Mer

18

Lug

2018

Vi racconto una storia.

Sfogo di Avatar di CriseideCriseide | Categoria: Altro

Cercate di leggerla per quello che è. Una semplice storia che sto raccontando ad amici. Non voglio scatenare flame di nessun tipo, né di imporre il mio punto di vista.

La storia è quella di una giovane donna sulla trentina che va dal medico.

Il medico in questione è una microimmunologa.

La ragazza... beh, la ragazza va da lei per farsi curare dei virus. Quello che non sa è che la dottoressa è anche psicoterapeuta. E quando lo realizza è troppo tardi. Viene coinvolta in una psicoterapia senza praticamente neanche volerlo. La dottoressa è bigotta, manca di empatia, non la ascolta.

Fortunatamente, la nostra protagonista è forte abbastanza da ignorare o comunque potersi proteggere da eventuali uscite stupide della dottoressa in questione. A causa della cura, però, la giovane donna non può cambiare medico. Ha cercato altri dottori, ma non ne ha trovati.

Arriviamo all'ultima seduta. Non è andata come la nostra amica sperava. Non è riuscita a dirle che voleva interrompere lì le sedute. Ma... ma...

"Perché, signorina, lei capisce che la convivenza non può essere considerata una cosa seria. Se ti limiti solo a convivere, vuol dire che sei lì, con le valigie pronte, vuol dire che stai usando la persona con cui vivi!"

"Oddio, sono d'accordo fino ad un certo punto, ma non mi sento di giudicare chi non crede nel matrimonio perché..."

"Beh, insomma, è una questione di impegno, di morale. Sposarsi è diverso dal convivere!"

E così via, in un crescendo di opinioni che sovrastano quelle della ragazza. Ma non è lei, la psicanalizzata? Non dovrebbe essere lei a parlare?

All'improvviso la ragazza perde la pazienza. Fa un sospiro profondo (e visibilmente molto spazientito), mette su un sorrisetto cattivo e dice, alzando un po' la voce: "Dottoressa, io sono d'accordo con lei su molti punti. Sono d'accordo sul fatto che convivenza e matrimonio sono due cose differenti, per tutta una serie di sfumature. Ma, diciamoci la verità, chi sono io per imporre il mio pensiero e giudicare chi non la pensa come me? Io non so cosa spinge la singola persona a fare determinate scelte, certe volte non capisco proprio perché alcuni prendono decisioni che li porteranno evidentemente e inevitabilmente a soffrire, ma posso farci davvero qualcosa? Preferisco concentrarmi sul mio percorso, che è già abbastanza arduo di suo, senza pensare agli altri."

Beh, alla dottoressa non è piaciuto l'intervento. Ha perso immediatamente la sua cordialità e ha messo in atto tutta una serie di atteggiamenti che hanno fatto capire alla ragazza che non era contenta.

La ragazza è uscita dallo studio con un sorrisetto di trionfo, felice di essersi presa, per una volta, una certa soddisfazione su un'illustre idiota.

14 commenti

La ragazza, uscendo dallo studio della dottoressa, teneva fra le dita la prescrizione per dieci confezioni di supposte al peperoncino calabrese: panacea, a dire del medico, per i mali della ragazza...

Avatar di SoldatojokerSoldatojoker alle 13:03 del 18-07-2018

Mah...  Io a quella giovane donna direi... Che in realtà...  A prescindere da quello che è scritto sul suo stato civile, lei è già sposata,  che differenza c'è tra il sentimento che lega quella donna è il suo uomo, con una coppia sposata? Un contratto alla presenza del sindaco o di un prete, cosa aggiungerebbe? 

Una domanda per quel "medico", Dio la amerebbe di più se quella donna fosse sposata? 

Se la risposta è si allora non conosco quel dio di cui parla il medico.

Avatar di gagenoregagenore alle 13:32 del 18-07-2018

Quando leggo dio e poi l'anno 2018 non posso che alzare lo sguardo al cielo e sbuffare....quando riusciremo a liberarcene.

Avatar di christian1992christian1992 alle 13:36 del 18-07-2018

Christian... Alzare gli occhi al cielo... È appunto un invocazione all'altissimo... Dovresti prima liberartene tu per dirlo agli altri... 

Avatar di gagenoregagenore alle 13:46 del 18-07-2018

Soldatojoker: e con questo cosa vorresti dire?

gagenore, senza parlare ancora di me in terza persona, personalmente ritengo che matrimonio e convivenza siano simili, anche se non siano la stessa cosa. Come ho già detto, è una questione di sfumature. Io convivo, e voglio sposare il mio compagno, perché comunque quella sfumatura nella mia vita la voglio. Il matrimonio implica un impegno scritto che io personalmente mi voglio prendere.

Ciò detto, come ho detto a quella donna idiota: questo è un pensiero che vale per me e per il mio percorso di vita. Non voglio certo dire che auspico che tutte le coppie si sposino, né voglio dire che chi convive senza sposarsi stia usando l'altro. Non mi permetterei mai di dire una cosa del genere, perché non so minimamente cosa spinge le persone ad avere un determinato pensiero. Quindi mi faccio gli affari miei, finché c'è il rispetto.

Ma sul serio, ragazzi? Vi racconto che, per una volta, riesco ad avere soddisfazione affrontando una testa di cazzo, e mi venite a contestare le mie idee o a parlarmi di supposte al peperoncino??

Avatar di CriseideCriseide alle 13:47 del 18-07-2018

più che altro mi stupisco della gente che butta il suo tempo in chiesa o peggio di chi segue i dettami di un libro scritto migliaia di anni fa,ma il peggio è la ''sacra sindone'' che pochi giorni fa è stato appurato fossero false le macchie di sangue.....gran scoperta.

E' un'invocazione all'intelligenza più che a dio 

Avatar di christian1992christian1992 alle 13:50 del 18-07-2018

Secondo me i dottori dovrebbero concentrarsi sul problema dei pazienti,non sul loro stato sociale o economico 

Avatar di HatshepsutHatshepsut alle 14:24 del 18-07-2018

Eh... Infatti sto medico è stranuccio...  Tanto per usare un eufemismo... Di sicuro viola più di una regola deontologica.

Se voglio sentire una predica non vado dal medico. 

Avatar di gagenoregagenore alle 14:29 del 18-07-2018
Soldatojoker: e con questo cosa vorresti dire?

Accidenti, quando si arriva a dover spiegare una battuta significa di aver toppato 😩.

Era solo una battuta, non voleva dire nulla di ché se non che bisogna stare sempre in campana: anche se credi di aver vinto, chi tiene il coltello dalla parte del manico è sempre lei, visto che comunque ci torni sempre.

 

Avatar di SoldatojokerSoldatojoker alle 14:29 del 18-07-2018

Soprattutto se non ci sono altri dottori che possono "sistemare" il problema.... Alcuni si credono come degli Dei sulle loro sedie girevoli, credendo di poter dire è fare quello che vogliono. 

Avatar di HatshepsutHatshepsut alle 14:37 del 18-07-2018

Questa dottoressa era bigotta, perché col suo pensiero ti ha giudicata e messa in soggezione. Eppure io penso che la convivenza senza matrimonio abbia senso solo se ancora non si hanno le idee del tutto chiare, o se si teme di rimpiangere un passo più impegnativo in futuro. Personalmente mi sposerò, ma solo dopo anni di convivenza, quando ormai il contratto firmato costituirà, dal punto di vista simbolico, una merà formalità.

Avatar di AnonimoAnonimo alle 14:40 del 18-07-2018

Soldatojoker, purtroppo sono consapevole che è lei ad avere il coltello dalla parte del manico, ma se non altro le ho fatto capire che non intendo lasciarle dire tutto quello che vuole solo in virtù del fatto che finora è l'unica che ho trovato. Che poi, coltello dalla parte del manico è un termine grosso. Se sgarra rischia una radiazione dall'albo. Non è che non rischia nulla.

Anonimo, capisco il tuo pensiero, anche se non lo condivido. La convivenza implica che comunque stai costruendo qualcosa, quindi andare a convivere senza avere le idee chiare non la vedo come una cosa per me. Quando dovevo andare a convivere col mio ex, il solo pensiero mi faceva stare male. Infatti non se n'è fatto nulla. Ma sono anche cresciuta con la mentalità che certe cose le devi fare solo quando ne sei veramente convinto, senza smontare le cose quando ti pare e piace. E il mio vissuto mi ha portato a consolidare quest'idea.Personalmente, se non fossi stata convinta di andare a convivere, non l'avrei fatto "giusto per provare". Anzi, non l'avrei fatto, punto.

Avatar di CriseideCriseide alle 15:21 del 18-07-2018
la dottoressa è anche psicoterapeuta. E quando lo realizza è troppo tardi. Viene coinvolta in una psicoterapia senza praticamente neanche volerlo

Questo passaggio già sarebbe più che sufficiente  definire il quadro in modo esauriente. Non si può entrare in psicoterapia senza averlo deciso. Questa signora sta facendo tutto tranne che psicanalizzarti. Credo sia al limite della denuncia. Tu ti sei rivoltaa lla microimmunologa: m sa che c'è signorina, io ho nche una specializzazione in ginecologia mentre siamo qui che ne dice di un visita? E' d'accordo no? Ma certo che è d'accordo, si accomodi che prendo il divaricatore.

Il dialogo che ti ha suscitato il sorrisetto è semplicemente surreale, al limite del thriller. Sei in una preoccupante situazione di dipendenza da questa persona che utilizza le sue competenze per manipolarti in modo bieco.

Ti prego, ogni volta che leggo questo tuo resoconto mi sale la scimmia, fammi leggere solo che l'hai mandata affanculo con tnto di denuncia per conoscenza all'ordine degli psicologi.

Avatar di ColeridgeColeridge alle 19:08 del 18-07-2018

quoto Cole. ragionandoci da fuori è una cosa grave. stiamo un gradino sotto al silenzio degli innocenti. lei rischia una radiazione dall'albo in teoria, tu stai subendo un lavaggio in pratica.

c'è molta differenza fra le 2 situazioni. corri ai ripari. e ti serve anche aiuto, da sola vince lei. 

esposto o denuncia subito. quella si fa scudo con la religione e le sue conoscenze in psicomanipolazione. tu sei la paziente [dal greco pathos, soffrire] e hai già i nervi scossi.

dispiace dirtelo, sei in pericolo.

Avatar di OldJoeOldJoe alle 04:42 del 19-07-2018

Inserisci nuovo

Inserisci un Titolo al commento:

Commento:*

Inserisci il codice antispam: CAPTCHA image
Attenzione: i commenti sono moderati per i non iscritti.

Statistiche:

Voto medio

0 VOTI

Iscriviti per poter votare questo sfogo.
 

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti