Tag: solo

Dom

19

Ago

2018

Depresso

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono un ragazzo (21 anni) troppo timido e questo non mi piace per niente. Spesso questa timidezza mi blocca, non mi fa andare avanti o mi fa prendere decisioni sbagliate e devo dire che ne ho fatti di errori...

Sono un tipo ansioso e questo è il mio problema principale..la cosa che più odio di me. Vado all'università e addirittura mi è capitato di avere degli attacchi di panico lì (per fortuna nessuno mi ha visto)...Dio quando faccio schifo.. 

Ultimamente sono sempre triste, non ho amici. Il fatto è che ho difficoltà nel fare amicizia non so perché forse mi aspetto di più dalle persone o sono io che sono sbagliato...sicuramente il problema sarò io. Credo di essere diverso, sono un tipo serio e gentile con tutti... e purtroppo incontro sempre dei coglioni che alla fine si approfittano della mia gentilezza. È stato sempre così. 

Tra l'altro è da un po' che mi sento strano, sono attratto dai ragazzi ma anche le ragazze mi piacciono però ultimamente preferisco i ragazzi. Forse è per questo che ho difficoltà nel rapportarmi...Non lo so, tutto questo mi fa stare male.

Credevo che prima o poi mi sarei abituato a stare da solo ma non è cosi. Non so cosa fare... in realtà credo di essere uno sfigato e la mia vita fa schifo e credo che non potrà migliorare...

Lun

12

Feb

2018

Solitudine

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Invidia

Premetto che questo è un problema che mi porto dietro d tutta la vita (14 anni).  Mi sento sempre un peso, non oso a chiedere quasi mai di uscire perche ho paura di creare un peso all'altra persona che si vedrà costretta a inventarsi scuse per rifiutare la mia richiesta. C'è, io sono un ragazzo stra simpatico e dolce e sensibile, pero ho sempre paura che mi facciano complimenti solo per farmi stare bene ma che dentro non la pensino cosi.

 Non riesco ad andare a fonde nelle conoscenze, si, ho tanti conoscenti/amici, pero nessun amico che possa essere un punto si riferimento nei momenti di sconforto.

Sono sempre stato abituato ad ascoltare e quasi mai parlare io della mia vita. Vedo la mia vita noiosa e monotona e quindi non trobvo nulla di interessante da  raccontare.

Questo me la fatto credere un po anche mia sorella (non volontariamente):

Tutte le volte che lei esce, che prova nuove esperienze, che fa nuove conoscenze, sono sempre il primo a chiederle come è andata, come si è trovata, come sta...

Lei MAI una volta che domandi a me come sto, come mi sento, come è ndata la giornata, con i miei amici...

NON POSSO SEMPRE E SOLO ASCOLTARE E STARE ZITTO.

Ho bisogno anch'io di sfogarmi a volte, ma non trovo nessuno che ci tenga a me tanto da starmi a sentire, che mi apprezzi, che ci tenga a me, a quello che faccio, che dico, che penso.

Vorrei riempire la mia vita di sempre nuove esperienze, ma non so come fare ... 

Grazie per avermi ascoltato

Ven

22

Set

2017

AMICI ADDIO

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Invidia

Sono una ragazza molto solare direi quasi l'anima della festa. Lo sono sempre stata dalle medie al liceo e anche ora all'università. Ma la verità è che non ho mai avuto una vera amica o dei veri amici. Crescendo ho perso tutti gli amici d'infanzia e poi trasferendomi molto lontano da casa per l'università anche quei pochi amici rimasti dal liceo sono spariti. La verità è che non riesco a mantenere i legami di amicizia a farli durare a lungo. Adesso all'università sono piena di amici vado a feste ecc sono solare tutti mi vogliono bene nessuno sospetterebbe mai che io in realtà ogni volta che torno a casa sono terribilmente sola senza nessuno con cui uscire.....tutti parlano dei loro amici "di sempre" e io non so che dire se non che provo una forte invidia.... Non capisco se è colpa mia oppure colpa degli altri oppure colpa della sfiga fatto sta che non riesco a far durare un'amicizia a allacciare rapporti duraturi con le persone e anche se adesso ho delle amiche in quanto  fuori sede ho paura che tra un po' finita l'università anche queste possano finire. A volte mi chiedo cosa sbaglio. 

Mar

08

Nov

2016

Sono stanco...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono stanco di non aver qualcuno al mio fianco.. qualcuna da amare con tutto l'amore che un uomo possa donare. So di non essere un fotomodello, ma perché devo essere sempre l'amico delle donne e mai quello desiderato? Vedo tutti trovare qualcuno, ed io sono e rimango solo.. non sono una persona cattiva, o arrogante o altro.. sono un ragazzo semplice, mi piace ridere , dedicarmi agli altri, rispetto e sincerità sono fondamentali per me.. ho 28 anni e non sono mai stato amato.. non so cosa significa avere una vera relazione.. sono stanco di dormire da solo la notte. 

Tags: solo

Ven

04

Nov

2016

Mi sento solo e non ce la faccio piĆ¹

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

E' ormai da quando avevo 15 anni che ogni giorno mi faccio in quattro per poter vivere una vita quantomeno stabile e soddisfacente... Ma tra interminabili faide familiari, problemi più o meno gravi di salute, vari assurdi tradimenti subiti e delusioni sentimentali assortite, cambi di residenza da regione a regione perdendo le amicizie più care coltivate con fatica, e continui sacrifici per condurre un'esistenza non molto agiata ma perlomeno onesta... Ora mi sento un rifiuto, mi sento svuotato ed imploso su me stesso, come una bottiglia d'acqua minerale nel bidone della plastica.
Mi sono rimaste solo poche cose per cui posso sentirmi fortunato: avere un padre che non ha mai saputo come comportarsi con me, un vero amico a 300km di distanza che però non vedo mai, un lavoro che mi piace ma in cui mi sento in gabbia ed una casa di proprietà che mi dà solo preoccupazioni e spese. Sto cominciando ad odiare tutte queste cose, sempre di più, perché sono le uniche cose che mi trattengono dal mettere fine alla pesantezza e alla sofferenza che ogni giorno porto con me.
La gente, anche chi mi conosce meglio e mi è più vicino, mi vede cercare di sorridere e di tirare avanti ogni giorno, cerco di essere di tutto l'aiuto possibile per chi mi circonda e ne ha bisogno e spesso per la mia cordiale disponibilità vengo scambiato per una persona debole e da usare. Non sanno che ogni mio istante di riflessione è racchiuso in sé stesso, che ho un sentimento che mi lacera dentro e che finora ho trovato in me una forza sovrumana che mi ha spinto a continuare, l'unica cosa che mi ha portato fino a questo punto, ma che ora pian piano sento abbandonarmi.
Ogni giorno mi sento più debole e più solo in questa lotta contro me stesso e contro tutti. Oggettivamente, dal punto di vista sociale mi accorgo di non essere un individuo ripugnante; sono un ragazzo alto, giusto un po' "robusto", biondo e con gli occhi azzurri, responsabile, corretto, gentile, curioso di tutto ed a cui piace ridere e scherzare... Ma non riesco a socializzare con persone della mia età, perché da loro vengo sottovalutato e deriso per i miei modi talvolta da 'precisino-so-tutto-io' (sapessero loro quanto mi sforzo per esserlo il meno possibile, sapessero davvero che se sono così è principalmente a causa di anni di abusi psicologici e fisici da parte di mia madre...) I ragazzi mi snobbano, le ragazze mi affiggono un cartello 'FRIENDZONE' in pochi istanti e mi sento sempre più deluso di me stesso. Invece riesco a socializzare (anche troppo) con persone più anziane di me. Che siano vicini di casa o gente incontrata per caso in un negozio. Tant'è che addirittura negli ultimi tempi ho rapporti, anche molto intimi, con una signora mia conoscente che ha quasi sessant'anni. Accetto senza problemi questo sesso per ciò che è, consensuale, bello e tutto sommato anche molto più piacevole e coinvolgente di altri rapporti avuti in passato con mie coetanee... Ma piuttosto che stare a letto con una sessantenne, preferirei di gran lunga incontrare una ragazza della mia età con cui sentirmi più sereno e poter progettare un futuro insieme. Non posso continuare così, nonostante ci sia qualcuno che si interessa a me (come conoscente o amico) io mi sento sempre più solo e frustrato, attanagliato per di più dalla continua preoccupazione di non riuscire ad arrivare a fine mese, e continuo a pensare che l'unica soluzione sia spezzare la mia stessa esistenza come un sacrificio all'altare di un dio che solo io conosco.
Se non troverò il coraggio di compiere presto il tragico gesto che ormai da tempo propongo a me stesso, spero almeno di incontrare qualcuno che sappia apprezzare davvero le mie poche qualità positive, per essere buoni amici e potermi svagare un po' da questo alone di tristezza che mi avvolge l'anima... Altrimenti non saprò nemmeno immaginare che misera fine farò, e probabilmente sarà l'ansia di questo brutto pensiero ad uccidermi.
F. - dal Triveneto

Dom

07

Ago

2016

Pochezza

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

E' incredibile la pochezza di ragazze che c'è (e che c'è sempre stata) nella mia vita. Quando vengo lasciato passano sempre mesi, se non anni prima di trovare una seconda ragazza. Tra la prima e la seconda tre anni e mezzo, tra la seconda e la terza un anno, adesso sono nuovamente single e chissà quanto passerà ancora. La mia timidezza di fondo non mi lascia scampo, non riesco a scrollarmela di dosso, nonostante non sia un brutto ragazzo, per nulla. Sono un ragazzo semplice, pieno di amici, ma quando si tratta si ragazze è come se su di me ci fosse una maledizione...Chi mi interessa è fidanzata o non mi calcola nemmeno per sbaglio, quando interesso io (cosa che capita di rado, molto di rado...) non ci siamo proprio. L'antitesi di ciò che mi piace. Va avanti così da sempre. Essendo stato poi più volte tradito prima e lasciato poi, la fiducia in me stesso ne è rimasta colpita.

In sostanza, sono il classico bravo ragazzo che porta le ragazze sul palmo di mano e che puntualmente, in un modo o nell'altro, lo prende al culo.

Impazzisco e non riesco a spiegami inoltre di come le mie coetanee (arco 20-30 anni) impazziscano per i soliti palestrati-tatuati-con la barba curata-risvoltinati...Lo dico perchè ho amici così, e cambiano ragazze come io cambio le calze la mattina. Sempre così, il trionfo della banalità.

Tutto così fottutamente scontato.

Ho bisogno di novità, bisogno di vivere un sogno, bisogno di ritrovare fiducia in me stesso e nell'universo femminile. Quando vedo due ragazzi che si baciano quasi mi emoziono, penso "Chissà lui cosa stà provando in questo momento...se l'ha cercata intesamente...se aspettava questo bacio da tempo..."

Ho bisogno di non sentirmi sempre un albero in mezzo al deserto. Bello, che può dare molto, che può offrire protezione ma che appunto, essendo in un deserto non guarda nessuno.

"Non ho più voglia di avere voglia" cantava Zucchero.

Tags: solo

Gio

21

Apr

2016

Solo per un week end

Sfogo di Avatar di mmHgmmHg | Categoria: Altro

Tra qualche settimana, staró solo per un week end lungo (da giovedí).

Idee su come impiegar eil tempo?

-Viaggi last minute per luoghi dove Lei non sarebbe propensa ad andare?

-Scarpinata sulle alpi?

-Relax e una tela da dipingere

-Puttane? (uff, no), salcazzo?

Si accettano consigli

Tags: solo, weekend, idee

Mer

16

Mar

2016

La gente deve imparare a farsi gli affari propri

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono una persona solitaria. Adoro stare da sola ma non per quento non so stare in mezzo alla gente. In compagnia sono divertente e solare, mi piace vedere gli amici ma dopo un po' sento il bisogno di andarmene e restare da sola. Preferisco avere pochi legami perché per me le amicizie normali (quelle in cui ci si vede tutti i giorni e si fa ogni cosa assieme) sono un peso enorme. Inoltre non mi piace andare ai pub, dove non si fa altro che bere e fumare, litigare con la gente e sudare ai concertini. Preferisco mille volte una serata al cinema col mio ragazzo. Le persone però non vogliono capirlo. Mi consigliano di uscire e di divertirmi con loro senza pensare che magari per me è solo una grande scocciatura. Sono un tipo tranquillo, per cui non rompetemi il cazzo e lasciatemi in pace. Se volessi fare quello che fate voi lo farei e basta, è inutile che provate a convertirmi o a ricattarmi dicendo "lo rimpiangerai quando non sarai più giovane". No! Se lo facessi, da grande mi ricorderei soltanto della noia e dell'inadeguatezza che sentivo. Fatevi la vostra vita e smettetela di voler includere per forza gli altri nelle vostre abitudini.

Dom

20

Set

2015

Che poi la escort...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Trovo che sia un lavoro come un altro e non mi piace chi si vergogna di andarci, o chi ti dà dello sfigato se ci vai. D'altronde se uno non riesce a concludere, non ha altre alternative per sapere cosa si prova con una donna. Qualcuno dice che farlo senza amore è equivalente a "guardare e fare da soli", io invece credo che tra guardare e toccare ci siano molte, molte differenze. E se questa persona si presta volendo del denaro in cambio, più che denigrarla posso soltanto ringraziarla. Tanto le persone serie e non serie ci sono in tutti i lavori, basta stare attenti a trovare quelle giuste.

Boh, quasi quasi ci provo.

Sab

30

Mag

2015

Solitudine

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sembro un ragazzo normale, tutti credono che abbia una vita sociale come gli altri, ma non è vero. Sono solo. Lo sono sempre stato. Causa problemi dovuti all’acne e a problemi alla schiena che sono durati fino a qualche anno fa e grazie alla mia timidezza non sono mai stato bravo a relazionarmi con gli altri, figurarsi avere un rapporto con una ragazza. Mai innamorato. Vorrei, ma quando penso che posso stare insieme con una, il pensiero successivo è quello di che cosa dirle quando mi chiederà dei miei amici che non ci sono, sentendomi rispondere che sono uno sfigato. Il problema è che non voglio chiedere aiuto a nessuno perché sono troppo orgoglioso per farlo e mi sentirei un debole. Con l'università qualcosa è migliorato, ma ormai tutti hanno le loto compagnie e mi sentirei un intruso, in più dovrei spiegare perchè non conosco nessuno e mi sentirei ancora di più uno sfigato. È un problema che non riesco a risolvere e a cui non vedo uscita. Oramai credo che sarò per sempre solo.