Tag: solitudine

Lun

22

Giu

2015

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Non ho più la forza di raccontare ancora cosa mi è successo per tutta la vita.

So che sono distrutta e sola. Tremendamente sola.

Non sono in grado di avere relazioni normali, visto che nessuno mi ha mai veramente amata, voglio dal mio ragazzo che mi prometta di restare sempre con me.

Lui non può promettermelo, 'non ha la sfera di cristallo', io non credo a queste stronzate.

Per casi vari non riesco a vedere le mie amiche da giorni. Loro sono felici. Io sono sola, con troppe ore ancora da passarci.

Troppe ore, troppi giorni.

aiuto 

Mer

17

Giu

2015

dolore..

Sfogo di Avatar di persa92persa92 | Categoria: Altro

Ho 23 anni e convivo da 3 anni abbondanti. Da quando la convivenza è iniziata, pian piano mi sono resa conto di essermi persa, non mi riconosco più.  

Essendomi trasferita non vedo piu i miei genitori, solo una volta ogni tre mesi se tutto va bene, ci sentiamo spesso al telefono, ma se è ho un problema molte volte non voglio creare preoccupazioni a chi ne ha gia troppe. Il mio ragazzo è incentrato su se stesso l unico aiuto che mi concede sono su cose pratiche, non riesce a capire che c'è altro oltra a darmi un passaggio a lavoro. Continua a dirmi che non sono sola che lui è con me ma, a ogni lite a ogni incomprensione se ne va e per me non conviene fermarlo. Da quando mi sono trasferita la mia diversita (geneticamente non sono italiana) mi ha dato problemi per la prima volta, trovare lavoro è difficilissimo, mi guardano malissimo chiedendomi stupidamente... ma tu... hai la cittadinanza italiana?.... oppure..... ma sei italiana?......... cosi minino 5 volte al giorno devo raccontare morte e miracoli della mia vita...

Volevo riprendere gli studi,con un solo anno di artistico volevo provare con scienze sociali perchè non sentivo più che quella fosse la mia strada. mi hanno incoraggiata a farlo e io caricatissima mi ero rimessa sotto con lo studio, vado a parlare con la vicepreside della scuola che volevo intraprendere, anche se con la prima telefonata mi incoraggiav, mi disse di pensarci bene, che forse non era giusta per me... io presa in contro piede me ne andai ferita... qualche giorno dopo, mi convinsi che se era possibile farlo e se mi fossi impegnata avrei potuto fare questo percorso ritornai alla carica   ...cosi mi ero fatta dare la lista dei libri... dopo aver comprato quelli che mi servivano mancava solo il consenso della preside perchè chiedevo di fare la scuola da privatista... sembrava tutto ok... anche se ci avrei messo un po di tempo per finirla ma, non mi importava. Il giorno che dovevano farmi sapere le date e parlare un po con i professori per sapere il programma la vicepreside mi disse ... anche la preside non ti sconsiglia di fare questa scuola, devi provare qualche altra cosa...       sono scappata, sono uscita e ho pianto...  

tutto questo e altro mi stanno portando cosi tanta sofferenza che spesso quando sono in luoghi affollati il panico mi assale e devo scappare, comincia a piacermi bere un po troppo, mi sembra di non riuscire a toccare mai il fondo, per dire.... ora posso risalire.

 

Mer

17

Giu

2015

Arti Marziali

Sfogo di Avatar di One of these daysOne of these days | Categoria: Ira

Continuo sempre di più a rendermi conto di come mi senta diverso dagli altri. Alla fin fine tutti quanti diciamo di esserlo, ma quelli che tendono più a sottolineare questo aspetto o altri luoghi comuni e che continuano a raccontare tutti i cazzi loro come fossero vittime ed enfatizzando tutto (io odio le persone teatrali e ieri mentre ero a casa di amici c'era una che parlava di tutti i cazzi suoi manco fosse una protagonista-vittima di un film con un nome simile a "La triste vita della ragazza incompresa, ed in calore") a mio avviso sono proprio la parte più sputtanata della massa. Mi sono reso conto che se mi sentissi davvero parte del gruppo, se condividessi a pieno (o appieno?) tutto quello su cui gli altri ridono e se avessi fatto parte di tutte le esperienze di cui parlano, nonostante ormai non ci frequentiamo da poco tempo, sarei più felice. Però continuo a sentirmi estraneo a tutto.

Ultimamente avendo finito il terzo liceo (e non dovendo dare esami) nel tempo libero mi sto spaccando di film cinesi/giapponesi di arti marziali, guerra, fantastici (come genere) e drammatici. Penso che le arti marziali sarebbero un ottimo modo per trovare la pace interiore ed un luogo in cui possa sentirmi "a casa". 

Voi che dite? Al limite, avete film del genere da consigliarmi? One of these days ce li vediamo tutti insieme, i pancakes ve li preparo io.

Sab

13

Giu

2015

la solitudine mi sta distruggendo!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sono una ragazza di 15 anni, alla mia età dovrei avere una vita sociale, andare a giro con amici, divertirti, e tutte cose del genere; Invece sono completamente sola. Guardo la mia vita scorrere, i giorni che passano vuoti, e io che non trovo rimedio. è da poco finita la scuola e questo mi impaurisce moltissimo, di solito un adolescente dovrebbe esserne felice, ma io no, perchè non so più cosa fare, passo intere ore, dalla mattina alla sera chiusa in casa senza fare assolutamente nulla... Ho paura delle piega che può prendere la mia vita, vorrei solo qulacuno o un gruppo di amici che ci sia, che tiri fuori il meglio di me, persone sincere e senza maschere, che vogliono vedermi sorridere, che mi facciano star bene. Invece non ho nessuno, vorrei vivere la mia vitaa pieno e non con il rimpiato di averla buttata nel bidone.. Sono una persona che ha voglia di vivere, scoprire cose nuove, che non si tira indietro, vorrei viaggiare, divertirmi, ballare fino a sera ma purtroppo non posso...Sono sempre nervosa, incazzata con mia madre o mio padre, ho sempre mal di testa, sempre acida e non voglio essere così ma non ci riesco e tutto questo nervosismo mi fa male, davvero!

Chiedo a voi qualche utile consiglio, e non ditemi che ho tutta una vita davanti, ma io sto male ora, e ne ho bisogno... 

Ven

12

Giu

2015

Sono stanco della vita

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

sono stanco di questa vita che fino ad adesso non mi ha dato nulla di buono
sono stanco di persone che si approfittano di me fingendosi amiche per usarmi in favori personali senza ricambiare mai lasciandomi da solo e ogni volta con più problemi di prima e con sempre meno forza per andare avanti.
 Sono una persona abbastanza timida e che dopo vari problemi (attacchi di panico , depressione e continue percosse) è riuscita ad alzarsi ancora e ancora ripartendo da 0 , non ho nessuno, nessun amico ,rapporti in famiglia assenti e quelle poche persone che conoscevo che alla fine col tempo avevo cominciato a considerare amiche  mi hanno solo usato ridendo di me alle spalle, facendomi sentire  ancora più solo e inadatto , ovunque io vada trovo solo persone che di me non gli importa nulla e ora credo di aver raggiunto il limite , credo sia inutile dire che ho già pensato piu volte al suicidio e che una volta solo grazie all'ultimo ripensamento mi sono salvato  , ora come ora non so più che fare e anche quelle poche speranze che nutrivo verso il futuro ormai sono sparite .

Gio

11

Giu

2015

Solitudine?

Sfogo di Avatar di One of these daysOne of these days | Categoria: Ira

Qualcuno conosce qualche rimedio per la solitudine?

Sinceramente sono davvero stanco di essere solo. Cioè lo so che è un mio problema, più che altro mi deprimo con un sacco di persone con cui mi trovo e non ne capisco il perchè (in verità sì ma non mi va di scavarci più di tanto e non capisco comunque perchè debba essere così sensibile), quelli con cui non mi sento triste sono per lo più persone innocue, talvolta sfigati, insomma persone che non debba invidiare e con le quali non mi debba sentire in competizione.

Però tutto questo inizia davvero a darmi fastidio. Mi sento anormale, lunatico, sempre perennemente arrabbiato, odio tutto, e se l'odio fosse qualcosa di fisico lo vomiterei giorno e notte.

Voi conoscereste qualche rimedio o qualche modo per conoscere persone nuove nella normale vita quotidiana? Luoghi particolari o metodi che non spingano l'altro a prenderti per psicopatico come ti avvicini?

Grazie e scusate per il disturbo.

Dom

07

Giu

2015

Lui รจ cambiato, che fare?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Premessa la nostra convivenza, lui ultimamente è cambiato, sta spesso a casa, è iroso e silenzioso, non vuole uscire con i nostri amici comuni e preferisce restare a casa a leggere, addirittura giornate o serate intere, ma vedo che il libro non è mai finito. Se gli chiedo che succede si arrabbia o incupisce e dice che va tutto bene, che desidera solo riposare e leggere, io esco e lo lascio solo come desidera e lui non si fa quasi vivo per tutto il tempo, torno e il libro mi sembra allo stesso punto o quasi. Che fare? Dovrei preoccuparmi? Voi che ne pensate?

Dom

31

Mag

2015

Chi sa sorridere?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Non sopporto più nessuno. Qualcuno potrebbe dire che ho tutto salute, situazione economica benestante, bellezza, "amici", famiglia...ma la mia cazzo di faccia non ha più alcuna  espressione, ho disimparato come ridere (non fraintendetemi sono grata per ciò che ho e sono consapevole che c'è chi sicuramente sta peggio ma ciò non significa che io stia comunque bene). Perenne noia. Qualsiasi cosa mi dica una qualsiasi persona è in grado di urtarmi. Ho tanti conoscenti e quanti amici? Analizzandoli davvero forse nessuno. Falsità, ipocrisia, stupidità ...non sto dicendo del resto nulla di nuovo. Basta! Tutta questa finzione mi limita nelle conoscenze. Nessuno, nessuno è in grado di catturare realmente il mio interesse per più di dieci minuti. C'è da mettersi le mani nei capelli per quello che trovi in giro. Altri idioti vogliono dirti come vivere mentre loro vegetano, vogliono tutti essere interessanti, essere guardati, ricordati, sentirsi importanti agli occhi di altrettanti idioti, sì, conta solo quello essere tanto social senza avere nulla di sociale. Caliamoci nella realtà per un secondo, c'è davvero come si suol dire carenza di palle e sovrabbondanza di coglioni. Non esiste "gente fatta per me". Approfondire la conoscenza? non ne vale mai la pena di andare fino in fondo, tanti bicchieri vuoti ammucchiati tutti con lo stesso spessore, pressoché nullo ovviamente. Sentirsi soli ed essere circondati da migliaia di persone è sconfortante e deludente. Piaccio sempre a tutti e a me non piace mai nessuno. Forse sono una di quelle persone che deve partire, andare e cercare quello che vuole altrove (pur sempre che quello che cerco esista). Ogni tanto immagino di sparire via nel mondo uno di questi giorni senza lasciar più traccia di me a chi "mi conosce".

Sab

30

Mag

2015

Solitudine

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sembro un ragazzo normale, tutti credono che abbia una vita sociale come gli altri, ma non è vero. Sono solo. Lo sono sempre stato. Causa problemi dovuti all’acne e a problemi alla schiena che sono durati fino a qualche anno fa e grazie alla mia timidezza non sono mai stato bravo a relazionarmi con gli altri, figurarsi avere un rapporto con una ragazza. Mai innamorato. Vorrei, ma quando penso che posso stare insieme con una, il pensiero successivo è quello di che cosa dirle quando mi chiederà dei miei amici che non ci sono, sentendomi rispondere che sono uno sfigato. Il problema è che non voglio chiedere aiuto a nessuno perché sono troppo orgoglioso per farlo e mi sentirei un debole. Con l'università qualcosa è migliorato, ma ormai tutti hanno le loto compagnie e mi sentirei un intruso, in più dovrei spiegare perchè non conosco nessuno e mi sentirei ancora di più uno sfigato. È un problema che non riesco a risolvere e a cui non vedo uscita. Oramai credo che sarò per sempre solo. 

Sab

23

Mag

2015

Cerco una speranza

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Venerdi notte, circa le 12,34, mi ritrovo qui come già altre volte in forma anonima,  non riesco a dormire. Ho toppato di nuovo, non ho superato dei quiz per un concorso, solo senza ragazza, piove  in una città diversa e le poche persone che conosco giustamente avevano i loro impegni, gli amici ormai sono fidanzati o sposati, se non addirittura con prole. Cerco una via di uscita da questo tunnel ma non c'è verso, sono triste molto, molto più di quanto nessuno immagina, tutte le mie decisioni fino ad ora si sono rilevate un buco nell'acqua, provo a cambiare ma niente, vorrei tanto sapere che ne sarà di me.