirci agli altri, a quelli che si trovano dovunque, compresi, sicuro, i fanatici di mezz’età che insistono a volerci scaraventare sulla luna, i Vagabondi del Dharma, i fabbricanti di sigarette con filtro per intellettuali, il Beat e lo Sciattone e il Petulante, i fedeli di culti scelti, tutti gli eccelsi esperti che sanno così ben considerarci sull’uso dei nostri poveri, piccoli organi sessuali, tutti i giovani barbuti, orgogliosi illetterati, cultori del Folk-song che non sanno suonare la chitarra, sicari dello Zen, esteti dell’Anonima Teddy-boys che torcendo il loro non illuminato naso guardano dall’alto in basso questo splendido pianeta dove (vi prego di non interrompermi) dimorarono Kilroy, Gesù Cristo e Shakespeare – prima di unirci a tutti costoro, ti chiedo in privato, mio vecchio amico (scusa, ma lo chiedo proprio a te), di accettare questo semplice bouquet di parentesi appena sbocciate: (((())))

Alzate l’architrave, carpentieri e Seymour. Introduzione di J.D. Salinger

Avatar di AnonimoAnonimo alle 18:45 del 14-05-2015

chi? cosa? come? perchè ti devono stare lontano?

Và che se la gente ti constringe non và bene, oppure hai un bella sfiga e incroci esseri mitologici metà corpo da uomo (o donna) e testa di cazzo.

Avatar di VperVendemmiaVperVendemmia alle 19:08 del 14-05-2015

puoi biasimare una persona per averti lasciato per non essersi trovata bene con te?

puoi biasimare te stesso per non essere la persona adatta a lei?

puoi biasimare le parole dette fino a ieri dette nell'incertezza?

puoi biasimare te stesso per non aver capito cosa c'era dietro le parole?

non saprei cosa dirti, sei il primo che incontro che soffre per amore!

fai un sorriso, anche fasullo! pagherei per la tua sofferenza post-amore, vuol dire comunque aver vissuto! siine (ma si scrive così??) felice, perchè quando sarai vecchio sarà uno dei tuoi ricordi più preziosi, che tu lo voglia o no!e usa quello che è successo per imparare, se ti trovi sempre punto e a capo c'è qualcosa che non va!

Avatar di sgambettosgambetto alle 19:20 del 14-05-2015
autore

@anonimo 18:45; non ho capito la tua citazione.

@vpervendemmia;mi dovevano stare lontano perchè soffro una gran solitudine e non mi fido mai, e va allegramente sempre a rotoli, ormai è una pantomimia.

incontro anche brave persone, ma mi va di sfiga lo stesso.

@sgambetto; purtroppo è stato un amore non espresso fino in fondo, azzoppato e poi decapitato che non ha potuto maturare e vivere; che adesso non so cosa farci.

se mi trovo sempre a punto e a capo è perchè sbaglio a provarci e credere ancora. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 00:30 del 15-05-2015

No? No?

Perché l'alternativa a reagire quale sarebbe? Piangere in eterno su un amore che non ti è stati corrisposto?  Ti re di conto? Magari qualcun altro, da un'altra parte, in un altro posto, sta aspettando uno come te. E tu, dopo essere stato deluso, ti butti via, si, sei tu a buttarti via arrendendoti. La vita è tua, non sua, lei può averti scartato, ma non gli appartenevi, puoi continuare da solo, non hai bisogno di una persona che non ha avuti rispetto dei tuoi sentimenti e che da un giorno all'altro ha cambiato bandiera, quelle persone non servono a nessuno! 

Avatar di Cherryred85Cherryred85 alle 08:23 del 15-05-2015
autore

@cherry, sono stanco e non mi fido più di nessuno, già mi é stato diff fidarmi questa volta.

va sempre a finire nello stessi modo, sempre col "non è colpa tua" "é andata così" "mi sono sbagliata".

lei è una persona stupenda, ormai avevo quasi solo lei, vedevo un futuro con lei a fare tutte le esperienze che parlavamo continuamente.

e poi mi sono innamorato, non è che si sfugge da questo.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 09:35 del 15-05-2015

Forse sbagli ad affidare la tua felicità a terze persone, la propria felicità non dovrebbe mai dipendere dagli altri

Avatar di sorgentesorgente alle 10:18 del 15-05-2015
autore

@sorgente, infatti dovevo restarmene da solo come mi ero perfettamente abituato.

con le persone non si può mai sapere, io non sono così, perché gli altri sí?

Avatar di AnonimoAnonimo alle 10:23 del 15-05-2015

No, mi hai fraintesa. Non dico che si debba stare da soli, non sarebbe vita. Dico che la nostra ragione di felicità non deve essere la persona amata. Prima di lei, devi essere felice da solo, devi stare bene con te stesso e sentirti emotivamente libero e indipendente. Quando la tua vita è 'a posto' allora puoi pensare di aggiugere una persona per condividere la felicità. Ma se non la hai già di tuo la felicità, cosa condividi? Poi non so, da quanto tempo stavate insieme? Se ti va di dirlo

Avatar di sorgentesorgente alle 10:55 del 15-05-2015
autore

@sorgente, non ti ho fraintesa, sono io che appunto stavo bene da solo escludendo (in realtà ero escluso) dagli altri.

tante cose mie non sono vita.

era una storia con difficoltà cominciata da poco e vissuta pochissimo a causa di queste difficoltà.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 11:18 del 15-05-2015

Quello che hai vissuto, gli attimi di felicità, neppure quelli valgono la sofferenza di ora?

Davvero è meglio vivere una non vita, pur di non soffrire?

Avatar di Cherryred85Cherryred85 alle 11:39 del 15-05-2015
autore

@cherry, il dolore e la frustrazione sono più dei bei momenti.

soffro di meno, e almeno così saprei che é colpa mia.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 11:49 del 15-05-2015

Soffri, piangi, crogiolati nel tuo dolore, fallo è un tuo diritto è umano è ciò che serve alla tua mente, al tuo cuore e alla tua anima. Se non soffrissi, significherebbe che di lei non te n'è mai importato nulla, invece tu hai amato, e amare significa anche fidarsi.

Prenditi il tuo tempo, poi rimettiti in piedi, guarda indietro e fai tesoro dei momenti belli, anche se sono pochi, capirai che lei non voleva farti del male, cosa preferivi che rimanesse con te anche se si è resa conto che non eri quello giusto?

Poi, dopo aver fatto questo, comincia a guardare avanti, avrai un'esperienza in più da ricordare, saparai di aver amato ed essere stato amato. Tra qualche tempo, sarai pronto per accogliere nel cuore qualcun'altra, ma non fare discorsi "ora non fi derò più" etc etc.

Dai tempo al tuo corpo di riprendersi, eri innamorato, sei innamorato, devi darti il tempo di purgarti da questo sentimento tanto bello quanto crudele, ma poi bisogno sempre ricominciare. Se fai un incidente in auto cosa fai non guidi più? No, fai tesoro di ciò che è accaduto, fai anche un mea culpa su ciò che hai sbagliato e poi ti rimetti al volante e parti, perchè la vita è un viaggio e l'amore da parte di esso.

Datti tempo, ognuno ha le sue tempistiche di ripresa, se hai amato molto ti ci vorrà più tempo, ma un giorno, se sarai intelligente, ti ricorderai di lei con un sorriso e ne conserverai il ricordo in una angolo del tuo cuore. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 14:41 del 15-05-2015
autore

@anonimo; facile dire cosa si deve fare.

Avrei preferito che facesse molta roba diversamente, che tante cose non le avesse dette; facile poi rimangiarsi tutto e voler chiudere così.

Non voglio più nessuna, mica sono scemo, già lo sono stato troppo.

Si può interrompere un viaggio.

eggià devo essere intelligente; fregato e intellgente. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 15:15 del 15-05-2015

sinceramente,mi dispiace molto per te :(

Avatar di CopyCatCopyCat alle 15:39 del 15-05-2015

@autore. Non credo di aver scritto che è facile. Tu sei libero di gestire la tua vita (il tuo viaggio) come meglio credi. Ma lasciami dire una cosa, non dare la colpa a questa persona che ha avuto solo il torto di essere onesta e lasciarti, cosa pretendevi che rimanesse con te per compassione? Non possiamo pretendere che sia le altre persone a renderci felici e tutto il resto, devi trovare da sola la tua strada che magari ti condurrà dalla persona giusta. 

Oppure, continua a piangerti addosso per sempre, ma è davvero un grave spreco. E non sei fregato, lei non ti ha fregato e non hai neanche mal riposto la tua fiducia, semplicemente le storie finiscono, forse chidevi fin troppo da una storia d'amore, l'amore è un bellissimo sentimento ma non fa miracoli.

Per quel che vale, stammi bene. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 15:42 del 15-05-2015

"anonimo"(notare le virgolette) non sei figlio unico vero?

Avatar di sgambettosgambetto alle 16:06 del 15-05-2015

Per quel che vale stammi bene?! Bel commiato.

non mescoliamo l'amore con "le storie" , l'amore non finisce. Al contrario delle "storie". Peccato che in ogni "storia"in genere, c'è chi ama e chi sta vivendo una storia...che dovrebbe, quindi, evitare di dire/fare/promettere/illudere.

Avatar di Cherryred85Cherryred85 alle 16:15 del 15-05-2015

E scusate se non mi faccio i caz* miei, ma a certo argomenti ci tengo molto.

Avatar di Cherryred85Cherryred85 alle 16:16 del 15-05-2015
autore

@anonimo/a 15:42; scrivi cose troppe scontate, dai troppo per scontato, non sai come sono andate le cose.

che l'amore (soppratutto quando sono io che amo) non faccia miracoli me l'ero già accorto. 

come se si trovassero dietro l'angolo persone che ci vogliono (forse per te è così, ma per me non lo è mai stato, e a quanto pare non lo è stato nemmeno molto questa volta).

e in più non è che si ama ogni volta, cioè, almeno per me è una cosa seria. 

stammi bene anche te. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 16:16 del 15-05-2015

@autore. Il fatto che siano scontate non significa che non abbiano un fondo di verità. Cosa ti ho detto di tnato sbagliato. Ti ho detto che il tuo dolore è normale, hai diritto a soffrirne ma poi dovrai ricominciare, ma da ciò che scrivi non ne hai al minima intenzione.

Se però tu ritieni di poter vivere in maniera soddisfacente perseguendo la tua filosofia di vita buon per te. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 16:25 del 15-05-2015
autore

@anonimo/a; non si può forzare una "guarigione" così, non siamo tutti uguali.

io se voglio veramente bene e mi piace una, magari mi piace e ci rimango intrappolato anche per anni, senza nemmeno pensarla continuamente o incontrarla.

A me ne piace una, e solo a lei voglio; le altre nemmeno le vedo. 

Credi che non mi piacerebbe voltare pagina il prima possibile? credi che non mi piacerebbe andare con una e farmi togliere la solitudine almeno per qualche minuto?

Sto parlando di amore, no di cotte e frequentazioni tappabuchi.

Non è la mia filosofia, è la realtà in cui vivo che mi costringe così. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 16:37 del 15-05-2015

@autore. Allora lo vedi che non hai compreso le mie parole, eppure credevo di essere stata chiara. Non ho parlato di forzare, ho parlato di prenderti i tuoi tempi, ho detto anche che ognuno di noi ci mette tempo a metabolizzare la fine di una storia, non ti ho dettoneanche di andare in un bar e consolarti tra le cosce di qualcun'altra (per alcuni funziona per te di sicuro no). Ho detto che ci vuole TEMPO. Adesso vedi tutto nero, di certo è una ferita fresca la tua, ma non puoi continuare così in eterno e vedrai che tra qualche settimana starai meglio, tra qualche mese ancor di più. Ora è un pensiero fisso, con il tempo sarà solo un ricordo.

La realtà in cui viviamo o la percezione di essa non ci costringe a fare nulla se non vogliamo.

Dimmi, tu vuoi essere felice un giorno? Immagino di si, come tutti ecco, ma quella felicità al devi trovare in te stesso, i tuoi vuoti li devi colmare da te, perchè nessuno è la redenzione di qualcun altro. Non puoi essere felice in relazione al fatto se hai o meno una donna accanto.

Hai subito una bella botta, leccati le ferite per tutto il tempo che vuoi, ma non puoi rimanerci sotto a vita, vivendo nel ricordo e amando qualcuno che non ti vuole e neanche ti voleva far soffrire, anche se tu soffri, perchè non c'è un modo indolore per troncare.

 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 17:29 del 15-05-2015
autore

@anonimo; dai per scontato che si guarisce, settimane? mesi? seeee! dai per scontato che qualcunaltro ci voglia.

non è la prima volta che mi son dovuto leccare le ferite, avoglia ancora le ferite che mi devono guarire, e non perchè mi innamoravo appena mi giravo.

Anche se volessi andare in un bar a consolarmi fra le cosce di una tipa non beccherei nulla, quindi manco quello posso fare. 

Quando ero solo senza certi pensieri e sentimenti stavo meglio di adesso, quindi non è con una donna che mi sentivo a posto (visto che sono stato pressocchè sempre solo).

cmq, chi sei? 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 23:06 del 15-05-2015

che frase è mai questa, non sarai mica un narcisista patologico?

Avatar di AnonimoAnonimo alle 08:05 del 16-05-2015
autore

a quale frase ti riferisci? perchè ho chiesto chi sei? mi sembri molto presa da questo sfogo, e molto presente, che magari sei una che già gira sul sito (sempre se anche 08.05 è l'anonimo precedente).

Non mi è mai stato diagnosticato, ma non lo esludo che posso esserlo. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 10:41 del 16-05-2015

@autore.

Sono l'anonima e detto per inciso, non sono io che ho scritto il commento alle 8:05.

Detto questo.

1) chi sono? Sono anonima, mai stata iscritta, non mi interessa, proprio come te. Mi piace il sito e mi piace lasciare un commento sotto sfoghi un pochino più seri, il tuo rientra in questa categoria secondo me. 

2)Perchè sono presa da questo sfogo? Non è che sono presa da questo sfogo è che per mia grande sfortuna sono dotata di un empatia smisurata, e sempre per mia sfortuna ho avuto accanto a me persone che si sono trovate nella tua situazione, anzi, in una situazione peggiore della tua visto che di mezzo c'erano convivenze di lustri e case acquistate. 

Non do per scontato che si guarisce, io so che si guarisce, il tempo lenisce tutte le ferite ma bisogna metterci impegno, la vita non può finire, non puoi smettere di vivere, di far battere il tuo cuore, ho scritto settimane, mesi ma pensavo che tu arrivassi a capire che potebbero volersi pure anni.

Ora non mi sembra il caso di spiegarti la chimica dell'amore, di cosa ci accade a livello fisiologico e neura quando ci innamoriamo, mi sembrerebe di togliere poesia (anche se secondo me rende tutto magnifico, un pò come quando Keiths si lamentò del fatto che uno scienziato, ora non ricordo chi, spiegò l'arcobaleno e lui disse che gli aveva tolto la poesia).

Ora, ripeto, vedi tutto nero, da ciò scrivi mi sembra di intuire che sei una persona abbastanza pessimista, di certo avrai le tue ragioni, non voglio di certo insinuare che il tuo sia un atteggiamento voluto, ma dei riprendere la tua vita, o costruirtene una.

L'abrutimento è una conseguenza logica dopo la fine di una storia, di certo cosa fai? Smetti di studiare (se studi), smetti di lavorare (se lavori, io non so manco quanti anni hai e non è importante per quello che devo dirti, che sto cercando di dirti).

Ho parlato di tempo, devi essere tu a stabilire quanto tempo. Un giorno ti alzerai la mattina e magari scorpi che ti seri rotto le palle di starci male e inzierai a sorridere e reagire, prima forzatamente, poi sempre più spontaneamente.

Insomma, devi metterci del tuo, andesso non ti va, ma un giorno forse, anzi lo spero.

E per quanto riguarda l'andare nei bar a consolarsi con del semplice e puro sesso (pure qui, dovrei aprire una parentesi su cosa accade prima, durante e dopo l'orgasmo, ma soprassedo e non voglio annoiarti) ho già detto che non credo tu sia il tipo, o almeno a istinto mi sembri così. Il fatto che se pure ci andassi non beccheresti dipende sempre dall'atteggiamento oltre che dall'aspetto, se ci vai mogio mogio ovvio che nessuna ti si avvicinerà, oppure dovresti pregare di incontrare qualche samaritana che ti porta a letto per darti la tua dose di felicità, poi però staresti di nuovo male, sfortunatamente ancora in giro non si vendono pastiglie in cui ci sono le stesse sostanze che l'organismo secerne durante il rapporto sessuale e l'orgasmo (o meglio, non sono informata al riguardo, dovrei farlo però)

 

Detto, questo, credo che ti saluterò, io volevo solo dirti che ti comprendo anche se non ti conosco e che tutto questo dolore passerà con il tempo e con tutto il tuo impegno.

Ultima cosa, qualcuno più su ha detto che fuori c'è una ragazza giusta per te, io non so dirti se la incontrerai, quello che ti dico è che devi imparare ad essere felice e soddisfatto anche da solo, e per felice non intendo necessariamente essere l'anima della festa etc etc. C'è gente che magari è più cupa (secondo gli standard, che poi chi avrà stabilito questi standard solo l'universo lo sà), magari poco loquace, timida ma che ha comunque famiglia, figli, lavoro una fidanzata, insomma una vita.

Insomma là fuori ci sarà la tua metà della mela ma nel frattempo devi fare in modo di non mandare in malora la tua di metà.

Ciao.

 

 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 11:49 del 16-05-2015
autore

La mia era curiosità, non è che mi sono messo sulla difensiva o mi sono mostrato infastidito dal tuo "attaccamento" allo sfogo (anzi, mi ha fatto piacere).Per quanto riguarda chimiche o ormoni sesso/innamoramento qualcosa ne so. Mi piace come argomenti. Quello che hai scritto è tutto giusto, forse non me lo sento mio perchè sono fatalista. Non conosco la storia di keiths e l'arcobaleno(non so nemmeno chi sia).cmq grazie. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 14:01 del 16-05-2015

@autore.

Allora, chiedo venia, perchè, me tapina, ho sbagliato a scrivere il nome del poeta che è Keats e lo scienziato a cui mi riferivo era Newton (come ho potuto dimenticarlo!). Quando Newton spiegò l'arcobaleno, Keats manifestò tutto il suo disappunto scrivendoci una poesia che si intitola "Lamia". Ovviamente ci fu anche chi disse il contrario, ovvero che las cienza dovrebbe inspirare dei poemi.

Tralasciando questo, cerca, per quanto possibile di non essere fatalista, il destino non esiste non c'è qualcuno che ha già stabilito come deve andare la tua vita, sei tu che scrivi giorno per giorno. L'universo non ce l'ha con te, sei una persona molto sensibile, probabilmente (spero vivamente di essere in errore) non hai nessuno che ti ascolti, nessuno che possa capirti o abbia voglia di farlo. Però, sappi che nella vita si può cambiare.

Un giorno ti innamorerai di nuovo, perchè l'amore è inesauribile, hai ancora amore da dare, hai ancora la capacità di innamorarti. Per adesso ami qualcuno che non ti ama più, che magari senza volerti ferire ti ha detto delle cose e ti ha illuso o ti sei lasciato illudere, ma forse mentre lo diceva in quel momento era vero, reale non erano solo parole, anche se io alle parole preferisco i gesti. Quindi, secondo me l'amore tra due persone può finire, quel legame può spezzarsi, ma la capacità di amare non si esaurisce mai. Altrimenti sarebbe come dire che possiamo amare solo un unica persona e che se quella persona ci lasciasse o morisse non potremmo più amare con la stessa intensità.

E te lo ripeto, adesso non è tempo, ora è il momento delle lacrime, ma spero che tu abbia vicino qualcuno comento opportuno, quando osservandoti e ti vedrà ancora abbattuto, ti infonderà un pò di forza per per rialzarti. Ma dovrai mettercelo tu l'impegno, perchè nessuno salva nessuno, ma ognuno salva te stesso.

Non aver paura di aprirti, di amare. Aver paura di amare è come rifiutarsi di vivere per paura di morire, disse Jim Morrison.

Magari impara a capire di chi puoi fidarti, impara a non farti ferire da chi non ti capisce e non vergognarti mai di come sei, sii fiero di essere uan persona sensibile che non ha paura di mostrarsi tale, in giro vedo molta gente e leggo anche molti commenti che se ben decrifrati rivelano che in realtà dietro si nasconde grande sensibilità, solo che per timore si preferisce nascondersi dentro un armatura, facendo sfoggio di una forza che finisce per risultare finta.

 

Ciao. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 16:21 del 16-05-2015
autore

Grazie per la precisazione.

Non credo ald estino, ma credo molto al condizionamento dal caso; e anche se non c'è già un destino scritto, è il caso che decide molto.

In tempi recenti qualcuno (cioè pochissimissimi) che mi capisca o almeno ci provi l'ho trovato, una era (è) appunto lei.

Non credo molto  alla questione amore inesauribile/capacità di innamorarsi, poi con le delusioni si spegne una parte di noi, che diventa sempre più debole e scoraggiata, e magari poi anche soffocata dalla stanchezza e la disillusione; o almeno per me è così.

Non ho mai avuto problemi a mostrarmi per quello che sono, ciò non significa che essere me stesso mi renda sazio e felice.

ciao e ancora grazie. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 19:08 del 16-05-2015

Caro Anonimo, ti capisco più di quanto tu possa credere. E, anche se ora non vedi via di uscita, anche se le parole di incoraggiamento suonano vuote, banali e rimbalzano sul tuo cuore incancrenito, la voglia di vivere che non pensi di avere lavorerà per te. Uscirà piano piano fuori anche quando non lo vorrai, anche quando starai crogiolandoti nel tuo dolore e nell'idea che hai di umanità. Dapprima timidamente, e subito ricacciata indietro, poi sempre più frequentemente e incontenibile. Anche se non pensiamo di averla, è quella che ci fa andare avanti nonostante tutto, fino al prossimo barlume di felicità.

E tu, di voglia di vivere, ne hai tanta.

Avatar di logicalogica alle 17:01 del 17-05-2015
autore

Cmq siamo riusciti a riprenderci, stiamo cercando di recuperare la fiducia reciproca, e poi ci vogliamo tanto bene.

@logica; belle e giustissime parole. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 18:31 del 17-05-2015

@autore. Sono sempre l'anonima "scassapalle". Non so perchè sono tornata per vedere se tu avessi scritto qualcosa e a sorpresa trovo un tuo commento dove dici che vi siete ripresi, deduco che state insieme.

Se così fosse, non posso che augurarvi il meglio, ma credo che tu debba anche lavorare molto su te stesso, l'amore, come ti dicevo può essere qualcosa di meraviglioso, un'energia che può darti la forza e lo sprint per avere quel cambiamento che possa farti guardare il mondo con rinnovata positività, infondo tu ami questa persona e lei si merita di avere accanto un uomo che le dia amore e sicurezza. Non basare la tua felicità su di lei, trova altre cose oltre a lei, la tua vita deve essere piena e gioiosa, devi guardare positivo sempre (questa parte non è facile, io ci ho messo anni per capire che se un ondo non può essere domata può essere cavalcata e che bisogna sempre guardare a ciò che si ha anzichè a ciò che non si ha, altrimenti si sminuisce il valore di ciò che possediamo) così che poi potrai condividerle con questa persona così speciale da aver fatto breccia in un cuore che si era rassegnato a non amare, che pensava che non meritasse amore e aveva paura di esso.

Prendetevi cura l'uno dell'altra e soprattutto prenditi cura di te.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 20:08 del 17-05-2015

Logica, cara :-********

Avatar di Cherryred85Cherryred85 alle 21:56 del 17-05-2015
autore

@anonima auto-definita "scassapalle" (che scassapalle non è).

giusto tutto quello che hai scritto.

di lavori su di me ne sto facendo vari, e lei mi sta aiutando.

e te come stai? 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 12:30 del 18-05-2015

@autore.

Come sto? Io cavalco le onde, sempre!

E' bellissimo avere accanto qualcuno che crede in noi vero?

Sono certa che tu ce la farai a superare tutte le tue incertezze.

Ancora tantissimi auguri che a me leggere di gente innamorata da sempre piacere. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 14:03 del 18-05-2015
autore

Bello avere qualcuno che ci da fiducia, che crede in noi, e si vuole mettere in gioco con noi.

anche a me piacciono le parole degli innamorati. 

alla prox allora! 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 20:25 del 18-05-2015

-alla prox allora! 
sì ma magari per altre ragioni, eh?

Avatar di farnightfarnight alle 23:02 del 04-06-2015
autore

@farnight; si spera situazioni e ragioni positive, sì.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 15:10 del 05-06-2015

...che devi anche procurarti

Avatar di farnightfarnight alle 19:02 del 20-06-2015

Inserisci nuovo commento



Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

7.00

1 VOTO

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti