Mar

23

Giu

2015

Ipersensibilità

Sfogo di Avatar di One of these daysOne of these days | Categoria: Altro

Una cosa che odio di me è l'ipersensibilità. Ammesso che esista questo termine (iper è un prefisso molto libero ed approssimativo) e che mi si riferisca, ho l'impressione che per quanto possa caratterizzare una persona al contempo sia un punto estremamente debole. Preferirei essere scemo e allegro piuttosto che sentire il peso di un sacco di cose, praticamente mi è bastato vedere sabato Harry Potter E Il Principe Mezzosangue per aver voglia di rivederli tutti e sentirmi malinconico dopo aver visto i primi due.

Per esempio, amo la musica ma odio dover pensare al passato ogni volta che sento una melodia particolare, lo stesso vale per i profumi. Mi dà fastidio sentirmi ancorato a qualcosa tramite una sensazione, sentirmi più debole anzichè più forte per un qualcosa, la sensibilità, che ho (o penso di avere).

Ho l'impressione che così come "avere un potere determina responsabilità", avere qualcosa che contraddistingue due elementi comporti anche una debolezza affiliata. A volte l'unica cosa che mi consola da tutte queste seghe mentali e le domande che ne derivano, ad iniziare da "Ma sono sicuro di essere così?" è il fatto che sicuramente ci sono persone simili con cui confrontarsi.

Bel tempo si spera. One of these days magari.

 

10 commenti

L'essere allegro te lo approvo, ma scemo no! Caso mai spensierato e alla tua età (sei giovanissimo) devi esserlo, ti assicuro che prima che te accorgi ti ritrovi a spegnere le candeline del tuo trentesimo compleanno ( cioè trenta piccole candeline, sai quanto fiato ci vuole????!!!!)

Sei ritieni di essere così sensibile, allora cerca di fare in modo che questo tuo modo di essere non ti si ritorca contro, come ti dicevo nell'altro sfogo, ogni cosa può essere letta sia in positivo che in negativo. Usa la tua "ipersensibilità", che di certo non si limita a farti sentire melanconico quando guardi Harry Potter, in positivo che tradotto significa: impara a riconoscere chi potrebbe approfittarsi di te, ridere di te, quella gente non ti merita è diversa da te e fortunatmente siamoin tnati sul pianeta terra.

 

Se quando ascolti una musica o senti un odore o assaggi un cibo questo ti fa tornare in mente delle sensazioni o ricordi non vederlo come rimanere ancorati al passato, sei un essere umano con una storia e semplicemente quando senti quella canzone o quell'odore, è come se stessi rileggendo un capitolo, magari è poco piacevole ma fa comuqnue parte di te,ogni esperienza per quanto brutta concorre a fare di noi ciò che siamo.

Pensa che unodei capolavori della letteratura mondiale scaturisce da un ricordo suscitato da una madeleine inzuppata nel tè, sto parlando de " Alla ricerca del tempo perduto" di Marcel Proust.

Il confronto con glia ltri èsempre importante, anche se ho scoperto che non ne vale la pena con certi soggetti, per la serie "non ti curar di loro ma guarda e passa". 

Avatar di ShachathShachath alle 16:23 del 23-06-2015

Premettendo che forse non sono sufficientemente intelligente per capire il tuo sfogo :p Vorrei dire semplicemente che il fatto di essere particolarmente sensibile ti porta ad assaporare appieno la vita..perchè tu senti e percepisci il mondo che ti circonda in maniera amplificata e questo può solo essere un bene perchè ti dovrebbe far sentire più vivo e non debole come dici...Penso sia molto più grave l'apatia o la continua ricerca di emozioni che a volte spinge le persone a voler oltrepassare certi limiti pur di sentire quello che invece tu riesci a provare anche attraverso piccole cose..

Avatar di AnonimoAnonimo alle 18:28 del 23-06-2015

Grazie sha. Il problema è che siamo tutti umani e quel che pensa uno di altro lo pensa anche l'altro di lui, quindi la domanda è "Chi di noi è quello giusto?".

L'unica risposta plausibile è "Vivi e lascia vivere", alla fin fine dobbiamo solo trovare la pace e la felicità senza trascendere riguardo noi, che siamo parte di un tutto, una parte che guidiamo in prima persona credendo di essere protagonisti, mentre siamo solamente attori di un'unica grande opera.

