Tag: rancore

Mer

25

Dic

2013

Desiderare la rovina la vendetta e la sofferenza

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Circa un anno fa, dopo 4 anni passati con la mia ex, la nostra storia va in crisi, mi lascia. Poi ritorna e ricominciamo, però oramai non avevo più fiducia in lei e le cose non andavano più bene...litighiamo. Negli stessi giorni mi confido con quello che credevo un amico riguardo alla mia ormai critica decisione di lasciarci..alla fine lei sparisce. Il giorno che ci rivediamo per chiarirci ed evidentemente mollarci, decide di dirmi la verità: si sta frequentando con quello stronzo del mio ex amico. Da allora ho provato infinito disgusto, così tanto odio, così tanta solitudine, nonostante le tante amicizie che mi sono rimaste...

Lui si è rivelato una merda totale ed ho capito quanto fosse infame da sempre...ma lei? Ancora non mi riesco a capacitare della sua decisione,del perchè sia diventata così egoista, di dove abbia trovato il coraggio di farmi così male nonostante tutto quello che c'era stato fra di noi, nonostante io sia stata la sua prima persona in tutto, nonostante io ci fossi stato in ogni momento importante della sua vita...Non capisco cosa potesse vedere in lui, rivelatosi così vigliacco da tradire ME...

Da allora non riesco a non odiarli, a sperare che la loro storia finisca nelle lacrime, non riesco a non pregare ogni notte che lui subisca un giorno il triplo della mia sofferenza e che lei un giorno possa realmente capire quanto mi ha fatto male. A lui auguro un male infinito, senza morte. Dante punisce nel peggior modo i Traditori, mi sono chiesto il perchè...ed ho trovato risposta...Chi uccide un nemico ha colpe, chi sprofonda nel vizio si lascia andare a qualcosa che può esser visto moralmente non giusto, ma che riguarda soprattutto sè stesso...ma chi tradisce un amico è il peggior infame del mondo.

Lotto, non mi arrendo mai, faccio mille cose, mi sono dato a così tanti interessi, però alcune volte mi prende un pò di sconforto e rabbia insieme...Sono sfiduciato, perchè una volta vivevo da incosciente, però bene, ed invece lei mi ha rivelato quando non esista giustizia nel mondo e quanto proprio le persone a cui dai tutto possano affondarti più forte di tutti nel petto il pugnale... Da un anno a questa parte mi mostro felice, sicuro, a volte lo sono...ma sento una malinconia di fondo, una solitudine quando torno a casa, quando vorrei attenzioni che non trovo...Sogno continuamente lei, che gli grido contro le mie domande, che gli grido contro il mio rancore, senza essere capito, senza avere risposte, anzi, solo più dolore e incomprensione e rabbia...Spesso, quando mi sento attraente e bene, spero di incontrarla, perchè veda cosa ha perso, soprattutto ora che suono in un gruppo musicale...perchè tutto questo? Io non potrei MAI tornare con lei dopo quello che mi ha fatto..ma sembra che io non riesca a superare la necessaria voglia di avere vendetta..

« Prec 1 2 3