Mar

09

Lug

2019

Chiedo un consiglio - parte due.

Sfogo di Avatar di CriseideCriseide | Categoria: Ira

Che in realtà non devo chiedere consigli, era solo un richiamo all'ultimo sfogo.

Ho solo bisogno di sfogarmi, poi spero di riuscire a tornare nel nulla cosmico, dove, tutto sommato, non ci sto poi così male.

Dunque, alla fine ho dato retta al mio orgoglio che scalpitava per avere giustizia nei confronti di quella stronza (ricordate la mia "amica" di cui parlavo?). Un po' perché mi sono resa conto che, alla fine, ero sempre io ad aspettare i suoi fottuti comodi. Un po' perché non avevo voglia di aspettare per mandarla a quel paese. E un po' perché non volevo rischiare di ritrovarmi fra qualche mese con lei che veniva a parlarmi dei suoi problemi e la sottoscritta a fare come se nulla fosse successo.

No, cazzo, tu non insulti mio marito a gratis senza conoscerlo, né mi tratti come se fossi la più cretina sulla faccia del pianeta. O il tuo cazzo di bidone della spazzatura. E non intendo passare sopra alle tue palesi scuse per non venire agli eventi importanti della mia vita. Non puoi sperare di cavartela sempre a buon mercato. 'sto gran paio di palle che lo farai!

Le ho detto che ho ponevo fine al nostro rapporto, in virtù di tante cose che non mi erano piaciute. La sua risposta è stata che sperava che avessi analizzato anche le mie mancanze, non solo le sue.

Per non andare avanti con la discussione, le ho risposto che sì, lo avevo fatto. E che per me era motivo in più per chiudere.

Ed è finita qui. Con lei che non ha chiesto spiegazioni, non ha tentato un chiarimento, si è limitata a dare una risposta passivo-aggressiva e morta lì.

Posso dirlo? Ma vaffanculo, come cazzo ho fatto a perdere così tanto tempo con una stronza così? Le ho dato tutto quello che potevo darle, anche troppo, ben più di quanto si meritasse, ricevendone in cambio solo sarcasmo e cattiverie gratuite, e ha avuto il barbaro coraggio di venirmi a dire che ho delle mancanze nei suoi fottuti confronti???

La cosa mi rende furiosa. E ci vorrà un po' per smaltire questa rabbia. Per farlo, mi sto concentrando su mio marito, sul mio lavoro, sul mio progetto, sui miei amici. E sta funzionando abbastanza bene. Sto capendo che non ho davvero perso nulla, a perderla, a parte un'enorme palla al piede. Speriamo che questo metodo del concentrarmi sulla mia vita, invece di rimuginare funzioni per farmi passare la rabbia. Ogni tanto mi viene il fastidio (tipo oggi, che ho il ciclo e la capacità di sopportazione di Brontolo con i pidocchi), ma vedo che mi sento davvero meglio, in generale.

Poi, ho chiuso anche con il coglione degli articoli.

Indovinate un po'? Non mi darà i soldi che mi deve perché, a detta sua, gli articoli che ho fatto non andavano bene e non sono stati pubblicati. Risposta mia: "a me non frega niente se non li avete pubblicati, io li ho rifatti e tua moglie mi ha scritto che andavano bene e mi avreste pagato!". Non mi ha più risposto. E io sono andata a cercare la chat in cui mi era stato scritto questo, per mandargli lo screenshot e il codice IBAN (del tipo "questo è il messaggio, questo il mio IBAN, paga e vai a cagare!"), ma ho scoperto che è andata persa dopo che mi si era incasinato il cellulare. E non potevo recuperarla perché era passato troppo tempo. Quindi non posso rivalermi su niente per avere i miei soldi, a meno di non andare per avvocati usando le e-mail in cui si evince che gli articoli li ho fatti. Ma sarebbe uno spreco di tempo e denaro. Certo, pagherebbe tutto lui, perché avrei pienamente ragione, ma in quanto tempo? E vale la pena smuovere mari e monti, per duecento euro su premesse così vaghe? Ho fatto due conti: no.

Certo, me lo aspettavo. Dopotutto, gli ho detto molto educatamente che non avrei più fatto parte del suo progetto, gli ho elencato tutte le ragioni e lui, che prima faceva l'amicone, all'improvviso è sparito. Tutta una recita, insomma.

E vorrei essere matura e dire "va beh, almeno me lo sono tolto dai coglioni, tanto quei duecento euro non mi cambiano la vita". Ed è vero.

Peccato che mi sto mangiando le mani perché il mio istinto mi diceva già da un pezzo che lo dovevo mandare a cagare, ma ovviamente non l'ho ascoltato! Io idiota!

Va beh, caro, tieniti pure i tuoi soldi. Tanto li userai per sistemare il casino che farai con il tuo sito. Perché lo farai. E userai un sacco di soldi in più di quelli che mi devi. E fallirai miseramente, finché non ti deciderai a seguire strategie di marketing serie. E tanto non lo farai, perché come venditore sei pessimo. Hai cambiato aziende tantissime volte e, visto come agisci di solito e vista la vita che fai, non era certo perché tutte facevano a gara per averti! Fai un po' di conti.

Nel frattempo, buona vita, stronzo!

...

...

Ok, sto un po' meglio! 

5 commenti

"poi spero di riuscire a tornare nel nulla cosmico, dove, tutto sommato, non ci sto poi così male."

Ecco grazie, fai così, che fai un favore a tutti 

Avatar di WormWorm alle 16:11 del 09-07-2019

Speriamo che la 'parte due' sia l'ultima, e non ne arrivi una terza fra qualche giorno

Avatar di WormWorm alle 16:12 del 09-07-2019

Criseide mi piace e voglio dire perché.

 

Si presenta ogni tanto col suo sfogo tutto scritto per benino da ragazzina cresciuta in collegio delle suore, spiega tutto in maniera ottimale, che vorrei vendere in quanti, anzi in quante ne sarebbero capaci, è trasparente, dà ll'idea della ragazza cresciuta acqua e sapone, ornai 30enne però lo stile è quello, presenta il suo lavoro scritto a questa platea di più pazzi che sani, ché io non ci avrei fiducia, mi chiedo come caxxo faccia, poi elabora le risposte, monoñoga, estrae il buono dalla pietra grezza, il tutto con nonchalance, anche questo mi meraviglia non poco, poi arriva in fondo e riesce a fare qualche ragionamento e elaborare strategie per superare il problema del momento.

Sorprendente. 

Ha delle doti. Non è mica da tutti tutta sta roba. 

I miei sinceri rispetti, Madame. 

Una delle persone più sane del sito. 

Che sono poche. 

 

Uno di questi giorni vi parlerò dei miei problemi e scriverò un altro sfogo, ma non ho le doti di Criseide, e mi deludete sempre, ormai lo so già. 

Accidenti alla mamma del maiale. 

 

Criseide, ben fatto. Tutto ok. Continua così. Sei il mito in mezzo alla discarica. 

Ti stimo abbestia. 

Ciao ciao.

Avatar di OldJoeOldJoe alle 16:54 del 09-07-2019

Old Joe, ammetto, per un attimo ho pensato che mi stessi sfottendo. Non sono abituata a ricevere complimenti! Comunque, grazie, davvero! La mia tendenza a cercare soluzioni nasce dal mio disturbo d'ansia. Il fatto di cercare sistematicamente soluzioni a tutti i miei problemi è un aspetto dell'ansia che mi piace, paradossalmente. Sono arrivata al punto in cui sono stufa di essere sempre presa con l'acqua alla gola per chissà che motivi, quindi esamino il problema e vedo se ci sono soluzioni. E sto imparando a calmarmi ogni volta che vedo che ho fatto tutto il possibile, cosa che ultimamente sta succedendo più spesso.

Scrivere su Sfoghiamoci per me, come ho già scritto tante altre volte, è solo un modo per rimettere in ordine le idee. A causa dell'ansia, il cervello spesso mi va in iperattività, mi strariempio di pensieri e vado in panico. Scrivere dei miei problemi spesso mi calma e mi permette di analizzare il tutto e trovare le soluzioni più congeniali a me. È per questo che raramente dico esplicitamente di volere consigli. Di solito non mi servono, mi basta solo mettere ordine in testa.

E cos'altro posso fare, alla fine? Non per cattiveria nei confronti di chi non prende in mano la sua vita, ma lagnarmi e basta mi porta a stare meglio nell'immediato, non in via definitiva. Quindi, tanto vale darsi da fare.

Va beh, al di là delle solite elucubrazioni che non servono a nulla, grazie ancora!

 

Ciao, Worm. È sempre un piacere mandarti a farti fottere. 

Avatar di CriseideCriseide alle 11:17 del 10-07-2019

Ciao Criseide.

 😂 Mi metti in imbarazzo, grazie. Ieri volli scrivere quello che pensavo e ne venne fuori un elogio sui generis al tuo modo di scrivere e ragionare. Una cosa scritta di getto.

L'ansia non è necessariamente una patologia, un po' d'ansia è necessaria e non sono chiari i confini in termini di quantità d'ansia, che la rendono patologica e meno. Quello che conta è la capacità di gestirla, l'assertività.

A me capita, o per lo meno è capitato, di averne troppa e quindi non riuscire a gestirla e procrastinare le decisioni.

Proseguo con i miei studi di psicologia, si fa quel che si può.

Best regards.

Joe

Avatar di OldJoeOldJoe alle 11:32 del 10-07-2019

Inserisci nuovo commento



Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

0 VOTI

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti