Mer

15

Mag

2019

Non mi sposerà mai

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

 Dopo qualche anno di convivenza (da subito) e una bellissima bambina, lui non mi sposa e io ci sto male, con tutto il rispetto per chi non è sposato e vive bene nella condizione che ha scelto ovviamente.

Ecco io non l’ho scelto. Non lo incateno. Lui è felice.

Cresciuto in una famiglia che lo ha educato come ateo (ma talmente coerente che festeggia Natale e Pasqua e sua madre muore se non si fa tutti da loro ogni volta), cresce il mio risentimento per una “suocera” sessantottina che per il gusto di essere alternativa gli ha inculcato uno stile di vita senza però abituare i figli all’esistenza di diverse realtà, ma invece con la convinzione che loro fanno tutto giusto e gli altri sono def******i in pratica.

Quindi è figo solo non sposarsi, non credere eccetera eccetera, in una chiusura mentale che non è nemmeno da lui ma che la mamma ha ben coltivato negli argomenti che le interessavano.

Lui è felice, ogni giorno mi ripete quanto mi ama con gli occhi lucidi e un gran sorriso, torna a casa dal lavoro felice, io sto a casa con la nostra bimba ancora piccolissima. Ho abbandonato sport e lavoro e non è da me, lui torna pieno di idee e di stimoli. Vi assicuro che non è felice e che io certo non lo incateno, come potrebbero temere alcune persone che non vogliono legarsi. Anzi, due volte a settimana fa anche sport dopo il lavoro, lui, e rientra alle 21. È una persona buona e io ne sono innamorata, ma soffro perché nonostante questo lui sa che il mio sogno è sposarlo e non me lo concede.

Viviamo nella casa di mia proprietà, vuole unire i nostri conti, ebbene sì, è generoso MA il matrimonio no. E io non capisco perché ha così paura se di fatto vuole vivere sempre più come se fossimo sposati. Io sono cattolica e finora sono sempre scesa io a compromessi per amore suo, rinunciando all’unico vero sogno che avevo dopo una vita di abusi, ovvero sposare una persona che mi amasse così come sono.

Ma pure solo in comune.

E quindi ora ho il dubbio, ma se è così difficile mi ama quanto dice?

So che di questo passo un giorno arriverà il momento che gli dirò: “Tutto quello che volevo era sposarti, perché ti amo, ma se tu fai così fatica allora non mi ami abbastanza e quindi ti lascio”. Non voglio ma sono sempre più frustrata e non so come fare, non trovo più spiegazione a questo rifiuto. 

31 commenti

E tu invece perchè vuoi sposarti? Cosa aggiungerebbe al vostro rapporto? Domanda sincera, non c'è sarcasmo.

Quindi è figo solo non sposarsi, non credere eccetera eccetera, in una chiusura mentale che non è nemmeno da lui 

Quindi riassumendo, se uno non vuole sposarsi è chiuso mentalmente.

Se invece uno vuole sposarsi per forza sarebbe di larghe vedute?

 

 

 

Oh scusami sfogante, sarò ignorante di sicuro ma non ci arrivo. Esplicami. 

Avatar di fatadelporto2fatadelporto2 alle 09:39 del 15-05-2019

come ateo (ma talmente coerente che festeggia Natale e Pasqua e sua madre muore se non si fa tutti da loro ogni volta)

E tu invece sei coerente? Hai seguito tutti i precetti previsti dalla tua religione?

 

Non lo so sfogante, la mia impressione è che muovi a queste persone delle critiche che potrebbero tranquillamente adattarsi anche a te! 

Avatar di fatadelporto2fatadelporto2 alle 09:50 del 15-05-2019

Piccolé... Tu sei già sposata. ...  Lui è tuo etu sei sua, avete una bimba, dormite e progettate insieme, cosa aggiunge una firma sul di un contratto? Visto che sei cattolica ti chiedo...  Quale prete ha consacrato lunione di adamo ed eva?

Voi siete già sposi...  Solo che non c'è sullo stato civile. 

Avatar di gagenoregagenore alle 09:54 del 15-05-2019

le persone non appartengono a nessuno,signor gagenore

Avatar di christian1992christian1992 alle 09:56 del 15-05-2019

lei vuole essere sicura di avere la reversibilità della pensione eheheh

Avatar di christian1992christian1992 alle 09:57 del 15-05-2019

Se per te è così importante parlargliene a cuore aperto, o scrivigli una bella lettera dove esprimi i tuoi sentimenti, non prenderlo mai di petto, cose tipo "Sei tu che non vuoi, io non capisco perché, è tua madre che, ecc.", semplicemente parla di te, dei tuoi sentimenti, di quanto ami lui e la vostra famiglia e di quanto hai paura che un giorno il risentimento per una matrimonio mancato vi faccia separare. In bocca al lupo! 😉

Avatar di AnonimoAnonimo alle 10:02 del 15-05-2019

Cris... Questa è la mia perversione, che nessuno osi toccarla. 

Avatar di gagenoregagenore alle 10:03 del 15-05-2019

Non puoi parlare di religione perché tutto quello che fai è contrario al cattolicesimo, anche sposarsi solo in comune. Non bisogna essere ipocriti. Io, non credo al matrimonio ma mi sono sposata solo perché se succedesse una disgrazia, la reversibilità ( sua o mia) servirebbe ai miei figli. I discorsi moralisti li potevi fare prima : non voglio fare un figlio fuori dal matrimonio etc.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 10:09 del 15-05-2019

Mah a parte che il matrimonio non c'entra nulla con l'essere credenti o no perché esiste anche il matrimonio civile ( non so se la sfogante prema per il matrimonio in chiesa), io pure sono atea ma vorrei sposarmi, perché non é vero che non cambia nulla, o meglio non cambia nulla finché va tutto bene e non ci sono imprevisti, ma se poi dovesse accadere qualcosa a livello legale é come se foste due estranei ( dovesse succedere qualcosa a lui ad esempio e dovesse ricoverarsi lei non risulterebbe come sua parente e i genitori la potrebbero tranquillamente buttare fuori a calci in culo, non avrebbe alcuna voce in capitolo etc.) E poi é una forma d'impegno diversa. Purtroppo peró sfogante certe cose andavano avrebbero dovute essere chiarite prima, a questo punto o lui cambia idea o tu accetti la tua situazione.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 10:12 del 15-05-2019

fata, la chiusura mentale è data dal fatto che vede solo ed esclusivamente il suo punto di vista, ritenendo gli altri da non prendere sul serio. Questo è abbastanza ovvio. Ho parlato con gente che viveva relazioni aperte, tanto per fare un esempio, e se qualcuno diceva loro che invece erano felici in una relazione monogama, automaticamente scattava il giudizio. Il fatto che qualcuno viva una vita alternativa, non implica che abbia la mentalità aperta. Anzi, spesso è l'esatto contrario!

In più, ti parlo da persona mai stata interessata al matrimonio, sposarsi secondo me dà qualcosa in più alla coppia. Fermo restando che chiunque la può vivere come più gli pare e piace. A me non interessa se qualcuno si limita a convivere dicendomi che tanto è la stessa cosa. Io la vivo in maniera diversa e mi sta bene così. Per cui posso intuire come mai qualcuno possa desiderare di sposarsi. Anche se nemmeno io capisco questa smania.

Autrice, sei sicura che il problema sia SOLO il fatto che non ti sposa? Perché sottolinei molto la grande libertà di cui gode, mentre tu stai chiusa in casa con la bimba. 

Avatar di CriseideCriseide alle 10:29 del 15-05-2019

fata, la chiusura mentale è data dal fatto che vede solo ed esclusivamente il suo punto di vista, ritenendo gli altri da non prendere sul serio.

Ma scusami Criseide, quindi il fatto che voglia rimanere fedele ai propri principi fa di lui una persona chiusa? Spiegami perchè una persona che si vuole sposare a tutti i costi (legittimo eh!) dovrebbe avere vedute più aperte di uno che non si vuole sposare a tutti i costi. Io li metto sul medesimo piano. Poi oh, gli esempi che hai fatto te ci stanno, ma non è che siccome x persone ragionano col c**o allora vuol dire che lo facciano tutti... 

In più, ti parlo da persona mai stata interessata al matrimonio, sposarsi secondo me dà qualcosa in più alla coppia. Fermo restando che chiunque la può vivere come più gli pare e piace. A me non interessa se qualcuno si limita a convivere dicendomi che tanto è la stessa cosa. Io la vivo in maniera diversa e mi sta bene così.  

Io credo che ogni posizione sia più che mai legittima, e non ho mai cercato di convincere nessuno. La mi curiosità è sapere cos'è quel qualcosa in più  di cui parli.

Avatar di fatadelporto2fatadelporto2 alle 10:45 del 15-05-2019

Dipende sempre da cosa muove una certa decisione. Se la decisione di non sposarsi è supportata da una decisione maturata nel tempo con basi solide, allora sì, la mentalità può anche essere aperta. Ho una coppia di amici che convive da anni e non si sposa perché dice che comunque ci sarebbero troppi vincoli dal punto di vista legale a cui non intendono sottostare. E convivono da anni e si amano da matti, non sono una coppia aperta, o traditori seriali.

Se uno mi viene a dire che non si sposa unicamente perché fa figo convivere senza essere sposati, senza altre motivazioni, lì l'allarme mentalità chiusa si accende di prepotenza. Sarà che, per me, la mentalità aperta è data dalla capacità di ragionare sulle cose. Posso anche non essere d'accordo, ma preferisco sentire più punti di vista e ragionarci su, per cui se uno mi viene a dire che il suo ragionamento è solo una questione di principio, senza alcun fondamento logico, non posso definirlo di mentalità aperta.

Per il secondo quesito, credo sia legato alla mia mentalità del "verba volant, scripta manent". Insomma, tramite il matrimonio ci si prende un impegno bello serio con il coniuge. Ci stavo riflettendo, ultimamente, essendo le mie nozze ormai alle porte. Mi sono resa conto che, anche se per me non sarebbe davvero cambiato nulla. Comunque mi va bene sposarmi perché è un rafforzativo della coppia. Al di là di altre motivazioni elencate, per cui se succede qualcosa a qualcuno dei due, l'altro può intervenire o essere coinvolto diversamente rispetto a due conviventi. MA al di là di questo, per me è davvero un rafforzativo.

Avatar di CriseideCriseide alle 11:18 del 15-05-2019

Criseide .. Ultimamente ti leggo più rigida ed "intollerante"...  Può darsi che mi sbagli...  Ma se devo essere sincero preferirei quellaltra criseide... N'do lhai chiusa? 

Avatar di gagenoregagenore alle 11:24 del 15-05-2019

per cui se uno mi viene a dire che il suo ragionamento è solo una questione di principio

No io per "principi" intendevo proprio le convinzioni maturate nel tempo di cui hai fatto menzione. 

Avatar di fatadelporto2fatadelporto2 alle 11:28 del 15-05-2019
Minaccialo

O ti sposa o se ne va da casa tua. 

Pulire il culo a gratis per uno che non si vuole impegnare con te MAI. 

fidati che alla fine della vita con la pensione e i doveri reciproci il matrimonio fa la differenza eccome.  

Avatar di AnonimoAnonimo alle 11:28 del 15-05-2019
Risposta

Sono la sfogante, ringrazio Criseide per aver cercato di capirmi e grazie per le risposte.

Non mi interessa la reversibilità, mi mantengo anche da sola. Anche se può essere sì un punto. E non solo se muore lui. Se muoio io, la mia casa non è sua, è mia. I miei soldi non vanno a lui. Se sto male lui non può venire con me. Sono stata ricoverata e lui non è neanche stato preso in considerazione.

Verissimo che a fare figli prima del matrimonio ci potevo pensare ma è arrivata con l’anticoncezionale, con un problema metabolico che non sto a spiegare. Ripeto, lo amo e abbiamo voluto tenere la nostra bambina. che comunque era in programma prima o dopo quindi va bene.

So benissimo di non essere coerente con quanto dettato dalla chiesa, è assolutamente vero e me ne sono fatta una ragione. Pazienza.

Dico chiusura mentale perché io so che ci sono altre realtà e le rispetto. Dai suoi genitori ho sentito “sposarsi è da bigotti e quindi non lo abbiamo fatto”. Da quando, scusate?? Lui dice “non mi sposo perché I MIEI non sono sposati e vivono bene. Vi sembra apertura mentale questa? Se mi dai una spiegazione vera allora certo, ti ascolto. Questa è una sciocchezza. Provate a dire che non è vero - e comunque fino ad ora sono io che gli sto appunto venendo incontro, Fata. Perché ho deciso di sperimwntare questa possibilità per amore suo, perchè non se la sente di fare un altro passo. E perché so che esistono altre realtà.

Io mi voglio sposare perché per me la gente che si ama puòvolersi sposare, per vedere il mio stato riconosciuto, che c’è di male? E perché vorrei dire al mondo che sto con lui per sempre. Il mio “in comune va benissimo” nasce propeio dalla volontà di incontrarci a metà strada e di non fargi fate qualcosa secondo una religione in cui crede.

Possiamo anche metterla sul lato pratico: ogni cosache devo sbrigare per la bambina richiede necessariamente la sua presenza con ferie perché “non siamo sposati e non può delegare”.

Basta così?

Non è il solitario. Semplicemente, educazione a parte, ho il desiderio nel cuore (oltre che il coraggio) di legarmi a una persona con cui voglio rimanere per sempre. Per me conta anche questo in una storia. Ciao. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 11:32 del 15-05-2019

gagenore, ni. Nel senso che le mie linee di pensiero sono sempre quelle. Accetto il punto di vista degli altri, ma solo se supportato da ragionamenti validi. Non ho mai accettato la risposta "perché è così e basta" (o la variante "perché sì"), è una cosa che ho sempre odiato, anche quando ero più tranquilla.

Poi, ammetto, sono tesa come una corda di violino perché mancano veramente pochi giorni al mio matrimonio, quindi le mie risposte risultano molto più al vetriolo del solito. Ma il pensiero che c'è dietro è sempre lo stesso: non impongo certo a nessuno il mio punto di vista e il mio modo di vivere, e ci mancherebbe anche altro, ma mi piace sentire anche quello degli altri, se ragionato.

Avatar di CriseideCriseide alle 11:47 del 15-05-2019

Il mio punto di vista coincide con quello di Fata.

Io non mi sono mai voluto sposare (per una serie di ragioni che sapete e che valgono per me), tuttavia non ho nulla contro coloro che lo fanno.
Non mi reputo più intelligente di loro e neppure meno chiuso, semplicemente ho priorità diverse dalle loro.

Potremmo disquisire ore alla ricerca di un punto di vista oggettivo e non lo troveremmo, perché di fatto non c'è.
Chi si sposa fa bene a sposarsi e chi non si sposa fa bene a non sposarsi, ciliegina sulla torta sarebbe se ognuna delle due "fazioni" rispettasse la veduta dell'altra.

Avatar di OzymandiasOzymandias alle 11:47 del 15-05-2019

fata, in quel caso, no, voler restare fedeli ai propri principi non è da chiusi bigotti.

Autrice, se veramente ti ha detto così, c'è da mettersi le mani nei capelli. Purtroppo, però, non riesco a darti un consiglio a riguardo, se non continuare a parlargli e a dirgli perché tu ci tieni tanto a sposarti.

Avatar di CriseideCriseide alle 11:55 del 15-05-2019

Sappi che QUANDO (non SE) vi separerete ci saranno ancor più sbattimenti.

Ma tanto so già che tu sei convinta che non vi lascerete mai.....

Avatar di ChePalleChePalle alle 12:04 del 15-05-2019

@ Sfogante

Ah ok, adesso è tutto più chiaro.

L'unica cosa che ti posso dire (e che ho notato) è che certe prese di posizione poi con gli anni si ammorbidiscono, ho visto tantissime persone sposarsi poi un po' più avanti negli anni, se non altro per i vantaggi legali.

Comunque secondo me sei molto fortunata. Seppur con un passato traumatico, ora hai una tua casa, un compagno che a quanto sembra ti ama moltissimo e un bel bambino :) hai costruito tanto e sei riuscita a trovare un uomo che è felice di starti accanto.

Cerca, se riesci, di non focalizzarti su NON MI SPOSA=NON MI AMA/NON SI VUOLE IMPEGNARE/NON HA CORAGGIO perchè questo pensiero sembra essere una tua proiezione. E non vederla come un "abbassarti" ma come un miglioramento della tua qualità di vita! 

Avatar di fatadelporto2fatadelporto2 alle 12:05 del 15-05-2019

Fermi tutti, però. Non so se sia una mia paranoia, che ultimamente ne ho parecchie, ma io non ho mai detto di essere contro a chi non si sposa. Io mi sono fatta i miei conti e ho reputato che andasse bene così per la mia coppia, anche perché, oltre al rafforzativo psicologico, che nel mio caso ha giocato molto di più di quanto mi aspettassi io stessa, in ogni caso sia io che lui avremmo delle tutele in più che ci possono fare molto comodo rispetto al restare semplici conviventi. Se mi succedesse qualcosa, lui si troverebbe in braghe di tela, avendo io un piccolo mutuo che per lui sarebbe impossibile saldare. Viceversa, se succedesse qualcosa a lui, mi ritroverei in braghe di tela io, perché sono intestataria di una casa in cui non posso vivere, per cui sarei costretta a tornare dai miei dal momento che la casa in cui viviamo è intestata solo a lui e sarebbe un gran casino dal punto di vista legale ed economico lasciarla a me, se convivessimo e basta.

Ma questo per me non vuol dire che tutti debbano fare la mia stessa scelta. Io non ho niente contro chi invece preferisce convivere e basta. Anzi, nei momenti di massima esasperazione per via dei preparativi, alcune volte mi viene persino da dire "ma fate bene, cazzo!"

Avatar di CriseideCriseide alle 12:05 del 15-05-2019

*una bella bambina.

Avatar di fatadelporto2fatadelporto2 alle 12:10 del 15-05-2019
Matrimonio

Si può essere felici anche senza sposarsi, ma ci sono motivi legali pro e contro il matrimonio. Prima se vi separate lui non deve passarti gli alimenti che dovrà passare solo a sua figlia, ma se uno dei due dovesse per qualsiasi moti o finire in ospedale l'altro non può chiedere informazioni ai dottori, non potrebbe decidere nulla in merito alla salute, in caso di morte nessuno sarebbe erede dell'altro, senza contare altri problemi legali di importanza rilevante. La scusa che è ateo non regge perché basta sposarsi in comune, di sicuro però se vi amate come dite non rovinerei la relazione per un pezzo di carta, magari con il tempo si convincerà comunque sapendo che è un tuo desiderio sposarti mi risulta un po' egoista  

Avatar di RizlaRizla alle 12:15 del 15-05-2019

Tutto interessante.

Però vi ricordate qualche anno fa quando si parlava di unioni civili - pacs e acronimi vari - e poi il governo ha detto no?

 

Io sono uno scapolo pentito, perché avevo trovato la persona giusta e dissi no. Errore. 

Ho vissuto altre relazioni che invece erano più "di passarempo".

Per quelle relazioni lì, quando stai bene con la persona ma non c'è quel "tutto" che diventa movente per un matrimonio, potrebbero andare bene le unioni civili, per riconoscere giuridicamente quello status di coppia. Lo so che somiglia a un matrimonio a tempo, però kissenefrega.

La minoranza subisce. Il governo disse no.

E tocca sposarsi per avere il riconoscimento di certi diritti.

Non è giusto.

 

 

Avatar di OldJoeOldJoe alle 13:47 del 15-05-2019

Ciao sfogante, al di là del tuo legittimo desiderio di sposarti, da quel che dici non mi sembri aggiornata sulle recenti normative che hanno migliorato la situazione dei conviventi sotto diversi aspetti da te citati.

Ti mando un link per aggiornarti. Sono anche io convivente con figli :) 

 https://www.money.it/matrimonio-o-convivenza-cosa-scegliere

Avatar di AnonimoAnonimo alle 15:47 del 15-05-2019

Ogni donna o quasi ,sogna il momento in cui vestita di bianco viene accompagnata all’altare , lo trovo legittimo oltre che molto femminile ! Io i matrimoni li amo!

Avatar di BorromeoBorromeo alle 16:37 del 15-05-2019

Ehmmm... io non sarò accompagnata all'altare, non sarò vestita di bianco. Firma in comune e tanti saluti... Mi sa che sono un uomo! 

Avatar di CriseideCriseide alle 16:42 del 15-05-2019

Hai scelto un profilo tipo trapasso di proprietà ? Neanche un ristorantino , qualche boccia di champagne , del crudo tagliato al coltello , un po di misica? 

Avatar di BorromeoBorromeo alle 16:46 del 15-05-2019

Detta come va detta: ci sarà la festa, taglio della torta e via discorrendo. Ma più si avvicina il giorno, più sono convinta che sarebbe stato di gran lunga meglio se ci fossimo limitati a firma in comune e pizzata con poche persone. E invece, le famiglie hanno fatto pressione ed eccomi qui, a cercare di capire perché accidenti il catering deve chiamare il futuro sposo quando ho detto esplicitamente che sono io a rispondere al telefono perché lui non se lo incula di striscio. 

Avatar di CriseideCriseide alle 10:18 del 16-05-2019

Il catering chiama lo sposo invece che te’, 

 e’ un non problema , focalizzati sulla festa

e fai sciambola !!  

Avatar di BorromeoBorromeo alle 11:10 del 16-05-2019

Inserisci nuovo commento



Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

0 VOTI

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti