Sab

03

Mag

2014

Quando le parole non servono...

Sfogo di Avatar di stellina25stellina25 | Categoria: Altro

Avrei voluto mettermi a piangere forte, ma non potevo. Non avevo più l’età per versare lacrime, avevo fatto troppe esperienze.
Esiste anche questo al mondo, la tristezza di non poter piangere a calde lacrime. È una di quelle cose che non si può spiegare a nessuno, e anche se si potesse, nessuno la capirebbe. Una volta, avevo provato a esprimerla a parole. Ma non ne avevo trovata una che potesse esprimere il mio sentimento ad altri, anzi nemmeno a me stesso, così avevo rinunciato. E avevo chiuso sia le mie parole sia il mio cuore. La tristezza troppo profonda non può prendere la forma delle lacrime.

 Haruki Murakami

Ecco come mi sento...esattamente così

11 commenti

eggià

Avatar di RorschachRorschach alle 16:18 del 03-05-2014

Un plauso per aver citato il maestro Murakami. Purtroppo tutti dobbiamo sentirsi così, prima o poi.

Avatar di CorvacciaCorvaccia alle 16:42 del 03-05-2014

Forse perchè siamo così abituati al dolore che ormai non ci fa più niente.

Avatar di DaxterDaxter alle 18:46 del 03-05-2014

Vorrei tanto passasse questa sensazione, ma più vado avanti e più il tutto peggiora. Sì Murakami mi piace moltissimo!

Avatar di stellina25stellina25 alle 19:02 del 03-05-2014

I dolori leggeri concedono di parlare, i grandi dolori rendono muti. (seneca)

Avatar di RorschachRorschach alle 19:13 del 03-05-2014

Cia va",suca qua' un po' di energia.ne ho cosi' tanta che illuminerei una citta intera.sucaaaaaaaaaa.su su che la vita e' bella in tutte le sue angolazioni :) 

Avatar di vaiserenovaisereno alle 19:15 del 03-05-2014

@ioenrico hai ragione

Avatar di stellina25stellina25 alle 19:31 del 03-05-2014

Attingi? 

Avatar di vaiserenovaisereno alle 19:45 del 03-05-2014

Be',che dire che dire.effettivamente ho un attimo abbondato.pace e bene

Avatar di vaiserenovaisereno alle 19:59 del 03-05-2014

stellina. ti capisco.

un dolore assordante.  Ci rende più diffile il reagire, il comprendere, l'elaborare e imparare e conviverci.  forse il tempo e tanta pazienza.

ti abbraccio.

Avatar di sandra veronabissandra veronabis alle 20:34 del 03-05-2014

è qualcosa che và oltre le lacrime trattenute o il parlare per sfogarsi.

è come custodire degli elefanti nelle cuccie x cani ma non poterli fare nemmeno uscire.

è come nuotare controcorrente.

è doversi scollegare dalla propria mente dal proprio cuore e poi dalla realtà.

Avatar di RorschachRorschach alle 21:05 del 03-05-2014

Inserisci nuovo commento



Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

0 VOTI

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti