Lun

12

Ago

2019

Non ce la faccio più.

Sfogo di Avatar di SimoneTorinoSimoneTorino | Categoria: Ira

Partiamo dall'inizio, circa un anno fa al terzo giorno di vacanza mia moglie mi lascia.

Ora il nostro rapporto non andava bene da circa un anno, io con i miei problemi mai capiti, lei con delle richieste di attenzione non capite da me.

Siamo genitori di due splendidi bambini ma lei decide di farla finita.

Io sono incredulo, penso che sia un momento, penso che si possa superare una crisi dopo 18 anni tra fidanzamento e matrimonio, ma ho  alcuni dubbi sul suo comportamento  dell'ultimo periodo e così scopro e mi faccio confessare il tradimento.

Da lì metto insieme tutti i pezzi e scopro la miriade di bugie che mi sono state dette per poter andare dall'altro.

Io a distanza di un anno non riesco a digerire tutto questo, sto male, ho attimi di depressione..

Sono uscito con altre donne perché non sono un brutto ragazzo e so essere divertente se sto bene... ho avuto una relazione di tre mesi con una donna molto bella, ma li sono cominciati dei problemi che non avevo.

Non riuscivo a fare sesso, non riuscivo ad avere erezioni, non sempre ma molto sovente.

La cosa che mi ha bloccato ulteriormente e che non ho più fiducia nelle donne e così ho allontanato lei, dopo ho frequentato un'altra donna ma al terzo appuntamento l'ho allontanata.

Non ho fiducia nelle donne e non ho fiducia in me.

L'unica cosa che mi fa stare bene sono i miei figli.

Ma ho sempre il pensiero del tradimento che mi logora il fegato, e poi purtroppo devo subire i racconti dei miei figli che vanno con il mamma e il suo fidanzato in giro, e dei litigi diciamo bimestrali dove volano parole grosse con la ex, purtroppo per questioni genitoriali devo avere un contatto con lei.

Io sento che la mia vita stia andando a rotoli, non vedo un futuro per me ho la testa in continua agitazione, trovo che alcune donne anche belle anche disponibili anche serie che hanno interesse per me ma non riesco ad accettarle.

Mi sento condannato a vivere solo in totale depressione.

Ho provato ad uscire, ad andare a ballare a fare serate con amici, ma quando torno da solo nel mio letto sento la solitudine che mi prende in braccio e mi porta con se.

Non so come uscirne  

26 commenti

Brutta situazione...  Forse un anno è poco,  forse devi essere aiutato ad elaborare il lutto,  hai pensato ad un terapeuta? 

Avatar di gagenoregagenore alle 22:37 del 12-08-2019

Tieni conto che in questi giorni è un anno...  E gli anniversari hanno una potenza evocatrice forte... Magari stai meglio tra qualche giorno. 

Avatar di gagenoregagenore alle 22:40 del 12-08-2019

Ti racconto una storia.

C'è un uomo che sta con una donna da quando erano ragazzini. Sono sposati da 30 anni, hanno due figli e stanno bene. Lui è un bravo marito, lavora per permettere alla sua famiglia di avere una vita tranquilla. Anni fa la moglie ha avuto un cancro e lui l'ha portata da vari medici purché la situazione si risolvesse nel migliore dei modi (fortunatamente è andata bene).

Il rovescio della medaglia: lui la tradisce, l'ha sempre fatto più o meno ha avuto relazioni stabili con altre donne nel tempo... Però lei non la lascia e se sta male o ha bisogno di qualcosa è il primo che corre e si preoccupa.

Cos'è l'amore in una relazione quindi...? È tutto davvero collegato alla fedeltà? 

Io preferirei un marito che mi fa le corna a mazzi, ma che ci tiene a me piuttosto che essere mollata a me stessa ma con la garanzia che lui è fedele.

La fedeltà non vale un cazzo. Ti ci puoi giusto pulire il culo, quello che conta è se tuo marito o tua moglie ci tiene ancora a te o no. 

Nella tua situazione non saprei dire se tua moglie ancora ci tiene o si è semplicemente stufata, si è resa conto che la vita che aveva non gli piaceva più.

Io ti consiglio di prendere più alla leggera le donne. Troverai quella giusta e fedele perché esiste però non farne una priorità in questo momento della tua vita. Cerca di goderti il sesso se ti piace e lascia lontano il discorso della fedeltà per un po'... Quella viene dopo, quando due persone si conoscono per bene e decidono che stanno bene loro due e basta. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 22:44 del 12-08-2019

Si chiamano sensi di colpa. ...  Se si ama la fedeltà non è un peso. 

Avatar di gagenoregagenore alle 22:57 del 12-08-2019

@anonimo 22:44 interessante punto di vista. ti faccio una domanda che ho fatto in un altro sfogo senza ricevere risposta: è innegabile che il tradimento porta a far soffrire il partner. come fai a dire di amare qualcuno se poi lo fai soffrire come sta soffendo lo sfogante?

 

@autore: "Mi sento condannato a vivere solo in totale depressione."

ma assolutamente no. forse devi darti più tempo, forse devi incontrare chi ti farà "dimenticare" (no, non dimenticare, ma passarci sopra e andare avanti). forse hai preso una botta così forte che ti farebbe bene un aiuto. non so, non ti conosco ma credo che tu non sia condannato a rimanere da solo.

 

Avatar di XyzXyz alle 23:52 del 12-08-2019

Quanto siete noiosi con la paranoia del tradimento!! È logico che esiste ad un certo punto la probabilità che qualcuno riaccendi una fiamma, se dall’altra parte c’e’ un paranoico si sceglie la fiamma altrimenti finisce lì. Può succedere a tutti .

Avatar di AnonimoAnonimo alle 00:05 del 13-08-2019

Anonimo delle 22.44

L'ipotesi del marito fedele e che ci tiene non è contemplabile?  

Avatar di AuroraAurora alle 00:34 del 13-08-2019

Fai una prova, invece di viverla come una condanna, entra nell ottica, proprio di a te stesso, quando rientri a letto  "Ok, sono nella solitudine". Quel che non accettiamo, che respingiamo, che rifiutiamo, ci torna indietro in continuazione come un boomerang dentro noi stessi: ci fa stare male in primis la causa del malessere, e poi il fatto che noi non accettiamo la questione.

Quindi, il mio consiglio è di partire dal secondo punto: accettare il malessere. Non forzarti a tutti i costi, non andare per forza in luoghi che non ti interessano, fatti forza per uscire, ma fai conto che nella forzatura possono anche esistere nuovi posti, che ora sottovaluti. Discoteche, pub ecc hanno invece poroprio il potere di far sentire ancora più soli. Magari passando davanti a un maneggio, per dire, farai un giro giusto per prendere aria, e poi scoprirai che ami andare a cavallo e stare al maneggio.

intendo che il mondo è infinitamente più complesso e variegato di quel che le nostre abitudini ci portano a fare. Inizia a cambiare alcune abitudini, scopri alcune anche piccole novità, e ti aiuteranno nel cammino di accettazione del dolore. Datti tempo e fiducia, ne verrai fuori

Avatar di AnonimoAnonimo alle 00:54 del 13-08-2019

Cos'è l'amore in una relazione quindi...? È tutto davvero collegato alla fedeltà? 

Io preferirei un marito che mi fa le corna a mazzi, ma che ci tiene a me piuttosto che essere mollata a me stessa ma con la garanzia che lui è fedele.

La fedeltà non vale un cazzo. Ti ci puoi giusto pulire il culo, quello che conta è se tuo marito o tua moglie ci tiene ancora a te o no.

ogni tanto qualcuno che la pensa come me. VERO

--------------

(la fedeltà) "Quella viene dopo, quando due persone si conoscono per bene e decidono che stanno bene loro due e basta. "

preciso. VERO

------------

"Se si ama la fedeltà non è un peso. "

FALSO

Avatar di OldJoeOldJoe alle 02:08 del 13-08-2019
@Xyz, @Aurora:

- penso anch'io che tradire significhi far soffrire, è logico. Di conseguenza non dovresti tradire per non fare soffrire. Ma mi è capitato di vedere donne e uomini ridotti peggio da un partner che se ne infischiava di loro, pur essendo master di fedeltà...

Il punto credo sia che dopo tot anni di relazione le persone cambiano, la relazione stessa cambia, il sentimento cambia. Puoi essere affezionato a una persona senza avere voglia di farci sesso assieme, può capitare che tuo marito ti trascuri e poi ti butti nelle braccia di un uomo che ti dà quello che manca nel tuo matrimonio. 

