Tag: solitudine

Gio

16

Ott

2014

Sei forte.

Sfogo di Avatar di MidoriMidori | Categoria: Altro

Girovagava per le strade della città deserta.

Denudata.

Vuota.

Delusa.

Spaccata.

Enormemente triste.

Piena di rimpianti.

Si fermò.

Un senso di colpa verso gli altri e verso se stessa le squarciava l’anima.

Mille domande e nessuna risposta.

Urlava, urlava, ma nessuno la sentiva.

Aveva sbagliato, da sempre. Aveva fallito.

Era diventata la persona che temeva.

Si sforzava di ritrovare fra le sue memorie degli sguardi amici. Delle mani morbide.

Ma non le vedeva. Aveva perso anche i suoi ricordi.

D’un tratto, una forte folata di aria tiepida la travolse, spettinandole i capelli.

Per un secondo i suoi occhi spenti si spalancarono inondandosi nuovamente di vita. Quella folata di vento aveva spazzato via i rimpianti e le aveva restituito la calma e la speranza.

E quando scomparve, la sensazione inebriante che la  travolse un attimo prima, rimase per qualche altro secondo, poi se ne andò.

Si decise.

Rizzò le spalle e la schiena. Alzò la testa. Sistemò i capelli. Strinse i pugni e mosse le gambe.

“Sei forte”, si disse, e se ne andò.

Ven

03

Ott

2014

Leggete e cercate di aiutare una povera 20enne ..............:(

Sfogo di Avatar di PaperinaPinkPaperinaPink | Categoria: Ira

ultimamente non ce la faccio veramente più, vedo troppa crisi nel mondo e mi sento ogni giorno che passa sempre più depressa.

ho quasi 20 anni e i miei problemi sono questi:

- voglio un lavoro qualsiasi,veramente uno qualsiasi basta che faccio qualcosa.

- voglio allontanarmi dalla mia famiglia iperprotettiva

-voglio diventare più adulta e sicura di me, gli sconosciuti mi prendono sempre per una bambina di 15 anni ,quando mi vedono mi sorridono come degli imbecilli.

 

Voglio solo questo tutto il resto, il fidanzato ecc ecc verrà dopo anche perchè sono  una ragazza carina cm dicono gli altri e di questi problemi non ne ho. Mi sono lasciata però usare un pò da alcuni xk ero troppo ingenua poi man mano ho capito che non è giusto farsi prendere cosi tanto in giro.

 

Ritornando a prima, il lavoro è troppo difficile trovarlo per me, se mi presento nei negozi mi dicono in faccia che sembro una bambina e non mi assumono oppure si mettono a ridere,oppure mi dicono che sono gia al completo . Mando curriculum online ma non mi chiamano. Faccio passare la voce che cerco lavoro ma niente.L'università l'avevo provata avendo fatto il liceo scientifico ho provato scienze dell'educazione ma avevo lasciato xk ero entrata nella piena confusione quindi non potete capire la reazione dei miei genitori, mi hanno detto che sono fatta per andare a lavorare e basta perchè mi venivano anche attacchi isterici, urlavo forte, piangevo ogni giorno ecc ecc.............Le persone mi domandano oggi: Che fai nella vita?   ma gli affari loro no????? se gli dici che nn fai nulla tutti che ti guardano strana.

 

Punto 2: I miei genitori sono troppo rompi scatole anzi mia madre in modo particolare, è sempre buttata a casa a controllare quando esco quando torno, dove vado, dove non vado ECC.  Viaggi nella mia vita non me ne ha mai fatti fare con la scusa dei soldi. il massimo posto dove sono andata è la calabria ma sempre in famiglia. Lei però tiene a me io prima la odiavo xk pensavo k viveva per rompermi le scatole invece è che ha proprio un ossessione con me cioè torna a casa e cerca a me ecc ecc ecc  insomma fa molte cose per me, e me ne sono accorta. Però il troppo è troppo e mi voglio allontanare da loro xk non posso fare nulla nemmeno a casa, se un giorno me la penso e voglio fare un dolce PER ESEMPIO lei viene e dice: CHE stai combinando???? posa tutto non fare pasticci ecc e si lamenta per tutta la sera!!!! non posso mai fare una cosa di mia iniziativa a casa mia, ma nemmeno mio padre ne mia sorella. Poi ad esempio se io volessi imparare a cucinare lei non vuole perchè secondo me si schifa quando cucinano gli altri infatti nella cucina vuole mettere le mani solo lei. Ho provato tante volte a dirgli che volevo fare qualcosa io tipo la pasta ecc ma niente. Mia sorella aveva fatto una volta il tiramisu però lei non se lo è mangiato, io si ed era troppo buono!!  mah !!! Poi lei il sabato mi da ogni volta 10 euro oppure 5 euro dipende, e non li posso spendere tutti quando esco dice,,, e se con quelli che rimangono mi compro una maglietta lei si infuria e dice: ma spendi sempre soldi ecc ecc ecc......alla fine posso comprare una maglietta di 10 euro attenzione -,-''  veramente non mi lasciano vivere in pace ! Infatti in questo periodo essendo sempre  a casa è pure peggio perchè mi sveglio la mattina e mi secco pure ad alzarmi, pensa se dovrei studiare manco la concentrazione trovo con questi pensieri che ho per la testa..............quindi studiare non esiste per me..........ma non so come andarmene da questa casa purtroppo non ne ho idea. Non ho parenti fuori, o cmq nemmeno lo so e non abbiamo rapporti con in nostri parenti, la mia famiglia è asociale. 

 

 

 

Mar

30

Set

2014

Ho bisogno di qualcuno...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

 

  1. Scrivo qui oggi perchè mi sento dannatamente sola... Sono circa più di 4/5 mesi che non esco più con amici, non frequento più nessuno, a scuola sono sempre sola... mi sono davvero stancata. Voglio avere un amica con cui parlare di tutto, voglio qualcuno che ci sia nel momento del bisogno, ho bisogno di qualcuno... Sto davvero male, torno a casa il pomeriggio da scuola e mi infilo sotto le coperte per tutto il santo giorno, finchè non arriva la cena e poi di nuovo a letto. 
  • Non ce la faccio più, qualcuno mi dia qualche consiglio vi prego.
  • P.S: Non ditemi di andare a fare amicizia con i miei compagni perchè sono una tipa abbastanza timida. 

 

Lun

08

Set

2014

fortuna che c'è la solitudine

Sfogo di Avatar di RorschachRorschach | Categoria: Altro

Se non ci fosse lei sarei perso, ringrazio tutte quelle persone che quotidianamente me la fanno riscoprire e amare.

Lei salta sempre fuori, sa quando serve, non c'è bisogno di cercarla e spiegarle la situazione; non è come gli amici (loro auto-dichiarazione) che puoi contare su di loro come su un oroscopo.

Preferisco rinunciare in blocco, perdo quel poco di svago ma eviterò tutto il resto di dolore.

Questo significa che passerò tanto più tempo in casa, con relative urla e lamentele di mia madre; poi con la fine dell'estate nemmeno andrò più in spiaggia.

IL computer e la tv non mi daranno l'affetto che ho bisogno, e non posso nemmeno uscirci con loro, ma almeno non promettono e non mi ignorano/rifiutano; a volte salta l'elettricità e la linea ADSL e il segnale, ma non è colpa loro.

Sono stanco di svendermi. 

Non sono io a dovermi vergognare.

Sab

06

Set

2014

Nessuno capisce

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Non voglio passare il resto della mia vita da sola a guardare gli altri che trovano l'amore, trovano lavoro, si fidanzano, si sposano, fanno figli e io faccio faccio, mi sbatto, tripli salti mortali per guadagnare 50 euro ogni 3 mesi e sono sempre qui, a casa con miei come una pezzente fallita e sola...

Nessuno capisce che significa a 37 anni e quanto faccia MALE FISICO.

CHE LA NOTTE TI VIENE VOGLIA DI URLARE DAL DOLORE O DI BUTTARTI DALLA FINESTRA PERCHE' QUALSIASI COSA FAI NON CAMBIA NIENTE.

LA GENTE VA AVANTI. TUTTO IL MONDO VA AVANTI E TU SEI SOLA.

NON CAPISCE NESSUNO. NESSUNO.
QUANTO FACCIA MALE PORCO DIO

 

P.S. Sono gia seguita da una psicologa. Questo è uno sfogo e tale resta. Avevo bisogno di urlare da qualche parte come mi sento adesso.

Dom

24

Ago

2014

Spero di non incontrare mai più persone come voi

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Non so cosa abbia mai fatto di male in questa vita o nell'altra, ma se potessi cambiare il mio passato farei di tutto per non incontravi, ho trovato l'opposto delle donne che ho cercato. La prima, che quando tornava dalla città universitaria, mi trattava con un' arroganza e strafottenza senza pari, convinta che la sua migliore amica  gli guardasse le spalle, mentre lei si faceva le sue avventure, illusa, se non era per me ti aveva fatto il servizio, invece di credere alla baggianate che ti raccontava sul sottoscritto, così da manipolarti a suo piacimento, avresti fatto meglio a non fidarti, ma tanto che importanza aveva, eri così impegnata che non avevi tempo per me. Chi se lo dimentica quel capodanno, in cui mi sono dovuto autoinvitare e non ha fatto altro che offendermi per tutta la serata, frasi del tipo " fate gli uomini " sono state il minimo, chissà poi che si aspettava quando l'ho dovuta accompagnare sotto casa, baci amore e coccole? e quando  le scrivevo cosa facevo il cretino? quando in estate gli dissi andiamo al mare insieme e lei per tutta risposta mi fece andare con la sua cara amica? sempre il cretino? La seconda poi, ha paventato l'esistenza di un amore che non si tramutato nemmeno in un caffè, o almeno con me non riusciva a vincere la sua presunta timidezza, chissà, con altri non mi è sembrato che avesse grandi difficoltà; anzi  e di una capacità organizzativa senza pari. Per tutta risposta nel momento in cui ho pensato di avere dedicato il tempo a chi non dovevo e ho cercato di recuperare, ho fatto il secondo grande errore. Confidai le mi paure su un sito anonimo, su cui sfortunatamente lei ogni tanto guardava, ha fatto le prove per capire se davvero fossi io e nel momento in cui ha avuto la certezza, ha sbandierato tutto. Mi sono fatto avanti altre volte e solo sfottò. Ma nessuno le vieteva di dire di no, ci mancherebbe, non sono bello, non ho fascino, carisma ecc ecc, ma io non sono un oggetto inutile di cui sbarazzarsi, o una barzelletta di cui ridere con le tue amiche. Solo che percepisco la vostra presenza o qualche persona molto intima con voi, provo una rabbai e delusione senza pari. Ciò che più mi rammarica è il tempo tracorso così da solo, come se avessi dovuto espiare una colpa, tutto questo tempo che pesa il quadruplo sulle mie spalle, sono passati anni ho perso occasioni che non torneranno, quelle poche si sono fatte una vita, chissà se riuscirò mai a liberarmi di voi, a incontrare qualcuna che divida il suo tempo con me, a non dovermene tornare a casa la sera da solo. Spero che proviate anche voi la sofferenza che sento, la solitudine che mi attanaglia, dice il detto che si assomiglia si piglia, magari...vi auguro di trovare la vostra dolce metà.

P.s se anche sta volta sfortunatamente vi trovate a leggere la mi confessione, e la ritenete offensiva nei vostri riguardi, vi voglio solo far notare chehi  c è stato solo sono io,e chissà per quanto tempo ancora ci rimarrò, chi ha passato le sue notti in solitudine sono io non voi.

Mar

19

Ago

2014

Andare avanti

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho 19 anni e la mia vita è sempre stata monotona e continua ad esserlo.L'estate è la cosa che odio di più in assoluto,lo so...può sembrare strano per una della mia età ma è così per me.Purtroppo vivo in un piccolo paese isolato dove solo nei mesi di scuola passa un pulman,mentre in estate...niente.Per raggiungere città e le mie amiche  ci vuole poco tempo ma serve una macchina e io non posso averla per questioni economiche,nessuno può accompagnarmi...il primo è mio padre...a cui io non l 'ho mai chiesto perchè il nostro rapporto fa schifo...lo odio...lui è la cosa più brutta che sia capitata a me e mia madre...ha fatto le cose più brutte che si possano immaginare ed è arrivato anche alle mani..ho sempre voluto denunciarlo ma mia madre ha paura della sua reazione...e quindi continuiamo a stare con lui in casa...in più non potremmo mai andarcene perchè non avremmo un soldo....Ho altri 2 anni di scuola da fare...sono rimasta indietro a causa di alcuni lutti in famiglia...quest' anno sarei dovuta andare all 'università e forse avrei avuto  un lavoro...invece no...mi sento come bloccata...sto tutto il giorno in casa...sono 3 mesi che non vedo nessuna delle mie amiche...se cosi posso chiamarle...non essendo mai uscita sono più che altro "compagne di scuola"...non ho stimoli e l'unico obiettivo è prendere questo dannato diploma e trovare la forza di andare via e forse cominciare davvero a vivere...so che nulla cambierà per i prossimi due anni e sarà sempre peggio...l'unica cosa che mi fa andare avanti è mia madre...mi sento così vuota,inutile...vado avanti ma so che alla fine...non finirà bene...per me.

Dom

17

Ago

2014

l'unico titolo che mi viene in mente è -io-

Sfogo di Avatar di RorschachRorschach | Categoria: Altro

dovreste mettere la categoria -dolore-.

Se si vuole veramente bene a qualcuno (e gli e lo si è detto) non lo si lascerebbe mai solo, perchè il pensiero di questa persona da sola ci farebbe stare male e ci sentiremmo dei traditori.

Facile essere amico di uno divertente e disponibile; facile poi accantonarlo se è lui questa volta che necessita di divertimento e disponibilità.

Solo io ci tengo agli altri? Solo io so che dentro ad ognun'altro c'è un'altra anima, un'altro me stesso?

Io non mi merito niente? ne dalle persone ne dalla realtà?

Come fate a ridere quando sapete che ci sono io che piango?  

Con che coraggio decantate le lodi altrui con le stesse parole con cui ammaliaste me?

Cosa spinge le persone a dimenticarmi? ormai me ne sto sempre a cronometrare quanto ci impiegherà ognuno a passare al prossimo.

Sono superfluo? do fastidio? stanco gli altri? Forse sì; ma quando c'era da riempire decine di pomeriggi e sere inutili c'ero solo io per voi; quando c'era bisogno di un cuore che vi ascoltasse e curasse trovaste solo me; chi vi valorizzava quando eravate sporchi e peccatori?

Tutto ha forse perso il senso? Amicizia, amore, dolore, verità, non significano quello che penso io? spiegatemi il vostro vocabolario, che allora è il mio che è sbagliato.

Certo, ammetto di avere problemi affettivi, che ha volta pam...mi parte l'affetto verso qualcuno, ma che c'è di male nel provare affetto per qualcuno che sento vicino e che magari è stato buono con me, alla fine è questo che a me piace negli altri.

Se il mio affetto è darmi a te, qual'è il problema? Eppure sono un tipo discreto, nell'ombra ci sto bene se è così che posso starti vicino. sempre pronto a saltare fuori e difenderti se ti occore, per poi tornare nell'ombra a sanguinare.

Sono stanco di chiedere, e mi vergogno ogni volta che vengo rifiutato; e pretendere è ancora più inutile.

Mi sento bruciare quando sto in mezzo alla gente; mi sento avvelenare dalle parole ipocrite e ridicole che decantate; non voglio dividere l'aria con chi mi fà vomitare.

lasciatemi da solo per bene.

bla bla bla... 

Sab

09

Ago

2014

Solitudine

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

A volte amo la solitudine, fai ciò che vuoi, intere giornate dedicate solamente a te stesso ed eviti la gente ipocrita ed egoista, no ne ho veramente bisogno, giorni in cui non esco di casa, stacco whatsapp e addio tutti! Però forse in questi giorni ho esagerato, te ne rendi conto quando ti ritrovi all'1 di notte da solo a studiare ad agosto mentre gli altri magari stanno a chissà quale festa o in quale posto in vacanza... Ci vorrebbe un equilibrio tra solitudine e compagnia, mamma mia com'è difficile...

Gio

31

Lug

2014

non mi interessa del titolo

Sfogo di Avatar di RorschachRorschach | Categoria: Altro

è un po' che non mi sfogo.

Stanotte è stata difficile, mi ha preso uno dei miei rifiuti all'addormentarmi...non voglio svegliarmi in un giorno nuovo.

Solitudine, incomprensioni, noie, invidie, rabbia che non si sfogare perchè non c'è un colpevole; vorrei po' di normalità, almeno quella basilare.

I miei fastidi fisici cronici non mi danno pace, c'è paura, e me ne vergogno.

Sto facendo la muffa dentro e fuori.

Potessi fregarmene del passato e del futuro sarebbe tutto più fattibile, più vivibile, ma la vita non funziona così, ci sarà sempre un minuto successivo a questo..e a questo...e a questo..da quanto li sto contando? 

E mi viene da pensare a lei: così attraente e simpatica, dolce, e guardo le sue foto e video su facebook; ma non c'è possibilità, abitiamo lontano e per lei sono solo uno dei tanti tipi conosciuti su internet.

E penso anche a quell'altra: lei è stata l'ultima occasione che mi sono dato prima di arrendermi, tante belle parole di affetto, ci tenevo all'amicizia ma ormai siamo meno che conoscenti, nemmeno un bacio, nemmeno una possibilità.

La gente è egoista, ed è verissimo, anche io penso a me stesso, ma il mio pensare a me stesso è dedicato agli altri; quanto vorrei conoscere qualcuno che mi sappia mettere a mio agio, che mi faccia entrare nella propria vita entrando nella mia.

Mi piace piangere sdraiato nel letto a pancia sopra, le lacrime calde che scorrono attratte dalla gravità mi danno la sensazione di sanguinare.

Le solite domande: che ci faccio ancora qui?  quanto manca?

voglio scendere 

inutilità..inutilità...condanna..