Gio

10

Gen

2019

Un sonoro VAFFANCULO con affetto (anzi no) al mio

Sfogo di Avatar di white phoenixwhite phoenix | Categoria: Ira

responsabile, che al posto di fare bene il suo mestiere pare essersi auto-assegnato la mansione di cagarmi il cazzo. Si impegna talmente bene, che se fosse una mansione ufficialmente riconosciuta sarei la prima a proporlo come vincitore del premio aziendale. Magari premiandolo anche con una bella vacanzina in Vaffanculandia, dove sicuramente non potrebbe che sentirsi a casa, e forse verrebbe persino insignito della carica di primo cittadino.

Location: ufficio

Ambiente: quiete (strano ma vero)

Argomento: pianificazione ferie (e qui casca l'asino)

Dopo essermi preoccupata di chiedere ai colleghi che svolgono la mia stessa mansione se avevano già pianificato qualcosa per le ferie, dato che al mio compagno purtroppo hanno imposto due settimane di ferie ad agosto non modificabili (senza possibilità di avere altre due settimane attaccate fino a fine anno)... quando tutti e tre abbiamo finalmente trovato la quadra... che fa sto rincoglionito? Si mette lì, nel posticino che tanto gli sta a cuore: IN MEZZO AI COGLIONI. E parte il cd "ma tu ti rendi conto che non puoi pretendere nulla, che sei l'ultima ruota del carro, perchè sei una neoassunta (da... quasi un anno)..." Al che gli chiedo cristallina: "perchè, per caso avevi già pianificato le ferie, oppure hai delle particolari esigenze?". 

Risposta di Mr. Cagoilcazzoperchémidiverto: "No, ma tu sappi che a prescindere non le puoi pianificare. Se vuoi la certezza di non vedertele spostate prenditele ad Ottobre". Seee, ceeerto. Come no. E poi vado al mare coi pinguini a mangiare la cioccolata calda. Ma vai a cagare va.

 

12 commenti

Ve' ciccina welcome nel mondo del lavoro (dei grandi). Il tuo resp ha ragione, essendo tu l'ultima arrivata devi prendere il numerino e metterti in fila. Ti conviene non fare più i conti senza l'oste specie in un frangente delicato come la pianificazione ferie. È una ruota che gira, ci siam passati tutti, ora se è il caso andrai al mare in ottobre coi pinguini fra qualche anno, ad esperienza assodata avrai più voce in capitolo sulla logistica delle ferie. Ma ae continui così dubito che arriverai a qualche anno. E te lo dice uno che ha avuto esperienze manageriali e attualmente è anche delegato sondacale aziendale (per non farmi mancare nulla). La pretenziosa' e la spocchia dei viziatelli neoassunti è irriverente ed irritante. Quando iniziai a lavorare più di 20 anni fa (ed erano anche altri tempi) MAI mi sarei sognato di contestare il piano ferie dopo appena un anno di lavoro! Ma questo è il risultato delle iperprotettive famigliuole italiche che vi hanno viziato e concesso sempre tutto senza faticare e questo è il risultato....poi ci si chiede come mai hanno abolito l'art dallo Statuto del Lavoratori. Cresci bimbetta

Avatar di AnonimoAnonimo alle 05:51 del 11-01-2019

Come ti capisco.... Anche a noi capita spesso questo "inconveniente" (delle ferie, non dello stronzo di turno per fortuna)

Comunque se vi siete già organizzati e rimane del posto libero per quelle settimane che ti servono prendile e basta, se lui non ha poteri decisionali sulle ferie può rompere quanto vuole... In ogni caso ti consiglio una fotocopia del piano ferie sia appena fatto che quando lo formalizzano da tenerti personalmente in caso di "ripensamenti" del capo.... Io in 13 anni di lavoro sarò andata in ferie ad agosto penso 2 volte  

Avatar di HatshepsutHatshepsut alle 06:48 del 11-01-2019

tra l'altro a settembre e ottobre negli ultimi anni fa un caldo boia.....

Avatar di christian1992christian1992 alle 08:00 del 11-01-2019
Soffrire

Hai proprio un capo di merda anche se come ultima arrivata non puoi pretendere il mondo. Io ho iniziato 25 anni fa a lavorare ma per le ferie sono sempre stato fortunato sin dall'inizio. Io concentro le mie 6 settimane in luglio - agosto-Pasqua e natale. Sono stato fortunato perché i miei colleghi preferiscono giugno e settembre  Mi sono fatto anche 4 settimane di fila quando domo andato negli stati uniti con moglie e figli. 

25 anni fa 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 09:21 del 11-01-2019
Consiglio legale

Le ferie una volta richieste ufficialmente e confermate per iscritto non possono essere spostate, a meno che non ci sia un'emeegeun' aziendale e in quel caso l'azienda è obbligata a rimborsare i costi. 

