Tag: ragazzo

Mar

10

Giu

2014

sola..

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Sì, sono sola...figlia unica ma vabè, questo è l'ultimo dei problemi...ho una mandria di cugini, ma in realtà neanche uno -a proposito, ho appena saputo che uno di loro ha tentato di tagliarsi le vene, beato lui che ne ha avuto il coraggio-...neanche questo però è un problema, così come non lo è il non essere mai stata fidanzata...anzi, secondo me il motivo è che sono segretamente bi, ma non ne sono certa...la realtà è che non ho mai cercato un ragazzo...ma non mi si possono toccare le amicizie..nel senso, non ho mai avuto tante amicizie, non hi mai voluto coltivarle...ma alle medie ho iniziato un pochino, poi alle superiori ne ho scoperto l'importanza...una migliore amica, durata 2 anni, poi una pseudo, durata teoricamente tutti i 5 anni di liceo...insomma, io devo "innamorarmi" di una persona per poterle dare tutto, e quel tutto, credetemi, è tanto...insomma mi sono innamorata, in questo senso, l'anno scorso...una compagna di classe che non so descrivervi, la perfezione, secondo me...la scorsa, soprattutto grazie a lei, è stata la mia estate più bella...ah, è estremamente etero, di famiglia cattolico-bigotta fino al midollo, quindi nessuna possibilità in altri sensi, mi ci sono rassegnata, ma in fondo poco importa.

Ora però è finita...questa bellissima amicizia sta giungendo al termine perchè lei, anche "grazie" a me, è cambiata...un cambiamento che non posso accettare, perchè se con gli altri può fare ciò che vuole, con me non può essere tanto superficiale, vanitosa e frivola...mi sento come il dott. Frankenstein, ho creato un mostro e ne pago le conseguenze...quali? Bè, ve l'ho già detto...ora sono sola, senza di lei mi sento così...certo, il sabato si esce, ma la tratto ormai con indifferenza...se le interessasse, me ne chiederebbe il motivo. Evidentemente no.

Mi sento sola, e aspetto con anch'io di trovare il coraggio. 

 

 

 

Dom

25

Mag

2014

Perche` non mi chiamaaaaa???!!!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Venerdì` sera sono andata a ballare e ho conosciuto un ragazzo da paura con cui ho parlato un bel po' prima che lo baciassi e poi mi ha chiesto il numero piu` volte...io non glielo volevo dare perche` si sa che le conoscenze in discoteca al 99% dei casi finiscono con una botta e via...pero` insisteva,alla fine dopo avermi ficcato piu` volte il telefono in mano ho dato retta alla mia patatina e non alla testa e gli ho scritto il mio numero prima di salutarlo.
MA sono passati 2 giorni e ancora non mi ha cercato,grrrrrr!!!!! Prima mi sta dietro tutta la sera,poi mi mette su una voglia pazzesca che ancora ci penso,e poi non mi scrive??? ma percheeee`?? Sono arrivata ad autoconvincermi che ho sbagliato io a digitare il num. non essendo pratica di touch screen o che magari non lo ha salvato dopo che gliel'ho scritto...Anche perche` verso la fine mi ha fatto veramente perdere la testa e da come lo baciavo gli ho fatto intendere che ci sarei stata...non mi chiama nemmeno per fare un po' di ginnastica insieme???
Non sono una che la smolla a destra e a manca, ma non sono nemmeno asessuata e a questo non so cosa non gli avrei fatto!! Non e` giusto far cosi` :( :( :(

Dom

25

Mag

2014

confusione, sensi di colpa, incomprensione

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Non credo di poter reggere a lungo. La mia vita è un casino, non ho nessuno con cui io riesca a parlare liberamente e sfogarmi senza sentirmi giudicata. Ho gli esami di stato tra meno di un mese e non vedo l'ora di andarmene da questa scuola di merda, in cui vanno avanti solo i raccomandati e i lecchini! So quanto valgo e per questo non vedo l'ora di andare via, pronta a dimostrare a tutti che i voti sono solo un'etichetta messa su ognuno di noi senza motivi meritocratici. Ma il problema non è solo questo. In famiglia non va meglio, anzi. Sono sempre all'ultimo posto per tutti, ovviamente non quando loro hanno bisogno di me. Due anni fa è stato fatto di tutto per mandare mio fratello all'università; lui usciva con la ragazza e i miei passavano serate intere al computer per poter fare a lui l'iscrizione all'università e trovargli una casa decente. Ovviamente lui aveva le sue pretese: vivere da solo. I miei stanno facendo un sacco di sacrifici per mantenerlo, visto che il posto che ha scelto ci costa 400 euro al mese; altri 100 al mese li spende per tornare ogni settimana; altri 50, 100 per gestirsi li con le spese e tutto. E io? Io devo adattarmi, devo trovare la facoltà che ho scelto li dove va lui, così possiamo vivere insieme. Non posso andare a Pavia, ci vorrebbero troppi soldi. Non posso fare quello che voglio, in poche parole. E dovrei pure aver voglia di andare all'università? Ma anche no. Anche se non ho intenzione di buttare la mia vita nel cesso come ha fatto il mio ex. Ecco, altro argomento bruttissimo, probabilmente il più brutto. Due anni e mezzo insieme e la capacità di distruggermi psicologicamente. Solo adesso ho capito che non l'ho mai conosciuto, che stavo con venti persone diverse nello stesso momento. Ci siamo lasciati molte volte, ogni volta con la speranza che potessi cambiare qualcosa. Ed è cambiato qualcosa. Ma ovviamente non è successo in positivo. Ci siamo rimessi insieme esattamente un anno fa come oggi, e dopo 3 settimane ho scoperto che per l'ennesima volta non era più lui. Ha conosciuto certe persone mentre non stavamo insieme e ha iniziato a fumare (non sigarette). All'inizio mi sono incavolata, ma lui ha sempre sminuito la cosa dicendo che era una volta ogni tanto. Dopo due mesi ho iniziato ad aprire gli occhi e rendermi conto che non era una cosa saltuaria ma continua. Abbiamo litigato molte volte, anche perché lui mentiva apertamente al riguardo, anche quando puzzava chiaramente di fumo. Ho aspettato, perché ad ottobre avrebbe iniziato all'università , con la speranza che lontano da queste persone sarebbe cambiato. Non è stato così, ovvio. Tornato a dicembre non ha fatto altro che stare con loro, e lì è iniziata la parabola nera della mia vita. Tutto ha iniziato a distruggersi lentamente, e ho iniziato a morire dentro. Mio nonno è morto in quel periodo, tra Natale e capodanno, e io mi sono lasciata andare a me stessa. Lui continuava a fumare nonostante le liti aumentavano, il nostro rapporto ormai era scemato, non parlavamo più, non ci sfogavamo più l'uno con l'altra e preferivamo tenere tutto dentro. A gennaio non ce l'ho fatta più, l'ho lasciato. Sono venuta a sapere che lui fumava anche lì, senza preoccuparsi, che. fatto esami senza passarli e che studiava poco quanto nulla. A marzo è sceso, ci siamo visti, ci ha provato di nuovo a rimettersi con me, ma non ci sono cascata. Ad aprile è ritornato. Ho resistito, ma mi mancava e ho ceduto a qualche bacio. Lui nel frattempo continuva a fumare tutti i giorni, spendendo il suo tempo qui con gli amici dello sballo anziché quelli di sempre e la sua famiglia. Se n'è andato e abbiamo continuato a sentirci. Fino a una settimana fa. Abbiamo litigato per una cosa stupida e ho deciso di smettere di rispondere ai suoi messaggi, chiudendo questa cosa una volta per sempre. E due giorni fa mi arriva la notizia dalla mia migliore amica, nonché sua cugina: il mio ex, il mio primo amore, la persona a cui ho dato il mio cuore e tutto quello che avevo, spaccia. Non so più chi sia. Cancellarlo dalla mia vita è l'unica cosa da fare. Ma resta il macigno più grande dentro di me. Resta questo e so enorme perché l'unica colpevole di tutta la mia vita sono io. Sono io il motivo per il quale lui ha iniziato a fumare, io il motivo dei suoi cambiamenti perché io l'ho sempre lasciato con la speranza di salvare quello che c'era tra noi. Tutto sbagliato, dall'inizio alla fine. E ho smesso di vivere, mi sto limitandosemplicemente  a sopravvivere. Non sono più capace di stupirmi o sorridere o divertirmi in modo naturale. È tutto morto, come la mia anima che è stata calpestata fino alla fine. 

Ven

23

Mag

2014

Mi sento un po' in colpa

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho sbagliato?? Eravamo in discoteca ed un mio amico con il quale passiamo molto tempo insieme mi ha fatto notare guarda fighe di qua fighe di la. Ogni ragazza bella esteticamente per lui è ok. Mi ha detto "guarda quella " Ed io "si carina però non potrebbe mai essere la tipa per me.." E lui replica "non te la darebbe mai" (sogghignando). Allora gli ho risposto "sono io che non mi abbasserei mai ad un certo livello, io son bello esteticamente, con dei bei lineamenti...." e per non fare troppo lo sbruffone "...ed ho anche più (economicamente) degli altri". Gli ho fatto capire che a differenza dei tanti ragazzi che guardano solo culi e tette e bei visi, io guardo anche a qualcosa in più, che non mi abbasserei a quelle ragazze che guardano tutti, belle anzi discretamente carine e che se la tirano pensando di essere chissà chi, ma popolane, morte di fame e disperate, che io voglio una di città, una ragazza figlia di papà come me. Non c'è cosa che mi irrita di più che la gente che si crede pur non avendone i mezzi. Se sei un cesso o una barbona, che cavolo te la tiri? Viva l'umiltà. Comunque questo mio amico, sa il livello di vita che conduco, esigente come un sultano, belle cose materiali servito e riverito. Io gli ho risposto che lui essendo figlio di una famiglia normale ed essendo un "poveraccio" e normale di faccia, nulla di speciale, -o meglio le mie risposte gliele ho lasciate tutte intendere- anche quella della ragazza che vorrei- può benissimo accontentarsi di una qualunque, che tanto sarebbe difficile trovarla peggio di lui. Lui diciamo che si è un po' offeso, anche se ha cercato di nasconderlo. Io sono umile con lui ma stavolta non ci avevo più visto quando mi ha detto "non te la darebbe mai". Ho fatto bene a dirgli così- a lasciarli intendere che per lui va bene una qualunque e per me no? :( 

Mer

21

Mag

2014

Il tuo lui o la tua lei "come te"

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Secondo voi è giusto trovarsi il ragazzo o la ragazza del proprio ceto sociale? Secondo me non esiste la favola di cenerentola che sposa il principe nella realtà. Che invidia da paura che mi scorre nel sangue quando vedo che i miei coetanei coi genitori avvocati, dentisti, medici, industriali ecc riescono ad avere una ragazza alla propria altezza, io invece pur non  essendo povero diciamo, cerco di migliorarmi ma sono una calamita per impiegate, contadine o cassiere x le poche ch conosco. Forse frequento i posti di provincia? Dovrei andare in città?? Se conta solo l'amore perchè tutti quelli che conosco io si sono trovati gente ed amicizie del proprio livello sociale?? Mi sento un fallito

Dom

11

Mag

2014

Sono incazzata col mondo in questo momento!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Gola

Da un mese più o meno ho semsso di essere bulimica. Vomitavo tutti i giorni almeno 7-8 volte al giorno. Gola lacerata. Disfunzioni ovunque. I problemi arrivano ora. Dopo vario tempo che sono mancata a scuola, rientro, e i miei compagni, teste di cazzo, sapendo la situazione, non fanno altro che ripetermi che ho la pancia, le coscia grosse, che sono grassa ecc... Sono alta 1,70 e peso 53 chili. C'è in particolare un puttana di merda, R., che è molto più grassa di me, che non fa altro che dirmi "ma quanto mangi?" "hai le gambe grosse" "Io invece faccio i diguni, sto dimagrendo". Fa la zoccola con tutti ma è ancora vergine. E' una rompicoglioni immane, e non nego che mi dà fastidio quando le cose le vanno bene, perchè lei ha sempre il culo parato da mammina e papino, se ne fotte se gli altri stanno male, se ne frega di te, e se può pugnalarti alle spalle lo fa. Non ha imparato a farsi strada da sola. La odio! Lei si merita di essere un'obesa grave, con settanta chili in più a quelli che già ha. Glielo auguro con tutto il cuore, alla troia. L'altra cosa che mi fa incazzare a morte è il mio ragazzo. Mi trovo bene con lui, stiamo anche per andare a convivere a breve, ma ultimamente non è più attratto. Dice che mi ama, non lo metto in dubbio, ma il desiderio è calato. Prima quando aveva voglia mi prendeva e mi saltava addosso, a me piaceva, ora invece sono sempre io a chiederglielo. Sa che adoro il sesso orale e ha smesso di praticarmelo. Io gliel'ho sempre fatto invece, con entusiasmo, perchè mi piace quando sta bene. Lo sa come è andata la storia della bulimia, e io sto cercando di riparare, mi curo tantissimo, sempre depilata, capelli curati, metto creme di tutti i tipi per la pelle. Ma non mi fa sentire bella, attraente e amata. Mi sento uno schifo. Stasera mi sono anche abboffata per il nervoso. Non posso andare avanti così. Non voglio ingrassare e darla vinta a R. Non voglio che il mio ragazzo pensi che ci sia ricaduta dentro. MI viene da piangere, non so come fare... 

Mer

07

Mag

2014

sei un ragazzo senza palle!

Sfogo di Avatar di ursula85ursula85 | Categoria: Ira

Devi piantarla di sottometterti come un cagnolino ai capricci di gente che non fa altro che giudicare ogni ora del giorno, ogni azione che fai, ma è possibile che tu non lo capisca da solo???!!! tanto qualsiasi azione farai sarai sempre deriso e sparlato tra loro! quindi ora sta a te decidere quanta importanza dare a persone di quel tipo! Capirei se fossero tuoi suyperiori o datori di lavoro, ma cavolo, sono solo compagni di classe! che importanza vuoi che abbia il giudizio di gente che da un anno a questa parte probabilmente non rivedrai più.

io ti amo per ciò che sei, quindi per piacere, comincia a farlo anche tu!

un ultima cosa: se uno offende la tua ragazza, come minimo dovresti incazzarti, e invece tu no. Te ne stai li zitto zitto a quardare in basso, a volte, veramente, mi sentirei più al sicuro tra le braccia di un'ameba.. 

Tags: ragazzo

Mer

26

Mar

2014

Adesso,

Sfogo di Avatar di DadaDada | Categoria: Ira

a costo di essere ripetitiva e di suonare eccessivamente autoreferenziata, spiegatemi, gentilmente: è forse una domanda da fare "ma il tuo ragazzo guadagna abbastanza?"?????? Non solo volete sapere se lavora, che lavoro fa e via discorrendo, volete anche sapere se è in grado (nella vostra ottica malata!) di farmi regali costosi o di pagarmi ogni singola cazzata!
Fermo restando che, visto che da quell'orecchio non ci sento, ho finto di non aver sentito la domanda, ora rosico perchè avrei voluto urlarvene di ogni!
Il mio ragazzo è in difficoltà economiche, ok... Cosa devo fare, quindi, sfancularlo e leccare il culo al primo gallo dalle penne d'oro che passa per strada? Non penso proprio, ciccie...
Però, difficoltà economiche o no, ha tanti modi veri per farmi capire che a me ci tiene: mi fa ridere e mi solleva il morale quando mi sente stanca al telefono, mi stringe la mano e me la bacia anche senza motivo quando camminiamo per strada, semplicemente perchè si sente di farlo. Quando mi fa un regalo me lo fa in maniera estemporanea (che poi è motivato dal fatto che ancora non abbiamo "date ufficiali" son cazzi nostri!) e me lo fa perchè sa che potrebbe farmi piacere e conosce i miei gusti (e credimi, credo di aver apprezzato più io il fumetto che mi ha regalato sapendo che per i fumetti di Bonvi divento matta che non tu il tuo regalo da 200 e passa euro che gli hai strazzato i maroni per mesi, stizzendoti perchè non l'hai avuto subito!) e così faccio io, quando andiamo a mangiare qualcosa fuori o a bere un caffè non è obbligato a pagare sempre lui (o smezziamo il conto o ci alterniamo, è giusto così!). Ma come fate a non sentirvi a disagio nel farvi pagare ogni cosa, illudendovi anche che sia una dimostrazione di galanteria e di affetto?! Ma vi rendete conto che, oltre a sfinire il ragazzo, questi comportamenti sono il preludio a una condizione di dipendenza economica? Forse sono eccessiva (mi hanno educata così, sorry...), ma non ci vedo nulla di romantico nel vedere coppie in cui è solo il ragazzo a pagare, a fare regali costosi come se fosse un obbligo... Anzi, lo trovo piuttosto sgradevole! Poi ognuno ha le sue idee, chiaro, se vuoi farti pagare anche il caffè alle macchinette per una questione di principio della serie "è l'uomo a provvedere ai miei bisogni" cazzi tuoi, ma è ridicolo e meschino che su questo metro di giudizio riteniate che il mio ragazzo non sia "appetibile" come partito! Fate pure le mantenute, io continuerò a crogiolarmi nella dolcezza disarmante che dimostra di avere il mio compagno!
(p.s. ha degli occhi castani meravigliosi e dolcissimi, fanculo a voi e ai vostri discorsi su quanto siano banali i ragazzi con gli occhi scuri!)

Sab

15

Mar

2014

Fidanzato straniero, mi manca e sono sempre triste e sola!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Il mio ragazzo è tedesco e abita ad Amburgo, e ci possiamo vedere solo una volta al mese. Ho 19 anni, dovrei uscire e divertirmi, invece penso tutto il giorno a lui, perchè mi manca come l'aria ed è una sofferenza non averlo sempre qua! Perchè l'amore mi ha giocato uno scherzo simile? Perchè un amore a distanza? Quanto invidio quelle coppiette che si possono vedere tutti i giorni.

Lun

03

Mar

2014

Fastidioooooooooo

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

C'è una cosa che odio profondamenteeeeeeeeee...il mio ragazzo ogni due per tre pubblica sul suo profilo di facebook foto di playamate di playboy! Tra noi va tutto a gonfie vele (sesso compreso), ma stiamo insieme da poco e non voglio mettermi a questionare su cose così piccole. Mi sento amata in tutto ep er tutto, ma questa cosa veramente non la sopporto, mi fa sentire ocme se in realtà io non fossi abbastanza e on mi piace. Ma non se le può guardarelui in privato? Questo non mi darebbe fastidio. Ragazzi, uomini, datemi una mano a capire...ma non capisce che davanti ai nostri amici comuni forse non è il massimo nei miei confronti? O mi sta facendo troppe pare per niente? Aiutatemi perchè non so se parlargliene o no. Maschietti, fatevi sentire! Grazie