Mer

16

Ott

2019

Ma è normale

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Che provi fastidio ed irritazione quando rientra mio marito da lavoro? Anche questa sera ero tranquilla e di ottimo umore, lo sapevo che sarebbe tornato, ma quando ha varcato la soglia di casa avrei avuto voglia di uscire io. Mi sento sollevata quando non c'è, tra di noi non ci sono tensioni forti o litigi Continui, però quando sono da sola sto nettamente meglio, anche se la gestione della famiglia (figli, cane, casa, lavoro ) e più complicata se lui non c'è. Se c'è qualche psicologo nel gruppo, potrebbe dirmi come risolvere questa situazione? Grazie e cordialità a tutti 

16 commenti

Lo strizzacervelli non c'è, qui ci sono i pazienti del reparto neuropsichiatria.

PS: Bellissimi i discorsi che cominciano col ma.

Ma se tu dovessi risponderti da sola che risposta ti daresti? 

E' normale secondo te? 

Facciamo un indovinello. 

Parola di 6 lettere: Ti sta sulle palle però ti serve. Comincia con la M.

Di chi stiamo parlando? 

 

Avatar di OldJoeOldJoe alle 22:29 del 16-10-2019
Ciao OldJoe

Mi aspettavo un tuo commento pungente, del resto sono spesso così le tue risposte. Mio marito non "mi serve" come dici tu. Ho solo chiesto se può essere normale provare fastidio per una persona che vive accanto a me ogni giorno. Ma venendo a te, perché sei così sgodevole? Non dirmi che pure te sei nel club degli insoddisfatti

Avatar di AmarantoAmaranto alle 22:37 del 16-10-2019

Ma Amaranto, o cche tu dici? Te l'aspettavi, ti contraddici.

Avatar di OldJoeOldJoe alle 22:50 del 16-10-2019
Hai sbagliato sito

Vai su alfemminile

Avatar di AnonimoAnonimo alle 23:21 del 16-10-2019
Ma è normale che provi fastidio ed irritazione quando rientra mio marito da lavoro?

Certo che è normale. Fa parte della biologia femminile: dopo la riproduzione spesso il maschio diventa inutile e viene allontanato se non ucciso. Il tuo fastidio per la dua presenza viene oltremodo amplificato dal fatto che la sua compagnia sia resa necessaria dalla gestione degli impegni quotidiani. 

Soluzione? Dopo il prossimo accoppiamento divoralo e poi trovati un servo eunuco che si palesi a te solo al suono del campanellino.

Avatar di SoldatojokerSoldatojoker alle 08:15 del 17-10-2019

Autrice non sono psicologo ma credo di poter dire che se non ci sono tensioni o litigi tra voi ma t infastidisce la sola sua presenza, tuo marito ti sta letteralmente sul cazzo!!  È come avere in casa il vicino di casa che sebbene stia zitto e pulisca il vialetto... Oh a pelle mi sta sui coglioniiii!  Se t infastidisce averlo in giro per casa chissà nel letto!! Oppure dorme sul suo tappetino? 

Avatar di dariodario alle 08:29 del 17-10-2019

@soldatojoker capisco l'ironia ma secondo me tua moglie ti ha traumatizzato. Voglio tranquillizzarti ed affermare che fortunatamente questa sindrome dell'ape regina che tu sciorini così spesso, non vale per tutto il genere femminile. La maggior parte delle donne, continuano ad amare il proprio uomo dopo aver avuto figli  e non hanno l'intenzione di disfarsene. Se l'amore finisce, perché può finire e per un' infinità di motivi, non è per quello. Non dico che non ci siano donne problematiche ma sono appunto, problematiche. Ci sono in natura una varietà infinita di specie monogame. Non esistono soltanto le api regine, per fortuna!

@sfogante non sopporti la presenza di tuo marito perché ti sei abituata alla libertà di fare in casa quello che vuoi, come e quando vuoi e la sua presenza ti intralcia e ti infastidisce. A mio parere non lo ami più così tanto e lo vedi soltanto come un altro impegno a cui far fronte. Prova a ripensare a come lo attendevi quando eravate appena sposati. Te la ricordi l'attesa? Il desiderio di riabbracciarlo? Di baciarlo? Allora lo amavi... Cerca di ritrovare e riscoprire quei momenti con lui. Un abbraccio 😊

Avatar di AnonimoAnonimo alle 09:21 del 17-10-2019

Magari capita perchè scombussola certi equilibri?

Avatar di LetterascarlattaLetterascarlatta alle 09:22 del 17-10-2019

Ma ti da sempre fastidio o è solo un periodo così?

Avatar di ProtagonistaProtagonista alle 09:35 del 17-10-2019

Ho solo chiesto se può essere normale provare fastidio per una persona che vive accanto a me ogni giorno.

In altre parole, stai dicendo che se tuo marito ti inviasse un bonifico ogni mese (anche per sostenere impegni domestici che ti pesano gestirli da sola) e non rientrasse più in casa tu staresti meglio, giusto? Se è questa la domanda, la risposta puoi dartela da sola.

Cosa intendi dire per "normale"? Forse intendi chiedere se è un fenomeno diffuso e comune tra le coppie sposate da tanti anni? Se è questa la domanda penso di no, spesso si verifica un calo del livello di sopportazione e tolleranza, ma non al punto di non tollerarne più la presenza.  

 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 09:45 del 17-10-2019
@soldatojoker capisco l'ironia ma secondo me tua moglie ti ha traumatizzato.

Anonima hai ragione, traumatizzato son traumatizzato ma non ho sostenuto che l'ape regina regni sovrana in ogni situazione di coppia, ho scritto che avviene spesso. Conosco casi rari di coppie ancora affiatate, perlomeno all'apparenza.

Secondo me la sindrome dell'ape regina serve a spiegare quando il desiderio di una donna per il proprio compagno finisce senza un motivo concreto, o perlomeno i motivi diventano pretestuosamente concreti.

Poi lo saprà la sfogante se i motivi di tale  avversione nei confronti del marito siano dovuti a fatti concreti o, come dice Dario con l'esempio del vicino, da una questione "epidermica".

Avatar di SoldatojokerSoldatojoker alle 09:54 del 17-10-2019

Puzza ? Grasso flaccido ? Alitosi ? Aerofagia ? 

Avatar di BorromeoBorromeo alle 10:08 del 17-10-2019
@soldatojoker

Ti ho scritto in quel modo perché tu hai asserito che ciò fa parte della biologia femminile e l'ho trovato scorretto. E forse è scorretto anche parlare di api regine. Forse meglio chiamarle donne mantidi. Ma tant'è... @sfogante devi scavare un po' dentro di te e capire cosa provi per tuo marito. Magari è soltanto una tua crisi personale e passeggera 😊

Avatar di AnonimoAnonimo alle 10:10 del 17-10-2019

sfogante mi pare chiaro che non lo ami più, provare fastidio per una persona vole uscire quando rientra. non mi sembra ci sia molto da psicanalizzare.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 10:11 del 17-10-2019

A me a volte capita con il mio compagno, nel mio caso è perché la combo babini+papà/compagno è quasi sempre esplosiva, quando torna dal lavoro I bambini vogliono stare con lui, tutti siamo stanchi e finisce con loro che litigano e che a tutti sale il nervoso, pianti e urla. Per risolvere quando possible metto I bambini già a letto, così lui rientra, se sono ancora svegli va semplicemente a salutarli, altrimenti torna e cena lamentandosi del fatto che tutti già dormono 🤣 Questo è un'esempio, c'è ne sarebbero altri, in ogni caso cerco di prevenire quando posso. Cerca di capire qual è la causa del tuo malessere e vedi se è una cosa risolvibile con poco. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 10:44 del 17-10-2019

La domanda andrebbe riformulata. E' "normale" vivere insieme quando si è raggiunto questo livello di insofferenza e di fastidio ?

Avatar di FingertipsFingertips alle 18:49 del 17-10-2019

Inserisci nuovo commento



Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

3.00

2 VOTI

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti