Tag: solitudine

Gio

11

Giu

2015

Solitudine?

Sfogo di Avatar di One of these daysOne of these days | Categoria: Ira

Qualcuno conosce qualche rimedio per la solitudine?

Sinceramente sono davvero stanco di essere solo. Cioè lo so che è un mio problema, più che altro mi deprimo con un sacco di persone con cui mi trovo e non ne capisco il perchè (in verità sì ma non mi va di scavarci più di tanto e non capisco comunque perchè debba essere così sensibile), quelli con cui non mi sento triste sono per lo più persone innocue, talvolta sfigati, insomma persone che non debba invidiare e con le quali non mi debba sentire in competizione.

Però tutto questo inizia davvero a darmi fastidio. Mi sento anormale, lunatico, sempre perennemente arrabbiato, odio tutto, e se l'odio fosse qualcosa di fisico lo vomiterei giorno e notte.

Voi conoscereste qualche rimedio o qualche modo per conoscere persone nuove nella normale vita quotidiana? Luoghi particolari o metodi che non spingano l'altro a prenderti per psicopatico come ti avvicini?

Grazie e scusate per il disturbo.

Dom

07

Giu

2015

Lui รจ cambiato, che fare?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Premessa la nostra convivenza, lui ultimamente è cambiato, sta spesso a casa, è iroso e silenzioso, non vuole uscire con i nostri amici comuni e preferisce restare a casa a leggere, addirittura giornate o serate intere, ma vedo che il libro non è mai finito. Se gli chiedo che succede si arrabbia o incupisce e dice che va tutto bene, che desidera solo riposare e leggere, io esco e lo lascio solo come desidera e lui non si fa quasi vivo per tutto il tempo, torno e il libro mi sembra allo stesso punto o quasi. Che fare? Dovrei preoccuparmi? Voi che ne pensate?

Dom

31

Mag

2015

Chi sa sorridere?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Non sopporto più nessuno. Qualcuno potrebbe dire che ho tutto salute, situazione economica benestante, bellezza, "amici", famiglia...ma la mia cazzo di faccia non ha più alcuna  espressione, ho disimparato come ridere (non fraintendetemi sono grata per ciò che ho e sono consapevole che c'è chi sicuramente sta peggio ma ciò non significa che io stia comunque bene). Perenne noia. Qualsiasi cosa mi dica una qualsiasi persona è in grado di urtarmi. Ho tanti conoscenti e quanti amici? Analizzandoli davvero forse nessuno. Falsità, ipocrisia, stupidità ...non sto dicendo del resto nulla di nuovo. Basta! Tutta questa finzione mi limita nelle conoscenze. Nessuno, nessuno è in grado di catturare realmente il mio interesse per più di dieci minuti. C'è da mettersi le mani nei capelli per quello che trovi in giro. Altri idioti vogliono dirti come vivere mentre loro vegetano, vogliono tutti essere interessanti, essere guardati, ricordati, sentirsi importanti agli occhi di altrettanti idioti, sì, conta solo quello essere tanto social senza avere nulla di sociale. Caliamoci nella realtà per un secondo, c'è davvero come si suol dire carenza di palle e sovrabbondanza di coglioni. Non esiste "gente fatta per me". Approfondire la conoscenza? non ne vale mai la pena di andare fino in fondo, tanti bicchieri vuoti ammucchiati tutti con lo stesso spessore, pressoché nullo ovviamente. Sentirsi soli ed essere circondati da migliaia di persone è sconfortante e deludente. Piaccio sempre a tutti e a me non piace mai nessuno. Forse sono una di quelle persone che deve partire, andare e cercare quello che vuole altrove (pur sempre che quello che cerco esista). Ogni tanto immagino di sparire via nel mondo uno di questi giorni senza lasciar più traccia di me a chi "mi conosce".

Sab

30

Mag

2015

Solitudine

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sembro un ragazzo normale, tutti credono che abbia una vita sociale come gli altri, ma non è vero. Sono solo. Lo sono sempre stato. Causa problemi dovuti all’acne e a problemi alla schiena che sono durati fino a qualche anno fa e grazie alla mia timidezza non sono mai stato bravo a relazionarmi con gli altri, figurarsi avere un rapporto con una ragazza. Mai innamorato. Vorrei, ma quando penso che posso stare insieme con una, il pensiero successivo è quello di che cosa dirle quando mi chiederà dei miei amici che non ci sono, sentendomi rispondere che sono uno sfigato. Il problema è che non voglio chiedere aiuto a nessuno perché sono troppo orgoglioso per farlo e mi sentirei un debole. Con l'università qualcosa è migliorato, ma ormai tutti hanno le loto compagnie e mi sentirei un intruso, in più dovrei spiegare perchè non conosco nessuno e mi sentirei ancora di più uno sfigato. È un problema che non riesco a risolvere e a cui non vedo uscita. Oramai credo che sarò per sempre solo. 

Sab

23

Mag

2015

Cerco una speranza

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Venerdi notte, circa le 12,34, mi ritrovo qui come già altre volte in forma anonima,  non riesco a dormire. Ho toppato di nuovo, non ho superato dei quiz per un concorso, solo senza ragazza, piove  in una città diversa e le poche persone che conosco giustamente avevano i loro impegni, gli amici ormai sono fidanzati o sposati, se non addirittura con prole. Cerco una via di uscita da questo tunnel ma non c'è verso, sono triste molto, molto più di quanto nessuno immagina, tutte le mie decisioni fino ad ora si sono rilevate un buco nell'acqua, provo a cambiare ma niente, vorrei tanto sapere che ne sarà di me.

Gio

14

Mag

2015

dolore

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sto male, mi sento un mano che mi sta scavando nello stomaco; sono senza forze, sento che devo svenire, sento che devo vomitare, devo piangere, voglio sparire, voglio morire.

Mi hai lasciato così facilmente, senza motivo; come al solito non riesco a capire, quelle belle parole fino a ieri come possono legarsi all'oggi? le mie possono, le tue no!

Un peso, un'altro peso che mi preme il petto, ormai non respiro più. 

E lo dicevo io che mi sento come un fiore che la gente coglie, se lo prende con se, e poi si stanca e lo getta via.

Dicevo io che la gente deve starmi lontano; invece no, non lo fa; capisce, ma non lo fa. 

Meglio l'apatia e la castità, meglio di tutto. 

Non credo più a niente ormai.

Non ne vale la pena continuare e soppravvivere ancora al dolore. 

Basta!

Mer

13

Mag

2015

Mi odio profondamente

Sfogo di Avatar di solitudine1995solitudine1995 | Categoria: Altro

Ci sono momenti in cui tutto ciò a cui riesco a pensare è solo l'odio verso me stessa. Non solo per il fatto che tutte le volte che mi guardo allo specchio vado in crisi e vorrei cambiare tutto (ma proprio tutto) del mio aspetto, ma anche perchè per quanto ci provi non riesco proprio a piacere alla gente. Io, purtroppo sono una persona davvero timida (credo che ciò sia dovuto al fatto che mi sono sempre vista come la persona più brutta del mondo), però quando incontro qualcuno cerco di essere sempre amichevole e gentile con tutti e mi fa piacere aiutare e anzi quando qualcuno ha bisogno di aiuto io sono disponibilissima, ma piuttosto che ringraziarmi (e lo so che si dovrebbe aiutare per altruismo, però un ringraziamento ogni tanto fa anche piacere) tutti mi trattano male, come se fossi l'ultima ruota del carro o qualcosa che in un certo momento è utile e il momento dopo si può tranquilllamente buttare via. Anche quando magari riesco a inserirmi in un gruppo, tutti preferiscono sempre qualcun altro a me, e con questa persona sono sempre carini e gli fanno mille complimenti, mentre io sono trattata costantemente con freddezza, anche quando mi si chiede aiuto. Per forza ci deve essere in me qualcosa che non va e quando penso a queste cose cado in pozzo di disperazione senza fondo e comincio a pensare che non troverò mai nessuno di veramente amico nè tantomeno un fidanzato, che nella mia vita sarò sempre sola, e come unica soluzione penso sempre che prima o poi finalmente morirò.

Ho scritto davvero una cosa lunghissima e sicuramente noiosissima che dubito qualcuno mai leggerà, però almeno mi sono sfogata =(

Ven

08

Mag

2015

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

Beh diciamo che è un periodaccio brutto ma brutto brutto. Sono stata tanti anni inchiodata a un bugiardo che mi amava in un modo talmente egoista, che mi ha fatta sentire inutile e sola per troppo tempo. Mi ha chiesto del tempo, l'ho ringraziato del tempo speso con me e l'ho lasciato. Ora lui è fidanzato con una cosarella strana e io sto con un ragazzo splendidio, che davvero non merita l'indifferenza che gli regalo. Non che non lo ami, ma un pò per rabbia per quello che ho vissuto, e un pò per timore di riprovare quella sensazione di annientamento, lo tengo a una relativa distanza. 
Il fatto è che per quanto la mia precedente storia sentimentale fosse fallimentare, era la mia. nel bene e nel male, quella persona mi era accanto ed era la mia famiglia. La colpa che sia tutto finito è certamente la mia, perchè gli'ho perdonato ogni cosa abbia avuto il coraggio di fare...fino a quando non ha scambiato questa mia volonta di far funzionare le cose per una mancanza di carattere, e ha sopraffatto la mia personalità con una teoria del tipo"se valevi qualcosa ti saresti fatta valere...ora sei mia è scontato".
Volevo solo che l'amore che provavo per lui fosse la colla. che dal fatto che passavo sopra a tutto, che avessi torto o ragione, lui deducesse la mia voglia di trascorrere con lui la mia vita...e invece il tempo e l'astio che covavo mi hanno logorata, e sopportare è stato sempre più difficile...sopportare anche meno. Ora è come se tra lui e il mio attuale ragazzo ci fosse un ponte invisibile...so che lui è diverso, ma io no. Sono sempre la stessa, e passo la giornata a scherzare e ridere perchè come chiudo la bocca parte il cervello, e non sempre sono capace a trattenere le lacrime. Non riesco più ad uscirne, il mio pensiero va sempre a lui, e non perchè mi manchi...solo perchè non concepisco come qualcosa in cui abbia messo tanto impegno, possa essere finita a merda. Poi guardo il mio fidanzato...che dorme accanto a me e mi stringe le mani...perchè nella sua infantilità crede nell'eterno amore...e non capisce che anche contro il nostro volere cambiamo. Perchè un essere umano è in continua mutazione e non possiamo farci niente. Lui ha bisogno di me e io di lui, ma non riesco a fidarmi e sto andando in depressione. 

Ho bisogno di parlare con qualcuno, ma con lui non riesco perchè per cercare di rassicurarmi mi azzittisce e io perdo solo la pazienza...La mia amica mi risponde sempre che non posso permettergli di farmi soffrire ancora, e devo pensare solo al futuro,,,e in questo modo mi sento azzittita anche da lei. Mia sorella qualunque discorso prendo, inizia a prendere spunto per parlare dei fatti suoi...e anche lei così facendo...mi azzittisce!!! Spero passi da sola questa sensazione di tristezza...perchè non ho il tempo di essere triste. quel poco di tempo in cui non lavoro, vorrei riuscire a godermelo con il sorriso in faccia 

Dom

03

Mag

2015

il mio primo sfogo, ho bisogno di qualcuno che mi capisca

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

ciao a tutti, questo è il mio primo sfogo e spero di averlo pubblicato nella sezione giusta. Non ce la faccio più, la mia vita fa schifo e non capisco il perchè. A scuola va tutto male e non ho più voglia neanche di aprire i libri, cosa grave visto che non sono così intelligente da permettermi di non studiare. Ma la cosa più stupida e forse anche la più importante è questa: tutti mi credono una brava ragazza, timida, altruista e distaccata, ma in realtà non lo sono affatto! All'inizio questa cosa mi piaceva ma adesso non ne posso più, basta una piccola cosa (dire una parolaccia o fare una battuta sconcia) per far si che tutti rimangano esterrefatti. Ora, se questo comportamento lo avessero solo gli altri andrebbe anche bene ma io stessa quando faccio queste cose mi meraviglio. Adesso non voglio essere troppo volgare ma io sono una t***a dentro, mi masturbo e guardo cose sconce. Forse lo faccio perchè non ho nessuno che mi dia un sostegno, anche solo un amico. Infatti oltre ad essere stufa della mia vita, sono anche stufa del fatto che non ho neanche uno straccio di amico, malgrado cerco di essere divertente e socievole invece di chiudermi su me stessa. Come a tutte le ragazze della mia età (17 anni) mi piace un ragazzo impossibile da raggiungere ma, al contrario di altre, purtroppo non ho neanche un ragazzo che mi trovi carina o con cui possa parlare liberamente. Prima non ero così, non mi importava niente del parere degli altri, stavo bene nella mia solitudine ed ero veramente una brava ragazza, ma adesso tutto è cambiato senza che nessuno se ne sia reso conto...

Dom

03

Mag

2015

solitudine

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Mia sorella ha presentato il probabile  futuro marito al parentado , a meno di cataclismi,  mia cugina si sposa a breve, io il nulla cosmico, solo ormai da tempo immemore.