Tag: rapporto

Dom

16

Lug

2017

Rapporto con mia madre

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Salve a tutti mi voglio sfogare perchè sono stanco di essere perennemente criticato da mia madre per come sono, mi spiego: sono una persona abbastanza riservata a cui piace starsene sulle sue, in poche parole mi piace farmi i gran cazzi miei, ma non sono una persona sola infatti ho una buona compagnia di amici e amiche e una famiglia affettuosa..ecco la famiglia...forse troppo affettuosa e INVADENTE ed e forse per questo che spesso tiro su muri, ma non è che non voglia bene ai miei famigliari, soltanto che li reputo troppo diversi da me e dal mio pensiero e quindi forse anche in modo presuntuoso non li reputo in grado di capirmi. Sono una brava persona, che si è appena diplomata con 83 e che più che qualche "sbronza giovanile" non si è mai preso altro, nonostante ciò sento sempre che mia madre dubiti di me, questa cosa mi rende triste, lo ha sempre fatto, a differenza di mio padre con il quale ci parlo di più e mi fa più piacere passare del tempo con lui, forse anche perchè siamo più simili di testa in certe cose. Questa situazione che porta a frequenti frecciatine da parte sua nei miei confronti che poi sfociano il litigi che si concludono con lei che frigna perchè in fondo è una debole che su qualcuno dovrà pur sfogarsi. Dico questo perchè a mio fratello più grande invece mai una critica, infatti lui è il prediletto, quello che ogni domenica va a messa come lei e che a tutte le richieste dice di si come una burattino. Ormai è matematico che almeno una volta a settimana una critica e un reclamo me lo devo beccare anche se in fondo non faccio nulla, soltanto che in famiglia non parlo molto e quando sono a casa mi faccio i cazzi miei finchè non prendo le chiavi ed esco con i miei amici, sinceramente non penso di essere l'unico, soprattutto a 19 anni. Un altro esempio è il tasto delle ragazze e la sessualità, io con lei di questo non ci voglio minimamente parlare, abbiamo due teste troppo differenti , già che lei crede che il sesso sia semplicemente un mezzo per soddisfare la volontà di dio di fare un figlio per me è ridicolo e bigotto, quindi non parlo con lei di queste cose, però non mi sembra di essere un cattivo figlio, è vero ho un carattere a volte difficile, ma non per fare l'uomo vissuto io di gente che anche più piccola di me sta già rovinata ne ho vista tanta. Spero che un giorno forse andando a vivere da solo il nostro rapporto paradossalmente si rafforzerà per via del fatto di non doverci vedere tutto il giorno.

Lun

19

Giu

2017

Perchè le ragazze sono cosi lunatiche??

Sfogo di Avatar di foreverMeforeverMe | Categoria: Ira

Sto con lei da 4 anni...è una guerra continua!non riusciamo ad andare d accordo per 2 settiamne consecutive che scoppia un litigio per i motivi più assurdi!Dopo 9 mesi di dolce far niente ha trovato finalmente un lavoro...che ve lo dico a fare!ora è sempre stressata e nervosa!io cerco di venirle incontro...le propongo di uscire con i miei amici tutti insieme..No perche loro parlano di cose loro ed io mi sento esclusa!ok...allora usciamo io e te...No perchè sono stanca e mi scoccio di truccarmi!ok allora dimmi tu quando vuoi e ci vediamo...mi adatto io!sapete cosa mi risponde??che io non le dedico attenzioni, non la capisco, sono una bestia ecc!!!da premetere che lavoro pure io e faccio un lavoro molto pesante con orari assurdi e nonostante tutto l' ho sempre accontentata su tt le sue richieste!Tutti i miei giorni liberi li dedico a lei!la porto a mare, a fare delle gite in posti diversi, a fare shopping anche in posti lontani nonostante a me non piaccia per nnt...ecco per lei io sarei uno che nn le dedica attenzione!!io guardo i miei amici come si comportano con le proprie ragazze e noto che il tempo che le dedicano è minimo!la domenica chi va a giocare a calcio, chi segue le partite in tv, chi rimane a casa a dormire...e le fidanzate non gli fanno tutte queste storie!!anzi quelle poche volte che le portano in giro sono sempre allegre e di compagnia!!anche se magari le portano alla sagra della porchetta paesana!riescono a fare amicizia con tutti e passano la serata in maniera rilassata!solo la mia se tento di farle conoscere qualche persona nuova mi pianta un muso per giorni e se ne sta in un angolo senza parlare e sbuffando tt la serata!io non la sopporto più!!mi sento mancare l' aria!!io voglio uscire conoscere gente nuova ed andare in posti diversi!con lei mi sento limitato moltissimo!!in cosa sbaglio????

Dom

11

Set

2016

Fidanzata in Erasmus

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Cercherò di essere breve e conciso: io e la mia ragazza stiamo assieme da più di due anni, durante i quali io sono stato varie volte lontano da casa, ma anche da lontano ci siamo amati tantissimo e quelle volte che ci vedevamo eravamo affiatatissimi. Dopo questi vari periodi all'estero finalmente per un periodo di tempo siamo stati vicini e il nostro amore è continuato a crescere. Adesso però è iniziato il "dramma": lei è partita in erasmus per solo 4 mesi, e già mesi prima di partire mi aveva confidato la sua paura di voler provare quella "libertà" che le mancava. Premetto che non solo io ero felicissmo che partisse, ma anzi l'ho spronata ed aiutata affinchè lei andasse, perchè so per esperienza personale quanto può essere gratificante un esperienza all'estero. Non sono un tipo possessivo ne estremamente geloso, visto che anche io volevo la mia libertà quando ero lontanto, sempre però rispettando chi mi aspettava a casa.


I giorni prima di partire li abbiamo passati sempre assieme, con lei che mi continuava a promettere amore eterno e che non mi avrebbe tradito per nessun motivo al mondo. Frasi d'amore, poesie e sesso a più non posso.
Adesso, dopo neanche 3 settimane dalla sua partenza durante le quali ci siamo sentiti poco per via di problemi ad internet, è tornata a manifestarmi questa sua voglia di "libertà", perchè chiaramente ha visto come funzionano le cose durante l'erasmus. Ha però continuato a dirmi che non vuole cadere in tentazione e che mi ama alla follia, che fin quando starà con me non farà assolutamente nulla, ma si dichiara "preoccupata" per questa situazione.

Io però adesso non so che fare: lasciarla definitivamente?

Chiederle di essere una "coppia aperta" e ognuno si diverte quanto si vuole, e alla fine del periodo si stendono le conclusioni?

O sperare che mi sia fedele, senza però averne la certezza effettiva? 

Ven

01

Lug

2016

amicizia strana...

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Invidia

Ho con il mio migliore amico un'amicizia davvero strana. O meglio, siamo noi due quegli strani: completamente gli opposti. Io sono solare e allegra, un po' infantile a volte, per niente timida. Lui invece sorride poco, è timido, timidissimo, tanto che quando sorride o ride si mette una mano davanti alla bocca, smette subito di ridere e arrossisce o va in bagno scusandosi. Non ha avuto un'infanzia facile... per questo nonostante il suo carattere cerca sempre di fare il "duro fuori". Il problema è qua: anche se qui la persona chiusa, ermetica sui suoi sentimenti parrebbe lui, in realtà sono io. Lui si sfoga tantissimo con me, chiedendomi consigli, chiedendomi di parlare con lui quando è nelle sue fasi un po' depressive. Io invece non esterno le mie emozioni con nessuno, nè familiari, e nemmeno lui... e questa cosa mi fa stare un po' male. Lui si fida di me, confidandosi e tutto, ma anche se è sempre a dirmi "Ehi, ma ******, parli sempre di te!", in realtà dico cose solamente superficiali. Nonriesco a sfogarmi con nessuno. E ho paura che questa cosa, non appena la capirà, lo farà allontanare. Non voglio perderlo! Gli voglio un bene dell'anima!

Inoltre il prossimo anno andremo allo stesso liceo, ma ho paura di non finire in classe insieme a lui... insomma, sono così confusa che non riesco nemmeno a mettere le idee apposto.

Ah, inoltre quando ci vediamo a scuola non siamo molto "intimi", diciamo che io mantengo sempre una certa distanza di sicurezza, ma anche lui... ma vorrei tanto abbracciarlo. Se lo abbracciassi però se la prenderebbe con me per via della sua "copertura da macho"...

E anche io non scherzo: sono gelossissima. Non sopporto qualsiasi ragazza, anche la mia migliore amica, che si avvicini a lui, ho paura che lui possa trovare una ragazza migliore di me e abbandonarmi! 

Aiuto! Le mie domande sono: è possibile che sia innamorata di lui? E lui di me? Cosa posso fare per vincere questo mio blocco emotivo? Grazie!

Mar

05

Apr

2016

Chi possiamo chiamare amico?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Da qualche anno ho instaurato una forte amicizia con un ragazza conosciuta sul lavoro, da qualche tempo non lavoriamo più insieme. Ovviamente siamo rimaste molto legate ma lei la trovo cambiata ( già da quando lavoravamo ancora insieme), io ho sempre fatto di tutto e di più per lei ma sembra che neanche se ne renda conto e spesso ( per sms) mi risponde male addossando sempre la colpa a me! Io non sopporto più questa situazione anche perché quando mi scrive il 95% delle volte è per sfogarsi e parlare dei suoi problemi.. Non mi chiede mai come sto. Eppure continuo a volerle un gran bene anche se quando decidiamo di vederci molte volte mi dice che non può all'ultimo.. Anche a voi è capitata una situazione simile?

 

Lun

14

Mar

2016

Ho quasi 27 anni e ho gli ormoni a mille dopo 3 anni da single.. e non solo!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Lussuria

Voglio essere breve... perchè avevo già confessato una storia molto dettagliata riguardante il rapporto stretto e morboso instaurato fin da piccolo da mia madre nei miei confronti, con una confidenza che probabilmente e inaspettatamente nel tempo mi ha portato sicuramente più difficoltà in generale.
In poche parole dopo aver rotto 3 anni fa, con la mia ex (era la prima vera storia per me) dal quale ho scoperto l'amore vero oltre che la parte intima, adesso ogni giorno si fa sempre più sentire questa mancanza della figura femminile al mio fianco. Vivo in una città in cui le donne, purtroppo sono difficili.. in poche parole se la tirano e sono più attratte da quelli più banali dentro, e belli fuori.. Io non mi considero un modello di bellezza, sono normalissimo fuori, ma bello dentro...anche per come sono stato educato, e questo forse incide per queste "donne" con la d minuscola.... credetemi.. ho quasi litigato al cellulare con un amica di 35 anni che si vantava di divertirsi molto sessualmente in questo periodo, con diversi bei ragazzi... ma con me vedeva solo un amicizia, nessuna attrazione.. proprio perché secondo lei il sesso è fatto di attrazione (del resto ha ragione) ma vantarsi e mancare di rispetto a chi ora non ha.. mi sembrava eccessivo....
A parte questo, io ho sempre creduto nell'amore vero... non sono mai andato con una ragazza solo per sesso (solo adesso ho cominciato ad avere questo pensiero) ma come dicevo prima, le donne qui sono difficili sia per un possibile vero amore, che per una semplice scappatella....
Ma non solo.... come dicevo inizialmente fin da piccolo ho un rapporto molto in simbiosi con mia mamma... e lei, sa che sono anche in questa situazione e spesso mi chiede come faccia a resistere, e che dovrei in modo naturale sfogarmi in qualche modo... ma non capisce che le donne non sono più quelle di un tempo, della sua era.. 
Il problema è che lei non si è resa neanche conto durante gli anni (sicuramente involontariamente) che la confidenza che si è creata tra noi due, ha creato un rapporto cosi stretto e vicino ( es. dal dormire addirittura insieme,oppure lo sfiorarmi o toccando leggermente sotto quando sbuffo con il suddetto termine esplicito "che p...e") che nel tempo mi ha purtroppo portato (segretamente, perché lei non lo sa ancora, non gli è l'ho mai detto) a provare per lei un grande affetto (che non esterno come lei vorrebbe per timidezza) ma sopratutto per l'attrazione fisiica, avvolte imbrazzante che ho cominciato a notare nel tempo per lei.. D'altronde, nonostante il tempo sia passato, lei è rimasta sempre una donna molto affascinante dentro, oltre che fuori.
Per esempio, negli anni ci sono state delle piccole situazioni in quella "vicinanza" che purtroppo hanno fatto accorgere a lei, fenomeni del tipo..erezioni (che spesso mi ricorda tutt'ora scherzando) o quando ad esempio a 18 anni una volta mentre mi toglieva dei brufoli dalla schiena, mi disse esplicitamente che sono causati anche dagli ormoni e che dovrei sfogarmi, magari con la masturbazione!
Ecco li, ricordo (ma non ne sono sicuro) che mentre successe questa cosa, lei si allontanò un attimo dalla stanza per prendere un oggetto, e nel mentre disse cosi aggiunse da lontano (io penso di aver capito bene) che altrimenti ci avrebbe pensato lei a farmi una... (con un termine esplicito) ! ripeto.. io ho percepito quella frase... e non credo di aver capito male.. (credo!) ... è sempre rimasto un altro dubbio durante gli anni.. della serie... perché mi disse cosi ? voleva semplicemente aiutarmi in modo più speciale e fuori dal normale ?? ho capito male io ?!?
Fatto sta, che nel tempo il rapporto è rimasto tale e quale, e a parte situazioni di confidenza che citavo poco sopra, non nascondo che quella "fantasia" della masturbazione forse mai realizzabile, è scattata in me.. 
Il resto pure, ma ovviamente capisco benissimo che è tutto sbagliato e strano.. non dovrei pensarci! Ma mettetevi nei miei panni..
Da una parte il voler trovare una partner (per togliermi da una doppia situazione disagiosa, trovando molti ostacoli), dall'altra non riuscendoci, mi porta a questo contatto ravvicinato con questo rapporto che avvolte sembra al quanto un po strano per essere ciò che siamo, ovvero madre/figlio. Non ho mai trovato (pur avendole voglia) il modo e il coraggio di aprire un discorso con lei.. e forse ho sbagliato.. perché quello che ci sta male, ora sono io.. e sento di essere agli estremi per due motivi.  
Cosa mi consigliate di fare ? Avete mai avuto esperienze simili sia sulla singletudine forzata, sia sul un rapporto del genere ?

 

  1.  

 

Dom

28

Feb

2016

Tranne con lei

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Mia sorella è una in gamba,ha studiato,ha un buon lavoro, molti amici ed è anche una bella ragazza. Io le voglio molto bene,la rispetto ma ,non riesco ad avere un rapporto con lei.Ogni volta che le parlo,non mi ascolta! oppure critica ogni cosa che faccio e dico.Io non capisco perché! Non ho problemi a relazionarmi con gli altri,ho delle brave amiche , delle buone conoscenze e sono tutte persone diverse da me.Anche lei, non ha problemi con altre persone  e ha successo con gli amici.

Lei è molto sensibile ,io cerco di non urtare la sua sensibilità  ..ma lei proprio non mi sopporta a quanto pare

Ven

12

Feb

2016

Madre e figlia... Rapporto impossibile!

Sfogo di Avatar di orsa94orsa94 | Categoria: Ira

Sono arrivata al punto di non capire cosa diavolo possa volere da me mia madre!

E' vero ho solo 22 anni, ma da ben 3 anni sono via di casa per lavoro e da quel giorno si è messa a torturarmi come mai ha fatto. (Non che prima fosse una passeggiata!)

Mai un ''brava'', un ''te lo sei meritata'', un ''complimenti per aver un lavoro a 19 anni'', un misero ''ti voglio bene'', un abbraccio o una parola buona detta al momento giusto. Io non posso parlare perché qualsiasi tono utilizzi la offendo, la metto in croce, la DELUDO. Una delle ultime litigate ha osato dirmi che la deludo. Io? Lavoro 9 ore al giorno, faccio corsa, faccio nuoto, cerco di farle da amica, sto zitta per delle ore (Ovviamente poi quando mi devo sfogare io, guardacaso, ha la testa piena di pensieri e non ricorda quello che le racconto. Perché io non ho niente a cui pensare! Vivo in un'isola deserta, con una rendita perpetua di 25mila€ al mese!'') mentre mi parla di quella che è grassa e mangia come un bufalo o di mio padre che a 60'anni è cambiato ed ha cominciato a comportarsi male con l'altro suo figlio (Mantenuto a 27 anni) che per di più, POVERINO, ha un lavoro ben pagato, deve rispondere del lavoro di altre 4 persone sotto di lui, deve andare a fare viaggi all'estero per lavoro... Senza mettere in conto tutte le volte che si lamenta di quello che gli prepara, se è carne vuole il pesce, se è pesce vuole il pollo arrosto (Ovviamente è lei che glielo disossa), poi vuole il pane senza mollica perché ingrassa e lei glielo scava tutto così può mangiare felice... Eppure lui è poverino e io la deludo...

Ennesima lite perché mi ha obbligata ad andare a casa e dopo 3 ore di viaggio, 30 cm di neve sulle strade, con quel mio fratello perfetto, che ha fatto la valle a 80 km/h perché lui conosce la macchina, aver portato a casa la pelle dopo 3 incidenti scampati, mi sono fatta dire che la cricifiggo tutte le volte che la vedo! Allora lasciami viviere la mia vita da sola, nella mia casa! E invece no, stasera vuole che torni a casa, di nuovo.

''No TU VIENI A CASA. PUNTO. E mi fai pure la spesa.''

HAI ROTTO IL CAZZO!  

Mar

29

Dic

2015

Uomini che evitano di litigare con noi donne

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Se pensate che evitare in tutti i modi i contrasti e litigi sia un buon modo per far andare bene la coppia non avete capito nulla.  Se c'è  una cosa personalmente che mi da sui nervi è essere incazzata con il mio uomo per qualcosa e quando inizio il discorso vedere che lo cambia subito o che con una scusa (ma anche senza)  se ne va. 

Equivale praticamente a sentirmi dire che no,  non gli frega nulla di me,  di quello che penso e quello che provo (specie in quel momento),  perché se vedi che sono incazzata e ci tieni ad avere una buona complicità con me ti interessa sapere soprattutto in quel momento. 

Poi,  quando sento persone che hanno tradito dire:' avevo provato a dirgli che non stavo più bene in quella situazione,  ma non riusciva a capire, ad ascoltare veramente' allora comincio a pensare che proprio proprio tutti i torti non li abbia... 

Gio

17

Dic

2015

A me non va bene stare al 2° posto!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

No! Non mi va bene, capito? Non mi va bene arrivare sempre dopo il giudizio della tua famiglia. Quando fai una cosa e hai bisogno di approvazione, se ti do un consiglio io, ok ascolti... se lo danno i tuoi o tua madre: Beh... effettivamente ha ragione faccio come dice lei! Ma si può?? Che poi io non pretendo di arrivare prima di tutti ma almeno avere la parità nel tuo cuore e nella tua mente!

Che poi io non ho nulla contro tua mamma, anzi mi sta anche simpatica ma sei tu il problema! A 31 anni come fai ancora ad essere ridotto così? La famiglia, la famiglia. E guai a fartelo capire... diresti che sono una schizzata che vede cose che non esistono, che mi ami, che non è vero, bla bla! Io mi sento messa da parte. Perché il mio giudizio o i miei consigli sono sempre inferiori rispetto a quelle dei tuoi fratelli e sorelle o madre? Mh? Eppure non mi sembra che io spari cazzate su cazzate e poi tu stai CON ME io teoricamente DOVREi essere la donna della tua vita, quella con cui dici che vorrai costruirti una famiglia! Dall'esempio del maglione (banalissimo) - se ti indico un maglione di simil tuo gusto (visto che ti conosco bene)... mah....moh... non so. - Se te lo prende tua mamma, completamente diverso dai tuoi gusti... è bello e te lo metti. Ma perché! Così via dicendo fino anche a situazioni ovviamente più complesse!

Dobbiam ancora andare a convivere (mai ci andremo?) ma forse devi attendere il via libera dalla mamma o dai familiari?

Sono stanca.