Tag: scuola

Ven

20

Mar

2015

Aiutatemi!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciao a tutti... ho un grosso problema con la mia professoressa preferita, io le voglio un bene dell'anima giuro, ma è da settembre che non la saluto più perché a me due anni fa mi hanno bocciata e io tenevo tantissimo alla mia classe anche perché c'erano persone che conoscevo da quando ero piccola, e la m8a prof mi aveva detto che ci rimane male quando non la saluto. E l'annl scorso non hanna bocciato a una mia compagna che non faceva mai niente e aveva tutte le materie insufficienti. Allora mi sono arrabbiata e ho iniziato a non fare le verifiche a non lavorare in laboratorio.  Ora però vorrei chiedere scusa alla mia prof per non aver fatto le verifiche e per non aver lavorato in laboratorio e che ho fatto tutto questo solo perché mi da fastidio che questa mia compagna non è stata bocciata e io si e voglio sapere il perché a lei non l'hanno bocciata e a me si. E poi voglio dirle che le voglio tantissimo bene. Ma come faccio?! Io sono una ragazza molto timida. E mi metto subito a piangere quando mi trovo davanti a lei e non riesco a parlarle. E per questo vorrei il vostro aiuto!!! Vi prego!!

Mer

04

Mar

2015

La versione del Bullo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Superbia

Questa è una storia vera, frutto di una riflessione maturata dopo aver letto una storia di  bullismo qui su questo sito. I nomi sono stati cambiati, e non corrispondono agli originali. Voglio con questa storia far riflettere chi è vittima di questi suprusi in ambito scolastico, ma sopratutto genitori e insegnanti.

Quando iniziai le scuole medie, mi fu subito chiaro quanto alcuni elementi della mia classe fossero tutt'altro che amichevoli, io non ero molto bravo a dire parolacce o a giocare a calcio, ero introverso e mi accorsi che già qualcuno cercava di prendermi di mira. Contemporaneamente notai che anche altri ragazzini avevano paura ed erano insicuri, in particolare notai un ragazzo di nome Antonello. Prima di quanto oggi possa ritenere possibile, decisi che non avrei aspettato passivamente di divenire l'oggetto del loro scherno, così mi avvicinai a uno di questi e gli dissi: "Ehy hai visto Antonello? sembra una bambina, è Antonello il femminello!". Da quel momento Antonello divenne il femminello, ed insieme ad altri divenne oggetto delle nostre continue vessazioni fisiche e morali. Ero un insicuro, che si era messo una maschera da mostro per non dovere essere la vittima sacrificale di quel gioco crudele e perverso che si chiamava scuola. Il branco che frequentavo era eterogeneo e pochi rispecchiavano lo stereotipo di bullo grosso e stupido, io e qualcun altro avevamo anche un discreto rendimento scolastico, ma ciò non faceva di noi delle vittime godevamo comunque del rispetto del gruppo di cui oramai facevamo parte. In poco tempo frequentando quell'ambiente imparai a mettere da parte tutte le mie insicurezze di bambino, e acquisii sicurezza nel rapporto con gli altri. Potrei stare ore adesso a raccontarti le torture che facevamo ad Antonello, ma l'episodio che più segnò la mia adolescenza fu l'umiliazione di Girolamo il secchione della classe, anche egli da tempo vittima dei nostri suprusi, smutandato in gita davanti alla ragazzina di cui era innamorato, io e il branco non esitammo a deriderlo ovviamente per le ridotte dimensioni del pene. Pochi giorni dopo Girolamo avrebbe tentato il suicidio.  Fummo richiamati dal preside in circa una decina, ricevettimo una lavata di capo e un rapporto disciplinare ma l'unico a pagare fu l'autore del gesto materiale, che fu sospeso ma che comunque non dovette ripetere l'anno. L'episodio mi fece riflettere molto, ma ormai era tardi e le medie erano finite. Mi piacerebbe dirti che alle superiori ero diventato il paladino dei deboli, ma in realtà ero diventato solo uno che si faceva i fatti suoi e non si faceva mettere i piedi in testa da nessuno; curioso però fu che mi ritrovai nello stesso istituto di Antonello, il quale non se la passava molto meglio che alle scuole medie. Ora sarà che era uno dei pochi volti familiari, sarà che mi sentivo in colpa per quello che gli avevo fatto passare, o sarà che alla fine Antonello era un bravo ragazzo gli ofrii la mia amicizia e lui la ricambiò. Negli anni a venire il mio amico, cambiò radicalmente trasformandosi non solo in un ragazzo sicuro e di bell'aspetto, ma era anche un vero playboy e non di rado era lui a presentare a me le ragazze più carine. Sià chiaro non voglio attribuirmi meriti che vanno a solamente a lui, io mi limitai  ad incitarlo nello smettere di esitare e a spingerlo a reagire quando lo prendevano di mira, sta di fatto che smisero di farlo dopo il primo anno delle superiori. 

Ora sono passati tanti anni dalla fine della scuola, ho 29 anni, sono laureato e ho un lavoro a tempo indeterminato in un azienda, anche se ho dovuto trasferirmi. Antonello è il mio amico per la pelle, fino a poco prima che mi trasferissi ci vedevamo ogni giorno. Lui si è da poco laureato e non ha ancora trovato la sua strada, ma sono certo che ce la farà. Due anni fa organizzammo una rimpatriata con i ragazzi delle Medie tramite facebook, speravo di rivedere Girolamo ma come mi aspettavo non venne. Seppì però da fonti attendibili che era ancora all'università, ne aveva cambiate tante ed era molto indietro con gli studi, era solo e pare continuasse ad essere molto timido e impacciato.

Spesso mi chiedo se meritassi tanta fortuna per quello che ho fatto passare a quel ragazzo, e sono così dispiaciuto che lui non abbia avuto il riscatto nella vita che avrebbe meritato, ma se c'è una cosa che ho capito è che il mondo non è giusto, il karma è solo un invenzione e una persona debole non diventerà un vincente solo perchè ha dei buoni voti a scuola o perchè ha avuto un passato difficile, se vuole emergere l'unica cosa che può fare è combattere. Rispondere colpo su colpo,senza farsi illusioni, senza aspettarsi l'aiuto di nessuno. Se combatterai bene gli amici verranno anche se saranno pochi quelli veri. Ora possiamo stare ore a dirci le cose che non vanno bene, ad accusare i professori, la scuola, la società, certo è del tutto legittimo aspirare a una società migliore e indignarsi davanti alle all'inezia delle istituzioni, ma mentre lo facciamo insegniamo ai ragazzi a reagire ai suprusi, infondiamogli sicurezza, perchè questo mondo per quanto possiamo impegnarci non sarà mai perfetto e sicuro per nessuno.

Sono molto dispiaciuto per Girolamo, forse un giorno se vorrà potremo riparlarne davanti ad un caffè...

Gio

19

Feb

2015

Sono gelosa dei fidanzatini!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Invidia

Sono stufa, perchè tutti quelli che conosco (14 anni come me) hanno già il fidanzatino, con cui si baciano, si toccano, escono, dicono "Amore mio tesoro ti lovvo tanto", e così via. Ma finitela, mi avete stufato! 

Ma la verità è che sono gelosa, non sono mai stata fidanzata, nemmeno una piccola cotta, e vorrei vedere che ci provano nei ragazzi grandi. Che poi secondo me lo fanno solo per sembrare grandi, non si amano sul serio!!

E poi loro sono tettone, vanno in giro scollate, fanno le zoccolette, sono volgari, aperte, io sono timida, chiusa, mi vesto sempre serissima, non sono volgare....che ai maschi del liceo piacciano solo le puttanelle?

Ecco, ho confessato la mia gelosia e il mio odio per le Lolite. 

Mer

18

Feb

2015

NON HO BISOGNO DI ANDARE A SCUOLA

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Superbia

Ciao, ho 15 anni e sono una persona qualunque: non vado male a scuola ma non sono nemmeno un genio da tutti 9-10. Frequento il liceo scinetifico e ci sono sempre andato volentieri ma ultimamente sto facendo alcune considerazione. Una, per esempio è che io non ho nessun bisogno di andare a scuola, non perchè sappia già tutto ma perchè credo che posso avere una vita più che dignitosa anche senza sapere quanti elettroni ci sono in un atomo di carbonio 12, anche senza saper razionalizzare e anche senza sapere quanti soldati francesi sono morti nella sconfitta di Napoleone a Waterloo. Mi sembra una grandissima perdita di tempo studiare cose che, a meno che non le si prospettino utili nel proprio futuro, sono una totale perdita di tempo. Ciò che si impara alle medie può anche risultare interessante per la formazione di un essere umano e evitano l'esistenza consistente di analfabeti ignoranti, ma tutto quello che si apprende dopo, a che cosa serve? Per quale assurda regola io non posso studiare esclusivamente ciò che mi interessa, o che penso mi interessi, per il futuro che VOGLIO io? E poi se ogni tanto ho qualche curiosità posso benissimo cercare su internet, chiedere a qualcuno che sa o, perchè no?, impararlo con la mia personale esperienza (non venitevene fuori dicendo che se le cose ci sono su internet è perchè qualcuno le ha imparate andando a scuola perchè già sono a conoscenza di questo ma se lo sanno e lo hanno anche scritto vuol dire che sono appassionati). E poi non sopporto alcuni professori: teste di cazzo lo volete capire che venite a scuola per insegnare e non per atteggiarvi come Dio sceso in terra? Non siete speciali nè tantomeno avete più valore di quanto ne abbia io: abbiamo gli stessi diritti e doveri -a parità di età -fino a prova contraria quindi piantatela di sentirvi unici e insostituibili e piantatela soprattutto di comportarvi come un generale dell'esercito e godendoci anche. Detto questo concludo che non ho più nessuna voglia di andare a scuola e che sì, sono molto superbo(?) e sono felice così. Ciao ciao

Lun

12

Gen

2015

basta!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

non ce la faccio più!

mi piacerebbe essere diversa! sono una ragazza normale, ho degli amici, vado a scuola,..

ma non riesco mai a legarmi alle persone, o perlomeno prima di farlo ci metto tantissimo. vedo un sacco di mie amiche che riescono a fare un sacco di nuove amicizie mentre io resto li, bloccata, a sorridere come un'ebete;

sono sempre la buona, la dolce, la timida,quella che parla poco ma alla fine mi sembra di essere sola e di non interessare a nessuno.

ho 15 anni e non sono mai stata con nessun ragazzo non perche io non piacessi a loro o loro non piacessero a me, ma perche mi blocco sempre, mi sembra di non essere all'altezza e mi vergogno non capisco nemmeno io di cosa.

le giornate mi sembrano tutte vuote e monotone vorrei a riuscire ad interessarmi per davvero a qualcosa! 

Mar

06

Gen

2015

Nulla ha piĆ¹ senso.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Non c'è più niente che abbia senso. Mi sento persa, non ho più motivazione. Non solo per lo studio, ma per la vita in generale. Mi guardo allo specchio e vedo un viso spento, morto, rovinato, sciupato, anziano. Non sono io. Mi sono sempre vista bella, giovane, luminosa. I miei occhi brillavano quando ridevo, e ridevo così spesso.. Ora non ho più nulla dalla vita, anche se mi rimane ancora tutto. Ho un fidanzato, una bella famiglia, un paio di amiche su cui contare sempre, una macchina tutta mia, un nonno che mi paga l'affitto l'anno prossimo così vado a vivere da sola, ma non ho alcuna soddisfazione. Fino a pochi mesi fa ero la persona più motivata del mondo. Volevo finire la quinta superiore, affrontare l'esame nel migliore dei modi e uscire con ottimi risultati. Ambivo a iscrivermi alla facoltà di psicologia e dopo tre anni a fare la specializzazione in psicologia criminale e investigativa. Frequentavo un corso online di nail art, la mia passione, e se avessi superato l'esame sarei diventata semi-professionista. Non riuscivo proprio a capire la gente che mollava la scuola in quinta, quando ormai si era al traguardo. Ci tenevo a me stessa e mangiavo sano, andavo a correre, mi curavo sempre. Sempre abbronzata anche in inverno. Sempre allegra e riposata. Sempre con la voglia di uscire anche durante la settimana e stare fuori fino a tardissimo il sabato sera. Ora non ho più motivazione. Io so cos'è stato a distruggermi così, ma nessuno ci crede, nessuno lo capisce, in casa fanno tutti finta di non vederlo. Non sono più motivata ad andare all'università. Ho lasciato il corso di nail art. Non sono più motivata a studiare e finire la quinta, ora che mancano meno di 6 mesi. Non sono più motivata a studiare, studio perché mi dicono di farlo, non imparo e peggiorano i risultati. Non sono motivata a migliorare. Non sono motivata a curare il mio corpo e la mia mente. Mangio male, ingrasso. Non mi interessa nulla ormai, e per questo sto molto male. Sembrava che avessi trovato la motivazione di iniziare la bikini body guide di kayla itsines, ma quanto ho letto la dieta e pensato a quanto poco avrei mangiato, ho capito che non ce l'avrei fatta ad affrontarlo durante scuola. Non metto più lo smalto, ho le unghie tutte rotte. Sono piena di brufoli. Mi sono spariti appena sono iniziate le vacanze di natale che non sono andata più a scuola, così come mi si è sgonfiata la pancia e mi sono tornate le mestruazioni dopo 2 mesi senza. Tutto per lo stress. Ma i capelli li perdo ancora. Prima mi vedevo pure bella. Ora non mi guardo mai allo specchio, cerco sempre di evitare, perché mi faccio pena da sola. Vorrei essere motivata a riprendere in mano la mia vita, ma non c'è nessuna cosa al mondo in grado di aiutarmi. E da sola non ce la faccio. Prima trovavo una grande motivazione dal mio ragazzo, ora invece trovo che le sue parole mi demotivino. Mi sembra sempre che le mie amiche e compagne di scuola non facciano nulla dalla mattina alla sera e vivano super rilassate, mentre a me tocca ammazzarmi di studio, di stress, di tensioni, di sempre maggiori difficoltà. Ho paura che non ci sia una via d'uscita. Come se non bastasse non esco più con la compagnia degli anni scorsi, poiché la scuola mi prende veramente troppo tempo. Cambiare tutti i professori in quinta é la morte, e io la sto affrontando e giorno per giorno mi sta mangiando. La mia vita non ha quasi più senso, se non fosse per il mio fidanzato e la mia famiglia che mi vogliono tanto bene. Anche se non sanno di come sto dentro. Nella mia monotonia studio dalle 5 alle 7 del mattino, scuola fino alle 13, studio dalle 14 alle 22. Se questa è vita... Forse non dovrei lamentarmi perché c'è sempre gente che sta peggio di me.. Ma io sto così male. Voglio ritornare a vivere ma muoio perché ho paura che una via d'uscita non ci sia. Ebbene, il problema che mi ha causato questa perdita di motivazione è questo, la scuola, l'aver cambiato tutti i professori in quinta, la prof di storia. Non voglio rivedere le stesse facce ogni mattina  per altri 6 mesi. Aiuto

Ven

05

Dic

2014

AL PROFESSORE

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

No! non sono una ritardata n'è una disabile ed è inutile che mi tratti da tale! Se quando parli storpi tutte le parole e ogni volta non capisco quello che dici oppure mi guardi e cerchi di capire a cosa sto pensando e poi inizi a farti discorsi tutti tuoi non mi sembra che sia colpa mia se non capisco. Non siamo sulla stessa lunghezza d'onda, mi dispiace ma non devi trattarmi da andicappata grazieprego e ciao. Porca puttana oh

Gio

13

Nov

2014

tizio autoscuola, parte 2

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

due come le palle che mi stanno crescendo dal nervoso.

Cosa cavolo ho fatto quella volta a lasciare il mio numero!?! Mi scrive sempre, mi stressa. Da un lato mi ha "fatto comodo" perchè un giorno non sono potuta andare a lezione e ho chiesto di riferire all'istruttore che mancavo.

Ma è pesante. Ora non so che idea si è fatto questo qui, io gli ho detto espressamente: ho il ragazzo, lo sai, quindi evita di scrivermi grazie.

lui: che centra? possiamo restare amici, io ti voglio bene.

mi vuoi bene? ma se neanche mi conosci!!? non sai un cazzo di me. Quindi gli ho detto questo ma senza la parola cazzo.

Lui ha detto ti conoscerò.

oh ma che ti credi di essere? poi continua a dirmi che lui fa in continuazione errori ai test, che non capisce ecc.

sto perdendo la pazienza. A prescidere che è un maschio, se fosse stato una femmina a stressare così mi avrebbe dato fastidio ugualmente.

Se fosse meno tritapalle non mi darebbe fastidio, non c'è nulla di male se avverto o lui avverte me che non può venire a lezione in modo da dirlo all'insegnante. Oppure darsi a vicenda qualche suggerimento, scambiare le proprie impressioni e paure.

Ma qui si sta passando il limite.

Mi scassa proprio. Quindi mi toccherà passare alla modalità stronza. Mi dispiace perchè non è da me, io non sono così.

ieri gli ho scritto: ascolta per favore, non mi scrivere in continuazione perchè davvero mi disturbi, non ho voglia di sentirti, ti stai facendo le pappardelle da solo ..

e lui non capisce.

OOOO certi uomini devono ancora capire che se una donna è gentile con loro, non significa che voglia avere un rapporto! specialemente se è felicemente fidanzata..evitare di fare la figura degli omini insignificanti..lo dico per voi davvero.

Io non so più come comportarmi..se son gentile ci provano, se son stronza "le donne son cattive, tu sei una iena "

 

come mi devo comportare? 

Sab

08

Nov

2014

vi odio! scuola di merda.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

odio la scuola, odio gli esami di riparazione a settembre, che poi non sono a settembre ma sono a luglio, odio gli insegnanti e i loro compiti di merda, i voti messi a cazzo di cane, le versioni di latino e i problemi di fisica, i commenti sul comportamento, cazzo volete saperne voi che mi vedete due ore a settimana?! odio i ricevimenti dei genitori, mica sono loro che vanno a scuola. a me nessuno ha mai parlato, a mia madre raccontano cazzate. odio il preside che manda continuamente circolari che potrei usare come carta igienica, visto che non c'è mai nei bagni e i cessi sono tutti intasati e pieni di merda, sebbene anch il resto della scuola lo sia, certe persone non si possono definire in altro modo. odio le insufficienze, che cazzo di voto è tre e mezzo?! odio le interrogazioni per le quali devo impararmi trenta merdosi paradigmi di verbi a memoria alla volta, odio le domande fatte apposta per sbagliare. odio le bimbeminkia che passano il tempo a farsi i #selfie mentre io trascorro la ricreazione chiusa al cesso, ignorata. odio le lezioni di ginnastica e la prof che ama farmi notare che non riesco a fare un cazzo, odio il suo modo di complicare terribilmente l'atto di lanciare una fottuta palla di gomma davanti a una rete e le prese in giro degli altri perché non ci riesco. odio i miei compagni di classe. oggi sono arrivata in classe e parevano divertirsi a dirmi di stare zitta, poi hanno iniziato con la storia di un mio ipotetico fidanzato, che non esiste, a chiedermi se gli faccio i pompìni, questo per ore, poi il prof di matematica mi ha chiamato alla lavagna per risolvere ben sei equazioni, perché chiama sempre e solo me e nomina sempre e solo me allo scopo di mettermi in imbarazzo, e riuscendoci perfettamente e loro da dietro continuavano a chiamarmi per nome e a prendermi in giro, un'altra troia l'ho sentita dire che "le sto sul cazzo", poi mi hanno reso un compito in cui il prof ha pensato bene di abbassare due voti a tutti, e mentre cercavo di farmi spiegare gli errori c'era un ragazzo che continuava a darmi di ignorante e a intervenire durante la spiegazione, lo stesso che pochi giorni fa mi ha esplicitamente consigliato di uccidermi. per finire, uno ha dato una pacca sul culo a un altro tizio dicendo a tutti che ero stata io, facendomi dare più o meno volgarmente della "donna di strada". un'altra insegnante ieri mi ha dato di: "persona pallosa e negativa" e loro continuano a ironizzare su questo fatto. e questa è solo la giornata di oggi. com'è possibile che millenni di evoluzione abbiano portato a gente tanto stupida e inutile?! NATURAL SELECTION.  se potessi la farei io da sola, togliendo quella merda dal mondo. odio il fatto che mia madre come ogni sera mi abbia urlato contro a causa della scuola e delle mie insufficienze, ironizzando su ciò che voglio fare in quel posto, per cui adesso mi rimane il dubbio che abbia spiato sul mio pc. #odio #naturalselection #wrath #scuoladimerda. odio il fatto che uno di loro potrebbe leggere questo e riconoscermi. dovete morire tutti! la mattina quando arrivate in quel posto ridete e scherzate mentre io vorrei vedervi tutti morti. vorrei vedervi scappare, voi che adesso mi prendete per il culo. non mi fate pena, mi fate solo schifo. per finire, odio le app che non si aggiornano correttamente. questo post sarà volgare, ma le parolacce sono hanno un loro senso.

 

adios.

 

 

 

 

 

Sab

08

Nov

2014

vi odio! scuola di merda.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

odio la scuola, odio gli esami di riparazione a settembre, che poi non sono a settembre ma sono a luglio, odio gli insegnanti e i loro compiti di merda, i voti messi a cazzo di cane, le versioni di latino e i problemi di fisica, i commenti sul comportamento, cazzo volete saperne voi che mi vedete due ore a settimana?! odio i ricevimenti dei genitori, mica sono loro che vanno a scuola. a me nessuno ha mai parlato, a mia madre raccontano cazzate. odio il preside che manda continuamente circolari che potrei usare come carta igienica, visto che non c'è mai nei bagni e i cessi sono tutti intasati e pieni di merda, sebbene anch il resto della scuola lo sia, certe persone non si possono definire in altro modo. odio le insufficienze, che cazzo di voto è tre e mezzo?! odio le interrogazioni per le quali devo impararmi trenta merdosi paradigmi di verbi a memoria alla volta, odio le domande fatte apposta per sbagliare. odio le bimbeminkia che passano il tempo a farsi i #selfie mentre io trascorro la ricreazione chiusa al cesso, ignorata. odio le lezioni di ginnastica e la prof che ama farmi notare che non riesco a fare un cazzo, odio il suo modo di complicare terribilmente l'atto di lanciare una fottuta palla di gomma davanti a una rete e le prese in giro degli altri perché non ci riesco. odio i miei compagni di classe. oggi sono arrivata in classe e parevano divertirsi a dirmi di stare zitta, poi hanno iniziato con la storia di un mio ipotetico fidanzato, che non esiste, a chiedermi se gli faccio i pompìni, questo per ore, poi il prof di matematica mi ha chiamato alla lavagna per risolvere ben sei equazioni, perché chiama sempre e solo me e nomina sempre e solo me allo scopo di mettermi in imbarazzo, e riuscendoci perfettamente e loro da dietro continuavano a chiamarmi per nome e a prendermi in giro, un'altra troia l'ho sentita dire che "le sto sul cazzo", poi mi hanno reso un compito in cui il prof ha pensato bene di abbassare due voti a tutti, e mentre cercavo di farmi spiegare gli errori c'era un ragazzo che continuava a darmi di ignorante e a intervenire durante la spiegazione, lo stesso che pochi giorni fa mi ha esplicitamente consigliato di uccidermi. per finire, uno ha dato una pacca sul culo a un altro tizio dicendo a tutti che ero stata io, facendomi dare più o meno volgarmente della "donna di strada". un'altra insegnante ieri mi ha dato di: "persona pallosa e negativa" e loro continuano a ironizzare su questo fatto. e questa è solo la giornata di oggi. com'è possibile che millenni di evoluzione abbiano portato a gente tanto stupida e inutile?! NATURAL SELECTION.  se potessi la farei io da sola, togliendo quella merda dal mondo. odio il fatto che mia madre come ogni sera mi abbia urlato contro a causa della scuola e delle mie insufficienze, ironizzando su ciò che voglio fare in quel posto, per cui adesso mi rimane il dubbio che abbia spiato sul mio pc. #odio #naturalselection #wrath #scuoladimerda. odio il fatto che uno di loro potrebbe leggere questo e riconoscermi. dovete morire tutti! la mattina quando arrivate in quel posto ridete e scherzate mentre io vorrei vedervi tutti morti. vorrei vedervi scappare, voi che adesso mi prendete per il culo. non mi fate pena, mi fate solo schifo. per finire, odio le app che non si aggiornano correttamente. questo post sarà volgare, ma le parolacce sono hanno un loro senso.

 

adios.