Smettetela di farvi mettere i piedi in testa! Le ferie possono richiederle tutti, è un diritto.  

Avatar di AnonimoAnonimo alle 10:22 del 11-01-2019

Sfogante ascolta i consigli dei 3 Roberspierre qui sopra e sarà il modo più veloce per essere epurata e fare una nuova esperienza professionale (in un'altra azienda). Rompi i coglioni gia' dopo un anno, figuriamoci dopo 10! Voi giovincelli dovete ancora capire cosa significa lavorare, le iperprotettive e iperapprensive famiglie italiche vi hanno tirato su come bamboccioni viziati e pensate che tutto vi sia dovuto. E poi lamentatevi che hanno abolito l'art 18

Avatar di AnonimoAnonimo alle 13:30 del 11-01-2019

Quando hai scritto "dopo quasi un anno" forse pensavi che si smettesse di essere neo assunti in poche settimane, ma non è proprio così. Tu corrispondi alla perfezione alla figura di una di neo assunta.

Detto questo posso anche capire la tua rabbia (a nessuno fa piacere lavorare tutto l'anno) ma sappi che la situazione che dipingi è canonica (non certo peggiore della media) e che molte migliaia di persone che hanno la partita IVA manco ci vanno in ferie (per diversi anni di seguito a volte).

Non sto dicendo che non devi lamentarti mai di nulla solo perché esiste chi sta peggio (un diffuso modo di vedere che ritengo piuttosto ignorante), solo  che ponderando la tua situazione nella media statistica, lasciando questo lavoro per un altro avresti forse un 50% di probabilità di beccare di peggio.

 

Avatar di OzymandiasOzymandias alle 16:44 del 11-01-2019
Agli aitanti uomini vissuti che pensano che una neo assunta non abbia diritto di dire bif

Rispondo che lo schiavismo è finito da un pezzo. Il fatto che io sia "neoassunta" da 11 mesi in questa nuova azienda, non significa che nn abbia mai lavorato. Il "mondo dei grandi", cari miei boss, lo conosco da 5 anni. Non è che sia nata ieri. Ciononostante le ferie le ho sempre ritenute un sacrosanto diritto. Ferma restando la preferenza da accordare a chi ha più anni di anzianità in azienda, il buonsenso vorrebbe che, IN ASSENZA di particolari esigenze o preferenze dei colleghi con più anni, non ci dovrebbero essere problemi. O sbaglio qualcosa? Se mi organizzo perfettamente coi colleghi che svolgono la mia stessa mansione... spiegatemi dove sta il problema! Nemmeno ho OSATO chiedere loro di spostare qualcosa! Semplicemente, volevamo periodi diversi, quindi no problem.

Quindi, se ora il mio responsabile viene a cagarmi il cazzo, è un Suo problema. Del resto, se manco io, a lui non cambia un cazzo. Se manca lui, a me non cambia un cazzo (se nn che ci guadagno in salute, chiaro). Se io fossi al suo posto, e nn me ne fregasse nulla di andare in ferie proprio ad agosto.... certo che le lascerei al neossunto di turno! Mica siamo in carcere!! Il buonsenso vorrebbe che si usasse un lato un attimo umano, invece di voler sempre e per forza fare la parte dell'uomo nero...e tutto per cosa? SOLO ed ESCLUSIVAMENTE per scartavetrare l'anima a me! Come sempre!

A riprova della sua mansione di cagacazzi ad (mia) personam, già l'anno scorso mi ha fatto vivere un incubo perché, dopo che tutti gli altri avevano già pianificato le ferie, dopo che il piano ferie stava appeso in bella vista...io scelgo UN giorno (uno) a Novembre, mentre lui era in ferie e pago il weekend. Torna, e cosa fa? Mi dice che aveva spostato le ferie, proprio due giorni, ricompreso il mio, quindi io dovevo cambiarle. E io ovviamente me lo dovevo sognare la notte. Inutile dire che mi veniva da piangere a pensare che anticipare il ritorno di un giorno all'ultimo, ci sarebbe costato 400 euro in più. E lui che fa? Se ne fotte. Alla fine lui è andato in ferie cmq fregandosene dei miei problemi, e io per fortuna sono riuscita ad andare lo stesso, perché il capo mi aveva detto che (in effetti) anche se non c eravamo entrambi nn era un grosso problema.

 Quindi, Fanculo lui, e io mi son presa la settimana di ferragosto. Ciaone medioevo.  

Avatar di AnonimoAnonimo alle 18:27 del 11-01-2019

Oh se al lavoro ti premono così tanto le ferie da legartele al dito anno dopo anno si deduce che tu non sia affatto sottopressione come target aziendali. Si vede che non hai mai avuto grosse responsabilità o avviato attività. Prova e vediamo se dopo un anno la logistica delle ferie sia così prioritaria.....non sai nemmeno cosa vuol dire te. Già hai avuto screzi qualche mese fa e non ci dire che anche li eri neoassunta; pensi che il tuo responsabile non l'abbia capito. Da me se un nuovo dipendente rompe i coglioni per le VACANZE (diverso motivi seri di salute o familiari) nei primi due/tre anni ha finito. Magari da noi è richiesta una professionalità tale che i lavativi si autoepurano.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 19:33 del 11-01-2019
La logica dell'ultimo Anonimo delle 19.33 mi lascia giusto qualche perplessità..

Ma seriamente pensiamo ancora che avere a cuore il sacrosanto diritto di godere delle ferie implichi la mancanza di pressioni aziendali?!? Dai, la cosa fa abbastanza ridere. Capirei fosse la mia azienda (verissimo, non ho mai avviato un attività), ma così non è. Io sono una DIPENDENTE di un'azienda immensa con sedi dislocate in tutta italia, quindi non è mio dovere non voler fare le ferie per l'azienda. Le ferie per me sono NECESSARIE per sopravvivere allo stress che il mio lavoro comporta. Ho un carico di responsabilità giornaliero talmente elevato che l'80% delle mie firme potrebbe farmi finire in carcere se le facessi a caso. Ho un mal di stomaco perenne quando lavoro causa ansia, peraltro rincarato dalla pedantezza del responsabile, che, ieri, ha fatto l'ennesima figura di merda cazziandomi per un errore non mio, ed è stato prontamente riportato sul lume della ragione dal capo che svelato il reale nome del colpevole. Credo che la cosa che più gli roda in effetti è che, pur essendo un lavoro in cui l'errore è all'ordine del giorno, sarà da oltre due mesi che non sbaglio nulla, mentre i miei due colleghi con 25 anni di azienda e oggettivamente super competenti, ne fanno di cotte e di crude. E oltretutto sono quella con più mansioni di tutti. Quindi, prima di etichettarmi come "lavativa" (rido ancora), guardiamo ai fatti: quando qualcuno riuscirà a svolgere tutte le mansioni che faccio io e a fare i miei numeri, potrò anche solo ipotizzare di esserlo XD Ma dato che ogni cazzo di giorno dell'anno sono la prima che arriva, una dei pochi che va a pranzo 40 minuti dopo strozzandosi per mangiare in un quarto d'ora, e regalo all'azienda un ora e mezza del mio tempo tutti i giorni dopo il lavoro perché non mi inserisco nemmeno gli straordinari...beh, direi che le ferie sono un mio sacrosanto diritto. E la cosa più evidente di tutto ciò è che il mio responsabile, che a voce mi dice spesso e volentieri che auspica un mio trasferimento, ha avuto ben 5 offerte dato che, dal momento della mia assunzione a tempo INdeterminato, hanno fatto esplicita richiesta per il MIO nominativo in altre 5 sedi...ma lui ha sempre rifiutato. E il perchè è evidente: perché se me ne vado via io, poi si pone il problema di chi fa i miei numeri e si occupa di così tante cose. 

Ripeto: lo schiavismo è finito e le ferie sono un sacrosanto diritto per conservare la sanità mentale. Chiunque la persa diversamente è rimasto nel medioevo.

Avatar di white phoenixwhite phoenix alle 09:14 del 12-01-2019

White sono d'accordo sul fatto che se i dipendenti di pari livello sono in grado di accordarsi tra di loro per le ferie evitando periodi sovraposti e rispetando un minimo l'anzianita, un bravo responsabile ne è contento, mentre un cagacazzo cercherà  sempre il pelo nell'uovo. Però non capisco come mai non ti percepisca come una che rispetta le regole, a maggior ragione se come dici tu,  ti fai anche più paturnie di quelle necessarie. Occhio e croce ti vede come la cagacazzo del gruppo, oppure c'è qualche 'buonanima' sempre nel gruppo che in passato ha subito in silenzio e ora rosica perché tu, a costo di farti venire la gastrite, ti sei difesa e hai ottenuto qualcosa. Fossi in te starei attenta a non pestare i piedi sbagliati.

Avatar di FucktotumFucktotum alle 12:37 del 12-01-2019

Ve' fenonena bianca lo abbiam capito noi che sei una cagazzo, figurati il tuo capo. Figurati se a pochi mesi dell'assunzione già rompi i coglioni per le ferie, figurati dopo! E se hai la gastrite perenne e sei in overstress più del 50% del tuo tempo lavorativo significa che questo lavoro non lo reggi. Si vede che hai millantato qualità che non possiedi e anche su questo molto probabile che anche questo il tuo capo lo abbia capito. Vuoi un consiglio, cambia lavoro, questo non fa per te. E se lo fai prima te piuttosto che ti diano il benservito la tua autostima ne guadagnerà. Ma mu raccomando alla prossima esperienza lavorativa vola basso e schiva i sassi. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 12:43 del 12-01-2019

Inserisci nuovo commento



Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

0 VOTI

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti