Tag: solitudine

Sab

23

Apr

2016

Chissà quando ritornerò ad essere felice..

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Mi trovo a vivere un periodo della mia esistenza dove tutto e dico tutto sembra voltarmi le spalle, mi sento solo, un puntino.. un estraneo tra la folla. La cosa che più mi stranizza e mi chiedo continuamente è com'è potuto accadermi?? Com'è potuto accadere che un ragazzo come me, serio ma allo stesso tempo amante delle risate sane, un ragazzo pieno di valori, che ama tutto ciò che circorda, che dedica e da tutto ciò che può al prossimo, il ragazzo alla quale può affidarti e ti porgerà sempre la spalla su cui piangere, che non ti farà mai sentire solo, un ragazzo che nel suo complesso è un buono.. troppo forse.. sia rimasto solo?? Molto penso sia dato dalla storia che ho vissuto con la mia ex per 4 anni.. un rapporto basato molto sul vivere intimamente.. forse provocandomi un distacco non dagli amici in se.. ma dal sociale in generale.. mi ha staccato dal mondo che ti permette di conoscere gente, viverti le giornate in modo vero..  in parte a questa mia relazione e in parte anche al lavoro che impegna tanto tempo.. ha fatto si che io stesso mi allontanassi dal sociale..  amici che si sposano, partono.. spariscono.. alla fine mi trovo catapultato in un qualcosa che pensavo fosse inimmaginabile.. Dove sono finite le persone per la quale io ci sono sempre stato?? dove sono tutti adesso che sono io per la prima volta in 28 anni ad aver bisogno di loro?? ma dov'è finito il mio animo?? mi sento trementamente solo.. io contro il mondo.. io e basta.. nessuno che mi dia una pacca sulla spalla e mi dica "tranquillo andrà tutto bene.." nessuno che ti possa dare quella carica che a me serve.. Ho dedicato gran parte della mia vita all'amicizia in generale, al rispetto del prossimo, e all'aiuto nel sociale. Sono stato io che per diversi anni ho ascoltato milioni di problemi altrui.. consigliandoli, supportandoli al meglio che potevo.. e adesso a me cos'è rimasto.. nulla. Sono solo, mille righe, mille parole.. per esprimere solo un concetto.. è brutto essere soli..  sapete si dice che ognuno di noi ha paura di qualcosa.. a me non spaventa quasi nulla, ma cè solo una cosa che mi fa davvero terrore, che mi rattrista.. cioè la paura di rimanere da solo.. la mia è una situazione anche familiare particolare.. sono figlio unico da genitori molto grandi.. non ho cugini o parente stretti o vicini..  posso dire di non avere nessuno in famiglia che non siano i miei genitori.. da li nasce la mia paura di rimanere solo.. Come prima ho detto ho trascorso gran parte della vita circondandomi di persone, stare in mezzo al gruppo.. essere partecipe su tutto.. essere l'amico quello vero.. quello raro.. io lo sono stato per tanti.. per me invece in moolto pochi.. ma va bè è la vita..Vorrei potermi svegliare un giorno e non sentirmi cosi giù.. non accade da mesi ormai.. mi sveglio male.. vivo male.. e non sono affatto felice.. e non è da me.. io vivo ridendo.. chissà quando mi riprenderò.. chissà tra voi se ce qualcuno che può capirmi..  il mio è un semplice sfogo.. è un grido di chi vorrebbe chiedere aiuto.. ma non sa a chi.. posso concludere consigliando, di amare e vivere appieno qualsiasi esperienza voi facciate.. anche la più sciocca.. la vita è una.. e non immaginate quante cose cambiano in pochi anni.. oggi mi guardo attorno e vedo i giovani che mi vedono grande.. e io li vedo piccoli..  situazioni o eventi che con il tempo cambiano.. e sono cose che possono procuare nostalgia.. vivete appieno ogni istante passato con gli amici, ogni esperienza passata.. traenete il meglio .. siate furbi e vivete.. spero per voi di non trovarvi mai nella mia situazione.. non è affatto piacevole lo giuro.. vi auguro giorni migliori.. mi auguro di riuscire a riprendermi.. spero che la vita prima o poi mi sorrida... ciao a tutti... 

Gio

21

Apr

2016

Ma si può...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Si può essere tanto soli e dimenticati dal mondo da arrivare a dubitare della tua stessa esistenza? :(

Mer

13

Apr

2016

Crescere in fretta

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Non è possibile questa strana 'vita' da adolescente . ho 19 anni e l'anno scorso mi sn ritrovata a vivere 'da sola' mia madre lavora h24 e i nostri orari sn molto differenti e nn la vedo mai .. Lavora in un ristorante che pure di natale era aperto !! Torna molto tardi a casa e quando arriva dal lavoro io sn già a dormire dato che la mattina alle 6 devo essere sveglia per andare a scuola! Mio padre mi manca molto è lontano e lo vedo x due ore circa una volta max al mese, mio fratello convive lontano e da un anno a questa parte mi sn ritrovata senza il mio migliore amico, fra era la mia spalla destra condividevamo tutto  e nn lo rivedrò mai più ! E tutto questo macigno è iniziato a pesare ; arrivare a casa dopo scuola , cucinare, mangiare da sola e a tavola guardare quei posti vuoti fa male! Questo ogni santo giorno :( stare in solitudine tutto il giorno mi fa stare male (nn aggiungendo problemi economici, sentimentali) cerco di trovare un po' di positivo in tutto questo, ci sarà?

Dom

10

Apr

2016

Serata inutile

Sfogo di Avatar di Hopeless79Hopeless79 | Categoria: Altro

Torno ora da un giro al lago. Paesetto poco frequentato stasera, sembrava un mezzo deserto in verità, ma aveva comunque sempre il suo fascino e sarebbe stato comunque romantico, se solo fossi stata con la persona giusta. Fare il giro meccanicamente, accelerando persino il passo, senza osservare i dettagli offerti dal panorama ed evitando qualsiasi contatto ravvicinato con lui.

Ogni volta che vado in questo posto con lui c'è qualcosa di avverso: o un temporale improvviso, o il vento che impedisce la camminata, o... Il deserto totale intorno. Io credo sia un segno del destino. 

Quando andavo con un altro, quello che mi ha fatto conoscere il posto, era sempre tutto perfetto. Serate perfette che facevano da preludio a notti perfette.

 

Lun

04

Apr

2016

Solitudine

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Svegliarsi presto la mattina, fare la strada da sola per andare all'università, frequentare le lezioni; chiacchierare nella pausa con i compagni di corso, mangiare insieme a pranzo, seguire le lezioni pomeridiane, salutarsi e tornare a casa da sola. Fuori dall'aula i compagni non esistono più, non per quello che non riguarda strettamente l'università; cenare (non sempre), passare la serata davanti al computer, andare a letto tardi.

Non c'è un'alternativa? Ma certo: svegliarsi presto la mattina, andare a tirocinio (sempre da sola); lavorare con persone molto più grandi di te con cui non hai molto a che vedere, pranzare da sola e nascosta, un po' ti vergogni della tua stessa solitudine e non vuoi che gli altri ti vedano. Ma non fai sempre l'asociale, no, a volte vai in biblioteca, lì è pieno di ragazzi della tua età, anche loro studenti, che però non ti rivolgono mai la parola. Perchè dovrebbero, perchè non lo fai tu? Ti vergogni, tu sei quella sempre sola e loro sono sempre in gruppo a ridacchiare; non di te, lo sai, per loro neanche esisti. Finire il tirocinio, tornare a casa da sola, cena opzionale, andare a dormire.

Poi c'è la terza opzione: svegliarsi la mattina, spegnere deliberatamente la sveglia e dormire per tutto il giorno; tanto che ti perdi? 

Già sento le critiche feroci dei commentatori, "Perchè non ti impegni di più a cambiare questa monotonia? E' la tua vita, emerita imbecille!". Ahahah. Tu, omino/donnina seduto/a davanti al pc, pensi davvero che non ci abbia provato??  

Ma io non sono speciale, sai? Non sono bella, nè particolarmente intelligente o simpatica, non riesco a conquistare le persone con il mio aspetto o con il modo in cui parlo; alla fine della fiera non mi definirei una persona interessante, ma anche i mediocri hanno amici, no? 

Non mi sto arrendendo, continuerò ad andare avanti e a cercare la mia gente in università, a tirocinio, alle poche feste a cui mi invitano, frequentando qualche corso nel tempo libero, per strada, ovunque...ciò non toglie che sono stanca, davvero molto stanca...ehi, voialtri omini noiosi, dove vi nascondete? Non possiamo mediocreggiare insieme?

Magari mi passate a fianco da una vita e sono la prima a non notarvi...aaaaah, che amarezza.

Lun

04

Apr

2016

Sono rimasta sola

Sfogo di Avatar di TinaMarTinaMar | Categoria: Altro

Da ormai 4 anni avevo 4 amiche che consideravo con cui uscivo e alle quali mi ero legata moltissimo.

Una di loro la conosco da quando avevo 3 anni (ora ne ho 18) 

Uscivamo assieme ogni sabato, dormivo a casa loro, a scuola stavamo sempre assieme a parlare di ca**ate

Poi, qualche mese fa,  hanno cominciato ad allontanarsi da me, trattarmi in modo diverso, uscire di nascosto tra di loro, non parlarmi a scuola, non rispondermi al telefono, non rispondermi nemmeno a scuola quando gli parlo, organizzare cose contro di me, per rendermi la vita difficile (come per esempio raccontare cazzate su di me ai prof e ai nostri coetanei)...

Ho cercato di parlare con loro e capire come mai si comportassero in questo modo, dopo un po mi sono spazientita, ho anche saputo che mi danno della tro ia alle spalle! Bah dicono che sono io che mi immagino le cose

Non ho trovato alcuna spiegazione a questo comportamento, inizialmente... poi mi sono resa conto che hanno cominciato a comportarsi in questo modo da quando circa 3/4 mesi fa dissi loro di essere lesbica.

Pensavo l'avessero presa bene... ma invece credo che si comportino così per questo.

Sono rimasta sola, ho tutti contro... 

Dom

27

Mar

2016

sola e invidiosa

Sfogo di Avatar di sole14sole14 | Categoria: Invidia

Dopo quasi quattro anni sono tornata a casa,in un altro paese rispetto a quello dove studio e vivo.

Immaginavo che sarebbe stato tutto rose e fiori,rivedere vecchi amici,raccontarci le nostre vite,poter dire che la mia decisione di andarmene era stata la migliore e che ero felice.

Non é andata cosi. E adesso che ho sentito la storia di quelli che consideravo amici e che vedo tutti attorno a me andare avanti senza problemi,guardo me stessa e mi sento una merda.

Studio qualcosa che non voglio e faccio pure fatica a finire l'università; non ho veri amici; non esco quasi mai e ho spesso attacchi d'ansia perche mi rendo conto che le giornate passano e io non sto raggiungendo nessun obbiettivo utile.

Mi sento sola e nessuno riesce a capirmi..anche perché non ho nessuno con qui parlare :/ mi sono sempre detta che volere é potere ma adesso non riesco proprio a trovare la mia strada!

Ven

25

Mar

2016

Mi sono stancata di aspettare.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

sono sconfortata... Non mi sono mai voluta "accontentare" di un amore qualsiasi, ho sempre aspettato la persona giusta. Però in questo periodo mi capita di chiedermi dove posso aver sbagliato. Tutte le mie amiche hanno trovato l'amore, sono felici ed io sono felice per loro. Eppure mi chiedo : perché loro sì ed io continuo ad essere sempre la "zitella" del gruppo??

non ho bisogno di un uomo per vivere, so stare sola ma non ne ho più voglia...vorrei solo qualcuno che mi desse l'opportunità di amare e che mi amasse. sento che la vita di tutti sta andando avanti, mentre io sono ferma a quando ero una ragazzina... Nonostante ciò, continuo a credere di non dovermi buttare via se non ne vale la pena, ma ho paura che così facendo non vivrò mai alcuna vera emozione! 

Lun

21

Mar

2016

Sola soletta

Sfogo di Avatar di BanyaBanya | Categoria: Accidia

L'atteggiamento che hanno a casa mia nei confronti della depressione è molto sconfortante...

Voglio capire a cosa serve negare il responso del medico. La vedono come una sconfitta personale avere una figlia in depressione? Ormai credo sia così... molto meglio negare l'evidenza e fingere che la malattia non esista, che sia una di quelle cose che capitano solo a chi ha disgrazie gravissime e inappellabili.

Io ho trovato il coraggio di dire ai miei della depressione dopo anni e non sono creduta, pensano voglio solo attirare l'attenzione e fuggire dai miei problemi. Ma non è così! Ho chiesto aiuto anche al medico dopo un attacco di panico e sto cercando in tutti i modi di risollevarmi con le mie forze! Ma nessuno mi aiuta, mi sento incompresa e sola nell'affrontare questo "nemico"... 

Lun

21

Mar

2016

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di BanyaBanya | Categoria: Accidia

L'atteggiamento che hanno a casa mia nei confronti della depressione è molto sconfortante...

Voglio capire a cosa serve negare il responso del medico. La vedono Com una sconfitta personale avere una figlia in depressione? Ormai credo sia così... molto meglio negare l'evidenza e fingere che la malattia non esista, che sia una di quelle cose che capitano solo a chi ha disgrazie gravissime e inappellabili.

Io ho trovato il coraggio di dire ai miei della depressione anni e non sono creduta, pensano voglio solo attirare l'attenzione e fuggire dai miei problemi. Ma non è così! Ho chiesto aiuto anche al medico e sto cercando un tutti i modi di risollevarmi con le mie forze! Ma nessuno mi aiuta, mi sento incompresa e sola nell'affrontare questo "nemico"...