Non mi piace parlare così perchè poi sembra che me la tiri però più o meno spero si sia capito quello che ti volevo dire, che sicuramente già sai e che mi è venuto in mente leggendo il tuo commento :)

Avatar di One of these daysOne of these days alle 20:04 del 23-06-2015

one of these days(che bel nick ti sei dato), essere legato ad un profumo, ad una canzone, ad un luogo non è una cosa negativa. Sono ricordi...belli o brutti che siano, fanno parte dell'essere te.Non sei ipersensibile a parer mio, sei sensibile e basta. Ed è umano, non sei solo, tranquillo. A volte la sensibilità ti porterà a fare scelte sbagliate a non sentirti completamente a tuo agio con certe persone, ma ricordati che è tutta una questione di equilibrio interiore che prima o poi, troverai.

Detto questo vorrei che mi spiegassi il significato di questa frase:

-avere qualcosa che contraddistingue due elementi comporti anche una debolezza affiliata.

Avatar di GingerBreadGingerBread alle 20:26 del 23-06-2015

> odio dover pensare al passato ogni volta che sento una melodia particolare, lo stesso vale per i profumi.

Il passato è parte di te e ti rende ciò che sei ora.

>Mi dà fastidio sentirmi ancorato a qualcosa tramite una sensazione, sentirmi più debole anzichè più forte per un qualcosa

Perché ti senti più debole?

Per alcuni, avere una certa sensibilità, è un punto debole; come dici te
Quelle persone tendono ad essere usate da chi se ne approfitta.

Per altri, può essere un punto di forza.
Possono attirare a loro volta, persone con una certa sensibilità, trovandosi benissimo, facendosi forza a vicenda e instaurando amicizie che nessun altro potrebbe avere.

Avatar di iAlwaysAskToMySelfiAlwaysAskToMySelf alle 20:42 del 23-06-2015

Bravo One! Non te la tiri affatto, quello che dici lo condivido. Ognuno di noi la pensa in maniera diversa, ognuno di noi ha un'idea diversa di cosa è giusto e cosa è sbagliato, e il vivi e lascia vivere è un' ottima filosofia, personalmente non ho mai capito chi si impunta per far cambiare idea agli altri, per imporsi per forza, per far passare la propria come l'unica verità. Poi io dico così, ma sono una che idea l'ha cambiata spesso, soprattutto quando ho visto le cose da prospettive diverse e inaspettate, ho pochissime certezze perchè so che di certo non c'è nulla.

Quindi che dire, vai avanti così e non ti soffermare troppo ad analizzare le cose, alcune cose vivile e basta, goditele! 

Avatar di ShachathShachath alle 20:52 del 23-06-2015

Grazie davvero di cuore a tutti per avermi risposto, compresa la 2° risposta di sha, se posso vi rispondo:

-Anonimo: la tua risposta è semplice e diretta, mi è servita (ah, non ti ho risposto prima perchè non l'avevo vista, non capisco perchè)

-Ginger: Quel che intendevo è che più hai di forte più rischi corri, quindi è come se hai più punti deboli. Per esempio, una persona con un cervello sviluppato capirà più cose, ma sarà più tendente alla tristezza di uno che non capisce ed ignora tutto. Se ho una gran quantità di denaro con me in un momento X (cosa che non accadrà mai), avrò il piacere di averlo ma correrò il rischio di perderlo. Fondamentalmente mi è venuto in mente quando da piccolo giocavo ai Pokemon e vedevo quelli col doppio tipo che avevano più resistenze e contemporaneamente nuove debolezze, è un po' stupido da dire ma almeno rallegro i fatti.

-Always: Non intendo essere sfruttato, intendo provare sensazioni tristi in momenti particolari. Capisci? Non è una questione di brutto passato ma di malinconia. Comunque ti ringrazio, specialmente per la parte finale.ù

-Sha: Sì in effetti è giusto. Al limite io cerco di cambiare il punto di vista di chi mi dà l'impressione di non pensare, a dire il vero sono io il primo ottuso che si ostina a cercare di far capire il proprio parere a chi mi sembra ignorante però alla fin fine realizzo che in realtà potrebbe essere il contrario e che comunque cambiare parere è quasi impossibile, un po' come risolvere un difetto :)

Avatar di One of these daysOne of these days alle 12:29 del 24-06-2015

ma colleghi queste sensazioni a eventi/ricordi/situazioni particolari?
ti immedesimi?
forse vedendo la vita di questi personaggi desideri "stare lì"?

Avatar di farnightfarnight alle 12:23 del 06-07-2015

@farnight

Anche, ma ricordare quando li vedevo o semplicemente ricordare cose con le quali ho molta familiarità a volte mi porta malinconia.

Avatar di One of these daysOne of these days alle 12:39 del 06-07-2015

suppongo che se fossi più felice del presente questa malinconia sarebbe minore

Avatar di farnightfarnight alle 16:44 del 12-09-2015

Inserisci nuovo commento



Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

0 VOTI

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti