Tag: ragazzo

Dom

02

Nov

2014

E quindi così ti avrei tradito?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ho un ragazzo coglione.

Abbiamo lavorato dalla mattina prestissimo e abbiamo staccato che erano quasi le 4, torniamo a casa e 'gentilmente' mia madre (la suocera) ci offre da mangiare a tutti e due, se vogliamo.

Io famelica accetto al volo un boccone e non me lo faccio ripetere 2 volte.

Ho sepellito l'ascia di guerra, ero stanca, avevo fame, e non è nel mio stile rifiutare un invito a pranzo. Se non ce l'ho con mia madre in questi giorni, perchè mai devo rifiutare? Mi andava bene di mangiare con loro.

E no, alla fine lui s'incazza con me perchè l'ho tradito andando a mangiare con i miei. Potevi venire anche tu, ma noooo facciamocelo pesare alla morosa che è stanca anche lei e ne ha piene le palle tanto come te.

Gli ho anche proposto che appena tornavo (2 piani di scale) gli preparavo una carbonara.

Lui ribatte che potevo portare dalla cucina di mia madre alla nostra quel che lei aveva cucinato.

Boh. Tutte le occasioni sono buone per mettermi il muso.

Ven

31

Ott

2014

Silenzio e imbarazzo, non sara' piu' lo stesso

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Adesso la situazione e' imbarazzante per me.

Abbiamo iniziato a parlarci molto all'inizio di quest'anno e penso che tu provavi qualcosa per me e anche io provavo qualcosa per te. Siamo usciti una volta, era un appuntamento. Mi hai messo un braccio attorno alle spalle e abbiamo guardato la luna per tutta la serata dopo aver guardato un film. Non era un'uscita da amici.

Poi tu hai iniziato a parlarmi di altre ragazze e allora io ho lasciato stare, dopodiche' tu hai conosciuto una ragazza. Hai smesso di scrivermi, di cercarmi. Mi hai fatto soffrire, molto.

Ero pronta a voltare pagina ma tu sei tornato, chiedendomi scusa per avermi trattato male. Ti ho perdonato, ma forse non avrei dovuto.

Dopodiche' abbiamo iniziato a scriverci di nuovo, molto, ogni giorno come facevamo all'inizio. Siamo usciti un paio di volte, sembrava che ci fosse qualcosa tra di noi. Ci siamo tenuti la mano una sera per tutto il tempo. Dopo quella sera tu mi hai chiesto se volevo uscire ancora una volta e penso che sapevamo entrambi che cosa stava per succedere. Non accadde nulla quella sera. Non parlammo piu' di quelle due uscite, del fatto che a entrambi era probabilmente piaciuto tenersi per mano e che volevamo qualcosa di piu'.

Siamo capitati nella stessa classe, tu hai iniziato a parlarmi delle nostre compagne di classe, io mi fingevo interessata mentre ero nella confusione totale. Hai iniziato a fare amicizia con altre ragazze.

Io ero gelosa. Tu cercavi di parlarmi ma io ero fredda con te. 

Continuavamo a scriverci. Poi un giorno tu hai smesso di scrivermi per primo e io, per paura di annoiarti non ti scrivevo. Silenzio per due settimane.

Una mattina, non ce l'ho fatta e mi sono sfogata: perche' ti comporti cosi? Come se io non ti importassi ecc.

Ammetto che sono stata troppo dura con te ma ero arrabbiata e stanca di essere innamorata di te. 

la tua risposta: 

" Ho l'impressione di essere solo un peso per te, ogni volta devo sempre io prendere l'iniziativa. Devo sempre io scriverti per primo,  parlarti per primo o semplicemente a salutarti per primo. Lo so che sei introversa, ma come faccio io a capire se tu ci tieni o se ti annoio e basta?"

In quel messaggio hai scritto la parola "amica"... Odio questo termine detto da te.

"Sei un'amica fondamentale. Mi piaci come persona e come ideali. Siamo simili per diversi aspetti e spero che la nostra relazione continui e fiorisca in futuro. Ma per fare cio' c'e' bisogno di fare uno sforzo da entrambe le parti"

" Ho l'impressione che a volte svanisci, come un fantasma, non sento la tua presenza" 

OK

 Il problema sono io. L'ho capito.

Adesso sto cercando di aprirmi di piu' ma tu adesso mi chiudi la conversazione prima che possa neanche iniziare.

Cosa devo fare? Mi sono confessata troppo tardi? Sei ormai stanco?

I consigli sono i benvenuti, grazie! 

Sab

11

Ott

2014

"La gente ti guarda!" anche io fisso la gente, what is the problem?

Sfogo di Avatar di VperVendemmiaVperVendemmia | Categoria: Altro

Purtroppo madre natura quando mi ha creato ha deciso che questa bimba dovesse avere i denti storti, gli occhi svergoli, le orecchie a sventola, i brufoli ecc ecc... ma fortunatamente ho un corpo decente. Non ho forme da mettere in evidenza, ma neanche da nascondere.

Quindi posso permettermi di vestirmi come preferisco, restando nei limiti della decenza e del buongusto.

Oggi indossavo degli stivali, leggins neri, un vestito intero marroncino che arriva a mezza coscia. In fondo, ha come ornamento un pizzo dello stesso colore. Nella parte superiore è identico ad una canottiera, senza maniche ma con i bordini del pizzo. Una sciarpa (che mettevo e toglievo, a seconda se avevo freddo) e per coprirmi le spalle una giacchetta di finta pelle. Scollature non ce ne sono, l'attaccatura del seno non si vede perchè il collo del vestito è a circa 4 dita dal mio collo. Guardando solo il busto, sembra una canottiera qualunque.

 

Poi arriva il mio moroso che mi sclera addosso perchè la gente mi guarda. Mi guarda da fuori, io sono dentro la macchina e purtroppo siccome la giacca è un pò scomoda per guidare, l'ho tolta e messa sui sedili.

Io considero l'auto un'estensione della mia casa. In auto, se qualcosa mi dà fastidio lo tolgo. Restando nei limiti della decenza. Non mi si vedono le tette (ahah quali tette poi?) sbucano solo le braccia, le gambe sono coperte, il busto pure.

Solo collo e braccia, e mentre guidi non si vede nient'altro da fuori, considerando che pioveva a secchiate, i vetri erano bagnati e appannati.

La gente ti guarda! Capirai, io stessa fisso la gente e osservo come stà vestita, e ne ho viste millemila vestite come me, con addosso la giacca. Ma mentre guido la tolgo, mi infagotta e non riesco a far le manovre. Che problema c'è?

Ho visto pure un vecchio in bici che ti fissava

E quindi? Forse fissava il devasto delle botte megalitiche che ho sulle fiancate?  

Non gli và bene se mi vesto da donna. Lui mi ha conosciuta che vestivo solo jeans lunghi anche a 40 gradi e le canottiere avevo paura di metterle. Poi ho capito che vestendomi in un altro modo stò più comoda e non stò neanche poi così male da non potermi permettere di indossare determinati capi che usano tutti.

Peso 62 chili e supero il 1.65, questo mi basta per concludere che sono ok.

Non girerò mai nuda, non metterò mai scollature profonde, nemmeno le minigonne.

Cosa c'è che non và?

Devo indossare il burqa? se indossassi la tenuta fosforescente da lavoro la gente mi guarderebbe lo stesso.

Ah no, è perchè sono donna e allora agli uomini vengono i pensieri zozzi.

Accetto i consigli, son d'accordo se mi dici che una cosa non mi stà bene perchè non sono un mago negli abbinamenti. Mi arrangio come posso, non spendo cifre in abbigliamento.

Ma và bene, aspetterò i 50 anni a vestirmi in maniera più femminile, così son sicura che sarò vecchia e sfatta, farò troppo schifo e la gente non mi guarderà per evitare i conati di vomito.

Il giorno che sono invitata a un matrimonio dovrò venire in Jeans e maglietta? E se siamo ad agosto dovrò mettere abito lungo e calzamaglie?

Ma soprattutto: non mi azzardavo ad uscire dall'auto senza mettermi la giacca sulle spalle perchè mi sentivo scoperta e pioveva, la toglievo solo quando dovevo guidare e in auto ci siamo solo io e lui. Dove è il problema?

 

Mar

07

Ott

2014

il mio ragazzo si sta ingrassando

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Gola

Quando l'ho conosciuto aveva gli addominali e un bel fisico scolpito, due belle spalle aperte e faceva sempre esercizi a casa con i numerosi attrezzi che ha.

Sono passati quattro anni ed è cambiato molto. Non so quanti kg ha messo su, però il collo si è ingrossato, gli addominali spariti ed è arrivata la pancia. Sembra un tronco. Nel senso che il fisico non si capisce più com'è ..è tutto d'un pezzo. 

Si lamenta lui stesso di essere ingrassato ma non fa nulla per cambiare, anzi, mangia ancora di più.

A volte mi vergogno al ristorante o al pub perchè mangia: antipasto, primo, secondo, a volte contorno, e dolce, caffè e amaro.

Io invece prendo solo o l'antipasto e il primo, o il secondo e un dolce.

Per la pizza prende sempre quella piena di ingredienti e prima di mangiarla si prende anche tante polpettine, patatine, cose così. Poi prende il dolce, caffè o altro.

Idem quando andiamo in un pub si prende anche due cheeseburger! Cose da pazzi, secondo me.

mangia come un matto e poi dice di sentirsi pieno.

Ho provato molte volte a farlo ragionare, ma non mi ascolta o finge di farlo, e la volta dopo tutto torna come prima. Anche i camerieri si stupisco e gli dicono "guarda che è abbondante eh"

Ho cercato di approfondire il discorso e sono arrivata a capire che lui non è che abbia sempre fame, ma è ingordo. Se vede un menù con cose buone vorrebbe mangiarle tutte.

Come un bambino insomma!

Ma non può andare avanti così..per la sua salute soprattutto e anche esteticamente.

Quando è a casa da solo mangia anche due etti di pasta e con tantissimo condimento. Non mangia mai frutta e verdura. Non capisce nulla, in più da bere prende sempre la birra..e ne beve molta.

Non capisce un cazzo e non mi attrae più, non mi fa sesso a guardarlo. Ha le gambe grosse, il collo grosso, in più non è neanche alto!

come faccio a farlo ragionare? io lo amo 

Mar

07

Ott

2014

sbaglio a chiamarlo fidanzato?

Sfogo di Avatar di bimbadolcebimbadolce | Categoria: Invidia

Quando si chiama qualcuno con l'appellativo "il mio fidanzato"? Quando si sta per sposarsi? 

 Dovrei chiamarlo moroso/ragazzo quindi?

E' una scemata lo so, ma oggi tutti hanno riso quando ho detto il mio fidanzato. Dicendo: oh ma che ti devi sposare?!

-.- e poi ho l'anno al dito, un solitario..quindi rosiconi dei miei colleghi state zitti  :-P

Mer

01

Ott

2014

si fida troppo: è un bene o un male?

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Salve. La questione può sembrare stupida ma un pò mi fa pensare.

Il mio ragazzo ha un'immensa fiducia in me e nel mio amore nei suoi confronti. Una bella cosa voi direte.

E' geloso quando è il caso di esserlo. E' maturato molto in questi anni insieme, inizialmente era una testa calda..si agitava, faceva mille domande. Ora no. Se mi scrive qualcuno io glielo dico, e lui vuole sapere chi è, quando l'ho conosciuto, cosa mi ha scritto, cosa c'è stato tra noi ecc. E come ho risposto io.

Quando dico tutto lui si tranquillizza e mi fa: ah ok, fammi sapere se ti scrive ancora.

Stop.

Non si albera.

Io son diversa prima mi incazzo poi ragiono e poi capisco che mi son incazzata per niente. Anche se, ultimamente sto migliorando molto. Conto fino a 10 prima di parlare, e so misurare il mio stato d'animo.

Quando ci vediamo mi fa complimenti, ha voglia di fare l'amore con me, mi bacia appasionatamente anche in pubblico, mi coccola. Insomma sembra tutto perfetto..ma io ho paura di questa sua fiducia nei miei confronti forse perchè nemmeno io ce l'ho nei miei. Ahha.

Cioè non che lo tradirei, ma quel pizzico di non essere scontata mi piacerebbe.

C'è da dire che di carattere lui è rilassato di natura, tranquillo ecc. Quindi forse è tutto un'insieme.

Voi che siete distaccati dalla storia, come la vedete? Grazie e chi risponderà. 

Mer

01

Ott

2014

Non so se te ne rendi conto!

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Scusa una cosa...ma sei davvero disturbato a sto punto! Ti rendi conto che obbiettivamente hai fatto tutto tu? E hai ancora il coraggio di usare certi mezzucci per farmi sapere che mi odi? Si io ti odio, dopo che mi hai ingannata, mi hai fatto credere che anche tu mi volessi accanto a te, mi hai detto di aver perso il sonno a causa nostra per trovare un rimedio alla nostra situazione, e poi quando io la risolvo dicendoti che mi basta sapere che tu mi vedi con te anche nel prossimo futuro e che sono disposta a mollare tutto qui, ti tiri indietro? e saresti tu ad odiarmi? 

Fatti un esame di coscienza per favore! Mi hai trattata come una merda, sei sparito per settimane, e già mesi fa hai combinato un numero del genere...e io li ad aspettare come un'idiota! 

Mi dici 'Ci ho provato ma non ci riesco..Pensa per te' dopo tre settimane di silenzio...e sei tu che mi odi? Cosa dovrei fare, sentiamo? 

Ma come fai a pensare di essere nel giusto? Non sai nemmeno dire no di tua iniziativa, ho dovuto CHIEDERTELO! 

Mi sento abbandonata, sola, rifiutata e per niente rispettata...pensa a quel che hai fatto e rifletti su chi odia chi...per favore! 

Mer

01

Ott

2014

amore mio

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Ira

Cominci a rompere le palle. Sei ipocondriaco, noioso,  sempre stanco, vedi criminali e terroristi ovunque. Si sei intelligente e sai argomentare. Ma ti viene in mente che magari la gente dopo 9 ore di lavoro non ha sempre voglia di parlare di drammi, ma a volte di distrarsi con cavolate per staccare e allentare la tensione? Non so, un cinema, due battute, una birretta, e non sempre dibattiti politici o sociali...

So che hai ste fisse per via della tua infanzia ma allora vai in terapia anziché rovinarti la vita. 

Sei pesantissimo.  

Dom

28

Set

2014

Se non sono pazzi non mi piacciono, insomma.

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ciao a tutti!

Sono una ragazza di vent'anni e ho scoperto da poco questo sito fantastico; dopo alcuni giorni di "osservaizone" ho deciso di sfogarmi pure io.

Alloooora... breve riassunto della mia situation confusa: lo scorso marzo una sera ho conosciuto a casa di amici un ragazzo di un anno più grande di me. Lui ci ha provato subito spudoratamente con me (ma davvero, MOLTO spudoratamente) e devo dire che a me è anche piaciuto. Così il giorno dopo lui mi ha contattata su Facebook e abbiamo parlato.

All'inizio era tutto perfetto: ci sentivamo spesso, era sempre lui a cercarmi, mi chiedeva di vederci tutti i week end (anche se sempre in gruppo...) ed era particolarmente carino con me. Poi una sera alcuni nostri amici ubriachi hanno fatto parecchi guai e lui, seccato, se n'è andato senza neanche salutare. Abbiamo continuato a sentirci ma in modo più freddo, e comunque più raramente. Dovevo cercarlo sempre io e lui a volte neanche mi rispondeva.

Per alcuni mesi non ci siamo più né visti, né sentiti.

Poi un mese fa per puro caso siamo tornati in contatto e sembrava di nuovo tutto come all'inizio: lui carinissimo, conversazioni senza fine fino a tarda notte, discorsi anche abbastanza personali, lui che mi chiede di vederci ogni week end (ma anche qui, in gruppo). Così due sabati fa finalmente sembrava arrivato il momento di vederci dopo mesi e mesi; girando con compagnie diverse, però, incontrarci è stato impossibile. Così io a fine serata non mi sono più fatta sentire (mentre lui continuava a chiedermi dove stessi andando con i miei amici), salvo poi scusarmi una volta tornata a casa. Lui mi ha detto di stare tranquilla e che ci saremmo sicuramente visti le volte seguenti, ma poi... è diventato freddissimo. Risposte quasi monosillabiche, come se si sentisse obbligato, discorsi piatti, non scherzavamo manco più. Io ad un certo punto decido che è ora di tagliare i ponti ma non so come fare, anche perché lui nonostante tutto si ostina a scrivermi.

Poi ieri sera ci siamo incontrati per caso per strada. Lui subito è dovuto scappare per seguire i suoi amici, poi mi ha scritto per sapere se ero ancora in giro. Così alla fine ci siamo rivisti e abbiamo parlato, anche se per poco perché io dovevo tornare a casa.

Oggi quindi mi ha scritto e la freddezza della scorsa settimana sembra passata del tutto.

Ma qual è il suo problema? Perché mai perde/riprende interesse da un giorno all'altro? Secondo me è pazzo. XD

Oltretutto alcuni mesi fa un mio amico gli ha chiesto se gli interessavo e lui ha detto di no, ma poi un altro mio amico (che all'epoca non conoscevo neanche) mi ha detto: "Ma veramente io sapevo che lui ti veniva dietro, ma che poi non era andata a buon fine".

 

Mer

24

Set

2014

Non sono più innamorata

Sfogo di Avatar di Anonimo | Categoria: Altro

Ragazzi, più che uno sfogo, io ho una domanda. E' giusto lasciare un fidanzato con cui stai da 8 anni e mezzo, bravo, intelligente, fedele, non violento, aperto mentalmente, prestante (ma non passionale) solo perché non si è più innamorati? Con lui ci stavo bene, uscivo e mi divertivo ma era mammone (a 30 anni) e superficiale. Per lui uomo prestante = uomo passionale ma non è vero!!! Lui non ci pensava affatto a convivere insieme. A casa con la mammina stava (e sta) benissimo. Gli volevo bene, con lui mi divertivo ma ho capito che non ne ero innamorata. Ho sempre guardato gli altri uomini e mi è sempre piaciuto essere corteggiata dagli altri. Tante volte ho voluto lasciarlo in questi anni, ma lui non voleva e mi chiedeva di continuare a provare a stare insieme. Ma dopo aver fatto un'esperienza lavorativa in un'altra città, ho capito, con la lontantanza, che non avevo interesse a stare con lui. Quando sono presa da mille impegni di lui non m'importa nulla. Che cosa triste! Secondo voi ho sbagliato? Ora sono sola e senza amici, il sabato sera sono sempre a casa! Ma non potevo stare con una persona solo per questo. Il problema è che lui non lo capisce! Uffa, vorrei tanto un nuovo lavoro in una nuova città (ora sono in uno squallido villaggio con i miei) e rifarmi una vita. Mi pento di non averlo lasciato prima. Ma all'epoca ero ingenua e non riuscivo a capirmi. Voi che pensate?