La risposta alla tua domanda è che la gente che pensa che il tradimento non sia la cosa peggiore del mondo, dovrebbe sposarsi con gente che la pensa allo stesso modo. E non con chi dà alla fedeltà il valore massimo.

Si parte tutti con l'idea di una relazione fedele e pulita, ma la vita va avanti ed è fatta di occasioni. Le persone cambiano nel tempo e succede che nel rapporto viene a mancare qualcosa di vitale (coccole, comprensione, sesso o amore) e quindi il coniuge va a cercarlo altrove. Se è una persona intelligente lo fa solo perché è umana e deve soddisfare un bisogno, ma nel frattempo non manda a rotoli il matrimonio perché sa che ci tiene. L'amore che provi per la donna con cui stai da una vita è diverso da quello che provi per un amante.

Una persona stupida tradirebbe per ripicca, per vendetta, soddisfazione personale e rivendicare qualche torto subito.

- L'ipotesi del marito che ci tiene è anche fedele certo che è contemplabile, ma è più facile vedere coppie disfatte dove nessuno dei due tiene all'altro come persona, non si aiutano e sostengono a vicenda, anche se sono fedeli che valore ha la fedeltà in una coppia di questo tipo?

Avatar di AnonimoAnonimo alle 04:51 del 13-08-2019

Non per forza l'amore è collegato alla fedeltà, ma la menzonia e la mancanza di rispetto vanno oltre ad un atto sessuale.

Ti viene calpestata la dignità difronte ai tuoi figli che ti vedono piangere e per orgoglio e senso paterno difendi addirittura l'altra parte senza spiegare cosa sia successo, evitando di litigare in casa per non far capire loro la reale situazione.

Io posso accettare la fine di una relazione, ma quando poni la tua piena fiducia in una persona che ti tradisce è come essere pugnalati alle spalle...

Questo teatrino è andato avanti 6 mesi e quando poni fiducia nelle persone hai le fette di salame sugl'occhi e non vedi quello che a mente fredda e ripensandoci hai trovato evidente.

Io non sto male perché è finita, quello ci può stare, ma il modo non lo perdono. 

Avatar di SimoneTorinoSimoneTorino alle 06:36 del 13-08-2019

Ciao Simone. Come ti capisco. Il tradimento fisico è poca cosa. Sapere che sei stato 20 anni con una persona e, per semplificare, a quella non gliene fotte un c*zzo di te della tua salute, del fatto che sei vivo o meno, sì quello fa veramente male. Per me sono passati due anni, loro sono già andati avanti. 

 

Forse l'unica vera soluzione è accettare tutto. Accettare accettare accettare. Più ci si agita e meno di bello arriva. È difficile. Ma è l'unica cosa da fare. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 08:22 del 13-08-2019

Il concetto di fedeltà è veramente molto sopravvalutato, sorpattutto perchè la si pretende senza spesso averne diritto

Avatar di SetantaSetanta alle 11:51 del 13-08-2019

@anonimo 04:51 quindi il tuo ragionamento è: meglio la moglie che ti tradisce (e non solo in senso fisico) ma sta con te quando stai male, piuttosto di una moglie fedele ma che se ne frega di te?

 

Io manderei a cagare entrambe, nessuna delle due si merita rispetto, a nessuna delledue importa di te.

La relazione cambia, ma se non c'è dialogo e al primo problema si prende il volo verso altri uccelli boh. Preferisco quella che chiede divorzio.

 

 

@anonimo 00:54 mi piace il tuo commento 

Avatar di XyzXyz alle 11:56 del 13-08-2019

Giusto...

Allora rettifico, quando amo la fedeltà per me non è un peso...  

Avatar di gagenoregagenore alle 12:03 del 13-08-2019

@Setanta io (e,a leggere i commenti anche qualcun altro) per fedeltà non intendo solo non fare sesso con altri

Avatar di XyzXyz alle 12:07 del 13-08-2019

E credo che avere la stima e il rispetto reciproco sia la base, sennò ciaone proprio

Avatar di XyzXyz alle 12:07 del 13-08-2019

@gagenore 12.03. fino adesso non mi è mai capitato (o meglio, non mi è interessato farlo capitare) e la penso come te.

Poi chissà. Dicono che stando dall'altra parte la si pensa diversamente. 

Avatar di XyzXyz alle 12:13 del 13-08-2019

Xyz, non ricordo, sei uomo o donna?

Avatar di SetantaSetanta alle 12:25 del 13-08-2019

@Setanta non ricordo nemmeno io ¯\_(ツ)_/¯

Avatar di XyzXyz alle 12:28 del 13-08-2019

Xyz, In base al tuo sesso ci sono motivazioni diverse alla base del tuo ragionamento che meritano dunque, risposte diverse

Avatar di SetantaSetanta alle 12:29 del 13-08-2019

@Setanta esponile entrambe no? Possono essere interessanti per tutti

Avatar di XyzXyz alle 12:35 del 13-08-2019

Il discorso è molto più ampio.

Questa persona ancora oggi non perde occasione per denigrare il mio stato attuale, vantandosi di come ora sta bene, di come ora è felice, per non dire altre cose che sarebbero poco educate.

Io ho deciso di lasciare la casa, di lasciare tutto ciò che avevo li è andarmene via, ho valutato il benessere dei miei figli e non ho voluto fare guerre che sarebbero risultate negative per tutti.

Io non mi sono accorto che la stavo perdendo e vero,come lei non si è accorta di un mio malessere causato da problemi lavorativi ed emotivi di quel momento.

Si è giustificata dicendo ""Ho cercato di farti capire ma tu non hai capito ed io mi sono allontanata" 

 

Avatar di SimoneTorinoSimoneTorino alle 13:02 del 13-08-2019

Xyz, finchè è uno scambio reciproco ci sta tutto, non lo è, pertanto capisci da te che non puoi chiedermi qualcosa senza offrire qualcosa in cambio :)

 

Simone, stiamo dunque parlando di una persona che tenta di avere ancora una leva psicologica nei tuoi confronti. Ora, che valore puoi dare ad una donna che non perde tutt'oggi occasione per denigrare il tuo stato attuale e che ha bisogno di sbatterti in faccia che lei sta attualmente bene? Non ci vuole molto a farti intendere che già il solo atteggiamento di chi si vanta è di fatto un profondo segno d'insicurezza, corroborato dalla sua  voglia costante di denigrarti. Parti dall'assumere questa prospettiva, che lei è una donna profondamente insicura che vuole apparire ad i tuoi occhi come una donna forte, che non è

Avatar di SetantaSetanta alle 15:27 del 13-08-2019

Beh per semplificare sono quella che preferisce le corna al menefreghismo da parte del coniuge.

Non posso scusare il comportamento di separarsi e poi vantarsi di come si sta bene ora... Cioè fa schifo. A quella di te fregava veramente un cazzo. Questo si che mi scandalizza.

Non le corna che ti ha fatto. Quelle no, mi scandalizza che ora si vanta! Ma è fuori di testa?? Questa è cattiveria. Se ti separi perché sei innamorato di un altro è un conto, ma poi vantarsi della situazione è disumano. Mi schifa. Mandi in merda una persona un uomo e ne sei felice? Ma che cos'è?.. orrore. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 20:56 del 13-08-2019

Concordo pienamente che la fedeltà in tutto e per tutto è altamente sopravvalutata. Io oggi misuro cosa e quanto una persona vuole condividere con me e mette nelle mie mani. Il resto non è che non mi importi, ma non è decisivo rispetto a questa centralità. Molta gente fissata con la fedeltà non ha avuto ancora modo di sperimentare l'importnnza della solidarietà, della fiducia, del sostegno. Perché no, anche dell'amicizia in un rapporto di coppia. Se così fosse il problema di eventuali incontri o esperienze alternative sarebbe immediatamente ridimensionato. Al di sopra di una certa età (nel mio caso precoce fortunatamente) l'ossessione per la fedeltà sessuale assoluta è un segno quaasi certo di immaturità. Può impedirti di godere in pieno della ricchezza degli altri, nonché di forme di lealtà che vanno ben oltre certi episodi. Poi ad ognuno il suo: qualcuno conta su una certa disponibilità esclusiva del partner, qualcuno forse meno. Non c'è un unico modo ma con la fedeltà da sola, ragazzi, non andrete da nessuna parte. La fedeltà non è identica al rispetto, che è molto più prezioso ed è veramente attenzione per le vostre emozioni.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 18:26 del 15-08-2019

Inserisci nuovo commento



Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

0 VOTI

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti