Tag: rapporto

Mar

18

Ago

2015

Io e lei sposati

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sposati si, ma con altre due persone. Ci siamo conosciuti sette anni fa ad un convegno. Ci siamo trovati allo stesso tavolo a pranzo e poco distanti durante le varie conferenze. Ci siamo osservati e studiati a lungo. Abbiamo parlato tutta sera di qualsiasi argomento e il giorno ognuno per la propria strada, per la propria vita. Ma non è stato così. Ci siamo rivisti e poi ancora nonostante la notevole distanza e i vari impegni familiari non ci abbiano permesso di condividere più tempo, più spazio, più voglie. Ora ci troviamo con sette anni in più (lei 35 e io 45) e con tanti desideri ancora da soddisfare. Ci lasciamo e ci riprendiamo dopo lunghe discussioni ma non giungiamo mai al termine. Non può essere solo attrazione questa......ma come definirla? Come definirci? A parte traditori, come la maggior parte qui ci etichetteranno........

Lun

10

Ago

2015

Senza Titolo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Com'è difficile abitare insieme a mio padre che tratta mia madre come se fosse una badante qualsiasi: lava, stira, cucina senza nessun coinvolgimento emotivo.

Mia madre, non so come faccia, è ancora legata a lui e passa sopra molte cose: oltre a trascurarla, il giocare 40-50€ al giorno, il fumare 4 pacchetti di sigarette al giorno, il non farle mai un regalo, stare fuori tutto il giorno e probabilmente avere anche un'amante. 

In più, a completare il quadretto, c'è mio fratello che soffre di disturbo di personalità e si isola molto.

Ma quando esco di casa, indosso la maschera buona che mi fa tenere sempre il sorriso.  

Mer

26

Feb

2014

Confusa e.... Infelice

Sfogo di Avatar di VeraBVeraB | Categoria: Lussuria

Sto con un uomo da circa un anno. In tutto questo tempo,non abbiamo mai avuto un rapporto sessuale completo.

Lui ha grossissimi problemi erettili, non è in grado di avere una sana e normale vita sessuale da persona adulta e matura. Ultimamente, si è rivolto ad uno specialista e sta seguendo una terapia farmacologica,ma nulla....i risultati tanto sperati non sono arrivati. 

Io temo che lui sia un lato dispiaciuto e affranto da questa cosa,che lo limita in prima persona,ma dall'altro lato temo che lui si stia "crogiolando" nel forte sentimento che nutre nei miei confronti e che gli permette,a mio avviso,di sublimare la mancanza del sesso.

Io sono al limite della sopportazione, non so quanto ancora riuscirò a reggere. Per me è frustrante,fisicamente,ma soprattutto psicologicamente. Cerco ormai di evitare qualsiasi situazione di intimità; è avvilente trovarmi di fronte quello scenario così poco erotico, così imbarazzante per entrambi.

Siamo stati dei mesi consecutivi senza neanche provare a farlo. Durante le vacanze estive dello scorso anno fu un disastro, nonostante nutrissi forti speranze di miglioramento. Da quando siamo tornati fino a gennaio non abbiamo mai nemmeno tentato. Una tristezza infinita.

Mi sembra di vivere una storia tra adolescenti: baci,bacini,carezze e tutto termina lì. Lui è una brava persona, insieme stiamo abbastanza bene, però a questo punto sto mettendo tutto in discussione, non so come comportarmi. 

Ho paura di poter cedere presto ad un tradimento e lui non lo meriterebbe, sarebbe ingiusto e vigliacco nei suoi confronti. Mi dispiacerebbe perderlo, lo apprezzo sul piano umano, ma non so davvero quanto questa situazione possa continuare. Non è sana. In circostanze simili, possiamo avere un futuro? Che futuro di coppia sarebbe?? Ho serissimi e angoscianti dubbi. E non credo che lui riuscirà ad uscire dal tunnel....... 

Mar

15

Ott

2013

ETERNE ADOLESCENTI... VI PRENDEREI A CALCI IN CULO

Sfogo di Avatar di bh2bh2 | Categoria: Ira

Premessa: sono un uomo di 31 anni, felice, sistemato, "vissuto", stabile, indipendente (da una vita).

Mi sono rotto il cazzo.

Trovo solo ultratrentenni che si credono ancora delle adolescenti. Io non voglio fare da padre a nessuna!!! voglio una donna con la D!

Ci sono le eterne raperonzolo, ovvero, quelle che restano a casa dei genitori sino alle soglie della menopausa, nella speranza che qualche pistola se le porti nel proprio castello...

Ci sono le ultrabambine, quelle che a 35 anni non sanno cucinare un uovo fritto  (tipicamente soggiornano a casa tua nei week end e sono stupite dalla tua abilità nello spadellare come se non ci fosse un domani... ma mai una volta, gli cascassero le mani, che ti danno una mano/si interessano a cosa stai preparando) 

Ci sono quelle con l'adolescenza lunga...

Ci sono quelle che "ma no, il telegiornale è roba da vecchi"

Ci sono quelle del "ma che bel libro... caspità è scritto anche dentro!"

Ci sono quelle del "facciamo le ferie? però non ho soldi perché  ho sputtanato tutto a farmi fare le unghie, farmi togliere i peli da buco del culo, farmi il corso di meditazione con la carpa... e ho cambiato la reflex  [usata sempre in diagonale per fare foto "artistiche"... ma vaffanculo va!]"

Donne mature, divertenti, autonome, sicure, colte dove siete!?!?!??!?!?!?! 

ps: prima di perire sotto i colpi del movimento femen, specifico che di omini/ominidi/omuncoli/bambinoni inconsistenti è pieno il mondo e ne conosco un sacco, non è una questione M o F.

L'unica cosa: tardo adolescenti, non potete accoppiarvi tra voi senza accozzarvi a chi non centra un tubo con voi? 

 

Gio

02

Mag

2013

Non mi sento più desiderata...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Ciao a tutti! scrivo qui perchè ho assolutamente bisogno di sfogarmi... Da un mese a questa parte ho un nodo alla gola costante, mi sento inadeguata, piena di difetti e poco amata..

Io e il mio ragazzo ci siamo conosciuti quasi un anno fa. una settimana dopo il nostro primo incontro abbiamo iniziato a fare sesso come conigli, appena mi vedeva non passavano neanche 2 secondi che già mi era saltato addosso e buttato sul letto. due mesi dopo è partito (11 mesi in erasmus) ci vediamo una volta al mese. La nostra storia fino a natale è andata alla grande, lui moriva dalla voglia di vedermi e il tempo che passava qui a casa era meraviglioso, sesso affetto e tante attenzioni. da gennaio qualcosa è cambiato. l'università non gli va a gonfievele e dice che è stressato...per farvi qualche esempio l'ultima volta che è tornato ( ad aprile) è stato qua più o meno 10 giorni....il primo giorno nulla perchè era stanco per il viaggio (dopo un mese che non mi vedeva!!!!!!!!!!!) , il secondo l'abbiamo fatto, il terzo non aveva voglia e poi è successa una cosa che mi ha fatto stare malissimo...eravamo usciti con alcuni amici, a metà serata ci siamo appartati..ci spogliamo iniziamo e io noto che lì sotto è più morto di un cadavere...ho fatto l'impossibile, ero completamente disinibita ( mi sono anche masturbata di fronte a lui) ma nulla...e dava la colpa a me perchè non entrava....poi 2 giorni niente...i successivi 3 giorni sempre io a elemosinarlo e l'ultimo giorno proprio non aveva voglia..neanche la bomba atomica sarebbe stata capace di alzarglielo!! io depressa completamente da due mesi mi sento uno schifo, un vero cesso (sono una ragazza carina oggettivamente ma noto ogni più piccolo difetto), mi vergogno a spogliarmi, neanche allo specchio riesco a guardarmi e in più penso di essere scarsa a letto....ma la cosa peggiore è che non mi sento per niente desiderata e amata e questa cosa mi distrugge...ieri sera gliel'ho fatto notare e lui si è arrabbiato tantissimo...mi ha detto che sono ridicola e che sono io che non sono normale perchè ho troppa voglia...a me il dubbio viene, penso di essere sbagliata, però penso anche che sia normale desiderare di stare con la persona che si ama ed è anche normale che mi manchi fare l'amore con lui....boh non so...qualche consiglio per favore..

Mer

29

Ago

2012

Non voglio tradirlo, non voglio lasciarlo...adoro molto di lui ma é troppo NOIOSO

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho contattato il mio ex ragazzo. Non so se lo vedrò. Lui è questo quello che vuole ovviamente, magari rivivere le emozioni passate, considerando che la nostra è stata una storia libera e felice, anzi, più che storia ed ex ragazzo, definirei rapporto e amante, io era la sua amante nel caso specifico, malgrado in cuor mio volevo diventare qualcosa di più. Io adesso sono fidanzata. Da sei mesi e lo conosco da un anno e mezzo, compresi i sei mesi. Non so se lo amo, per certo non riuscirei a stare senza di lui, cioé ci tengo molto ed è importantissimo... E' stato il mio ragazzo a spingermi verso il mio ex! E avrei potuto anche verso una persona nuova solo che non ne conosco di interessanti. Perché è diventato noioso, non ha iniziative, non ci vediamo quasi mai, sta sempre male, é stanco o non può. Cioé cosa pretende? Che stia bene e felice con lui mentre mi mette da parte, mi trascura, "mi rimanda"?? Non so se vedrò questo ex. Perché ho paura di perdere il mio ragazzo. Ma il mio ragazzo non ha paura di perdere me? Che cazzo. Il mio ex è un furbone, uno sveglio, un folle, pieno di vita e voglia di fare, di esserci..di avere!!! Non è affatto il tipo raccomandabile da tenere con sé come fidanzato ahahhah avrei corna per tutta la testa...ma mica lo voglio! Però che palle... Sarei dovuta uscire tre giorni fa con il mio ragazzo e dice di star male, rimanda per ieri dicendo di farsi perdonare e mi da nuovamente buca oggi! Dice di star male.. Io esco pure con la febbre e 38 se devo stare con il mio amore..cioè al massimo non esco per non passare il virus... Sono esagerata forse? Parlargliene? L'ho già fatto, non dell'ex ovviamente..ma non sembra volersi dare una mossa, neppure accenna ad un miglioramento. Io sono sognatrice, romantica, passionale.. Lui è spento, noioso...anche se tanto dolce, cioé ha le sue qualità ma... C O N F U S A

Lun

21

Mag

2012

Non capisco perché...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Non capisco perchè sento sempre più spesso storie di donne che non vogliono fare sesso/a cui non piace fare sesso/che non fanno più sesso dopo qualche anno di rapporto con il proprio partner....

Perchè siete così stronze da non soddisfare il vostro partner? Ok, ci sono anche tanti uomini così, per l'amor di Dio, però in genere sono le donne che fanno fatica a darla...

Il sesso è la parte più divertente, più bella, più intima, più meravigliosa di un rapporto dove si arriva all'apice delle sensazioni quando c'è un forte coinvolgimento mentale e fisico, quando si ama alla follia, quando fisicamente c'è chimica...

E poi, perchè ci si deve accontentare?! Perchè si deve vivere una vita mediocre, facendo del sesso mediocre con una persona mediocre a fianco? Ma vaffanculo!!! Io volevo il top e l'ho trovato!

Amo fare sesso con il mio compagno, prendo spesso l'iniziativa, lo stuzzico, lo faccio impazzire, faccio tutto quello che lui desidera e faccio fare a lui tutto quello che voglio... perchè aprirsi completamente con la persona che si ama è il regalo più grande che si possa fare a chi ci sta vicino!

E si, è anche la chiave per un rapporto duraturo e solido!!! Fanculo tanta filosofia!

Viva il sesso!!!! Con o senza amore (io preferisco con ahahahah)!! 

Gio

05

Ago

2010

e adesso?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Sono qui che guardo il pc. Non sapendo se scrivere o meno la mia storia. Non so se servirebbe a qualcosa raccontarla, e se lo sfogarmi lenirebbe il mio dolore.  Ho tanto amato un uomo , Amore grande fu tanto che in nome di quel sentimento cosi forte decisi di ,ollare tutto e tutti per trasferirmi nella sua città Ho due figli il piccolo a  quel tempo ancora non aveva ancora 18 anni. Fu uno scandalo terribile. La mia famiglia mi mandò per tal ragione anatemi di ogni sorta.

L'accoglienza della sua famiglia non posso dire che fu una delle migliori: ebbi subito a che fare con una madre gelosa e possessiva che vedeva per come chi gli aveva rubato il figlio. Dapprima si era pensato di cercare casa, posi si decise dato che io non lavoravo di aspettare il mio impiego per fare questo passo. Ma ben presto sua madre ci rese la vita impossibile. E dopo una lite avuta con lui poco prima che andasse al  lavoro, quando lui andò al lavoro. Quell'essere infernale che era la dolce mammina, mi intimò di andar via da casa. Tornai nella mia città.  Ricordo ancora quel  viaggio piansi a dirotto per tutti il tempo. Pensavo fosse davvero finta. Non fu così nel giro di 15 giorni il mio uomo prese in affitto una casetta, e mi lasciai convincere a ritornare.  A quel punto ben sapendo che era oltremodo necessario trovare un lavoro feci ogni sforzo possibile ed immaginabile per trovare un lavoro perchè ben sapevo che col suo solo stipendio non era possibile tirare avanti. Inviai una marea di curriculum presso le agenzie interinali.

Ne contai ben 181 per l'esattezza. Facevo di continuo pellegrinaggi al centro per l'impiego. E misi annunci sui giornali. Dico questo per far capire che tentati di fare l'impossibile.Ma per quanti sforzi facessi, ogni mio tentativo fu vano. Il lavoro non si trovava. La situazione precipitò e fummo costretti a lasciar casa. Ospiti di nuovo ahimè a casa di sua madre. La tensione tra noi due era al massimo eravamo stanchissimi, avviliti e preoccupati. Cercavo in tutti i modi di stemperare la tensione ma temevo che accadesse il peggio. Come avevo ragione! La mega lite che già era nell'aria esplose. Manco a farlo apposta la miccia fu sua madre e anche i soldi che mancavano. Fu un grande errore litigare a casa e sua madre che non  aspettava altra occasione. Mi ributtò nuovamente fuori. Fui relegata in una casa famiglia per me fu una sofferenza indicibile mi sentivo né più  e né meno in carcere. Pur rembrava che questa odissea dovesse durar poco.

Tramite il centro per l'impiego mi fu data la possibilità di fare un tirocinio formativo con conseguente impiego. Concentrai al massimo ogni sforzo per riuscire. Va anche aggiunto che nel frattempo mi era stato diagnosticato un tumore all'utero. Nonostante i dolori che mi arrecava, non feci neanche un giorno di mutua. Ogni mattina alle 5.00 in qualsiasi condizione mi trovassi ero sempre  al lavoro. Non fui assunta.

La disperazione per me fu fortissima. con enorme sforzo cercai di non demordere e ricomincia di nuovo col mio calvario quindi mi rimisi a inviare curriculum e tutto quello che andava fatto per trovare quel maledetto impiego. Per disperazione non so quante volte andaii a girare per strada andando nel locali chiedendo  se avevano bisogno di qualcuno anche per fare le pulizie. Niente da fare il nulla completo. La fine di questa storia è ancora più squallida. Il mio lui mi ha lasciata non lo ha fatto di persona. Ma tramite sms e messaggi in un gioco di ruolo che facevamo insieme. Mi rinfaccia  di non essere stata all'altezza della situazione di non aver saputo trovare un lavoro, di essere infantile e di non saper badare a me stessa, di essere solo una vigliacca e aggiungendo ala fine: non ti amo più.

Ritornerò nella sua città continuerò a lottare per trovare un lavoro ed avere una mia dignità che mi è stata negata. Ma non voglio vederlo mai più.

Mer

06

Ago

2008

Sono stufa!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

La nostra storia è cominciata in un modo bellissimo. I primi giorni erano stupendi, eccitati di se stessi, contenti passavamo ogni momento insieme.

Dopo abbiamo deciso di abitare insieme. Dopo un mese, per caso ho letto una sua email scritta alla ragazza  di cui era innamorato da anni e quale non gli dava retta per niente. Lui la scriveva da anni, salutandola, e lei non gli ha mai risposto. In questa email non c'era una parola di me. Praticamente ha descritto la sua vita quotidiana abbastanza noiosa e ripetitiva, ma senza parola di me. Eppure abbiamo deciso di abitare insieme.

Ero cosi angosciata che istintivamente l'ho lasciato. Ma dopo ore delle sue spiegazioni e scuse sono ricaduta in lui. Come si spiegava? Diceva che lo faceva da anni, quasi per abbitudine. Diceva che dall'inizio non era sicuro di abitare con me e in fondo sono stata io a trascinarlo verso questa decisione. E cosi si è sentito un pò "opresso".

Va bene, ho preso in considerazione che lui è stato tanti anni da solo e che in fondo adesso difficile per lui cambiare cosi radicalmente la sua vita, modo di vivere etc.

Anche se mi sono spiegata questo evento e gli ho crerduto, quando ci penso a quella email mi sento priva di ogni entusiasmo verso di noi, verso di lui. Ero da un bel pò di tempo nella sua vita eppure lui, al lavoro, come se fosse niente cambiato nella sua quotidianità le scriveva... Mi sono sentita poco importante. Ho capito che non gli ho riempito completamente. Che qualcosa gli è mancato stando con me. E so anche un'altra cosa: quando si è veramente innamorati, non c'è spazio per nessun altro, specialmente dall'inizio della storia, che del resto mi sembrava un inizio davvero molto emozionante dalla sua parte.

Lui continua a dirmi che mi ama, che gli ho cambiato la vita, che vuole soltanto me, che gli piaccio. Ma io non ne sono sicura.

Lo vedo anche dal nostro letto. Come ho già scirtto, stava solo per anni, senza rapporti sessuali con le donne. Aveva una fidanzata per un anno con la quale non ha mai fatto sesso completo! (io dico: ma come possibile, erano le persone in età di 35 anni che stanno insieme per un anno e non hanno i rapporti sessuali??).

I nostri rapporti sessuali sinceramente sono molto"poveri" (cosi li definirei). Si tratta sempre della posizione classica. Mai sesso orale, mai carezze dalle altre parti sensibili del corpo. Io sono una persona molto disinibita con i ragazzi con cui sto. Mi piace sesso e anche il sesso spinto. Mi piace giocare prima di penetrazione, mi piace ridere, provocare, insomma mi piace tantissimo essere erotica. Ma con lui è impossibile. QUalche volta ha riso anche quando gli ho chiesto di fare altre cose. E se si sforza prova anche di farlo da dietro ma non riesce: gli si ammolla subit. 

C'è anche un altra cosa molto importante, che secondo me spiega la sua sessualità. Una volta mi ha detto che si è eccitato abbracciando suo amico.  E che se dovesse baciarsi adesso con un uomo, forse gli sarebbe anche piaciuto. Ho capito che è un pò gay, non solo da questi racconti. Lui è molto attento a come si veste, fa caso ai vestiti femminili, gli piacciono cose femminili. Dall' iniziko ero anche eccitata da questa differenza dagli altri ragazzi che ho avuto. Adesso invece comincio pensare che io come donna non gli basto, anzi, lui con una donna è limitato. E ieri, quando guardavamo un film in cui c'era un ragazzo con un fisico stupendo ho detto : " Hm,  piace questo ragazzo". E sapete cosa mi ha risposto? " Anche a me piace". E a me come se mi arrivasse uno schiaffo. Ecco perchè non lo facciamo da giorni, ecco perchè non mi cerca durante la giornata, non mi tocca come tocca un uomo, ecco  perchè il  sesso con lui è cosi banale. 

 Io non gli piaccio, non gli eccito, non lo stimolo. Eppure sono una donna con le curve, seno abbastanza grande, la vita stretta.. So di piacere agli uomoni. Ma a lui non lo fa nessun effetto.

Sono davvero triste perchè gli voglio un mondo di bene e mi piace tantissimo. Ma io evidentemente non nella stessa misura. 

Lui ha capito che qualcosa non và.  Io non voglio accusarlo, non ho motivo per farlo.

Cosa posso fare? C'è da fare qualcosa? Cosa ne pensate ragazze, avete avuto la stessa forse siutazione?  

Tags: rapporto
« Prec 1 2 3