Tag: vendetta

Gio

14

Apr

2016

la vendetta va servita in un piatto d'argento.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

penso sempre che io, di carattere, tra queste merde sia la migliore. Ovviamente anche io ho i miei difetti ma almeno sono VERA dico quello che mi da fastidio, sono onesta, disposta ad aiutare, ascolto e cerco di comprendere le persone.

Ma ora mi sono rotta.

La gente SE NE APPROFITTA.

sono cambiata, delle cose sono sempre le stesse ovvero dico quello che mi da fastidio, quasi sempre onesta ma aiutare..basta, non dico che non aiuto nessuno, solo le persone che si sono comportate di merda con me.

  Vi racconto un episodio:

Ero alle medie, un giorno era assente la mia compagna di banco, si mise vicino a me una ragazza. Ridevamo, scherzavamo ect.. dopo mesi la consideravo una amica stretts, anche io per lei. Sapevo che aveva una migliore amica e che a breve sarebbe dovuta andare in Inghilterra per un anno. 

Passano mesi, questa sua migliore amica parte perl'Inghilterra.

Lei sembrava essere l'amica perfetta. 

Per tutto l'anno lo era, mi considerava una migliore amica, anzi una sorella...pure io. 

 Inizio il liceo, avevo scelto il linguistico. 

Pure lei.

Stavamo nella stessa scuola, stessa classe, stesso banco.

 

La sua migliore amica incominciò a non sopportarmi..probabilmente per gelosia. Io rimanevo calma.

Un giorno io mi confidai con lei dicendo che una cosa che aveva detto la sua migliore amica non mi piaceva.

Poche ore dopo la sua migliore amica mi disse che dovevo dirle tutto perché la riguardava. Ah si? io le ho risposto "Allova volevi a forza litigare? che schifo di persona."

Poi io ho saputo che lei era la prima a sparlarmi, ovviamente non me l'ha detto la mia "migliore amica" perché la preferisce, io ero una ruota di scorta. MUORI.

ho litigato con lei e le sue amichette.

dopo un pò io, come una cogliona che sono, ho cercato di parlarle, di farla chiedere scusa perché sono SEMPRE stata io quella a chiedere scusa e lei l'aveva pure ammesso. Ma niente, lei se n'é fregata perché lei aveva le sue amichette false come lei.

Abbiamo fatto "pace"

Volevo vendicarmi.

Ma piano piano.

La presi nel suo debole, l'autostima. La insultai per la sua statura, per i suoi denti.

Come mi aspettavo, lei se la prese.

Litighammo.

Non so come riappacificammo.

Dopo un pò ho capito che era inutile rovinarla, lo sta facendo giá lei. Ha insufficienze in quasi tutte le materie, una volta stava per piangere all'interrogazione di storia. Ma non mi fa pena.Chiamatemi insensibile o come volete ma lei m'ha spezzato il cuore. M'ha fatto perdere anni in un'amicizia falsa.

Comunque dopo l'interrogazione, uscimmo tutti e la lasciai sola, invece io me ne andai con un'altra ragazza. Che goduria.

Ora le volte che lei vuole uscire, io faccio una sorta di recitazione come una "buona amica" ma io le auguro tutto il male del mondo.

Se non avesse preferito quell'altra a me non sarebbe successo tutto questo e io l'avrei aiutata nei compiti, in problemi familiari..in tutto,ma a lei che se ne frega, tanto ha quella sua migliore amica, giusto? 

Lun

11

Apr

2016

E se il male ricevuto fosse molto piĆ¹ di quello dato?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Vi spiego un po' 

C'è questa persona, il mio ragazzo, il mio ex, boh, che qualche mese fa si è sentito offeso e colpito nella fiducia in una maniera spropositata da una mia azione (non è - neanche lontanamente - un tradimento o qualcosa di assimilabile), un'azione piuttosto stupida che aveva anche le sue motivazioni

Sinceramente a me non pareva qualcosa di così grave, e mi sentivo scema a non capire l'entità del mio errore...così, senza parlarne troppo, ho chiesto a un po' di persone a me se fosse davvero qualcosa per cui valga la pena di allontanarsi così tanto da me. Ciò che ne ho dedotto è stato che...per tutti si è trattato di una minchiata, qualcosa di decisamente perdonabile, ma lui era comunque incazzato a morte. E vabbè.

Non può essere stato qualcosa di potenzialmente offensivo verso un suo principio o modo di essere, niente di niente, anzi. Non è neanche da vedere come un pretesto, prima di questo episodio le cose andavano bene, la relazione era lunga ("ma chiedergli il perché di questo offendersi così esageratamente?" già fatto, ha saputo solo prendermi a parole)...e poi io gli ho sempre perdonato tutto e subito!

Non potevo pienamente condividere il suo disappunto verso la mia azione, ma per amor suo l'ho riconosciuta come grave...ci tenevo (e sarei bugiarda se dicessi che non ci tengo tutt'ora...) ad avere il suo perdono, perciò mi scusai abbondantemente, e lo dimostrai anche con i fatti

Nei rari momenti in cui non litigavamo mi voleva sessualmente e basta, provavo a essere dolce, perché VOLEVO essere dolce, senza la minima riuscita. A volte mi fermavo per chiedermi se mi stesse usando, ma mi piaceva e continuavo a illudermi...

E beh...quando litigavamo, la situazione era infernale. Mi attaccava per qualsiasi cosa, usciva argomenti che sa che io odio immensamente, trovava ogni pretesto per prendermi a parole (parole di una gran pesantezza, le più brutte che mi siano mai state rivolte), sempre minacciata, ogni sua parola era una coltellata...aveva persino un modo distorto di vedere le cose. Mi ha pure dato dell'incapace di prendersi la responsabilità, il che è un paradosso, data l'industriale quantità di scuse sincere che gli ho posto

Insomma, la relazione è diventata tremendamente dolorosa per me, chiunque al posto mio avrebbe detto basta, ma io ero ostinata, e guidata dai sentimenti, ho anche somatizzato il dolore in una maniera incredibile...in questi ultimi mesi ho vomitato praticamente ogni giorno e sono addirittura svenuta, ma niente, neanche uno spiraglio di comprensione. Il periodo era già difficile di suo, il mio malumore era evidente e non ho avuto neanche uno straccio di sostegno, anzi, venivo insultata ancora di più.

Ieri c'è stato l'apice: se penso a tutte le cose cattive, anzi, spietate, che mi sono state dette, a quanto sono stata svalutata, a tutte le minchiate sul mio conto, al fatto che di me e dell'onestà dei miei sentimenti non ci ha mai capito un cazzo (perché uno che mi chiama zoccola non ci ha capito un cazzo davvero)...mi viene da piangere, da piangere a dirotto per il tempo che ho passato con lui (ovviamente, dopo il colpo di grazia mi ha detto che è finita). Ma anche se il male che mi ha fatto mi ha davvero sopraffatta ed è stato praticamente incomparabile, io mi sento ancora colpevole del poco, perdonabile, che ho fatto io.

Un...graffietto può mai essere vendicato con una pugnalata?

Lun

21

Mar

2016

Vi odio

Sfogo di Avatar di Mister XMister X | Categoria: Ira

Voi che mi avete fatto passare 8 anni di merda! Voi che mi avete preso per il culo di continuo per 8 anni!

Ma partiamo dall'inizio.

8 anni fa inizio la prima elementare. Vengo subito preso di mira da prese in giro e vessazioni fisiche per la mia altezza e per la mia timidezza. Ora applicate questo per 8 anni di fila.

Sono stato distrutto psicologicamente e il mio carattere ne ha risentito. Se prima ero allegro ora bramo solo vendetta. Voi che siete la fuori, PARASSITI VIZIATI E INUTILI CHE NON SIETE ALTRO, CHE SAPETE SOLAMENTE PRENDERVELA CON QUALCUNO PIÙ DEBOLE DI VOI... Farete una fine tremenda quando avrò il necessario!!!

Tags: vendetta

Sab

19

Mar

2016

cos'era che fa rima con parenti

Sfogo di Avatar di farnightfarnight | Categoria: Altro

come dissi in passato mio zio ha una ex-moglie che lo detesta, che fa di tutto per rendergli la vita miserabile...
ma ora ha la possibilità di farlo andare in carcere
al primo appello non c'è riuscita, ma ci sono ancora due gradi di giudizio, e non è detto i prossimi giudici capiscano la situazione di mio zio come ha fatto questa
cosa cazzo vuole, far visitare il padre in carcere alle figlie?! scusarsi per l'indisponibilità del padre "perché è in prigione"?!
non ho mai pensato di avere una bellissima famiglia, ma questo è veramente pessimo, davvero davvero pessimo... con tutti i casini che già ci sono, questo non serve proprio a niente

Ven

05

Feb

2016

Competizione di tatuaggi!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Da anni ormai sono in competizione con una mia amica sui tatuaggi. Iniziò nel 2008, quando io mi feci tatuare un tao sulla schiena. Lei il mese dopo si fece, sempre sulla schiena, un altro tatuaggio leggermente più grande del mio. Qualche mese dopo io mi feci delle piume, lei delle stelle, io un ramo con dei fiori, lei un albero, e così via... Se lei si fa fare un tatuaggio più grosso e più colorato dei miei, io me ne faccio uno ancora più grosso e più colorato, e viceversa! Sinceramente mi ha un po' stufato questa stupida competizione, inoltre ho finito le idee e le parti del corpo! Tempo fa anche lei mi aveva detto che voleva fermarsi con i tatuaggi anche perchè si stava trasferendo in un'altra città e doveva risparmiare i soldi! Dopo che lei si era trasferita e quindi ci sentiamo solo per messaggi, e mail e facebook, le ho detto che mi stavo facendo fare un altro tatuaggio e le ho mandato il disegno di un drago enorme che prende tutta la gamba! Ovviamente non era vero ma oggi lei si sta facendo fare un altro tatuaggio, immagino più grosso del mio disegno, e quindi gigantesco! Inoltre qui nella nostra città c'è il nostro amico tatuatore che ci fa pagare pochissimo, mentre lei nella città dove si trova ora non conosce nessuno e le faranno pagare il prezzo pieno!!!  Non vedo l'ora che torni per dirle che era uno scherzo!!!

Sab

21

Nov

2015

ora sono proprio stufo marcio e mi vendico

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Anni che in ufficio sto zitto... Subito angherie di ogni tipo, mi affidano compiti diversi, mi passano ogni telefonata perchè i miei colleghi non sanno 2 parole in inglese e il ringraziamento che appena succede qualcosa mi fanno richiami scritti anche quando non c'entro nulla.

Oggi l'ultima....c'entravo al 30% ma tutto è stato ribaltato su di me perchè di mezzo c'era il parente del direttore che doveva proteggersi il culo e dopo questa giornata di merda il responsabile mi chiama la sera per chiedermi com'erano andate le cose quando avevo già spiegato tutto e quando comunque aveva tutto il giorno per chiedere. 

Ne ho piene le palle. L'unica cosa che mi spinge ad andare in quel posto di parassiti di merda è il fatto che ho un mutuo e debiti e che sarei fortunato ad avere un posto di lavoro ma per colpa loro sono già in cura con antidepressivi e ansiolitici da uno psichiatra.

Non l'ho mai fatto e ho paura ma ora voglio starmene a casa e fargliela pagare... Ci saranno delle conseguenze? Non lo so. Non so nemmeno se intentare una causa di mobbing o bossing o come si chiama, ma la verità è una sola: se prima pensavo di essere un cretino ora sono convinto di essere bravo sul mio lavoro e per questo do fastidio a tanta gente che mi butta merda addosso. 

Mar

10

Nov

2015

Suocera di razza

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Mi devo sfogare. Sono incinta, e oggi mia suocera sen'è uscita con: " se questo bambino somiglierà alla mia razza sicuro sarà bellissimo" "Perchè la mia di razza è brutta? come ti permetti?" le ho risposto, "ma no non ho detto che la tua è brutta solo che non ci sono maschi validi." alchè me ne sono andata senza proferire parole, non saprei mettermi al suo livello, proprio non ci arrivo. Riferendosi chiaramente al fatto che ho un fratello depresso a causa di un padre alcolista che sen'è andato di casa 20 anni fa.Ma sono cresciuta con il lavoro onesto e pulito di mia madre, l'educazione al rispetto per se stessi e per gli altri, sono stata educata all' emancipazione, all'umiltà, alla compassione, e proprio non mi ci vedo a combattere con questa gente. Non ho strumenti difensivi se non aspettare pazientemente di trovarla in difficoltà per scaraventarla nel baratro. Sta stronzonaaaaaaaaa!!

Se volessi mettermi al suo stesso livello, dovrei iniziare  a mettere i puntini sulle ì, sul fatto che lei è trattata da pezza per i piedi da un marito padrone che la comanda a bacchetta, e lei non solo ne soffre ma si definisce anche maschilista.

Una famiglia dove non esiste il dialogo, ma solo l'invadenza scontumata e fuori luogo di tutti, chi più chi meno. Derisi da tanta gente che conosco per essere benestanti, ma tirchi da paura, presuntuosi e superbi ma di una ignoranza che nemmeno nel medioevo esisteva così. Mio marito non è come loro, altrimenti non lo avrei mai sposato. Il suo cervello di gallina sa solo sparare offese grazie alla sua ignoranza e presunta superorità. Me ne frego, ma mi riempio di odio. Prima o poi me la pagherà...(a modo mio già me la paga man mano, le sto facendo pagare ogni cattiveria che mi ha fatto, e detto).Lei non sa un cosa, che io me ne strafrego altamente della loro pseudo posizione sociale, che io sto bene anche con gli stracci addosso, ma con la mia libertà e con i miei valori, ragion per cui se mi rompo il cazzo prima o poi la mando a cagare, e me ne vado dalla loro vita di merda, pregiudizi e ottusaggine. Ancora resisto perchè con mio marito ho un bellissimo rapporto. Mi chiederete lui cosa fa dice in questi casi: di ignorarla, come la ignora lui.

 

 

Gio

03

Set

2015

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di SantaDubitoSantaDubito | Categoria: Ira

Mi sto davvero davvero davvero davvero trattenendo dal prendere una spranga e spaccare tutto ciò che mi si para davanti senza pietà.

Vorrei venire a prendere te e quella bionda testa di cazzo che ti bisibiglia chissà cosa all'orecchio, che ti usa e manco te ne accorgi, e pestarvi talmente forte che quando uscirò di galera voi sarete ancora in terapia intensiva.

Non ho mai conosciuto una persona peggiore di te, ti ho tollerato tutto, ti ho sempre perdonato e accolto, ti sono rimasta fedele sempre, questo non ti ha fermato dal fare la più grande merdata che un'intero team composto da hitler, craxi, manson, norman bates, rasputin e il green goblin avrebbe potuto architettare. 

Io ti distruggeró. Ti toglieró ogni cosa che ami per vederti contorcere come il verme che sei. La mia vendetta si abbatterà su di te come uno tsunami. La vedrai arrivare da lontano e vivrai gli ultimi istanti sapendo di non poterti salvare. Verrai sommerso. E quando riemergerai, si perché ti lascero vivo, non vedrai altro che distruzione e macerie attorno a te.

Rimpiangerai di essere venuto al mondo. 

Ho passato un anno con te e mi rendo conto di essere una psicolabile se non mi sono resa conto di che razza di incredibile freddo pazzo maledetto tu fossi.

Alzo le mani. Per ora hai vinto tutte le battaglie senza neanche che me ne accorgessi, ma attento, sono disposta a fare harakiri pur di distruggere anche te.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Aaaaaaaaaaahhhh cazzo. Che soddisfazione (almeno) dirlo. 

Sab

29

Ago

2015

Tradimento e vendetta

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Dopo un anno e mezzo di relazione, il mio ragazzo è partito per lavoro, e ho scoperto che per 4 mesi aveva una relazione parallela con un'altra. Ero già infelice prima con lui ma, come tutte le donne stupide e insicure che si innamorano dell'idiota di turno, nonostante i campanelli di allarme nessuno non ho lasciato la relazione con la speranza di un futuro migliore. Ci vedevamo ogni weekend e sentivamo spesso nell'arco della giornata, per cui pensavo che i miei dubbi fossero solo paranoie femminili, finché una sera ho scoperto tutto contattando una sua "amica su Facebook (cosa mai fatta prima tra l'altro). Gli ho dato fiducia e tutta la libertà possibile e così mi ha ripagato,  forse avrei preferito un tradimento occasionale, ma una relazione da 4 mesi no!! Ho cercato di uccidermi senza risultati quando l'ho saputo, e da quel giorno (un mese fa) non ho più fame, e quando mangio un po' ho la nausea e vado a rimettere il tutto volontariamente. Come avete già intuito, l'ho perdonato qualche giorno dopo e lui ha cancellato l'altra dalla sua vita ed è migliorato un minimo nei miei confronti. Ora arriva il punto del mio sfogo: due giorni fa sono uscita con un altro, a cui avevo dato bidoni per mesi per rispetto suo, e l'ho tradito. Ho scoperto la differenza tra il sesso e fare l'amore. Mi sono sentita benissimo facendolo e non mi sento in colpa per essermi vendicata. Il giorno dopo mi sono svegliata meglio ed ho anche mangiato senza vomitare. Mi sa che lo rifarò. 

Ven

31

Lug

2015

Piacere perverso o cattiveria?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ieri ho visto la mia vicina di casa (che è anche la stessa persona che mi ha voltato le spalle e mi ha trasformata in questo schifo che sono ora) con una gamba completamente fasciata. Insieme al suo fidanzato, la puttana aveva fatto un piccolo incidente col motorino (nessuno dei due si è fatto troppo male, eh!) e non riuscivo a smettere di sorridere, come soddisfatta dell'ottimo lavoro del destino. Non mi sento affatto pentita di provare questa sensazioni: so che merita tutto quello che le è successo, e che, anzi, rispetto al danno che insieme ai suoi amici mi ha fatto, è davvero poco. 

Riconosco di essere una persona molto vendicativa, che aspetta la vendetta da perte del destino in silenzio e poi gode del risultato. Forza, riempitemi di insulti, tanto il danno è già fatto, ed in più, le parole non mi feriscono più: qualcuno ha già contribuito a istillarmi nella mente continui istinti suicidi, di paura, rabbia, rancore e desiderio di vendetta.