Ven

14

Set

2018

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ho 26 anni, e sono vergine. Non credo di essere talmente brutta da essere evitata. In passato ho avuto una sorta di relazione mai ufficializzata con il mio migliore amico, c'era attrazione, c'erano carezze, abbracci, non troppo intimi ma nemmeno troppo "amichevoli".  La nostra amicizia si è interrotta, per diversi motivi. Lui è cambiato, io non me la sentivo di stare con una persona che non riconosceva più. Mi ha fatto malissimo. Sono uscita con altri chi più, chi meno, alla fine ho iniziato una relazione con questo ragazzo. Con lui c'erano baci, si andava un po' oltre. Ma ha chiesto troppo e troppo in fretta, e mi sono ritirata. Da lì in poi, sono uscita con altri ma nulla di eclatante, sono stata innamorata di uno per due anni, che non mi voleva, sono riuscita a farmelo amico..ma ancora provo qualcosa, in maniera molto leggera, ma ho degli istinti sessuali verso di lui, che devo placare.

Ora, qual'e il mio problema? Io non nego che ora come ora, ripensandoci, avrei voluto fare sesso con quelle due persone con cui avrei avuto la possibilità. Ma forse, non ero pronta, ora si. Ora che sono pronta non c'è materia prima, e sono anni che il mio corpo chiede. Non ho possibilità di incontrarare nuova gente, ogni volta che ci provo o mi rifiutano, o sono gay, o non sono giusti per me. Mi sto rompendo il cazzo di questa situazione. Sono quasi tentata di andare in discoteca e farmi il primo che capita, potrei, ma poi non so come mi sentirei. La prima volta è un gran casino, tra sangue, incapacità, timidezza. Non è nemmeno da me. E questa bivalenza di istinto animale che ho e razionalità mi uccide.

Fatto sta che sono qui e mi sento bloccata, sia a livello emotivo chs fisico. Sono bkoccata e mi sento soffocare perché non so come liberarmi da queste catene. Non parlo solo dell'impossibilità di dare sesso, ma in generale della mia vita.

Ho una laurea, sto prendendo una specificazione, ho un lavoro che so fare bene per cui vengo sfruttata. Sono portata per questo lavoro, ma non so se sia la mia giusta strada. Sono bloccata in un'isola, e ho voglia di scappare. Ho degli amici, amici importanti, d'infanzia, ma sono tutti con le loro vite. Chi è spostato, chi è fidanzato, chi convive. E si c'è sempre quel mio amico per cui provo un minimo di brivido con cui uscire, e altri, ma non mi soddisfa. Non ho preso ancora la patente nonostante due tentarivi. Sono tante le cose che mi soffocano, e sto lentamente morendo, perché non so come uscire. E poi mi chiedo, perché debbo rompere le palle con tutto questo ad un altro essere ukano? Perché deve prendersi tale responsabilità? E allora mi blocco dal cercare un'altra persona.

Mi sono rotta le palle di tutto, dell'Italia, della mia vita, di me, di questo sole, di questi luoghi che conosco a memoria. Amo i miei amici e la mia famiglia, sono fortuna ad avere quello che ho, ma non mi basta più.  

3 commenti

Perché non provi a fare un esperienza fuori città? Tipo cercare lavoro in quanto metropoli, fai un esperienza, dai un po' una scossa alla tua vita.

Comunque non andare col primo che capita, ne la prima ne qualsiasi altra volta! Purtroppo è difficile  fare conoscenze ma arriverà 😅 e quando c'è l'affetto è magnifico. 

Io il mio ragazzo l ho conosciuto su un app, ma è piena di porci, ci vuole davvero tanta pazienza per scambiare due parole con un persona normale che arrivi un minimo a concepire che c'è una possibilità che ti trovi lì per noia e non per chissà che sesso da qualsiasi malato che si accoppierebbe con un palo se potesse.  

Prova a chiacchierare con qualcuno di diverso in univ, di fare uno sport o di parlare con chiunwue abbia la tua età in giro. A volte anche una battuta semplice può essere motivo di chiacchiere, o amici di amici... Non so.

Comunque ti capisco, abbiamo bisogno di affetto per vivere bene, pazienta ancora e guardati di più intorno... Ma non ti abbassare mai ad andare con chiunque...

Avatar di DanaDana alle 12:15 del 14-09-2018
Evadi

Credo proprio che tu abbia bisogno di farti un esperienza all estero.

 Perché il problema più grande non è tanto quello che ti circonda, Ma come tu inizi a comportarti e a rapportarti con l'ambiente che ti circonda se il tuo stato d'animo è a terra. Forse non te ne accorgi, Ma se sei così scazzata della tua vita in questo momento, sicuramente anche il modo in cui ti rapporti e ti comporti non sarà dei migliori. Se invece cambi aria, Vai all'estero, conosci nuove persone, di diverse culture, Fidati che ti presenterai per la parte più bella che c'è in te.

Certo non siamo in un film, devi mettere da parte qualche soldo. Quindi adesso rimboccati le maniche, Smettila di cercare qualcuno, e appena hai un po' di soldi fatti una lunga vacanza da qualche parte.

E vedi come starai meglio 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 13:14 del 14-09-2018
Ti comprendo

non ho molti amici, nè luoghi intorno in cui conoscere gente... però ho il problema opposto che appunto quando quei pochi che conosco mi degnano di attenzioni o moine, ci finisco a letto... ma poi mi sento vuota, quindi non cadere mai nello stesso errore, farlo con suprficialità solo perchè annoiata/lusingata/rassegnata non porta mai a nulla, se non ad ulteriori sentimenti amari, cerca di distrarti con qualche hobby o passatempo, con me ha funzionato per un periodo

Avatar di AnonimoAnonimo alle 14:36 del 18-09-2018

Inserisci nuovo

Inserisci un Titolo al commento:

Commento:*

Inserisci il codice antispam: CAPTCHA image
Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

0 VOTI

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti