Mar

14

Mag

2019

Libero arbitrio

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

A me hanno sempre detto che il matrimonio fosse un'evoluzione naturale del rapporto, così come la procreazione. Alcuni considerano quest'ultima come il coronamento dei propri desideri e speranze. Per me non è mai stato così. Sono sempre andato controcorrente nella maggior parte delle convenzioni sociali, apprezzando la libertà di poter scegliere. Ho sempre subito e risentito del giudizio esterno, poiché sensibile da sempre,ma non ho mai condiviso le ragioni delle contestazioni altrui, nemmeno facendo ricorso alla mia più recondita onestà intellettuale. Mi auguro di non pentirmi delle mie decisioni in futuro, perché a detta degli altri, cambierò molto superata una certa soglia d'età, e potrei leggere la realtà e me stesso in modo molto differente. Ma non posso nemmeno, oggi, costringermi a volere un qualcosa che non mi sembra necessario, solamente a causa delle pressioni sociali. Ho provato a confrontarmi con molte persone, che mi hanno fatto sentire sbagliato e inadeguato, ma non demordo. Ho la fortuna di aver trovato una partner del mio stesso avviso, determinata a realizzarsi professionalmente e negli studi, a volersi godere la vita in mia compagnia, ma senza dover ricorrere ad una contrattualizzazione né al figliare per sentirci completi come coppia. Finché posso, cavalcherò l'onda. Non nego di quasi compiangere coloro che hanno deciso di crescere figli e sposarsi, è una cosa che non comprendo, in un mondo che già solo per sopravvivere oppone ostacoli e stress dalla mattina alla sera. Ma  celo questo dispiacere, e rispettole loro scelte di vita, concedendo agli altri una diplomazia che raramente è stataofferta a me. La maggioranza di queste persone   taglia il discorso, infarcendolo di provocazioni e di luoghi comuni datati.  Mi è stato detto che non è vero che le persone compiano scelte del genere  per influsso dei Condizionamenti sociali,ma perché esiste un motivo se certe cose si fanno ad una certa età.  Sul piano concreto questo ragionamento è comprensibile, forse loro fanno riferimento al celeberrimo orologio biologico, ma se anche così fosse, allora sarebbe appunto, la paura di un rimpianto a guidare queste decisioni, più di qualunque altra spinta emotiva. Vorrei poter capire questo.

20 commenti

Non cercare di capire quello che spinge

gli altri a compiere passi importanti come sposarsi e avere figli,non ha importanza questo ,ma quello che senti tu,quello che tu desideri insieme alla tua compagna.Detesto chi si erige a profeta della retta via solo perché convenzionalmente è la strada che tutti percorrono.Non importa ciò che dicono o fanno gli altri,non ti far deviare e continua come vuoi il tuo percorso di vita. Quando e se arriverà il momento cambierai rotta ,non esistono date,orologi biologici,esistono i sentimenti,e anche le adozioni.Buona vita !

Avatar di AnonimoAnonimo alle 19:57 del 14-05-2019

Io butto là un pensiero...

L'uomo crede di essere libero quando ancora è un giovane idealista,poi negli anni si rende conto che libero non è e attraverso l'accettazione della sua  condizione compie come il suo destino.

Ovviamente è tutto relativo. 

Avatar di LetterascarlattaLetterascarlatta alle 19:59 del 14-05-2019

*togliete il "Come".

Avatar di LetterascarlattaLetterascarlatta alle 20:00 del 14-05-2019
Mi hanno spesso detto

Che sposarsi fosse un modo per suggellare le agevolazioni fiscali che hanno le coppie, più gli assegni per nucleo familiare. Poi mi hanno detto che chi vive libero e indipendente ha la meglio... Chi non mi ha detto nulla e suonava con me è stato il più profetico... 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 20:31 del 14-05-2019

Penso che ognuno debba stare al mondo nel modo che ritiene il migliore per sé stesso. Personalmente avrei voluto un figlio già a 12 anni, ancora non mi interessavano i ragazzi, ma già desideravo essere madre. Per la mia personalissima visione del mondo non è necessario avere accanto un uomo, ma un figlio si, ora di anni ne ho 30 e 2 figli avuti con il mio compagno, se non avessi incontrato lui avrei proceduto con inseminazione all'estero e sarei stata una mamma single per scelta. La mia visione è sbagliata? Forse, ma io sarei stata comunque contenta. 

Avatar di AnonimoAnonimo alle 22:20 del 14-05-2019

Solo conformismo, goditela. Se cerchi in rete troverai diversi studi secondo i quali la fertilità ha una correlazione inversa con il qi.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 22:24 del 14-05-2019
Non è così semplice

Le convenzioni sociali esistono, e forniscono anche a persone fragili delle certezze a cui attaccarsi. Da come scrivi mi sembri una donna, tutti ti fanno pressione per figliare, ma in fondo è solo un pour parler di parenti che vedi una volta ogni morte di papa, l'eventuale figlio e tutti gli annessi e connessi te li gestisci tu, mica loro.

 Al netto di tutto però, secondo me una vita senza figli è vuota; la contro-motivazione che si sente più spesso è "i figli costano e io voglio viaggiare". Verissimo, quindi l'obiettivo della vita è avere più soldi possibile da spendere per sè? E dopo aver comprato una bella casa, una bella auto e aver fatto tanti bei viaggi cosa ti rimane? Dopo anni e anni di lavoro sempre uguale e il tempo che passa, non lo senti un senso di incompletezza? Ti giro indietro e sono passati 20 anni, ne hai quasi 40 e ti chiedi cos'hai fatto negli anni passati, a parte lavorare e qualche vacanza "per staccare la spina".

Nel mondo moderno siamo stati spinti verso una visione consumistica ed egoistica, ci è stato fatto credere che la vera felicità passa dal consumare, e per consumare servono soldi, e per avere tanti soldi bisogna lavorare molto di più del normale.

Non è così. L'ordine naturale delle cose è impostato diversamente, la felicità che ti dà un figlio non te la danno gl altri effimeri obiettivi che ho elencato prima. Siamo naturalmente predisposti a prenderci cura di altri rispetto a noi, i vari appassionati di gatti/cani fanno questo tutta la vita ma solo più in piccolo. 

Quante volte al ristorante ti è capitato di vedere genitori che sclerano e bambini che urlano? E di gongolare perchè non sei al posto loro ? Quello che da esterna non vedi però sono tutte le dimostrazioni di amore che intercorrono fra genitori e figli. Il bimbo neonato che impara a esplorare il mondo, e ti elargisce sorrisi e smancerie MERITOCRATICHE (non lo sa ancora fare per convenienza, come gli adulti) è qualcosa che batte mille a zero qualunque auto/casa/viaggio.

Se avrai la fortuna di avere dei figli vedrai che passati i primi mesi mi darai ragione. Si fanno millemila sacrifici, molti di più di quelli che faresti per te, ma sarai fiera di averli fatti.

Viceversa ti rimarrà solo addosso un senso di incompletezza. E ti ritroverai a 80 anni in una bellissima casa ma vuota, magari con un compagno, elemosinando affetto e compassione dai vicini di scala o dagli amici da una vita, che però non ti possono dare quello che ti dà la famiglia che TU hai creato.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 00:15 del 15-05-2019

Per quanto riguarda il matrimonio, ritengo sia solo una messa in scena inutile (e sottto determinati aspetti anche anticonveniente e dannosa) che nulla aggiunge dal punto di vista sentimentale. 

Sull'argomento figli tutto si fa più complesso, ma credo comunque che NON per forza figliare sia la soluzione per giungere alla serenità. La vita ha tantissimo da offrire e ridurre il discorso ad un banale "se non fai figli prima o poi te ne pentirai" è una conclusione un po' semplicistica e limitata.

Per alcuni (me ad esempio) anmetto che sia così, ma conosco persone che pur senza aver procreato hanno vissuto e vivono appagate e serene.

Avatar di OzymandiasOzymandias alle 04:54 del 15-05-2019

Io sono per l'estinzione della specie umana. Quale altra specie sfrutta tortura e distrugge tutte le altre compreso il nostro bellissimo pianeta? Etologicamente l'essere disumano è un parassita incontentabile e arriva a dei livelli di crudeltà elevatissimi. Sapete che ogni anno si uccidono circa 150 MILIARDI di animali? E l'aspetto più grave che vengono torturati negli allevamenti intensivi; come non menzionare in casi limite le oche inchiodate per le zampe e alimentate con un tubo infilato nell'esofago fino a far scoppiare il loro fegato? O i cani torturati con le scariche elettriche perché così secernono adrenalina e gente di merda pensa che così la loro carne diventi afrodisiaca? Ecco sta specie bastarda si deve estinguere, non si merita di stare su questo meraviglioso pianeta che stiamo rovinando per il nostro egoismo e avidità congeniti. Al momento tengo fede a questa mia visuale non facendo figli, quindi in modo passivo, chissà se in futuro non voglia invece attivarmi....chissa'!😏

PS: non sono assolutamente un disadattato, anzi una persona di successo e vivo dadio, ma questo estremo realismo mi porta a questa visione della realtà che potrebbe sembrare distorta, ma ahimè (e soprattutto ahianimali) non lo è😥

Avatar di AnonimoAnonimo alle 06:54 del 15-05-2019

Anonimo 00.15, bella la tua visione: fare figli per non sentirsi soli a 80 anni. Non credo, come dici tu, che chi non voglia figli voglia automaticamente adeguarsi ad una visione consumistica  del mondo di cui poi si dovrà pentire amaramente in vecchiaia,  o forse sì, ci saranno anche persone appartenenti a questa categoria. Onesta? La troverei comunque una scelta più dignitosa rispetto al procreare per il timore di avvertire il senso di incompletezza a cui fai riferimento tu. E capiamoci, io sono una persona che magari di figli ne farà anche, ma per nessuno dei motivi da te riportati.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 08:03 del 15-05-2019
Fai come vuoi

Te ne pentirai quando la tua compagna vorrà finalmente sistemarsi. 

Ti rimarrai vecchio e solo.  

Avatar di AnonimoAnonimo alle 08:05 del 15-05-2019

Certo che gli ormoni ne causano di disfunzioni neurologiche!!!

Avatar di fatadelporto2fatadelporto2 alle 08:48 del 15-05-2019

Ano0805 fatti un giro per gli ospizi e vedi quanti padri e madri di famiglia sono rimasti vecchi e soli dopo una vita a farsi il culo e spaccarsi la schiena per esaudire i desideri dei rampolly vyziatelli

Avatar di AnonimoAnonimo alle 09:06 del 15-05-2019

Io e la mia compagna viviamo da coppia di fatto senza figli da 20 anni e stiamo benissimo.

Mio fratello ha comprato una bella casa e si è fatto il paiolo per pagare il mutuo, si è sposato, ha fatto figli, .... e ora la moglie lo ha buttato fuori da casa sua, gli ha messo contro i figli che non vogliono più vederlo (influenzati dalla madre) e la sua vecchiaia sarà peggio della mia.

Avatar di ChePalleChePalle alle 12:12 del 15-05-2019

Altra cosa: inutile discutere con chi invece ha messo (o vuole mettere) sù famiglia. Sono troppo bloccati nella loro convinzione e non vogliono sentire altro.
Non si smuovono di 1 millimetro, nemmeno per provare ad ascoltare. Niente.
Io c'ho rinunciato.
Secondo me hanno perfino PAURA di ascoltare, PAURA di capire che le loro convinzioni sono sbagliate. 

Avatar di ChePalleChePalle alle 12:14 del 15-05-2019

Bravo ChePalle, piuttosto CheTesta gradirei chiamarti😏

Avatar di AnonimoAnonimo alle 13:06 del 15-05-2019

Dunque, cercherò di esporre il mio punto di vista in maniera chiara.

Matrimonio: non lo considero un obiettivo. Lo consideravo un obiettivo anni fa, quando ero così stupida da pensare che una donna dovesse sposarsi e fare figli. Poi ho realizzato l'investimento emotivo che mettevo quando stavo in coppia. E che, puntualmente, perdevo. Inoltre, più passava il tempo, più mi rendevo conto che l'idea di sposarmi con uno qualsiasi dei miei ex mi metteva il panico. Così ho capito che, in realtà, quel desiderio mi era stato inculcato a forza da altri e l'ho semplicemente lasciato andare. Ho incontrato il mio compagno, ho realizzato subito che quello che volevo era passare la mia vita con lui, ma mai avevo pensato che dovevo sposarlo. Poi è capitato che una delle banche a cui abbiamo chiesto il mutuo ci ha dato delle informazioni a cazzo sul fatto che avremmo avuto delle agevolazioni se ci fossimo sposati e, quando abbiamo scoperto che non era vero niente, ci siamo guardati, ci siamo detti "beh, però... se ci sposassimo comunque?". E da lì è andata. C'è stata la proposta ufficiale, le riflessioni sul fatto che comunque, anche a livello pratico, ci conveniva sposarci, i preparativi e, se dio vuole, ci sarà 'sto matrimonio. Questo non cambia il mio pensiero, comunque: è vero, sposarsi non è strettamente necessario e non vedo perché la gente deve rompere le palle su questo argomento. Alcune amiche di mia mamma hanno visto il video della proposta di matrimonio che mi ha fatto il mio compagno (l'hanno ripresa perché era un po' tanto particolare) e la prima frase che hanno detto è stata "finalmente, era ora che ti sistemassi". Era ora de che, che all'epoca non erano neanche due anni che conoscevo il mio compagno??? Senza contare che ho 31 anni, mica 60! Cosa dovevo fare, sposarmi con l'ultimo pirla con cui ero stata sei anni perché "è ora di sistemarmi"?? Ma anche no!

Figli: stessa cosa di cui sopra, li consideravo un obiettivo, poi ho capito che anche quello era un desiderio che mi era stato inculcato da altri, perché comunque io non volevo averne. Non escludo che un domani mi venga la voglia, però intanto mi sono fatta due conti: di base sono un'insicura, con un passato di depressione, una vaga tendenza ansioso-depressiva anche adesso. Sinceramente, non mi va di dare a un bambino una mamma così instabile. Per carità, ho visto donne più instabili di me figliare come conigli, ma questo non vuol dire che voglia assumermi una responsabilità simile su un essere umano, potenzialmente rovinandogli la vita. A questo punto si potrebbe replicare che anche una persona stabile può potenzialmente rovinare la vita ai suoi figli, che tanto non si nasce imparati. Ecco, la mia risposta resta: io non me la sento. E poi, ho ancora un grosso problema personale da risolvere, prima di poter eventualmente pensare di cambiare idea.

Non mi preoccupa più di tanto il discorso viaggi, perché da quello che osservo in giro sono solo scuse, chi vuole viaggiare viaggia a qualsiasi condizione, figli o meno. Non mi preoccupa comunque la questione del farsi i cazzi propri. Con un figlio, puoi comunque fare tante cose interessanti, basta cercare e guardarsi intorno. E prima o poi ricomincerai a farti i cazzi tuoi seriamente perché tuo figlio sarà autonomo. Ma queste argomentazioni non sono sufficienti a farmi dire "ok, posso anche fare un figlio".

Tutti 'sti giri di parole per dire che, in realtà, è giusto che ognuno viva la sua vita come più gli aggrada. Ed è vero che, di solito, chi vuole figli, non riesce a concepire che altri non ne vogliano e subito vanno a rompere le palle. Infatti, fuori da questo forum, sono veramente pochi a sapere che figli, ora come ora, non li voglio.

Avatar di CriseideCriseide alle 14:24 del 15-05-2019

Non  capisco perché chi non vuole figli e famiglia mette in primo piano il calcolo di una vecchiaia 'migliore' rispetto a uno divorziato c he è rimasto in mutande. Mi sembra una magra consolazione in ogni caso.

Avatar di FucktotumFucktotum alle 14:39 del 15-05-2019

Credo che sia per una visione abbastanza pessimistica del matrimonio e della vita di coppia.

Avatar di CriseideCriseide alle 14:42 del 15-05-2019

Non ho mai sentito una sola persona anziana dire: se tornassi indietro rifarei dei figli. Concedete almeno il beneficio del dubbio a chi ha già fatto esperienza.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 15:42 del 15-05-2019

Inserisci nuovo commento



Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

0 VOTI

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti!

Iscriviti
Iscriviti e potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui per aggiungerti