Tag: solitudine

Gio

14

Mag

2015

dolore

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sto male, mi sento un mano che mi sta scavando nello stomaco; sono senza forze, sento che devo svenire, sento che devo vomitare, devo piangere, voglio sparire, voglio morire.

Mi hai lasciato così facilmente, senza motivo; come al solito non riesco a capire, quelle belle parole fino a ieri come possono legarsi all'oggi? le mie possono, le tue no!

Un peso, un'altro peso che mi preme il petto, ormai non respiro più. 

E lo dicevo io che mi sento come un fiore che la gente coglie, se lo prende con se, e poi si stanca e lo getta via.

Dicevo io che la gente deve starmi lontano; invece no, non lo fa; capisce, ma non lo fa. 

Meglio l'apatia e la castità, meglio di tutto. 

Non credo più a niente ormai.

Non ne vale la pena continuare e soppravvivere ancora al dolore. 

Basta!

Mer

13

Mag

2015

Mi odio profondamente

Sfogo di Avatar di solitudine1995solitudine1995 | Categoria: Altro

Ci sono momenti in cui tutto ciò a cui riesco a pensare è solo l'odio verso me stessa. Non solo per il fatto che tutte le volte che mi guardo allo specchio vado in crisi e vorrei cambiare tutto (ma proprio tutto) del mio aspetto, ma anche perchè per quanto ci provi non riesco proprio a piacere alla gente. Io, purtroppo sono una persona davvero timida (credo che ciò sia dovuto al fatto che mi sono sempre vista come la persona più brutta del mondo), però quando incontro qualcuno cerco di essere sempre amichevole e gentile con tutti e mi fa piacere aiutare e anzi quando qualcuno ha bisogno di aiuto io sono disponibilissima, ma piuttosto che ringraziarmi (e lo so che si dovrebbe aiutare per altruismo, però un ringraziamento ogni tanto fa anche piacere) tutti mi trattano male, come se fossi l'ultima ruota del carro o qualcosa che in un certo momento è utile e il momento dopo si può tranquilllamente buttare via. Anche quando magari riesco a inserirmi in un gruppo, tutti preferiscono sempre qualcun altro a me, e con questa persona sono sempre carini e gli fanno mille complimenti, mentre io sono trattata costantemente con freddezza, anche quando mi si chiede aiuto. Per forza ci deve essere in me qualcosa che non va e quando penso a queste cose cado in pozzo di disperazione senza fondo e comincio a pensare che non troverò mai nessuno di veramente amico nè tantomeno un fidanzato, che nella mia vita sarò sempre sola, e come unica soluzione penso sempre che prima o poi finalmente morirò.

Ho scritto davvero una cosa lunghissima e sicuramente noiosissima che dubito qualcuno mai leggerà, però almeno mi sono sfogata =(

Ven

08

Mag

2015

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

Beh diciamo che è un periodaccio brutto ma brutto brutto. Sono stata tanti anni inchiodata a un bugiardo che mi amava in un modo talmente egoista, che mi ha fatta sentire inutile e sola per troppo tempo. Mi ha chiesto del tempo, l'ho ringraziato del tempo speso con me e l'ho lasciato. Ora lui è fidanzato con una cosarella strana e io sto con un ragazzo splendidio, che davvero non merita l'indifferenza che gli regalo. Non che non lo ami, ma un pò per rabbia per quello che ho vissuto, e un pò per timore di riprovare quella sensazione di annientamento, lo tengo a una relativa distanza. 
Il fatto è che per quanto la mia precedente storia sentimentale fosse fallimentare, era la mia. nel bene e nel male, quella persona mi era accanto ed era la mia famiglia. La colpa che sia tutto finito è certamente la mia, perchè gli'ho perdonato ogni cosa abbia avuto il coraggio di fare...fino a quando non ha scambiato questa mia volonta di far funzionare le cose per una mancanza di carattere, e ha sopraffatto la mia personalità con una teoria del tipo"se valevi qualcosa ti saresti fatta valere...ora sei mia è scontato".
Volevo solo che l'amore che provavo per lui fosse la colla. che dal fatto che passavo sopra a tutto, che avessi torto o ragione, lui deducesse la mia voglia di trascorrere con lui la mia vita...e invece il tempo e l'astio che covavo mi hanno logorata, e sopportare è stato sempre più difficile...sopportare anche meno. Ora è come se tra lui e il mio attuale ragazzo ci fosse un ponte invisibile...so che lui è diverso, ma io no. Sono sempre la stessa, e passo la giornata a scherzare e ridere perchè come chiudo la bocca parte il cervello, e non sempre sono capace a trattenere le lacrime. Non riesco più ad uscirne, il mio pensiero va sempre a lui, e non perchè mi manchi...solo perchè non concepisco come qualcosa in cui abbia messo tanto impegno, possa essere finita a merda. Poi guardo il mio fidanzato...che dorme accanto a me e mi stringe le mani...perchè nella sua infantilità crede nell'eterno amore...e non capisce che anche contro il nostro volere cambiamo. Perchè un essere umano è in continua mutazione e non possiamo farci niente. Lui ha bisogno di me e io di lui, ma non riesco a fidarmi e sto andando in depressione. 

Ho bisogno di parlare con qualcuno, ma con lui non riesco perchè per cercare di rassicurarmi mi azzittisce e io perdo solo la pazienza...La mia amica mi risponde sempre che non posso permettergli di farmi soffrire ancora, e devo pensare solo al futuro,,,e in questo modo mi sento azzittita anche da lei. Mia sorella qualunque discorso prendo, inizia a prendere spunto per parlare dei fatti suoi...e anche lei così facendo...mi azzittisce!!! Spero passi da sola questa sensazione di tristezza...perchè non ho il tempo di essere triste. quel poco di tempo in cui non lavoro, vorrei riuscire a godermelo con il sorriso in faccia 

Dom

03

Mag

2015

il mio primo sfogo, ho bisogno di qualcuno che mi capisca

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

ciao a tutti, questo è il mio primo sfogo e spero di averlo pubblicato nella sezione giusta. Non ce la faccio più, la mia vita fa schifo e non capisco il perchè. A scuola va tutto male e non ho più voglia neanche di aprire i libri, cosa grave visto che non sono così intelligente da permettermi di non studiare. Ma la cosa più stupida e forse anche la più importante è questa: tutti mi credono una brava ragazza, timida, altruista e distaccata, ma in realtà non lo sono affatto! All'inizio questa cosa mi piaceva ma adesso non ne posso più, basta una piccola cosa (dire una parolaccia o fare una battuta sconcia) per far si che tutti rimangano esterrefatti. Ora, se questo comportamento lo avessero solo gli altri andrebbe anche bene ma io stessa quando faccio queste cose mi meraviglio. Adesso non voglio essere troppo volgare ma io sono una t***a dentro, mi masturbo e guardo cose sconce. Forse lo faccio perchè non ho nessuno che mi dia un sostegno, anche solo un amico. Infatti oltre ad essere stufa della mia vita, sono anche stufa del fatto che non ho neanche uno straccio di amico, malgrado cerco di essere divertente e socievole invece di chiudermi su me stessa. Come a tutte le ragazze della mia età (17 anni) mi piace un ragazzo impossibile da raggiungere ma, al contrario di altre, purtroppo non ho neanche un ragazzo che mi trovi carina o con cui possa parlare liberamente. Prima non ero così, non mi importava niente del parere degli altri, stavo bene nella mia solitudine ed ero veramente una brava ragazza, ma adesso tutto è cambiato senza che nessuno se ne sia reso conto...

Dom

03

Mag

2015

solitudine

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Mia sorella ha presentato il probabile  futuro marito al parentado , a meno di cataclismi,  mia cugina si sposa a breve, io il nulla cosmico, solo ormai da tempo immemore.

Gio

30

Apr

2015

Influenza e menefreghismo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Accidia

Mio padre è un medico ed è completamente assente.

Quando sto male mi lascia a casa sempre da sola, devo badare io a me stessa, comprare le medicine, cucinarmi, tirarmi su di morale quando sto male, qualunque evenienza. Lui a volte mi compra le medicine (almeno questo) e si sente completamente disobbligato nei miei confronti, quando magari io gli chiedo solo un po' di compagnia... se ho un disagio "prendi questo!", se gli dico che mi sento depressa "prendi quest'altro", se mi lamento lui attacca con "io porto il pane a casa, sono distrutto, non posso pensare a queste stronzate tue" .

Crescere è una gran fregatura.

Ma avere la febbre, il ciclo e una tosse che ti lascia senza voce mentre devi occuparti TU per tre giorni DEGLI OSPITI è decisamente troppo. Tra l'altro siccome non sembro un malato, a parte le occhiaie e la mancanza di voce, ma sorrido comunque e non posso permettermi di stare inchiodata a letto, se ne fottono tutti che sto male e mi chiedono di fare questo e quello, oggi mi hanno fatta uscire anche con la pioggia. E lo sanno benissimo che sto male, solo che fanno come se niente fosse.

L'unica consolazione sono dei miei amici che vivono al nord, a chilometri da me, e con cui non mi vedo praticamente mai, che mi chiamano per chiedermi come sto. Se ne accorgono loro a distanza di chilometri e non chi ho davanti, wow. Quando parlo con loro sto meglio, ma poi torno a disperarmi perchè qui sono troppo sola... e circondata di persone che non vedono altro che se stesse.

Sono un utente, ma mi vergogno e quindi pubblico in anonimo.

 

Dom

26

Apr

2015

Forever alone

Sfogo di Avatar di luposolitarioluposolitario | Categoria: Altro

Mi annoiavo così tanto che ho creato un secondo account su facebook e ho avuto una conversazione con me stesso. LOL

Ven

10

Apr

2015

Vorrei

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ormai sono grande e questi dubbi di autostima li avrei dovuti superare da un pezzo, ogni tanto fanno capolino nuovi peletti bianchi tra barba e capelli, eppure vorrei essere diverso sia fisicamente che mentalmente, magari potrei interessare a qualcuna e forse anch'io vedrei squillare il cellulare o un mes tramite facebook, oppure non cestinato l'invito ad un  evento, sia esso culturalmente  particolare  o meno, semplicemente perchè fatto da me.

Gio

09

Apr

2015

sono una povera illusa

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciao a tutti e complimenti per il sito. 

Mi rivolgo direttamente a te, mia dolce metà.

Sapendo che per mesi  la relazione è stata insoddisfacente per colpa del tuo lavoro o meglio,pseudo tirocinio  cominciato  in estate 2014 ancora in esecuzione, con l’aggiunta di orari disumani da 4 mesi e retribuito in nero  da meno di un mese, senza alcuna certezza di collaborazione ma tante promesse , FINALMENTE si ha la possibilità di passare una giornata insieme.

Dopo litigi sul fatto che quando ci si vede è come se non ci fossi perché hai il pensiero  fisso riverso solo nel posto di lavoro, che bisogna staccare e sfruttare le poche ore passate insieme quando possibile(parole tue), che devo portare pazienza fino alla fine di questo periodo di prova infinito e visto che per le festività pasquali eri di turno(gratis), questa giornata era necessaria  per tutti e due.

Destino vuole che per un problema nei mezzi di trasporto pubblici  io non  riesca a tornare a casa e vista la tua insistenza nell’ospitarmi cosi “avremmo passato un’altra notte insieme, per sfruttare l’occasione e rifarci un po’ del tempo perduto”, accetto e rimango.

Ora spiegami, perché mi hai convinta? Si ho dormito da te, ma non con te  perché  mi hai respinta,  avevi bisogno di coricarti, visto che giustamente il giorno seguente dovevi adempiere al tuo dovere, quindi è stato necessario riposare. La mattina eri di fretta, non mi hai praticamente considerata, ma mi hai fatto il gran favore di lasciarmi in stazione mentre ti recavi al lavoro. Non so se sbaglio nel pensare che un altro, al posto tuo, avrebbe sfruttato veramente l’occasione e non mi avrebbe risposto semplicemente che “è tuo diritto dormire”.

Dopo 4 mesi e più  che hai dedicato tutto te stesso  a questo apprendistato, speravo desiderassi sul serio che rimanessi, per amarmi un’ora in più.

Mar

31

Mar

2015

Sola.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Salve a tutti.

(Oggi sono qui a scrivere, perchè ho bisogno di qualche consiglio...

Sono una ragazza, ho 15 anni.)

Allora, inizio con lo sfogarmi, perchè non ce la faccio più a trattenermi e non ho nessuno a cui raccontarlo...

MI SENTO SOLA, SPESSO, ANZI LO SONO IN REALTà. MA HO LA FORZA DI CAPIRE CHE NON SONO SOLA PERCHè HO ANCORA ME STESSA, SU CUI CONTARE, MA QUESTO NON è UN BENE. MI PIACEREBBE AVERE QUALCUNO CON CUI PARLARE, CON CUI USCIRE, RIDERE, SCHERZARE, QUALCUNO CHE MI CHIEDA COME STO, CHE TENGA A ME, QUALCUNO SU CUI CNTARE, CHE CI SIA SEMPRE... NON CHIEDO TANTO SOLO UN PERSONA, SOLO UNA ME NE BASTA. PERCHè NON POSSO AVERLA? CHIEDO TROPPO?

MI RITROVO IL WEEK-END A CASA SOLA A NON FARE NIENTE, A SCUOLA GLI AMICI NON CI SONO, ANCHE SE CERCO DI FARMELI A NESSUNO IMPORTA VERAMENTE DI ME. CAPITA CHE STO ASSENTE UNA SETTIMANA PER MALATTIA, NESSUNO CHE TI CHIEDE 'COME STAI?' O 'BEN TORNATA'.... MI SONO STANCATA, E SO CHE QUALCUNO DI VOI DIRà CHE HO TUTTA LA VITA DAVANTI MA IO NE HO BISOGNO ADESSO... HO BISOGNO DI UNA QUALSIASI PERSONA CHE MI VOGLIA VERAMENTE BENE....

Non ce la faccio più, giuro!