Tag: relazione

Sab

25

Giu

2016

Felicità personale vs felicità altrui

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Sono stata per anni con una persona, fino a che mi sono resa conto che non era quella giusta per me, di conseguenza ho chiuso la mia relazione, con il risultato che lui adesso è depresso, mi rivorrebbe indietro, e parte della sua famiglia mi odia. Oltretutto uscire in comitiva, dove tutti abbiamo fra di noi dei bellissimi rapporti è diventato complicato. Dopo qualche mese, ho realizzato i miei sentimenti per il mio migliore amico, per giunta ricambiati. Il problema? È il fratello del mio ex. Nessuno sa niente perché abbiamo paura delle reazioni altrui, e il dilemma che ci affligge è: rimanere felici noi o lasciare perdere tutto per il bene e la pace altrui? Io sono disposta a sopportare tutte le difficoltà del caso, perché credo fermamente in questa storia, però qualunque sia la scelta, ci sarà sempre qualcosa da perdere, e questo fa soffrire.

 Si accettano consigli, se ce ne sono.

Lun

30

Mag

2016

Ma io cosa dovrei pensare?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ho 24 anni, sono carina... di un carino normale :) ho un viso molto pulito e mi danno sempre meno età di quella che ho. Avevo un fisico normale. Normo peso. Le curve diciamo al punto giusto e più "atletica" che magra. Poi effettivamente mi sentivo un po appesantita e autonomamente ho deciso di iniziare a mangiare bene, in maniera sana e ad integrare con lo sport. In 2 mesi sono dimagrita 5 kg. Ora effettivamente anche io fisicamente mi sento più definita, più gradevole per così dire. Però ribadisco, non che prima io fossi sovrappeso. Ero normale per la mia costituzione.

Sto insieme al mio ragazzo da 5 anni. Lui più grande di me di 3. Recentemente c'era un po di noia da parte sua per quanto riguarda i rapporti sessuali. Lo sentivo meno desideroso, le volte erano calate e soprattutto anche la sua resistenza nell'atto era diminuita, a volte neanche riusciva a finire.

Le ultime volte invece, da quando ho perso peso, mi ha praticamente detto, senza stare a romanzare: Ora che sei dimagrita mi intrighi di più. Fai tutta un altra figura e duro anche di più.

Mh... ok. Ma, io come dovrei prenderla? Cioè nel senso: è una sorta di complimento sì... ma visto che non credevo di fare schifo anche prima... e con me ci stai da 5 anni, che problemi hai? Cioè se per 5 kg in più non riuscivi a mantenere un erezione o ti era venuto in calo sessuale a 27 anni... è un po preoccupante a mio avviso eh? La vita è lunga. Dovesse capitarmi di prendere kg. normalmente dopo un figlio... cosa fai, non mi guardi più in faccia per anni? Io mi sono sentita bene da un lato, apprezzata. Ma poi ho pensato che c'era qualcosa che stonava. Sicuramente sono quasi certa che da parte sua voleva essere un complimento... ma mi ha creato un po di perplessità questa affermazione. Io posso capire se uno dice così di alla fidanzata (e poi non è comunque neanche tanto carino così) che pesa 20 kg in più... li perde e lui la trova più appetibile sessualmente. Ma 5 kg??....

Ven

20

Mag

2016

Non ce la faccio più... sto proprio pensando a cosa fare!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Basta sono stanca!

Dopo 5 anni con te, sono stanca di ricevere attenzioni (in quel senso) SOLO 1 volta a settimana. Sono stanca. A me il sesso piace!! Mi piace essere cercata e desiderata! Hai 34 anni come cavolo fai a non avere stimoli pur io provocandoti o fornendoti situazioni piccanti? E non diciamo cavolate che non ti attraggo più o altro... perché sono giovane, sono carina e sono spigliata e te l'ho sempre dimostrato! Mi sono stancata di provarci IO e sentirmi rifiutata perché "non è il momento, non mi va" sempre all'infuori di quel giorno in cui va a te. Il SABATO. Cosa succede il sabato? Ah no forse a volte, anche la domenica.... già.

Ho provato a non cercarti più. A fare l'indifferente per quanto riguarda il sesso, a dire per una volta NO non ne ho voglia! Ti sei per caso sconvolto o preoccupato? Tsè. Beh amen sarà per la prossima volta. E intanto le settimane passano, i giorni passano, io vorrei fare sesso con te più di frequente ma GIAMMAI.

Ne ho già parlato con te porca miseria! Ti ho spiegato che posso capire se non ne hai voglia tutti i giorni, ma almeno aumentiamo e spostiamoci dal farlo 1 sola volta! Niente. Orecchie da mercante. Ma ti sovviene per caso il dubbio del tipo: la mia ragazza mi dice che vorrebbe farlo di più.... e me lo dice già da tempo, non è che poi si stanca????? NO... non ti sovviene? Io me lo chiederei se il mio uomo mi avesse fatto notare una cosa di una certa importanza per quelle 4/5 volte in 5 anni! E non ti credo proprio il tipo per reggere due relazioni per altro due relazioni con del sesso!! E' già buono se lo fai con me... Io sul serio non ce la faccio più. Mi sento frustrata! Più che dirtelo, più che provarci... che devo fare?

Parliamo del fatto che lavori 6 h al giorno e non ti ammazzi di lavoro, e lo so per certo! Adduciamo la scusa lavoro? mmm no.  SEI SEMPLICEMENTE UNO STANCONE DEL CAVOLO, ti stanca anche solo fare sesso: ti stanca!! Ultimamente sono anche preoccupata perché con il preservativo non riesci a concludere l'atto... devi toglierlo e finire in altre maniere. Io cerco di capirti ed ascoltarti ma tu devi ascoltare anche me! Come si fa a vivere il sesso in maniera così egoistica e non mettersi mai nei panni dell'altra persona? Per me è inconcepibile! Non ti chiedi mai se io mi aspetto di più, se posso volere di più, se mi sento a mio agio? No tu vai sereno come nulla fosse! Io per 4 anni ti ho ascoltato se avevi problemi, ho cercato soluzioni con te ma non capisco questo tuo cavolo di calo del desiderio! SONO AL LIMTE!!!Ne ho parlato anche con amiche per confrontarmi... alcune sono nella mia situazione soprattutto da quando convivono e alcune no, io non so più cosa pensare.

Mer

18

Mag

2016

La sensazione di arrivare sempre seconda.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho sempre la sensazione di arrivare dopo.

Ho avuto 2 storie passate.

La prima: durata 2 anni, eravamo poco più che 20 enni. Lo amavo veramente tanto, purtroppo si è dimostrato la persona sbagliata per me quindi poi ci siamo amaramente lasciati. Lui però, durante questi 2 anni ogni tanto mi parlava di una precedente ragazza, con cui era stato in adolescenza e mi raccontava sporadicamente qualche aneddoto capitato. Beh, dopo 2 mesi dalla nostra rottura si è rimesso con questa e ora sono sposati da un anno.

Dopo di lui ho frequentato un ragazzo per 1 anno. Credevo di esserne innamorata... era tutta passione, di amore c'era ben poco. Dopo un anno ci siamo lasciati. Lui durante questo anno parlava spesso della sua ex... di come si erano lasciati... delle abitudini che aveva lei, era una di chiesa, andava sempre a messa... era successo questo e quello...

Attualmente sto con il mio compagno da 3 anni. Spero e credo sia la persona giusta. Ma nonostante tutto ho sempre questa sensazione continua di paragoni... di qualcosa di irrisolto con la precedente ex ANCHE da parte sua. Non so come spiegare ma mi sembra sempre di essere la seconda scelta di qualcuno. Perché con me fanno saltare fuori questi (neanche tanto fantasmi ) del passato? Cos'è ce l'ho scritto in faccia? Parlami tranquillamente delle cose che facevi con la tua ex, tranquillo, io ascolto! Oppure li trovo tutti io quelli che si mettono con me ma hanno EX INGOMBRANTI che non se ne vogliono andare via dalla loro testa? Io e questa sua ex ragazza abbiamo stranamente molte cose in comune: passioni, forse anche modo di fare e vagamente qualcosa dell'aspetto fisico. Il mio attuale compagno fortunatamente non mi parla QUASI mai della precedente storia tranne ogni tanto dove sbuca fuori qualche informazione. Ma sento, pur essendo sicura che non si sentano più, che lui è ancora molto legato a questa figura e a questo ricordo. Ogni tanto, raramente, succede che si esprima in ricordi del sul passato... con me, o faccia parola di qualcosa e io allora mi irrito. Gliel ho già spiegato che purtroppo questa cosa mi da fastdio ma nonostante io glielo abbia detto sembra più forte di lui, deve punzecchiarmi facendo riaffiorare saltuariamente cose inerenti a lei. Probabilmente amplifico perchésono rimasta scottata per le mie precedenti esperienze e il loro modo di fare, che non sopporto più il fatto che un ragazzo mi parli così apertamente o decanti o pensi ancora anche se pacatamente alla/e ex.

Mi sembra sempre di arrivare seconda, di non essere mai l'originale. Non so spiegarmi bene forse sto facendo solo del gran casino. Non dico che devi dimenticare le persone importanti che hai avuto, anche io ne ho avute ma non ho MAI tirato fuori l'argomento (se non mi veniva chiesto) per non irritare la suscettibilità del nuovo compagno e poi perché rivangare cose passate mi sembra ridicolo, ho sempre custodito sentro di me i ricordi passati. Il mio ragazzo di adesso se capita che passiamo per una strada particolare dice "eh qua ci passavo anni fa... eppure questo semaforo all'epoca non c'era..." (So benissimo che si riferisce a quando andava dalla precedente ragazza, visto che la strada porta casualmente a casa sua). Oppure, la madre di questa lavora in polizia.... non perde occasione quando si parla di polizia per dire "ehhh io ne sapevo bene, per anni ci ho avuto a che fare..." oppure ho scoperto che era andato un anno in vacanza in un tal posto con la ragazza e quando sente il nome della località "ah io li ci sono stato eh? eh mi ricordo che non si mangiava male perché... bla bla bla" SI' LO SAPPIAMO CHE CI SEI ANDATO CON QUESTA.... la possiamo finire???

 che nervi.

Gio

05

Mag

2016

Perché mi hai mentito? Perché ho dovuto fartelo notare io? Perché non mi sai dire il motivo per cui l'hai fatto?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciao...esco con una ragazza da tre mesi e due settimane fa mentre mi faceva vedere una cosa sul suo telefono ho scoperto che si sentiva ancora con il suo ex, lei ha fatto finta di nulla ma ha poi capito che c'era qualcosa che non andasse e mi ha chiesto se era tutto ok, dopo un po' gli ho chiesto se sentisse ancora il suo ex e lei mi ha detto che lui gli aveva scritto come stava e lei gli aveva risposto limitandosi solo a quello, un saluto e un come va non dandogli quindi importanza...avendomi comunque dato fastidio gli ho spiegato che il fatto che non me lo abbia detto soprattutto perché era palese che avessi visto il messaggio mi ha dato parecchio fastidio anche perché gli avevo raccontato di una mia storia di prima di lei che mi aveva fatto perdere la fiducia nell'altra persona e che non volevo ricapitasse, lei mi ha rassicurato che per lei non era un problema dirmelo e l'ho perdonata passandoci oltre. Una mattina di qualche giorno dopo, sempre guardando insieme il suo telefono mentre sfogliava le chiamate per cercare un numero ho visto che si erano sentiti anche per telefono non solo per messaggio, non gli ho dato troppa importanza anche se dopo un po' sono stato ancora io a doverglielo domandare, però le sue parole in qualche modo mi avevano rinquorato magari non convinto del tutto ma dopo qualche giorno ci pensavo meno. Il problema è sorto quando al cinema "finalmente" mi ha detto lei che il suo ex le aveva scritto, solo che poi gli ho domandato cosa le avesse scritto e quando ho scoperto che in realtà non si erano limitati ad un saluto ma che gli aveva raccontato di un problema per lei angosciante cioè lasciare l'università mi ha fatto sentire non abbastanza per lei e rivalutare un po' le cose, forse avrei dovuto prevedere che avessero parlato di altro quando ho scoperto della chiamata non lo so...

Però...per come la vedo io, passi la prima perché non era obbligata a dirmelo, passi la terza perché non aveva dato importanza a quello che si sono detti ma la seconda che mi sembra uguale alla prima come circostanza faccio fatica a digerirla, soprattutto perché non sa dirmi il perché non me lo abbia detto e l'unica cosa che ottengo insistendo come risposta è che non lo sa e magari lo ha fatto sapendo che mi dava fastidio..ok che non aveva ancora capito che il problema era la menzogna ma comunque mi fa star male questa cosa, quasi mi ossessiona e questo lei non lo capisce...in realtà nemmeno io fino in fondo...vorrei riuscire a dar meno peso alle cose...

Parlandone con lei non sono mai stato diretto sul problema infatti è due settimane che abbiamo alti e bassi tra belle giornate che alle volte finiscono in litigi sempre per colpa mia, forse ho sbagliato a pretendere da lei di cercare di dirmi le cose prima che le domandassi io, solo che volevo ci arrivasse lei da sola a capire perché gli avevo fatto questa richiesta...avevo bisogno che riconquistasse la mia fiducia.

Ieri alla fine ci siamo detti tutto e finalmente lei ha capito di avermi fatto male perché mi aveva mentito sul fatto che sentisse un altro...essendo il suo ex mi ha dato parecchio fastidio ma allo stesso tempo ho cercato di capirla perché se fosse stato un'altro non so se lo avrei fatto...gli ho sempre detto che del suo ex non me ne poteva fregare di meno ma che era lei al centro della mia attenzione, infatti non gli ho mai chiesto di non sentirlo...ammetto che ci ho pensato e addirittura gli ho scritto una lettera in cui gli spiegavo il motivo di questa mia richiesta ma alla fine l'avrei tenuta per me e avrei accantonato la cosa per conto mio perché avevo capito di non poter andare avanti così...la perdonavo o la salutavo...

L'altro ieri gli ho detto se gli andava un cinema l'indomani perché volevo capire se sentivo il bisogno di chiedergli questa cosa, non ho specificato cosa perché ero già convinto che non era necessario, però l'indomani lei mi ha detto che non voleva vedermi dandomi delle ragioni che per qualche motivo mi hanno fatto scattare e arrabbiare perché mi sembrava che ricadesse sempre su quelle cose che gli avevo chiesto se era disposta a fare per me che forse lei ha preso troppo alla leggera non sapendone il vero motivo, cosa che ieri mi ha confermato.

Confesso che ieri avrei voluto che prendesse la macchina e venisse da me a dirmi queste cose di persona perché se lei avesse detto a me le cose che ho detto a lei immaginando come si potesse essere sentita l'avrei fatto senza pensarci invece è uscita con una sua amica perché aveva bisogna di parlare, dopo quando ci siamo sentiti per telefono mi ha detto che aveva pensato di venire da me, il fatto è che mi sembra si fermi sempre ai pensieri e alle parole invece di dimostrarmi i fatti, lei dice che si sente criticata dando la colpa a me perché ha sempre paura di sbagliare anche se non era mia intenzione ammetto che è una possibilità...probabilmente non ci conosciamo ancora abbastanza per capirci fino in fondo, forse abbiamo caratteri troppo diversi...so solo che io voglio che funzioni e a quanto mi ha detto lei ieri anche...

Abbiamo deciso di non sentirci oggi, gli ho detto che secondo me era lei a dover decidere se ne vale la pena perché io avrei comunque bisogno che lei riconquistasse la mia fiducia...forse l'ho messa un po' alle strette con questa richiesta e forse non dovrei metterla così alla prova ma spero che si risolva e che ne usciamo più forti e uniti di prima...voi cosa ne pensate...??!!!

Ven

08

Apr

2016

Perché ogni tanto sei così stronzo?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Io quando fai così ti odio.

 Non mi piace la maleducazione e riesco a essere maleducata solo in rarissime circostanze. Anche quando mi fanno girare la palle mantengo sempre un certo aplomb.

Tu ogni tanto, quando hai i tuoi tiramenti, quando ti svegli con il piede storto? quando boh... CHI LO SA... basta una parola che non ti vada a genio o una mia domanda ad una cosa che non mi ricordo, che non dico che mi mandi a ca*are... ma quasi. E io è un comportamento che non tollero. Inizi con le tue frecciatine cattive, veramente cattive, come se avessi a che fare con una stupida. Come se io non ci arrivassi. Mi tratti con sufficienza... come dire "sisi poverina... stai zitta eh?". Odio, odio quando fai così. Preferirei tu mi dicessi "sono incaz*ato per questo e questo motivo, o: oggi non è una buona giornata". Preferirei che ne parlassimo se hai dei disagi o c'è qualcosa che non va, che ti ha dato fastidio, dei pensieri. Ma quando mi tratti male o con quell'atteggiamento indisponente non ti sopporto. Usi parole che di solito non ti sono consone verso di me che magari ti ho chiesto la stessa cosa due volte perché sovrappensiero o ho fatto involontariamente una cosa che magari ti ha dato fastidio. Ma cavolo, PARLAMENE! Oppure abbi pazienza nei miei confronti. Ci lega un rapporto di 6 anni... possibile che non te ne sia ancora accorto che le volte che fai così mi mandi in bestia? Sai benissimo che poi si finisce per litigare perché io reagisco e non ti sopporto per un giorno intero. Perché fare così. Stiamo bene assiem ma ogni tanto hai questi "scatti" di comportamento nei miei confronti, questa irascibilità per un nonnulla, che proprio non capisco e sinceramente mi destabilizzano facendomi molto pensare. Io che sono una persona molto controllata e lineare... fatico a concepire scatti di ira o tentativi di sminuire una persona... soprattutto per inezie!

Quando fai così, ti odio io.

Mer

16

Mar

2016

Sei diventato un perfetto coglione

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Ti senti un bambino, ma il tuo orologio biologico dice che ormai non lo sei più. Io mi spacco il culo a forza di sacrifici sebbene sia più piccola di te, e tu tra poco devi scegliere che cazzo devi fartene della tua vita, ma le uniche cose che fai durante il giorno sono fumare erba con il tuo amico più coglione di te e urlarmi contro (e in tutto questo ti lamenti di non avere mai soldi). Ti addolcisci solo se devi chiedermi qualche favore sessuale, scema io che mi lascio andare, poi l'idillio scompare e ritorni la testa di cazzo di prima. Urli e strepiti se, con tutta la dolcezza del mondo io provo ad avvisarti, a consigliarti, a provare ad aiutarti senza nessun risultato: mi sento la persona più inutile del mondo. Ti senti dio sceso in terra quando mi eviti, quando mi rispondi male, sei diventato un coglionaccio: non ti riconosco più.

Ieri notte piangevo a dirotto guardando le nostre vecchie foto e i video: eri così dolce, protettivo e amorevole, avevi un modo di fare totalmente diverso...

Hai perso la tua innocenza, abbiamo perso la nostra innocenza. 

Mer

16

Mar

2016

Ma come ti permetti?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Ma come ti permetti di dirmi di mettere fine alla mia relazione per andare con altri? Che cacchio di motivazione è che devo fare più esperienze? Che è presto per sapere se lui è quello giusto? Punto primo sei tu che devi farti i fatti tuoi e punto secondo sei sempre tu che dovresti imparare a tenere le gambe chiuse. I tizi con cui sei stata non si contano sulle dita di mille mani, quindi non sei proprio in condizione di criticare una storia duratura. 

Mar

08

Dic

2015

Ho buttato tutto all'aria

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

E' una relazione a distanza. stiamo insieme da più di un anno, io gli dico una cagata che gli fa dubitare di me.

Evita di parlarmi da due giorni e io continuo a insistere, fino a quando, presa dalla frustrazione, dico a un amico che sono stanca di piangere e di non parlargli perchè mi manca da morire. Il mio amico, sebbene gli avessi ribadito duemila volte di non farlo, lo contatta e gli dice tutto, pur essendo a conoscenza del fatto che un episodio simile (io sto male per lui/un altro amico lo contatta incazzato) è successo quest'estate e siamo quasi finiti per lasciarci. Adesso è doppiamente incazzato con me, perchè anche se stavolta è avvenuto in maniera più lieve (l'amico in questione lo è di entrambi e gli ha parlato con toni più pacati), gli ho dimostrato di aver fatto il solito, stupido errore e di aver sputtanato lui e le dinamiche della nostra storia.

Ha detto che è finita, non mi vuole parlare, è completamente irraggiungibile. Tra meno di un mese avremmo dovuto vederci, ma ormai non vuole venire più.

Io lo amo da morire e odio me stessa, il senso di colpa di aver buttato una relazione imperfetta, ma fatta di tantissimo amore, per un motivo così stupido mi sta mangiando viva. Voglio recuperare...ma non ho idea di come cominciare. Non vuole farsi parlare in nessun modo.

Lun

23

Nov

2015

Che vita è questa? IO faccio tutto e lei un cazzo e si lamenta.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Salve a tutti, da mesi sono diventato padre (ho poco più di 30 anni) e per questo ne sono felicissimo. C'è un però, quella incapace della madre di mio figlio non fa un cazzo. 

Io torno a casa dal lavoro e mi trovo sempre la cucina con i piatti del pranzo dentro al lavello ( e pensare che c'è la lavastoviglie a pochi passi)..... Il letto distrutto e confusione totale, manco le tapparelle alza....

Io bello fresco di giornata lavorativa mi rimbocco le maniche e sistemo. Ma non è finita qua:

C'è da fare la spesa? (ci va lo stronzo che sarei io..)

C'è da pulire casa ? ci pensa sempre lo stronzo....

Pranzo e cena ? apparecchiare, cucinare (ah il menù deve essere vario e fatto bene altrimenti fa la faccia schifata e lascia la roba nel piatto) non c'è problema ci pensa sempre lo stronzo !

 I miei genitori ? Gli stanno sul cazzo, sono impiccioni e non sanno fare a stare a relazionarsi. e qua vorrei far notare che i miei genitori però sono ancora assieme dopo 40 anni mentre i suoi si scannano dagli avvocati. 

Altre cose ? beh potrei fare una lista lunga 1km.

Lei a parte accudire il figlio non fa un cazzo rimane a letto fino a tardi e nel tempo morto telefono in mano con whatsapp e facebook...... 

Sono veramente stanco e incazzato, mangio poco e mal volentieri ho persino lo stomaco che si gonfia dalla rabbia.

Se potessi darle un calcio in culo e spedirla da dove è venuta e tenermi mio figlio lo farei immediatamente.

Provare a parlarne ? guai mai si incazza come una bestia e ricatta utilizzando il figlio ! STRONZA !

 

Credo che questo tipo di rapporto sia violenza psicologica verso l'uomo, si parla sempre di violenza sulle donne ma a noi chi ci tutela in questo caso?

Siamo condannati ?

Io per mio figlio mi faccio andare bene cose assurde e cerco sempre di essere sorridente quando in realtà dentro di me sto male ma che fare ?

Dopo tutti gli sforzi che faccio ? se ci dovessimo lasciare lo prendo in quel posto ancora di più.

Primo vedrei mio figlio con il contagoccie senza contare alimenti e quant'altro. 

 

BAh. sono tremendamente triste.

potrei dilungarmi per ore a scrivere tutte le troiate che fa e non fa quella persona inutile che scalda il divano ma forse, almeno per oggi, è meglio così..... 

 

Iscriviti

Iscriviti
Iscrivendoti potrai aggiungere commenti senza attendere approvazioni, votare gli sfoghi e potrai gestire i tuoi post ed il tuo profilo senza limitazioni.
Clicca qui o sull'immagine per aggiungerti